Tag: aperti

9 maggio 2018 0

“Sangue Infetto”, centomila contenziosi risarcitori aperti con lo Stato

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ATTUALITA’ – Tutti quanti hanno avuto bisogno di una trasfusione di sangue prima degli anni ’90 potrebbe essere stato contagiato da epatite di tipo B o tipo C, se non addirittura da Hiv. Oggi il rischio è ridotto al minimo grazie ad accurati controlli dei donatori che, però, all’epoca non venivano fatti. Ecco perché oggi sono in piedi circa 100mila contenziosi con lo Stato per i risarcimenti.

Il fenomeno è quello conosciuto come del “Sangue Infetto”, una problematica a cui il settimanale Cronaca Vera ha dato ampio spazio intervistando l’avvocato Renato Mattarelli di Formia che segue decine di casi e che ben conosce ciò che le vittime devono affrontare, sia dal punto di vista legale che umano, per ottenere giustizia.

“Sono malattie che si scopre di avere anche a decenni dal contagio; restano latenti e i sintomi, spesso, vengono scambiati per altre patologie e che condizionano una intera esistenza se, non addirittura, la stroncano portando alla morte”.

L’avvocato segue e ha seguito molti casi e, dal punto di vista umano hanno tutti hanno lo stesso percorso reazionale e le stesse paure che portano all’isolamento.  Spesso ci si accorge di essere malati anche dopo anni dal contagio e, magari, in quel periodo, considerando che l’epatite, ad esempio, ha tra i suoi sintomi la stanchezza, si è stati additati anche come fannulloni o pigroni. A tutto questo si aggiunge poi la rabbia e la frustrazione nel sapere di aver contratto la malattia da chi, invece, doveva curarti.

“Si calcola che – dichiara Mattarelli – nel nostro Paese ci siano circa un milioni di malati di epatite B e si stima che ve ne siano tra i 2 e i 3 milioni di malati di epatiti C molti dei quali non sanno di esserlo. Sono malattia che possono restare silenti per 30-40 anni”.

20 gennaio 2017 0

Filettino- Campo Staffi- Tanta neve, impianti aperti

Di redazione

Filettino Campo Staffi- La neve è scesa copiosa e da oggi gli impianti sono aperti. L’ abbondante nevicata di questi giorni ha reso dunque possibile l’allestimento e l’apertura, da oggi della stagione sciistica. Si parte, dunque, con l’apertura di Valle Manuela e Manovia. Per raggiungere la zona bisogna essere dotati di catene da neve o pneumatici termici. Tutti in pista per godersi gli spettacolari scenari innevati.

31 marzo 2010 0

In ‘Eccellenza’ giochi ancora aperti, decisivi i prossimi turni

Di redazionecassino1

Sempre aperta la lotta per la conquista del titolo nel campionato di ‘Eccellenza’ a poche giornate dal termine. Il passo falso del Volkswagen Cassino contro Shascia Boys che prosegue nel suo trend positivo, rischia di compromettere seriamente, per la formazione cassinate, la corsa verso la conquista del titolo. La sonora sconfitta, per 3 a 0, ad opera di Shascia Boys potrebbe davvero aver messo in discussione tutto il campionato per Volkswagen Cassino. Sempre più agguerrita, invece, Rocca D’Evandro che battendo il fanalino di coda, Elite Sora per 3 a 0, mette una seria ipoteca sulla conquista del titolo, staccando di tre punti proprio la formazione di Cassino. Un lieve vantaggio per la formazione cassinate, nel non perdere terreno, l’ha data anche il turno di riposo della Longobarda Pontecorvo che non fa sconti a nessuna formazione e prosegue la sua marcia verso i piani alti della classifica. I prossimi turni saranno decisivi per tutte le prime, Volkswagen dovrà fare i conti in trasferta con Atletic Mignano e la formazione campana è di quelle ostiche con l’intento di giocarsi il tutto per tutto fino alla fine del torneo. Agevole dovrebbe essere il turno per la formazione ponte corvese, impegnata sul terreno della Folgore Pico ormai senza alcuna velleità se non quel di mantenere le posizioni di classifica. Stesso discorso, anche se non del tutto scontato, per la capolista Rocca D’Evandro, impegnata, in trasferta sul terreno non facile, contro Yammo .It. nell’undicesima giornata ventuno reti segnate, sempre in testa alla classifica dei bomber Diego Matrunola, del Rocca D’Evandro, con ventisei centri. Seguono Domenico De Cesare, Moscuso, e Fulvio Carnevale del Portella Calcio con dodici reti.