Tag: anteprima

6 gennaio 2017 0

Cassino – Successo per la proiezione in anteprima di “Deep” in bioblioteca

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Il 4 Gennaio alle 21:00 nella Biblioteca Comunale di Cassino la prima del cortometraggio “Deep” ideato e diretto da Elisa Curatola ha riscosso un grande successo. Il cortometraggio di Elisa Curatola, ambientato in una Cassino alienata racconta le insidie del web e gli effetti psicologici che una serie TV può avere sugli spettatori.

Il cortometraggio, 16 minuti di tensione, ha fortemente colpito l’assessore alla cultura del comune di Cassino Nora Noury, che ha espresso tutta la sua stima per il lavoro di Elisa e del suo team, assicurando il suo impegno per la promozione del cortometraggio.

Elisa 22 anni, ideatrice e regista del corto, si è detta sorpresa dell’inaspettato successo ottenuto per quella che inizialmente era una web serie poi diventata un cortometraggio pregno di significati ed emozioni. Ispirata da capolavori del grande cinema quali Inception e Memento e la trilogia del Cavaliere Oscuro, avrebbe voluto delle inquadrature molto più particolari ma si dice soddisfatta del suo lavoro.

Afferma che non si fermerà: Deep parteciperà a diversi concorsi e dopo la laurea triennale all’accademia di Belle Arti continuerà i suoi studi in ambito cinematografico.

Stefano Imperato 27 anni, sorpreso dall’inaspettato successo riscosso dal corto, é il direttore della fotografia e operatore di ripresa per Deep, riprese che hanno coinvolto diverse zone del cassinate dal laghetto di San Giorgio ad Atina, ambientazioni lavorate in post produzione e rese irriconoscibili.

Le inedite colonne sonore sono state affidate a Gianpaolo Sisto, noto musicista del cassinate.

I giovanissimi protagonisti: Alex Borzumato e Alessandra Mendozza, alias Federico e Azzurra, raccontando le loro esperienza si dicono felici e soddisfatti del risultato ottenuto. Alex Borzumato, non è estraneo alle telecamere e già attore in diversi corti del cassinate uno fra tutti “Lemming” di Marco Cadinu ed Elisa Curatola. Si è detto profondamente emozionato, la trama del breve filmato lo ha colpito molto, muovendolo a commozione.

Per chi avesse preso la prima, il corto sarà disponibile su Vimeo e YouTube per un brevissimo periodo per poi partecipare a diversi concorsi.

25 luglio 2010 0

“Agata e Ulisse” di Nichetti in anteprima al Fiuggi Family Festival

Di redazione

Al Fiuggi Family festival, è questa sera il turno della proiezione in anteprima nazionale del nuovo film per la tv di Maurizio Nichetti, “Agata e Ulisse”. In sala, tra il pubblico anche il regista. La nuova fiction targata Mediaset segna, a due anni di distanza da “Dr. Clown”, il ritorno di Nichetti dietro la macchina da presa. Prodotta da Italian International Film per Medusa Fiction “Agata e Ulisse” è una commedia family, interpretata da Elena Sofia Ricci nel ruolo di Agata, una strega molto particolare. Protagonista maschile, Antonio Catania, nel ruolo di Ulisse, docente universitario la cui missione è smascherare gli inganni di presunti maghi e finte fattucchiere. Grande debutto, oggi alle 15, anche per il primo film internazionale in concorso, “The magic tree” (Polonia 2009), fantasy del regista polacco Andrzej Maleszka, con Maja Tomawska, Filip Fabis e Adam Szczególa. Il lungometraggio racconta la storia di tre bambini, figli di musicisti squattrinati che si imbattono in una misteriosa sedia, costruita con il legno di un albero magico in grado di realizzare ogni desiderio. Grazie alla scoperta, i piccoli si imbatteranno in una serie di curiose avventure. Per i più piccoli, Cartoon Network, il canale televisivo per ragazzi della Turner Italia, presenta oggi il cartoon “Bolt. Un eroe a quattro zampe” (Usa 2008), del regista Chris Williams. A seguire la proiezione del cartone animato “Dragon Trainer” (Usa 2010) diretto da Chris Sanders e Dean De Blois. In programma anche la proiezione del docufilm “Matteo Ricci – Un gesuita nel regno del Drago”. Raccontato da Gjon Kolndrekaj, la pellicola fa rivivere sullo schermo, a quattrocento anni dalla sua morte, l’esperienza di vita del gesuita maceratese Matteo Ricci, pioniere, nell’antica Cina, dell’incontro tra popoli e fedi diverse. In attesa dell’anteprima di “Agata e Ulisse”, il sipario del Teatro delle Fonti si aprirà, alle 17, sulle note di Fryederyk Chopin, nel concerto eseguito dal pianista Marek Szlezer.