Tag: enormi

19 ottobre 2016 0

Atto vandalico a Montelanico, i danni sono enormi. La scuola rischia di rimanere chiusa tutto l’anno

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Montelanico – Scuola a rischio nel comune di Montelanico. Nell’incontro di ieri tra il sindaco Raffaele Allocca, il dirigente scolastico e i genitori degli alunni della scuola elementare e media Leone XIII, il primo cittadino ha informato che i danni causati dall’atto vandalico del fine settimana passato, sono più gravi del previsto e che venerdì prolungherà la chiusura del plesso per almeno un altro mese.

Lunedì mattina i due piani della scuola sono stati trovati completamente allagati mentre la carta di registi e libri, è stata infilata dai vandali nelle tubature di scarico.

“I danni sono ingenti – dichiara il sindaco – e al momento non sono quantificabili. Tolta l’acqua di superficie, bisognerà capire con dei carotaggi, come aspirare l’acqua che si è depositata nei solai. Poi andranno verificate le condizioni degli impianti, sia quello elettrico, quello dei riscaldamenti e quello idraulico. Per l’emergenza ho dato disposizione di ricavare tre ambienti nel Comune dove far riprendere la scuola alle tre classi della media. Stiamo cercando altri ambienti per ospitare anche le cinque classi delle elementari. Abbiamo scartato l’ipotesi di portare i bambini nei comuni vicini. L’unico scuolabus non ci permetterebbe di farlo in sicurezza e con i tempi necessari. Questa però è una situazione di emergenza e, se come temo, la riapertura della scuola non potrà avvenire a breve, dobbiamo trovare una soluzione perché i ragazzi non possono fare un intero anno scolastico accampati nel comune. Per questo ho in programma un incontro con l’assessore Regionale Refrigeri per pensare anche alla realizzazione di strutture mobili o prefabbricati”.

A chi fa fatto questo danno il sindaco dice: “Hanno distrutto il lavoro di un anno e hanno creato un danno di immagine a che Montelanico non meritava”