Tag: branco

24 ottobre 2018 0

Drogata e violentata dal branco, l’orribile fine di Desirèe Mariottini

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – Drogata e stuprata dal branco prima di morire. E’ l’orribile fine che si ipotizza per Desirée Mariottini, la sedicenne di Cisterna di Latina trovata morta venerdì sera in una struttura occupata abusivamente da spacciatori e tossicodipendenti in via dei Lucani a Roma.

La ragazza viveva con la madre e una sorella più piccola a Cisterna, aveva lasciato l’istituto Agrario preferendolo al liceo Artistico di Roma dove si era recata l’inizio della scorsa settimana per iscriversi. Aveva detto a casa che sarebbe rimasta a dormire da un’amica ma di lei non se ne è saputo più nulla finoi a quando il suo corpo non è stato rinvenuto venerdì sera su una brandina. Gli esami sul suo corpo avrebbero riscontrato la presenza di droga nel sangue e evidenti segni di una violenza sessuale che sarebbe stata di gruppo. Testimoni avrebbero riferito di aver sentito venerdì sera urla di ragazze nella struttura occupata.

16 maggio 2018 0

Volontari al lavoro per ripulire area in cui vive un branco di cani a Velletri

Di admin

VELLETRI – “Domenica 13 maggio è stata una giornata di bellissimo esempio civico, protezione e amore per gli animali.

È stata ripulita la zona di via della Caranella dove vive, libero, un branco di cani, pacifici e ben accuditi. Gli animali erano costretti a vivere tra rifiuti e sporcizia, a causa soprattutto dell’inciviltà di alcuni individui che utilizzavano quell’area per l’abbandono dei rifiuti”.

Lo si legge in una nota dell’associazione “I gatti e i cani di Velletri”

“In tanti hanno collaborato per ottenere un risultato eccezionale che riflette l’attenzione che parte della comunità veliterna ha per i cani e i gatti.

Adesso l’area è stata ben sistemata, resa pulita e accogliente, con nuove e confortevoli cucce per i nostri amici a quattro zampe.

Ringraziamo la volontaria Alessia Pisciarelli che ha organizzato e curato l’evento coinvolgendo tante belle persone; con la collaborazione del gruppo «Adotta una strada di campagna», delle volontarie de «I gatti e i cani di Velletri», del dottor Roberto Cortese, di Jennifer, della comunità alloggio «la Quiete», del gruppo giovani dell’associazione «Baha’i “Gianni Ballerio”», di Christian, di Milvia, di Alessandro, di Orietta e di Paola.

Un ringraziamento speciale va alla Volsca Ambiente per il prezioso  supporto che ha fornito con personale e mezzi che hanno provveduto a ritirare i rifiuti che erano stato abbandonati.

Ognuno ha contribuito come ha potuto; insieme abbiamo raggiunto un bel traguardo con l’obiettivo di tutelare il territorio e gli animali”.

11 maggio 2017 0

Un intero branco di cinghiali pascolano tra i rifiuti in centro a Cassino – IL VIDEO

Di admin

Cassino – Avvistati in serata esemplari di cinghiale nel centro di Cassino. Pare che la tanto chiacchierata movida abbia spinto questi curiosi “vicini” a scendere dai boschi di Montecassino per trascorrere una nottata diversa.

Scherzi a parte, gli animali presentano un grave pericolo per la cittadinanza dal momento che la ricerca di cibo, favorita dal deposito di pattume non controllato sulle strade, potrebbe portarli ad uno scontro violento con l’uomo.

Un vero branco di cinghialotti che, poco prima delle 23, incuranti del traffico di viale Di Biasio, all’inizio di corso della Repubblica, ha pascolato tra i sacchi di rifiuti  lasciati sui marciapiedi. Poi indisturbati e a loro agio in città, i cinghiali sono tornati nei boschi attraversando la strada sotto gli occhi sbigottiti degli automobilisti.

Sarebbe opportuno l’intervento della Forestale in collaborazione con l’amministrazione comunale a fine di tutelare la sicurezza pubblica e la vita stessa di questi ospiti inaspettati

Giulia Guerra

3 febbraio 2009 0

A 14anni, violentata dal branco

Di redazione

A Trento marina la scuola per stare con gli amici e viene violentata. Una drammatica storia che lo è ancor più se si pensa che i protagonisti della terribile vicenda sono tutti minorenni e, chi per un motivo e chi per l’altro, con la vita già segnata. La ragazzina vittima della violenza ha 14 anni e a dicembre, quando il fatto sarebbe avvenuto, ha marinato la scuola per trascorrere la mattinata con tre suoi amici di 14, 15 e 17 anni. Dopo circa un mese ha confessato a sua sorella cosa è accaduto durante quel giorno di scuola perso, quando i tre, dopo aver comprato alcuni super alcolici, l’hanno portata a casa di uno di loro e, da ubriaca, l’hanno violentata. La sorella quindi ha raccontato tutto alla madre e di conseguenza alla polizia che, questa mattina, in seguito alle indagini svolte, ha posto in stato di fermo i tre minorenni accusandoli di violenza sessuale e sudditanza psicologica, e affidandoli ad un centro per minori.

27 gennaio 2009 0

Preso il branco degli stupratori di Guidonia

Di redazione

Grazie ad una telefonata fatta con il cellulare sottratto alla ragazza, pare che l’incubo abbia avuto il suo epilogo. In quattro, e di età compresa tra i 20 e i 23 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Guidonia; altri due, invece, sono stati denunciati per aver favoreggiato i connazionali nel tentativo di fuga. I giovani, tutti romeni, si sono resi responsabili la scorsa settimana, di una vile aggressione ai danni di una coppia di fidanzati appartati con la loro auto. Per un’ora, mentre il ragazzo è stato rinchiuso nel cofano dell’auto, il branco avrebbe abusato sessualmente della giovane, per poi fuggire. Il terribile fatto di cronaca, intanto, ha riacceso le polemiche in merito all’utilizzo delle intercettazioni, argomento su cui la maggioranza aspira ad una riforma che ridimensioni il ricorso a questo strumento. Eppure, se si è giunti all’arresto dei quattro stupratori è stato proprio grazie alle intercettazioni attivate sul cellulare sottratto alla vittima.