Categoria: Casoli

4 settembre 2013 0

Sorpreso dai carabinieri ad innaffiare le piante di marijuana, 50enne in manette a Casoli

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Venti piante di canapa indica coltivate a due passi del Fiume Aventino, in località Piana del Molino, sono state scoperte e poste sotto sequestro, ieri sera, dai Carabinieri della Stazione di Casoli. In manette, con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti, è finito il proprietario della piantagione, R.M., 50enne noto alle Forze dell’Ordine, sorpreso dagli uomini dell’Arma proprio mentre era intento ad innaffiarla. La scoperta è stata possibile grazie ai servizi perlustrativi che, quotidianamente, i militari dell’Arma attuano nel territorio del Comune di Casoli. L’uomo, infatti, era riuscito a realizzare la sua piantagione in un luogo impervio, circondato da vegetazione ad alto fusto e quindi non visibile dalla strada e allo sguardo indiscreto dei passanti. Una zona non di rado frequentata dai bracconieri che, per giorni, i militari hanno tenuto sotto controllo al fine di individuare il proprietario delle piante. Ieri sera, approfittando del buio, il 50enne ha raggiunto la località e proprio mentre si apprestava ad innaffiare la sua piantagione è stato bloccato dai Carabinieri che lo attendevano. Nella sua abitazione di Sant’Eusanio del Sangro (CH) i militari dell’Arma hanno poi rinvenuto anche 70 grammi di semi di cannabis, 60 grammi di marijuana già essiccata ed un bilancino di precisione. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Lanciano.

19 gennaio 2013 0

Vende biglietti per la partita Pescara-Juventus, 40enne incassa e si dilegua

Di redazione

E’ stato identificato dai Carabinieri di Casoli l’autore di una truffa avvenuta lo scorso Novembre ai danni di un 29enne del posto. Le indagini degli uomini dell’Arma erano scaturite dalla denuncia della vittima che, dopo l’accaduto, si era rivolta ai militari per chiedere aiuto. Il giovane aveva spiegato ai militari di aver acquistato, per se e per i suoi amici, 10 biglietti per l’incontro di calcio Pescara – Juventus al prezzo di 600 euro ma di non averli mai ricevuti poiché il venditore era sparito senza farglieli mai recapitare. L’acquisto, stando al racconto del 29enne, era avvenuto mediante una “ricarica” di una carta postepay le cui coordinate gli erano state fornite dallo stesso venditore telefonicamente. Il giovane infatti aveva spiegato ai carabinieri di non aver mai incontrato la persona che gli avrebbe dovuto vendere i biglietti ma di averci parlato sempre al telefono. Sulla base delle indicazioni fornite dal giovane i Carabinieri della Stazione di Casoli hanno avviato delle indagini riuscendo ad identificare l’autore della truffa, un 40enne di Pescara, nei cui confronti è quindi scattata una denuncia in stato di libertà con l’accusa di truffa.

17 dicembre 2012 0

Rubano fili metallici in un vigneto a Casoli, quattro rumeni in manette

Di redazione

Quattro rumeni, questa notte, sono stati arrestati dai Carabinieri mentre rubavano i fili di ferro di un vigneto in ristrutturazione, ubicato nei pressi di Casoli. A dare l’allarme al 112 è stato il proprietario del terreno, un uomo di 64 anni, che ha sorpreso i malviventi mentre erano all’opera. I militari della stazione di Casoli e Palena, intervenuti in pochi minuti, sono riusciti a bloccare i rumeni, un 29enne, un 27enne, e due 25enni, prima che riuscissero ad allontanarsi a bordo di due furgoni. Gli arrestati erano equipaggiati con fari da minatore per poter meglio lavorare nell’oscurità. Nella circostanza, all’interno dei furgoni, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto altro materiale ferroso e arnesi da scasso, tra i quali un trapano con inserita una punta per forare il legno, verosimilmente utilizzabile per effettuare fori in prossimità di serrature, in occasione di furti in abitazione. Arrestati con l’accusa di furto aggravato, possesso ingiustificato di grimaldelli e gestione illecita di rifiuti, i rumeni sono stati processati, per direttissima, questa mattina, davanti all’autorità Giudiziaria di Lanciano che ha convalidato gli arresti, condannandoli all’obbligo di dimora presso i propri domicili e al divieto di uscire di casa dalle 18 alle 8.

19 ottobre 2012 3

Scontro frontale tra camion e moto, muore centauro 23enne

Di redazione

E’ drammatico l’esito dell’incidente di oggi pomeriggio sulla strada che collega Casoli a Fara San martino. Erano le 16 quando T. C. 23 anni di Lama dei Peligni era in sella alla sua moto e stava facendo ritorno a casa. Per una dinamica ancora tutta da chiarire sulla quale stanno lavorando i carabinieri di Lanciano, il centauro si è scontrato frontalmente con un camion che viaggiava in senso contrario. Uno schianto terribile che non ha lasciato speranze di sopravvivenza al giovane che è deceduto sul colpo. Inutili isoccorsi. I mezzi, quindi, sono stati posti sotto sequestro in attesa dell’esito della indagini. Ermanno Amedei

21 settembre 2012 0

La Guardia di Finanza sequestra a Casoli un’area di circa 10mila metri quadrati con rifiuti solidi speciali

Di admin

A seguito di rilevamento operativo da velivolo della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pescara, i finanzieri della Tenenza di Lanciano hanno sottoposto a sequestro un terreno di circa 10.000 Mq ove era giacente una notevole quantità di materiale eternit utilizzata per la copertura di capannoni, in stato di completo abbandono, con evidenti e gravi segni di rotture e lesioni dei pannelli-onduline depositati in maniera disordinata. La probabile presenza di amianto in tali pannelli potrebbe costituire altresì un grave pericolo per la salute pubblica e un grave inquinamento ambientale, considerando anche la presenza a pochi metri dal sito del fiume Aventino, nonché di piantagioni di uliveti e di vigneti. I finanzieri hanno proceduto alla denuncia alla Procura della Repubblica di Lanciano del proprietario del sito sottoposto a sequestro, per violazione alla normativa in materia di tutela ambientale, con particolare riferimento alle disposizioni che regolano la cessazione dell’impiego di amianto. L’operazione di servizio si incardina nell’ambito della costante attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti in genere e nello specifico nel settore della tutela ambientale e della salute pubblica ,che vede la sinergica e coordinata azione dei Reparti territoriali con specifiche missioni di volo degli elicotteri del reparto aereo del Corpo di Pescara che provvedono a costanti rilievi aerofotografici dei siti sensibili.

18 settembre 2012 0

Arrestati dai carabinieri di Casoli due giovani con il pollice verde: coltivavano marijuana in un’area demaniale del fiume Sangro

Di admin

Tra un trasporto e l’altro, tra una passeggiata ed una bevuta al bar, coltivavano ben altra passione, quella per la marijuana. Sono finiti così in manette, Giuseppe Consalvo, 22 enne e Domenico Impicciatore, 24 enne, entrambi di Perano. I Carabinieri della Stazione di Casoli e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano, nel corso di un mirato controllo perlustrativo si accorgevano che nel Comune di Altino, in località Selva, in un’area demaniale nei pressi del fiume Sangro, sorprendevano i due giovani intenti ad innaffiare la canapa indica, con una tanica da 20 litri d’acqua. Erano ben 9 piante, cresciute al punto di raggiungere l’altezza di circa 2 metri e mezzo che, desfogliate, raggiungevano il peso complessivo di circa 2,6 chilogrammi. Sequestrato il tutto e dichiarati in arresto per coltivazione di sostanze stupefacenti, sono stati sottoposti in regime di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo innanzi all’Autorità Giudiziaria di Lanciano.

11 giugno 2012 0

Autolavaggi automatici del frentano nel mirino dei ladri

Di redazione

Autolavaggi frentani nel mirino dei ladri. Anche questa notte un autolavaggio automatico ha ricevuto la sgradita visita dei malviventi che, per forzare le gettoniere ed accaparrare un misero bottino di un centinaio di euro, hanno procurato più danni che altro. L’impianto è quello di Casoli sul rettilineo nella zona Brecciaia. Questa mattina di buon ora, un cliente dell’autolavaggio ha notato la gettoniera forzata e ha dato l’allarme. E’ il terzo colpo allo stesso tipo di azienda nel giro di poche settimane.

11 maggio 2012 0

Maltratta i genitori e minaccia la vicina di casa a Casoli, 37enne denunciato

Di redazione

Le cose, evidentemente anche a causa del suo caratteraccio, negli ultimi tempi non gli stavano andando troppo bene, tant’è che anche la moglie lo aveva lasciato e lui si era visto costretto a tornarsene a vivere con i genitori. Ma i litigi si erano fatti sempre più frequenti, al punto che la coppia di coniugi appariva avvilita e mortificata dalle continue vessazioni del figlio. A quel punto una vicina, coetanea del ragazzo, vedendoli così e capendo il motivo del loro malumore, aveva pensato di rabbonirlo, chiedendogli perché mai si comportasse in quel modo. Lui, L.D.F., 37enne di Casoli, per tutta risposta ha afferrato prima una sedia e poi un bastone, colpendo la donna, mentre la ingiuriava, minacciandola che se si fosse ancora intromessa nelle loro questioni private sarebbe stato peggio per lei. L’uomo, pertanto, è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri della locale Stazione.

20 aprile 2012 0

Travolto da un camion a Casoli, gravemente ferito un 65enne

Di redazione

Brutto incidente stradale questa mattina a Casoli, dove un uomo di circa 65 anni, alla guida della sua Fiat Panda, nella contrada Vicenne, si è scontrato con un camion finendo letteralmente sotto il mezzo pesante. Immediati i soccorsi dei vigili del fuoco di Casoli che hanno dovuto lavorare non poco per liberare il ferito dal groviglio di lamiere della sua auto. Poi è stato affidato agli operatori del 118 di Guardiagrele che, sospettando traumi interni, hanno fatto atterrare sul posto una eliambulanza per trasportare il ferito in ospedale a Chieti dove resta ricoverato in prognosi riservata. Foto repertorio