Autore: redazione

4 Luglio 2019 0

Cassino: Minacce, estorsione e lesioni. Due persone in manette

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Emesso dalla Procura della Repubblica il fermo di indiziato di delitto nei confronti di due persone, un 18enne ed un 47enne di Cassino. Dalle risultanze investigative dei carabinieri del Norm, emerge che in particolare il 18enne sia responsabile di spaccio di stupefacenti in concorso, estorsione aggravata in concorso, danneggiamento a seguito di incendio, aggravato e in concorso, danneggiamento aggravato e in concorso, incendio aggravato e in concorso e detenzione e porto in luogo pubblico di bottiglia incendiaria. Invece per il 47enne accusa di estorsione aggravata in concorso e lesioni personali aggravate. I due costringevano due vittime a consegnare loro la somma di euro 200 a fronte di un debito di euro 420 con violenze e minacce come incendiare la porta d’ingresso dell’appartamento e danneggiare l’auto. La vittima veniva anche colpita con un pugno. I due malviventi sono stati rintracciati a Cassino dopo alcuni giorni di ricerche. Foto d’archivio

4 Luglio 2019 0

Latina, Maltrattamenti in famiglia, un 51enne allontanato dall’abitazione

Di redazione

Polizia di Stato – Questura di Latina:Un uomo viene allontanato dalla casa familiare per minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia con sequestro cautelativo delle armi. Nel corso dell’attività di prevenzione e controllo del territorio, alle ore 20.30 circa di ieri, un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto presso un’abitazione in quanto era pervenuta al 113 richiesta di intervento per lite ed aggressione in atto. Giunti immediatamente sul posto, i poliziotti hanno trovato in strada una donna con la figlia minore. La donna ha raccontato agli agenti di aver avuto pochi istanti prima una violenta lite con il marito per futili motivi, nel corso della quale l’uomo, armato di fucile, aveva minacciato di morte sia lei che la figlia minore della coppia. Visto lo stato di agitazione delle due donne , è stato richiesto l’intervento immediato del 118 per le cure del caso. I poliziotti hanno raggiunto l’uomo nell’abitazione che ha confermato i fatti. Intanto gli operanti hanno effettuato una perquisizione dell’appartamento e hanno ritrovato nella camera da letto, 5 fucili regolarmente detenuti dall’uomo. In sede di denuncia, la donna ha raccontato che le minacce, gli scatti d’ira, le percosse e le violenze si protraevano già da tempo e che a causa dei continui soprusi posti in essere dal proprio marito, viveva in uno stato di soggezione, manifestando timore e paura per la propria incolumità, e per tale motivo aveva chiesto ospitalità al proprio fratello. A carico dell’uomo è scattato un provvedimento di allontanamento urgente dalla casa familiare, con il divieto di avvicinarsi alla persona offesa. Nei confronti dello stesso veniva inoltre disposto il Sequestro Cautelativo dei 5 fucili e del relativo titolo autorizzatorio. Foto d’archivio

29 Giugno 2019 0

Palio di Aquino. Stasera contrada Canapine apre le danze

Di redazione

Si parte questa sera con le tradizionali manifestazioni di preparazione al Palio di Aquino che vedrà il suo atteso svolgimento il prossimo fine agosto, inizio settembre . Giunto alla sesta edizione, il Palio vede ogni anno affrontarsi otto contrade della città. Questa sera in contrada Canapine ci sarà spazio per degustazione della ottima pizza fritta con tante varianti di farcitura, poi pennette all:arrabbiata e panini. E infine tanto divertimento. Un’occasione per iniziare a vivere le emozioni del Palio dunque. L’evento si svolgerà presso via Aldo Moro, piazzale case Fiat. Nelle prossime settimane tutte le altre contrade daranno vita alle altre serate di festa. N. C.

29 Giugno 2019 0

Inseguimento nella notte a Sgurgola. Due malviventi abbandonano un’auto appena rubata

Di redazione

Nella scorsa notte, a Sgurgola, i militari del NORM – Aliquota radiomobile della Compagnia Carabinieri di Anagni, nel corso del servizio di controllo del territorio, a seguito di richiesta di intervento per un segnalato furto in abitazione, hanno intercettato sulla via morolense un’autovettura Land Rover Freelander con due persone a bordo, che alla vista dei militari si davano ad una precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento, i due malviventi abbandonavano l’auto dileguandosi a piedi nelle campagne limitrofe, facendo perdere le loro tracce. Foto d’archivio

L’autovettura che risultava essere stata asportata al proprietario dell’abitazione, unitamente a circa 150 euro in contanti, veniva recuperata e restituita al legittimo proprietario.

29 Giugno 2019 0

Finisce nella rete della polizia dopo 4 anni grazie ad un’impronta

Di redazione

I fatti risalgono al gennaio del 2015 quando un esercizio commerciale della zona bassa di Frosinone, particolarmente attivo nel settore dell’intrattenimento per bambini, fu oggetto di un rilevante furto. Sul posto all’epoca dei fatti personale della polizia scientifica a seguito di accertamenti riuscì ad estrapolare un’impronta a cui tuttavia non si potette attribuire un nome e cognome. A distanza di anni, nelle recenti settimane, a margine di un controllo e foto segnalamento effettuato dalla a Fiumicino nei confronti di un 32enne romano indagato per furto con destrezza, all’interno del Terminal aeroportuale, è stato possibile identificare il soggetto la cui impronta palmare è perfettamente corrispondente a quella rilevata dalla polizia scientifica. Per lui è scattata la denuncia in stato di libertà per furto. Foto d’archivio

29 Giugno 2019 0

Pozzilli, grave incidente. Tratto stradale ss 85 chiuso

Di redazione

Nrl primissimo pomeriggio di oggi si è verificato un brutto incidente sulla strada statale 85 “Venafrana”. Si tratta du uni scontro frontale. Il tratto stradale risulta essere provvisoriamente chiuso in entrambe le direzioni. Si tratta del km 28,100 a Pozzilli (IS). Tre persone sono ferite in modo grave. Sul posto sono presenti il personale di Anas e delle Forze dell’Ordine per ripristinare la circolazione il prima possibile. Prestare attenzione per chi intenda percorrere tale tratto.

29 Giugno 2019 0

Controlli dei Nas. Chiuso un ristorante a Gaeta

Di redazione

Inizio d’estate all’insegna di massiccia attività di controlli da parte dei Nas di Latina. I Carabinieri del N.A.S. di Latina sono stati impegnati in attività ispettive che hanno riguardato Night Club, Pub e ritrovi notturni della movida di alcune città della provincia del sud pontino. A Terracina, Fondi e Gaeta sono stati effettuati , nell’arco di un recente servizio notturno preordinato, complessivamente n.7 controlli a quattro Pub , due Ristoranti ed a una Rivendita di alimenti etnici. I militari del N.A.S. hanno elevato sanzioni amministrative (a causa di riscontrate violazioni di natura igienico-sanitaria, di pulizia e manutenzione strutturale dei locali produttivi ispezionati e di mancato rispetto della normativa inerente la tracciabilità degli alimenti) per complessivi 9.000 euro. In particolare a Gaeta, con la collaborazione di personale ispettivo del servizio di prevenzione dell’Asl LT, veniva chiusa immediatamente l’attività di un ristorante per gravi carenze igienico-strutturali della cucina, fino alla risoluzione delle carenze rilevate. Nel contempo, sempre nella stessa struttura ristorativa, gli ispettori del N.A.S. procedevano al sequestro di  circa 50 kg. di vari prodotti alimentari per i quali il ristoratore non era in grado di fornire alcuna documentazione o indicazione inerente l’origine e la provenienza ai fini della tracciabilità. Il valore degli alimenti sequestrati -destinati a sicura distruzione- e del ristorante chiuso  supera i 310.000 euro; le sanzioni amministrative erogate al  titolare ammonteranno ad un cifra complessiva pari a 2.500 euro. Foto d’archivio                      

28 Giugno 2019 0

Gaeta: cambio al vertice della Guardia Costiera. Il comandante Vaiardi cede l’incarico al capitano di fregata Giorgi

Di redazione

Questa mattina, ha avuto inizio la cerimonia di passaggio di consegne del Capo del Compartimento marittimo e Comandante della Capitaneria di porto di Gaeta.

Il comandante Andrea VAIARDI, dopo oltre due anni alla guida del Compartimento di Gaeta, ha, così, ceduto l’incarico al Capitano di Fregata Federico GIORGI proveniente dalla Capitaneria di porto di Viareggio.

Nel suo discorso di commiato il comandante Vaiardi ha ringraziato tutte le autorità civili, militari e religiose e tutti i colleghi delle Forze di Polizia per l’apporto sinergico che con l’impegno di tutti si è riuscito a realizzare. Infine, ha rivolto un ultimo sentito ringraziamento al proprio personale, sottolineandone l’importanza del ruolo e della condivisione degli obiettivi.

La cerimonia di cambio di comando, svoltasi alla presenza del Direttore marittimo del Lazio – Capitano di Vascello Vincenzo Leone – ha visto inoltre la partecipazione del Prefetto di Latina Maria Rosa Trio e delle massime autorità militari, civili e religiose della provincia pontina.

Nella piazza dedicata al Corpo delle Capitanerie di porto, luogo della cerimonia, dopo la pronuncia della formula di riconoscimento con la quale è stato investito ufficialmente del nuovo incarico, il comandante Giorgi, sottolineato il rilevante patrimonio storico, culturale e naturalistico del Compartimento marittimo di Gaeta, ha poi espresso la propria fierezza per il nuovo prestigioso incarico a capo della Guardia Costiera di Gaeta e l’obiettivo di mantenere l’Autorità Marittima al centro di tutte le attività connesse agli usi civici e legali del mare, lo “sportello unico” al quale il cluster marittimo possa continuare a rivolgersi.

Massimo sarà l’impegno, ha continuato il Comandante Giorgi, a proseguire nel rapporto eccellente di reciproca collaborazione istituzionale, in tutte quelle attività congiunte che si renderanno necessarie per fornire una pronta ed efficace risposta all’utenza ed accrescere il senso di fiducia e di “prossimità” tra Istituzioni e cittadini.

Toscano d’origine, il Comandante Giorgi proviene da Viareggio dove ha lasciato l’incarico di Comandante in seconda della locale Capitaneria di porto.

La precedente esperienza di Comando lo ha visto impegnato come Comandante dell’Ufficio Circondariale marittimo di Porto Santo Stefano (2008-2010).

Laureato in Giurisprudenza, il neo Capo del Compartimento marittimo ha svolto successivamente a Roma l’incarico alle dirette dipendenze del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera.

28 Giugno 2019 0

Disturbato mentre ruba monetine dalla Fontana di Trevi, sferra una testata al vigile urbano

Di redazione

Roma – È stato disturbato mentre tentava di raccogliere le monetine nella Fontana di Trevi. Non l’ha presa per niente bene un uomo italiano di 44 anni che, anzi si è scagliato contro la polizia locale. È stato poi arrestato. Il fatto é avvenuto ieri sera a Fontana di Trevi intorno alle ore 19,30 quando una coppia di agenti, nel consueto servizio di controllo in piazza Trevi, ha sorpreso un uomo che tentava di prelevare le monetine dal fondo della fontana. Durante i tentativi di farlo desistere dal suo intento e fermare la sua azione illecita, il quarantaquattrenne, ha iniziato ad insultare e minacciare gli operanti passando poi a colpirli con calci e pugni, sferrando una testata ad uno degli operanti. L’uomo, con numerosi precedenti, è stato tratto in arresto. Nei suoi confronti si è proceduto anche per il reato di danneggiamento per aver provocato danni all’auto di servizio.

L’arresto è stato convalidato questa mattina dall’Autorità Giudiziaria, all’esito del processo con rito direttissimo. Foto d’archivio

28 Giugno 2019 0

Incendio Mecoris, riunione in Provincia questa mattina.

Di redazione

Si è tenuto in mattinata con la partecipazione attiva delle parti coinvolte il tavolo tecnico-operativo sull’incendio Mecoris convocato dal consigliere con delega all’ambiente Vincenzo Savo.

Alla riunione erano presenti, oltre al consigliere Savo, il Direttore Generale Michela Micheli e il dirigente del settore Ambiente della Provincia di Frosinone Tommaso Secondini, il presidente del consiglio provinciale Daniele Maura, l’assessore all’ambiente del Comune di Frosinone Fabio Tagliaferri, i rappresentanti di Arpa Lazio con la dottoressa Cintoli, del dipartimento politiche ambientali della Regione Lazio, il Comandante dei Vigili del Fuoco di Frosinone Alessandro Gabrielli, la Asl di Frosinone con il dottor Giancarlo Pizzutelli e con il dottor Roberto Petrucci, il presidente dell’Ordine dei Medici Fabrizio Cristofari, la dottoressa Giuseppina Bonaviri e la Polizia provinciale.

“L’incontro – hanno spiegato i presenti – ha lo scopo di mettere attorno allo stesso tavolo tutti gli attori che a vario titolo rientrano in questa questione, con il compito di acquisire informazioni dirette e portarle a conoscenza dei cittadini. Sarà un tavolo che verrà riaggiornato per garantire notizie costanti”.

Tutti gli enti presenti hanno spiegato le azioni i gli interventi che stanno portando avanti e che intendono realizzare nel prossimo periodo: dalla fase delle analisi a quella dei controlli, soprattutto per tutelare la salute dei cittadini e il ciclo alimentare.

Inoltre, rispetto ai timori della cittadinanza sulla presenza di amianto, è stata data rassicurazione sulla tipologia di attività che non riguardava lavorazioni nel sito. L’Arpa ha informato che i livelli di diossina rientrano nei parametri dell’OMS e che continuerà l’azione di monitoraggio. I vigili del fuoco, infine, hanno informato che stanno completando l’opera di smassamento dei rifiuti e che sul sito sono presenti ancora piccoli focolai che entro oggi verranno definitivamente spenti.

È intenzione della Provincia coinvolgere anche le Associazioni presenti sul territorio per illustrare dettagliamene i risultati del tavolo tecnico , raccogliendo proposte che emergeranno dall’incontro che verrà convocato a breve.