Tag: dispositivo

23 aprile 2018 0

Incastrate dal secondo dispositivo antitaccheggio, due ragazze denunciate per furto

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Lo shopping fatto da due ragazze di etnia rom termina in Questura. Le giovanissime, dopo aver provato nei camerini alcuni capi di abbigliamento in un negozio di via Aldo Moro nella parte bassa del capoluogo, hanno pensato di guadagnare l’uscita e passare inosservate, eliminando le placche antitaccheggio.

L’escamotage non ha sortito l’effetto desiderato in quanto su quei capi era applicato un secondo dispositivo, che poteva essere annullato soltanto all’atto dell’acquisto.

Pertanto, nell’oltrepassare le barriere antitaccheggio, l’amara sorpresa: scatta l’allarme che attira l’attenzione dell’addetto alla sicurezza.  Richiesto l’intervento della Squadra Volante.

Gli agenti giunti prontamente sul posto hanno identificato le due ragazze e, dopo gli accertamenti di rito, le hanno denunciate per furto aggravato in concorso.

5 dicembre 2017 0

Dispositivo antidroga interforze tra Carabinieri e Polizia, arrestata pusher

Di redazionecassino1
Frosinone – Nella serata di ieri, nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, gli agenti della Squadra Mobile della Questura e i carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, una 35enne del capoluogo e denunciato in stato di libertà un 37enne, entrambi ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Il provvedimento restrittivo è scaturito a seguito di un’operazione di polizia scattata allorquando gli operanti hanno notato due giovani che, a bordo di un veicolo in sosta, hanno ceduto un qualcosa ad altra persona. L’immediata perquisizione ha permesso di rinvenire 35 grammi di cocaina già suddivisa in dosi e pronta per lo spaccio e la somma contante di 335 euro in banconote di vario taglio, provento dell’illecita attività. L’operazione antidroga si inquadra nel complesso dei servizi di prevenzione e repressione che nella specifica materia Polizia e Carabinieri, in sinergia tra loro, da tempo stanno predisponendo ed attuando al fine di arginare un fenomeno sempre più diffuso in questa provincia che, anche alla luce di recenti operazioni di polizia, è divenuta un crocevia per traffici di rilevante portata. Al termine delle previste formalità di rito, l’arrestata è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari.
11 dicembre 2016 0

“Porta il tuo dispositivo” convegno ai liceo di Ceccano e Cassino sulla metodologia Byod

Di admin

Ceccano – Mezzo potentissimo o elemento di distrazione? Efficace strumento di studio o mezzo che non fa più imparare niente a memoria? A questi elementi di dibattito si cercherà di rispondere in due convegni: il primo al Liceo di Ceccano il 15 dicembre e il secondo al Liceo Varrone a Cassino il giorno dopo.

Gli esperti si troveranno di fronte due scuole che utilizzano la cosiddetta metodologia BYOD (Bring Your Own device, porta il tuo dispositivo. Ciascun alunno va a scuola con il proprio dispositivo e si collega alla rete ad alta velocità fornita dal consorzio GARR, tramite Edunet dell’Università di Cassino.

In tal modo l’intera comunità scolastica viene digitalizzata e può utilizzare tutte le applicazioni appositamente dedicate alla scuola.

Il convegno di Ceccano, come quello di Cassino, ha come titolo Dal demonio all’acquasanta, e vi parteciperanno Laura Biancato – dirigente MIUR Innovazione Tecnologica; Piero Malandrucco, dirigente USP Frosinone, Alberto Marinelli, docente di comunicazione Università La Sapienza, Roma; Stefania Farsagli, coordinatrice formazione PNSD Lazio, Noemi Fiorini, dirigente scolastico, Filomena De Vincenzo, dirigente scolastico, Pietro Alviti, animatore digitale. A Cassino il programma prevede gli interventi di Valeria Verrastro, dipartimento Scienze umane, Università di Cassino; Concetta Senese, dirigente scolastico; Stefano Cavese, esperto di reti informatiche; Damiano Pizzuti, presidente Ac Sirio, Piero Pelosi, animatore digitale

Ai relatori saranno presentati i risultati di una sondaggio in corso in questi giorni tra gli studenti delle due scuole sull’utilizzo, appunto, dello smartphone nella didattica.
6 settembre 2016 0

Frosinone-Latina, la questura prepara il dispositivo sicurezza per il derby

Di admin

Frosinone – Si è tenuta questa mattina in Questura la seconda ed ultima riunione del Gruppo Operativo Sicurezza che ha definito tutte le misure organizzative per l’atteso derby  in programma alle ore 15.00 di sabato al Matusa.

Il Vice Questore Vicario Dott. Trabunella – Coordinatore del Gos – ha ribadito quanto adottato in occasione della prima riunione, tenutasi in data 1 settembre, in particolare le limitazioni alla vendita dei biglietti che saranno acquistabili, entro le ore 19.00 di venerdi, solo ed esclusivamente dai tifosi ospiti in possesso della Fidelity Card – Tessera del Tifoso Latina Calcio per un limite massimo di 2000 tagliandi.

La tifoseria ospite sarà accolta presso l’ex area Permaflex da dove, a bordo di bus navetta scortati dalla Polizia di Stato, verranno accompagnati allo stadio lungo un percorso “ dedicato” ed adeguatamente vigilato con il concorso di tutte le Forze di Polizia impegnate nella gestione dell’evento.

L’accesso allo stadio da parte dei sostenitori pontini dovrà concludersi un’ora prima dell’inizio della gara e, con ordinanza prefettizia, sarà vietata la trasferta a coloro che non saranno in possesso del titolo d’ingresso all’impianto sportivo.

Le transenne sull’area riservata ed i betafence su viale Kennedy saranno posizionati sin dalle ore 10.00, come pure si procederà alla rimozione dei cassonetti ed alla pulizia stradale su tutta l’area intorno all’impianto sportivo.

I pre – varchi ed i varchi saranno presidiati dalle Forze dell’Ordine e dagli steward muniti di metal detector ed ogni violazione, con particolare riguardo al mancato possesso del tagliando d’ingresso, che dovesse essere accertata all’interno di tale zona sarà sanzionata ai sensi della vigente normativa in materia di manifestazioni sportive.

Sarà vietato vendere e/o somministrare alcoolici e superalcoolici negli esercizi pubblici ubicati nelle vicinanze dello stadio “ Matusa” , mentre la mescita delle altre bevande sarà consentita solo in bicchieri di carta e plastica e sarà vietata la presenza dei cosiddetti “ venditori ambulanti itineranti”.

Stabiliti i divieti di sosta e le limitazioni alla circolazione.

I cancelli si apriranno alle ore 12.30

Tutto è stato organizzato perché l’atteso incontro si svolga senza criticità per l’ordine e sicurezza pubblica, offrendo ai tifosi l’occasione di partecipare ad una sana competizione agonistica cercando di ridurre al minimo i disagi per i cittadini