Categoria: Basilicata

13 gennaio 2017 0

Farmacista voyeur, spiava le clienti nel bagno

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Potenza – La Polizia di Stato di Potenza sospende dall’esercizio del pubblico servizio un farmacista: strumentalizzava il timore di gravidanze indesiderate da parte delle sue giovani clienti prospettando loro la necessità di applicare un fantomatico preparato e filmandole furtivamente.

La Polizia di Stato di Potenza ha sospeso per 4 mesi dall’esercizio del pubblico servizio un farmacista, resosi responsabile di più condotte di violenza sessuale  continuata aggravata e di interferenze illecite nella vita privata (anch’esse aggravate dall’abuso dei poteri ed in violazione dei doveri inerenti al servizio) consumate ai danni di almeno 6 donne diverse, anche di giovane età.

Le donne si rivolgevano al farmacista perché preoccupate per un possibile stato indesiderato di gravidanza, al fine quindi di riceverne un consiglio in relazione ad una eventuale interruzione farmacologica. L’attività d’indagine, condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Potenza, ha preso avvio a seguito di una prima denuncia di una  giovane donna che si era rivolta alla farmacia dell’indagato  al fine di ottenere la c.d. “pillola del giorno dopo”,  ma dallo stesso invitata a ritornare in farmacia “prima” dell’orario di apertura pomeridiana.

Ciò che è emerso è un vero e proprio modus operandi: l’agire durante l’orario di chiusura al pubblico della farmacia; la previa accurata occultazione della spycam da lui stesso preventivamente occultata all’interno del wc;  la  somministrazione del test non richiesto dalle “clienti”; la necessità di applicare un fantomatico preparato; l’invito rivolto a queste ultime ad atti di autoerotismo; la palpazione gratuita e di certo non necessaria delle loro parti intime; persino la conservazione e catalogazione del materiale carpito (con indicazione per ciascun filmato delle iniziali della cliente e della data di registrazione), evidentemente per poterne visionare i contenuti in un momento successivo a scopo di compiacimento sessuale.

Nel denunciare presso la Squadra Mobile quanto accaduto, la ragazza riferiva pure di  aver appreso da terzi che analoghi trattamenti “terapeutici” erano stati adottati dal farmacista anche nei confronti di altre donne, sempre nelle medesime circostanze.

La successiva attività di perquisizione operata nei confronti del farmacista ha consentito di rinvenire e sequestrare diverso materiale informatico, ivi compresa la chiavetta incriminata, contenente dei filmati riguardanti non solo l’episodio raccontato dalla denunciante ma anche degli altri, analogamente  carpiti di nascosto a danno di altre giovani donne, e sempre nel bagno della farmacia. Alcuni dei video visionati hanno consentito di appurare inoltre come quest’ultimo abbia utilizzato la spycam anche al di fuori dell’esercizio dell’attività, per riprendere di nascosto sue ospiti presso una casa di villeggiatura (è il caso ad esempio della stessa denunciante) che inconsapevoli gli chiedevano l’uso del bagno dell’abitazione.

 

5 novembre 2014 0

Allerta meteo, numerose regioni in criticità rossa

Di admin

La perturbazione di origine atlantica annunciata nei giorni scorsi e già attiva su diverse regioni, continuerà a determinare condizioni di spiccato maltempo sulla nostra Penisola attraversandola da Nord a Sud.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla mattina di domani, giovedì 6 novembre, il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e sui settori occidentali di Abruzzo e Molise.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

E‘ ancora valido comunque, fino alla giornata di domani, l’avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso nella giornata di ieri per Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia Romagna.

Sempre dalla mattinata di domani inoltre, si prevendono sulle regioni meridionali e sulla Sicilia, venti di burrasca in intensificazione fino a burrasca forte dai quadranti meridionali con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base delle precipitazioni previste e in atto è stata valutata per domani criticità rossa per rischio idrogeologico localizzato per buona parte del Friuli Venezia Giulia, per il Veneto centro- settentrionale, il levante ligure, la Versilia e la Toscana meridionale, l’Umbria, gran parte del Lazio, il versante ionico della Calabria e la Sicilia orientale.

La criticità sarà invece arancione per rischio idraulico diffuso per le pianure di Modena e Reggio Emilia in Emilia Romagna e per la Lombardia occidentale.

Criticità sempre arancione per rischio idrogeologico localizzato per la Lombardia centro-settentrionale, buona parte della Liguria, l’Emilia Romagna centro-occidentale, il Veneto meridionale, il Friuli Venezia Giulia meridionale, le restanti zone della Toscana, la provincia di Rieti nel Lazio, l’Abruzzo occidentale, la parte interna del Molise, la Campania, la Basilicata, parte della Puglia Ionica, la restante parte della Calabria, la Sicilia centrale e l’intera Sardegna.

La criticità sarà gialla per rischio idrogeologico localizzato per la Provincia autonoma di Trento, il ponente ligure, il Piemonte orientale e meridionale, le Marche, l’Abruzzo e Molise costieri, la Puglia e la Sicilia occidentale. Infine è prevista criticità gialla per rischio idraulico diffuso per la Lombardia sud-orientale e le Marche meridionali.

È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, in particolare, la criticità rossa indica la possibilità di: estese frane superficiali e colate rapide detritiche o di fango; possibili attivazione o riattivazione di fenomeni di instabilità dei versanti, anche profonde e di grandi dimensioni; possibile caduta massi. Ingenti ed estesi danni a edifici e centri abitati, infrastrutture, beni e servizi, sia prossimi sia distanti dai corsi d’acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide. Grave pericolo per la pubblica incolumità.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

8 ottobre 2013 0

Terremoto di magnitudo 2.7 tra le province di Cosenza e Potenza

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito questa mattina tra le province di Potenza e Cosenza. L’epicentro è stato localizzato nei comuni di Trecchina, Lauria, Matera (PZ) e Tortora (CS). Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 12.33 con magnitudo 2.7. Dalle verifiche effettuate da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

11 settembre 2013 0

Maltempo, allerta per rovesci e temporali su Campania, Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia

Di admin

Dopo un esordio settembrino di stampo estivo, da giorni una saccatura di origine atlantica è attiva sull’Europa centro-orientale dove si registrano situazioni di diffuso maltempo. Da domani anche in Italia assisteremo ad un nuovo peggioramento delle condizioni meteorologiche che – seppur rapidamente – interesserà in modo particolare il centro-sud del Paese.

Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

L’avviso prevede, dal mattino di domani, giovedì 12 settembre, precipitazioni a carattere di rovescio o temporale su Campania, Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia. I fenomeni, localmente intensi, potranno dare luogo anche a grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile. Sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it) sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

13 maggio 2013 0

Terremoto di magnitudo 3.2 in provincia di Potenza

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito dalla popolazione in provincia di Potenza. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Francavilla in Sinni, San Severino Lucano e Fardella. Dalle verifiche effettuate dalla “Sala Situazione Italia” del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e/o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia la scossa è stata registrata alle ore 8.28 con magnitudo locale 3.2.

3 dicembre 2012 0

Sisma di magnitudo 3.3 in provincia di Potenza

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito dalla popolazione in provincia di Potenza, le località prossime all’epicentro sono i comuni di Potenza, Pignola e Vaglio Basilicata.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 19.13 con magnitudo 3.3.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose.

25 novembre 2012 0

Serie di scosse di terremoto tra le province di Potenza e Cosenza

Di admin

Una sequenza di eventi sismici è stata avvertita dalla popolazione tra le province di Potenza e Cosenza. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Rotonda (PZ), Mormanno, Laino Borgo e Laino Castello (CS). Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il primo evento sismico è stato registrato alle ore 9.28 con magnitudo 3.7. A questo ne sono seguiti altri quattro: alle ore 9.30, 9.36, 9.42 e 9.52 con magnitudo rispettivamente di 2.6, 2.5, 2.9 e 3.0. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose.

8 novembre 2012 0

Virus Febbre del Nilo occidentale: colpite anche le province di Matera ed Udine

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Pochissimi ne parlano, ma lo “Sportello dei Diritti” ha continuato fin dall’inizio dell’estate appena passata a diffondere i dati relativi alla pericolosa diffusione di un virus conosciuto come “Febbre del Nilo occidentale” che anche il centro europeo per la prevenzione delle malattie e controllo (ECDC) ha tenuto sotto stretto monitoraggio.

Stavolta il campanello d’allarme è suonato anche a Matera e a Udine. Nei giorni scorsi il virus West Nile Virus ha fatto la sua comparsa anche in queste due province dove, come è noto, abbondano piantagioni e allevamenti.

Sono, quindi, 50 sino alla data di oggi, i casi registrati in Italia tra il 15 giugno e il 31 ottobre, di malattia neuroinvasiva da West Nile virus, verificati in particolare in quattro regioni: Sardegna, Veneto, Friuli-Venezia-Giulia e Basilicata.

Questi sono i dati ufficiali confermati dal servizio di sorveglianza del Centro nazionale di epidemiologia e dell’Istituto superiore di sanità. Il 55% dei casi riguarda uomini con un’età media di 64 anni.

Per quanto riguarda la distribuzione per province sono così di seguito suddivise:

Gorizia alla data del 27/09/2012 segnalato 1 caso confermato su 142461 abitanti

Matera alla data del 31/10/2012 segnalato 1 caso confermato 1 203770

Oristano alla data del 19/09/2012 segnalati 2 casi confermati su 167295 abitanti

Padova alla data del 04/10/2012 segnalato1 caso ancora non confermato su 920903 abitanti

Pordenone alla data del 27/09/2012 segnalato 2 caso confermato su 312359 abitanti

Treviso alla data del 31/08/2012 segnalati 7 casi confermati 6 su 879408 abitanti

Udine alla data del 31/10/2012 segnalato 1 caso confermato 1 539723

Venezia alla data del 07/08/2012 su 33 casi confermati 24 su 853787 abitanti

Vicenza alla data del 07/09/2012 segnalati 2 confermati 2 su 861768 abitanti

Per l’Unione Europea, invece sono 214 complessivamente i casi confermati ad oggi e 489 i casi registrati nei paesi limitrofi.

Sette nuovi casi di febbre del Nilo occidentale sono stati segnalati nell’UE e 28 nel suo vicinato durante la scorsa settimana.

Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, poiché gli esperti ritengono che il collegamento fra il ciclo rurale e quello domestico è determinato da alcune zanzare della macchia che potrebbero penetrare negli ambienti domestici infettando il pollame o altri animali d’allevamento e da compagnia, i quali poi potrebbero essere punti da zanzare nella fase della viremia, si raccomanda di evitare, in zone a rischio, il contatto con animali deceduti e di prevenire la proliferazione delle zanzare limitando le superfici umide tra le quali, rende bene l’idea, il classico esempio del sottovaso sempre pieno d’acqua.

È evidente, inoltre, che ai primi sintomi, bisogna rivolgersi al proprio medico di famiglia. Si ricorda, a tal proposito che gli indici segnalati sono rappresentati da febbre moderata dopo pochi giorni di incubazione, che dura da tre a sei giorni, accompagnata da malessere generalizzato, anoressia, nausea, mal di testa, dolore oculare, mal di schiena, mialgie (dolori muscolari), tosse, eruzioni cutanee, diarrea, linfadenopatia e difficoltà a respirare. In meno del 15% dei casi, negli anziani e nei soggetti più deboli, possono aggiungersi gravi complicazioni neurologiche quali meningite o encefalite.

Non esistono al momento vaccini o trattamenti specifici, vengono di norma usati farmaci per alleviare la sintomatologia tipica della malattia.

2 novembre 2012 0

Pollino, la terra continua a tremare

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito dalla popolazione tra i comuni di Mormanno, Laino Castello e Rotonda.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 18.50 con magnitudo 3.1. Alle ore 18.58 è stata rilevata una scossa di replica con magnitudo 2.8.

Sono in corso le verifiche da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile.

26 ottobre 2012 0

Terremoto di magnitudo 5.0 nel Pollino

Di admin

Nel giro di poco più di un’ora sono state sedici le scosse di terremoto registrate dai sismografi dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia a confine tra Basilicata e Calabria. La scossa più forte è stata registrata all’1 e 5 minuti con una magnitudo pari al quinto grado della scala Richter ad una profondità di 6.3 chilometri. E’ stata la prima forte scossa a dare vita ad una serie di altre di minore intensità. A tremare è stata la zona del Pollino al confine tra Calabria e Basilicata. I comuni vicini all’epicentro sono Rotonda in provincia di Potenza e Laino Borgo, Mormanno e Laino Castello in provincia di Cosenza. Tante persone sono scese in strada spaventate in tutta la zona interessata dal terremoto che è stato avvertito anche in Campania. Sembra che nel centro storico di Mormanno ci siano danni agli edifici, anche se tuttavia la Protezione Civile sta effetuando le prime verifiche.