Tag: competizione

15 Novembre 2018 0

Una colletta per far partecipare tre studenti di Napoli alla competizione Aerospaziale indetta dalla Nasa

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ATTUALITA’ – È in corso una gara di solidarietà per consentire a tre studenti napoletani dell’Istituto Tecnico Industriale “Augusto Righi”, che si sono piazzati al secondo posto nella competizione aerospaziale “Zero Robotics” organizzata dal MIT di Boston e dalla Nasa, di poter andare negli Usa e partecipare alla fase finale del concorso.

Si sono mossi il vicepremier Di Maio, la presidenza del Senato, la Brembo, la Regione Campania ed il Tg3. Quindi i tre ragazzi ed i loro due professori andranno in America a giocarsi le chanches per vincere il premio. Anche negli anni scorsi, lo stesso istituto napoletano era arrivato a giocarsi la vittoria ma erano sempre mancati i fondi e rinunciarono a partire.

Quest’ anno, invece, la cosa è stata resa di dominio pubblico, e partiranno. L’ Italia è un grande Paese. C’è chi non se ne accorge e chi invece lo ribadisce ogni giorno con i fatti. In bocca al lupo al team dei tre under 18 dell’Istituto Tecnico “Righi” di Napoli, composto da Mauro D’Alò, Davide Di Pierro Luigi Picarella e guidato dai docenti di Matematica ed Informatica Salvatore Pelella e Ciro Melcarne. Ed ora facciamo in modo che, la prossima volta, non si debba ricorrere di nuovo ad una colletta.

Max Latempa

I tre studenti napoletani e il concorso di robotica, da Torino le precisazioni

8 Maggio 2010 0

Via alla seconda edizione della competizione “Castoro”

Di redazione

Via alla seconda edizione italiana della competizione “castoro”, che si terrà nella seconda/terza settimana di novembre del 2010. Il Laboratorio di Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento del Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università di Cassino, che negli ultimi anni ha partecipato a molteplici attività di studio e ricerca sull’alfabetizzazione digitale e sullo sviluppo delle competenze digitali, dal 2009 rappresenta l’Italia nel comitato scientifico organizzativo della competizione internazionale “Castoro”. La competizione è stata istituita nel 2004, a partire da un’idea della prof.ssa Valentina Dagiene dell’Università di Vilnius (deve peraltro il suo nome al noto roditore chiamato “Bebras” in lingua lituana); essa ha coinvolto un numero sempre crescente di nazioni (al momento 15) e quasi centomila giovani, studenti dei diversi ordini e gradi di scuole, dei paesi che ogni anno vi hanno partecipato. La competizione mette a confronto ragazzi che appartengono a tre diverse fasce d’età: a) benjamin, ragazzi e ragazze di età compresa tra 10 e 12 anni (corrispondenti alle classi 4 e 5 elementare e 1 media), b) juniores, di età compresa tra 13 e 15 anni (corrispondenti alle classi 2 e 3 media e 1 superiore), c) seniores, di età compresa tra 16 e 19 anni (ultimi anni della scuola media superiore). Il principale obiettivo della manifestazione, almeno a livello nazionale, è la valutazione delle competenze digitali dei giovani che vi partecipano. Attraverso di essa si vogliono motivare ed incentivare i giovani all’approfondimento delle conoscenze e allo sviluppo delle abilità e delle competenze della società della conoscenza, necessarie oltre che al successo scolastico, all’apprendimento lungo tutto l’arco della vita ed allo sviluppo di un nuovo e più esteso concetto di cittadinanza. Nella passata edizione hanno fornito il loro contributo alla diffusione della manifestazione l’ufficio scolastico regionale del Lazio e gli uffici scolastici provinciali di Campobasso, Caserta, Frosinone e Isernia. Le limitazioni poste dai vincoli organizzativi hanno fatto sì che potessero prendere parte alla manifestazione soltanto gli studenti delle categorie Benjamin e Junior; più in particolare hanno partecipato alla competizione due scuole elementari, due scuole medie e due scuole superiori. In termini numerici gli alunni iscritti alla manifestazione sono stati: Femmine Maschi Totale Benjamin 99 104 203 Juniores 25 82 107 Totale 124 186 310

18 Marzo 2010 0

Lanciano (Ch) / La competizione sportiva Cross Sud “compie” 29 anni (eduizioni)

Di redazione

Puntuale come sempre, la città di Lanciano è pronta ad ospitare una nuova edizione del Cross del Sud, giunto alla sua ventinovesima edizione. Proprio per la cittadina frentana si tratterà di un’edizione particolare, dal momento che per il venticinquesimo anno di fila ospiterà questa “classica” del mezzofondo, confermando un legame ormai indissolubile. La manifestazione prenderà il via sabato 20 marzo 2010 (Km 8) presso l’Ippodromo Villa delle Rose di Lanciano, e sarà valevole come tappa del Grand Prix di Cross, predisposto dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera per rilanciare una specialità storica come quella della corsa campestre. Anche quest’anno il Cross Del Sud sarà orfano della prova femminile, tuttavia il “parterre” della prova maschile sarà comunque quello delle grandi occasioni, dal momento che saranno sulla linea di partenza tutti i migliori atleti italiani della specialità, tra i quali : Gabriele De Nard (G.A. Fiamme Gialle), Stefano Scaini (G.A. Fiamme Gialle), Luciano Di Pardo (G.A. Fiamme Gialle), Gianmarco Buttazzo (G.S. Esercito), Luigi La Bella (C.S. Esercito) e Gilio Iannone (C.S. Esercito).La tappa di Lanciano come sempre si preannuncia particolarmente importante, da una parte infatti per molti atleti sarà la prima occasione di rivincita dopo i Campionati Italiani Individuali di Formello; ma soprattutto perché sarà l’ultimo vero test per la conquista di una maglia azzurra in vista dei Campionati Mondiali di corsa campestre in programma il 28 marzo a Bydgoszcz, in Polonia. Come negli ultimi anni, teatro di gara sarà l’Ippodromo Villa Delle Rose, all’interno del quale verrà ricavato un percorso misto di circa 1000 metri che gli atleti dovranno percorrere più volte fino raggiungere gli 8 km di gara (8 giri). La manifestazione vedrà, inoltre, l’assegnazione del 18° Memorial Avv. Gennaro Paone, fondatore della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, e del 6° Memorial Cavaliere del Lavoro Icilio Sideri, per molti anni presidente dell’Associazione Industriali di Chieti e ambedue grandi sostenitori del Cross del Sud e della Coppa Speranze. Il Cross del Sud come da tradizione, sarà preceduto dalla Coppa Speranze Gruppo Fiat, gara di circa ottocento metri alla quale parteciperanno le Scuole Medie Inferiori dei seguenti Comuni: Atessa, Altino, Archi, Bucchianico, Casacanditella, Casalbordino, Casoli, Castel Frentano, Cupello, Fara Filorum Petri, Fara S.Martino, Fossacesia, Francavilla a Mare, Frisa, Furci, Gessopalena, Gissi, Guardiagrele, Lama dei Peligni, Lanciano, Miglianico, Montenerodomo, Monteodorisio, Mozzagrogna, Pizzoferrato, Palena, Pollutri, Orsogna, Ortona, Paglieta, Perano, Quadri, Rapino, Ripateatina, Roccamontepiano, Roccascalegna, Rocca S. Giovanni, San Buono, S. Eusanio del Sangro, San Giovanni Teatino, San Salvo, S. Vito Chietino, Scerni, Tollo, Torino di Sangro, Tornareccio, Torrevecchia, Torricella Peligna, Vasto, Villa S. Maria, Chieti. La scuola da battere sarà la Scuola Media “ Mazzini” di Lanciano, vincitrice della Supercoppa 2009, che sarà presente al via con ben 252 alunni. Come tradizione sarà presente Sua Eccellenza Carlo Ghidelli, Arcivescovo di Lanciano. La manifestazione è organizzata dall’A.S.D. Atletica Gruppo Fiat Auto Formia in collaborazione con la Direzione della Sevel di Atessa e della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, e ovviamente patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Lanciano, dalla Regione Abruzzo, dalla Provincia di Chieti, dalla Confindustria di Chieti, dal Provveditorato agli Studi di Chieti, dal Coni e dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera. Notevole infine la copertura mass-mediatica, garantita sia da Rai Sport Più con una sintesi di mezz’ora, sia dal sito internet www.atleticafiatformia.it , che oltre a foto e risultati delle edizioni passate, pubblicherà in tempo quasi reale tutti i dati relativi al Cross del Sud 2010 Programma Orario: 9.30 Coppa Speranze Gruppo Fiat: 1a, 2a, 3a media femminile e 1a media maschile 11.45 Cross del Sud – Km. 8 12.45 Premiazioni 13.00 Coppa Speranze Gruppo Fiat: 2a e 3a media maschile

2 Marzo 2010 1

Sicurezza e competizione aziendale, Taviano: “Un equilibrio che diventi patrimonio”

Di redazione

La sicurezza sui luoghi di lavoro è l’argomento affrontato da Paolo andrea Taviano, giudice del tribunale di Cassino, nella rubrica Il Punto di Vista (clicca). Un equilibrio, quello del dover investire sulla sicurezza dei dipendenti e quello di far quadrare i conti mostrandosi ompetitivi sul mercato, difficile da raggiungere e che, unitamente alla crisi, ha lasciato sul campo, nel corso del 2009, il 23% di aziende (fallite) rispetto all’anno precedente. “L’esigenza di mantenere alti e di migliorare sempre di più gli standards di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro – dice taviano nel suo scritto – è un segno di grande civiltà, ma questo deve coniugarsi necessariamente con il radicamento di una cultura della sicurezza che diventi patrimonio di tutti e che trasformi ciò che oggi è considerato un costo, in un investimento dell’impresa sotto il profilo qualitativo sia del prodotto che del ciclo produttivo”.

21 Dicembre 2009 0

Università / Oltre 300 partecipanti alla competizione “Castoro”, l’elenco dei vincitori

Di redazione

Il Laboratorio di Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento (d’ora in poi Laboratorio) del Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università di Cassino, che negli ultimi tre anni ha partecipato a molteplici attività di studio e ricerca sull’alfabetizzazione digitale e sullo sviluppo delle competenze digitali, ha consentito quest’anno al nostro paese di partecipare per la prima volta alla competizione internazionale “Castoro”. Tale competizione è stata istituita nel 2004, a partire da un’idea della prof. V. Dagiene dell’Università di Vilnius (per questa ragione è stata originariamente denominata “Bebras”, dal corrispondente nome del roditore in lingua lituana), e nel corso degli ultimi anni ha coinvolto un numero sempre crescente di nazioni (al momento 15) e quasi centomila giovani delle diverse nazioni partecipanti. La competizione che porta i giovani a confrontarsi con un questionario variamente articolato prevede diverse fasce d’età che possono essere sintetizzate come segue: a) benjamin, ovvero ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 ed i 12 anni (corrispondenti alleclassi 4 e 5 elementare e 1 media); b) juniores, di età compresa tra i 13 ed i 15 anni (corrispondenti alle classi 2 e 3 media e 1 superiore); c) seniores, di età compresa tra i 16 ed i 19 anni (ultimi anni della scuola media superiore). La partecipazione alla competizione è stata la diretta conseguenza dell’ammissione del direttore del Laboratorio, dr. Antonio Cartelli, all’interno del comitato organizzatore della manifestazione; egli ha infatti partecipato nel maggio 2009 alle attività di preparazione delle prove utilizzate per il questionario di quest’anno. Il principale obiettivo della manifestazione è la valutazione delle competenze informatiche, e più in generale tecnologiche, delle giovani generazioni. Attraverso la manifestazione il comitato organizzatore ambisce a motivare ed incentivare i giovani all’approfondimento delle conoscenze, abilità e competenze informatico-comunicative, nonché a favorire la scoperta di “giovani talenti” che possano approfondire e sviluppare le loro eventuali innate predisposizioni. Nel caso specifico italiano, accanto agli obiettivi testé delineati, ci si prefigge di favorire nei ragazzi e negli insegnanti l’acquisizione delle competenze digitali, ritenute dalla Commissione Europea competenze chiave tra quelle di base. A tal fine il Laboratorio intende sviluppare, ampliare ed approfondire il lavoro avviato in convenzione con alcune scuole presenti sul territorio nell’ambito del progetto Innova Scuola, per affiancare all’individuazione ed alla valutazione di specifiche competenze digitali la progettazione, creazione e condivisione di Learning Objects che risultino particolarmente efficaci nell’aiutare i docenti nel loro lavoro di creazione di unità di apprendimento e nel favorire negli studenti l’apprendimento dei temi corrispondenti. Per ulteriori e più dettagliate informazioni sulle caratteristiche della manifestazione e sulle attività poste in essere dal Laboratorio si rimanda al sito ttp://www.competenzedigitali.it/. Organizzazione della competizione L’invito a partecipare alla manifestazione alle istituzioni scolastiche è stato diffuso grazie alla collaborazione di: – ufficio scolastico regionale del Lazio (che lo ha diffuso a sua volta agli uffici scolatici provinciali), nonché ufficio scolastico provinciale di Frosinone; – ufficio scolastico provinciale di Caserta, – uffici scolastici provinciali di Isernia e Campobasso. Per questo anno scolastico, stanti gli obiettivi specifici del Laboratorio, si è ritenuto opportuno concentrarsi sulle fasce d’età più basse dei partecipanti, ovvero benjamin e juniores, per cui le scuole medie superiori sono state invitate a partecipare esclusivamente con le loro classi prime. Le istituzioni scolastiche che hanno partecipato alla competizione, ripartite tra 1° ciclo d’istruzione e 2° ciclo d’istruzione, sono state le seguenti I ciclo d’istruzione (Scuole elementari e medie inferiori) – I Circolo Didattico, Via G. Pascoli n. 46, Cassino (FR) – II Circolo Didattico, Santa Maria Capua Vetere (CE) – Scuola Media St. “A. Moro”, Via Mastruccia, Frosinone – Scuola Media St. “L. Pavoni”, Via F. Laparelli, Roma II ciclo d’istruzione (Scuole secondarie – soltanto le classi prime) – I.P.S.S.A.R. di Cassino – I.T.I.S. “E. Majorana” di Cassino Gli alunni delle scuole coinvolte, che hanno partecipato alla manifestazione nell’arco dell’ultima settimana di novembre, sono stati suddivisi nei due gruppi d’età seguenti (e sottoposti, ovviamente, a questionari diversi): Benjamin 4 – 5 elementare e 1° anno scuola media Juniores 2 – 3 media e 1° anno scuola media superiore In termini numerici gli alunni iscritti alla manifestazione sono stati: Femmine Maschi Totale Benjamin 99 104 203 Juniores 25 82 107 Totale 124 186 310

Esito della competizione e manifestazione di premiazione L’analisi delle risposte dei partecipanti alla competizione ha portato ad individuare i seguenti nominativi, quali vincitori della competizione: Categoria Benjamin Iula Vito plesso Matarazzo, II° Circ. didattico, Santa Maria Capua Vetere (CE) Marsella Matteo classe IV C, I° Circolo didattico, Cassino (FR) Tamburelli Ilaria classe I C, Scuola Media St. “L. Pavoni”, Roma Categoria Juniores Ciarambino Davide classe II C, Scuola Media St. “L. Pavoni”. Roma Fardelli Marina classe I F, I.P.S.A.R.R. di Cassino (FR) Marinelli Elsio classe I F. I.T.I.S. “E. Majorana” di Cassino (FR) Il giorno 12 gennaio 2010, alle ore 15.30, presso l’Aula Pacis del Rettorato dell’Università di Cassino, Via Marconi 41, avverrà la cerimonia di premiazione dei vincitori e verranno consegnate attestazioni di partecipazione a istituzioni scolastiche, docenti ed alunni che hanno preso parte alla competizione. Più in particolare: a) ai vincitori saranno consegnati gadget tecnologici e attestazioni, b) alle scuole verrà fornito l’accesso ad una piattaforma di e-learning Moodle personalizzata,all’interno del sito http://elf.let.unicas.it/. L’utilizzo del sistema sarà gratuito provvedendo il Laboratorio di Tecnologie dell’istruzione e del’apprendimento all’installazione e predisposizione dei sistemi corrispondenti