Tag: ambulanze

5 gennaio 2018 0

Lazio, Sanità: Accesso al pronto soccorso e fermo ambulanze migliorara la situazione

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Roma –  “L’andamento degli accessi ai Pronto Soccorso del Lazio ha fatto registrare nei primi tre giorni del 2018 un lieve miglioramento rispetto allo stesso periodo nello scorso anno. Infatti, alla rilevazione effettuata ogni giorno alle ore 14.00 sono stati complessivamente, in tutte le strutture romane, 4.017 gli accessi rilevati mentre nello stesso periodo del 2017, per le stesse strutture e con la stessa metodologia, la rilevazione è stata di 4.137 accessi complessivi. Il numero dei pazienti in attesa di ricovero o trasferimento è complessivamente quest’anno di 1.063, circa 300 al giorno per tutte le strutture, contro i 1.090 del 2017”. Lo si legge in una nota della Regione Lazio. “Un lieve miglioramento che si verifica nonostante quest’anno il Lazio sia tra le regioni più colpite in Italia per i casi di influenza con un’incidenza di 14 casi ogni 1.000 assistiti. Si ricorda che si è ancora in tempo per la vaccinazione anti influenzale, gratuita per gli over 65. Anche l’andamento della sosta superiore ai 30 minuti dei mezzi del 118 (rilevamento effettuato dal 20 dicembre 2017 al 3 gennaio 2018) dimostra un decremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con un  meno 10% di mezzi bloccati, meno 48% in termini di ore di fermo macchina. Sono aumentati gli invii in Pronto soccorso da mezzi del 118 da 7.760 nello scorso anno a 7.805. Le misure messe in campo dalla Regione Lazio per fronteggiare l’emergenza e limitare le difficoltà derivanti dall’iperaffollamento sono state numerose: l’invito a tutte le strutture a dimettere i pazienti 7 giorni su 7, compresi sabato e domenica; apertura di 29 ambulatori medici di famiglia il sabato e la domenica, compresi i giorni festivi, che saranno aperti anche il 6-7 gennaio; apertura di tre presidi per i pediatri di libera scelta il sabato, la domenica e i giorni festivi, che saranno aperti anche il 6-7 gennaio; accordo con tutte le strutture private per la gestione dei trasferimenti. Si ricorda l’importanza di recarsi al pronto soccorso solo in caso di emergenza e negli altri casi si invita a rivolgersi al proprio medico di famiglia o al proprio pediatra”.

31 maggio 2017 0

Cassino – Lite in pieno centro, sul posto forze dell’ordine e ambulanze

Di admin

Cassino – Un’altra lite tra giovani stranieri in pieno centro a Cassino. In via Garigliano sono dovuti intervenire polizia, carabinieri e ambulanze perché, stando alle prime notizie, ci sarebbe stata un’accesa discussione tra tre ragazzi.

Dopo l’episodio dell’altra sera terminato con la denuncia di quattro persone da parte della Polizia, un altro episodio in città. Sale anche il malumore tra i cittadini che si vedono costretti a vivere in una città sempre meno sicura.

La foto è relativa all’episiodio avvenuto nei giorni scorsi.

24 gennaio 2017 0

Frosinone, nuovo mercato: oltre ai servizi igienici, le ambulanze

Di redazionecassino1

Frosinone – A piazzale Europa,con l’apertura del nuovo mercato, ogni giovedì farà sosta un’ambulanza della Croce Rossa italiana. La postazione, dotata di personale specializzato e della strumentazione deputata al pronto intervento in caso di emergenze, tra cui un defibrillatore, è stata fortemente voluta dall’amministrazione Ottaviani. “Il nuovo mercato di piazzale Europa e quello del centro storico saranno entrambi dotati di un’ambulanza della Cri, a tutela della sicurezza dei cittadini, dei commercianti e dei visitatori”, ha detto l’assessore alla sicurezza del comune di Frosinone, Sergio Crescenzi. Il taglio del nastro del mercato di piazzale Europa, uno dei più grandi e tradizionali dell’Italia centrale, si terrà giovedì alle 10. Oltre 275 gli espositori di ogni categoria merceologica presenti nella nuova struttura che, dopo un periodo di sperimentazione, potrà essere trasformata nella sede definitiva. Inoltre, rispetto alla vecchia ubicazione della zona del Casaleno, che ha chiuso i battenti giovedì scorso, sono stati eliminati i vecchi bagni chimici, grazie alla messa a disposizione, nel nuovo mercato a piazzale Europa, dei servizi igienici all’interno del centro commerciale del Forum, in cui il Comune di Frosinone è divenuto titolare di alcune aree interne di proprietà.

“Con il nuovo mercato di piazzale Europa – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – L’amministrazione ha voluto compiere un’operazione innovativa, seppur laboriosa dal punto di vista organizzativo, ristabilendo, al tempo stesso, un’antica tradizione dell’ambulantato: quella per cui il mercato debba trovar posto all’interno della cinta urbana, più facilmente accessibile. Senza considerare che, nella nuova sede di piazzale Europa, i cittadini potranno contare su una struttura dotata di maggiore sicurezza e decoro, grazie alla possibilità di usufruire dei servizi igienici posti nel centro commerciale Forum, mentre il mezzo di soccorso, con il personale formato e specializzato della Croce rossa, sosterà in zona per garantire sicurezza ai frequentatori del mercato” .

8 settembre 2016 0

Nuove ambulanze per l’Ares 118, tre a Latina, sette a Frosinone

Di admin

Frosinone – Nuove ambulanze per le postazioni Ares del 118 del Lazio. Sono 85, in tutta la regione, i mezzi di soccorso che saranno sostituiti con altrettante nuove ambulanze. Questa mattina le prime tre in provincia di Latina. I nuovi mezzi hanno sostituito quelli vecchi alle postazioni ares 118 di Formia, Fondi e Minturno. Tre su quattro delle ambulanze in dotazione all’Ares in provincia di Latina dove la maggior parte dei mezzi del 118 sono di privati. Domani, a Frosinone, saranno sostituite sette dei 21 mezzi Ares che assicurano interventi nella provincia Ciociara. Alla consegna dei nuovi mezzi è prevista la presenza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Er. Amedei

1 agosto 2010 0

Ambulanze a pagamento per gli “ubriachi”

Di redazione

Il trasporto in ospedale a bordo dell’ambulanza, da oggi in Alto Adige, costerà ben 200 euro. E’ quanto si è stabilito nella provincia di Bolzano dove il soccorso per eccesso di “bevute” non saranno considerati più casi di emergenza e, pertanto, dovranno essere pagati. Una iniziativa che ufficialmete avrebbe lo scopo di contrastare il dilagante fenomeno dell’uso dell’alcool tra i giovani ma, non è da ignorare il contributo economico che iniziative del genere potrebbero dare alle sempre più esigue casse delle Asl. Una volta giunto in ospedlae, questo almeno avviene nella provincia di Bolzano, se il trasportato ha una quantità di alcool nel sangue tale da sulerare l’1,5 per mille, dovrà pagare il trasporto con il mezzo di emergenza.

10 marzo 2010 0

Dagli operatori sanitari delle ambulanze un’importante proposta

Di redazionecassino1

Un’importante proposta viene dal web in caso di incidente stradale per aiutare i soccorritori ad avvisare i familiari dei feriti. Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto spesso, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile, ma gli operatori non sanno chi contattare tra la lista interminabile dei numeri salvati nella rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l’idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d’urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (In Case of Emergency). E’ sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona che operatori delle ambulanze, polizia, pompieri o primi soccorritori potrebbero contattare. In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare la definizione ICE1, ICE2, ICE3, etc…. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile. E’ una buona idea ed è anche promossa dalle autorità preposte al soccorso.