Tag: escursionista

21 maggio 2018 0

Escursionista ferito sulle pendici di Montecassino, soccorso 27enne di San Giorgio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Una breve e sfortunata escursione sulle pendici di Montecassino oggi per un 27enne di San Giorgio a Liri. Il giovane, nel primo pomeriggio ha chiamato i parenti chiedendo aiuto. Averebbe riferito di essere scivolato e di essersi ferito ad un ginocchio.

Sul posto, nei pressi del quinto tornante della provinciale per il Monastero, oltre ai parenti stessi, sono arrivati carabinieri, operatori del 118 e vigili del fuoco.

Data la zona impervia, per il recupero, è stato necessario far intervenire anche l’elicottero specializzato per il recupero con tecniche Saf. Il giovane, imbragato è stato portato in salvo e affidato agli operatori del 118.

Ermanno Amedei 

foto repertorio   

14 maggio 2018 0

Escursionista ferito sui Monti Aurunci, salvato dal Soccorso Alpino di Cassino

Di admin

AUSONIA – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nel pomeriggio di oggi sui monti Aurunci, in provincia di Latina, per recuperare un escursionista precipitato lungo il pendio di un sentiero.

L’uomo, di 34 anni orginario di Formia ma residente a Itri, era impegnato in un’escursione quando, in un tratto impervio del sentiero, è scivolato lungo il pendio. Raggiunto da una squadra della stazione di Cassino del Soccorso Alpino è stato stabilizzato e medicalizzato dal medico della squadra. A causa del politrauma e della dinamica dell’incidente, considerato lo stato psico-fisico del paziente, è stato richiesto l’intervento dell’eliambulanza del 118 della Regione Lazio.

Il ferito è stato dunque caricato a bordo dell’elicottero tramite verricello dal tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e trasporato all’ospedale di Latina. Sul posto, oltre ai tecnici del CNSAS Lazio, anche i sanitari del 118, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri Forestali e alcuni uomini della Protezione Civile locale.

Nella stessa giornata i tecnici della stazione del Soccorso Alpino di Cassino sono stati impegnati in altri due interventi durante una gara di trail in svolgimento poco distante dal luogo dell’incidente, sempre sui Monti Aurunci.

31 gennaio 2018 0

Guarcino: Escursionista rimane bloccato su un pendio ghiacciato, recuperato dal Soccorso Alpino

Di redazione

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto ieri sera nei pressi di Guarcino (Frosinone) in località Campocatino per soccorrere un escursionista di 70 anni residente a Zagarolo (Roma). L’anziano si è ritrovato nel tardo pomeriggio, al buio, su un pendio completamente ghiacciato senza attrezzatura adeguata. Impossibilitato a proseguire ha allertato i soccorsi. I tecnici delle stazioni di Collepardo, Cassino e Latina lo hanno raggiunto e lo hanno condotto in sicurezza fino ad un punto raggiungibile da un gatto delle nevi degli impianti sciistici. Riportato al piazzale di Campocatino è stato preso in consegna dal personale del 118 visto il tempo trascorso dall’uomo ad una temperatura prossima allo 0°.

19 gennaio 2018 0

Escursionista bloccato nel ghiaccio su Monte Scalette a Veroli

Di admin

VEROLI – Nonostante la buona esperienza maturata in anni di scarpinate, ieri mattina un escursionista si è avventurato in solitaria sul Monte Scalelle a Veroli senza ramponi e piccozza nonostante il terreno ghiacciato. Impossibilitato a muoversi sulle lastre, per evitare di scivolare o dover passare la notte in un ambiente tutt’altro che ospitale, ha lanciato l’allarme.

A salvarlo sono stati gli esperti del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico di Cassino e Collepardo intervenuti con l’elicottero dei Vigili del Fuoco, giunto da Roma visto che Pegaso 33, l’elicottero con a bordo un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino, era impegnato in un’altra missione. L’uomo è stato recuperato con tecniche saf e trasportato a valle

Ermanno Amedei

2 giugno 2017 0

Collepardo- Escursionista si infortuna gravemente, complesso intervento del Soccorso Alpino e del 118

Di redazione

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nella tarda mattinata di oggi nei pressi della Certosa di Trisulti a Collepardo (Frosinone) per recuperare un escursionista gravemente infortunato. L’uomo, di 48 anni ed originario di Modena, si trovava con la moglie e degli amici sul sentiero di San Benedetto quando – sbagliando percorso – è scivolato da una rupe per oltre 5 metri. Sul posto è immediatamente intervenuta una squadra di terra della stazione CNSAS di Collepardo e l’elicottero sanitario del 118 del Lazio con a bordo il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e il medico del 118. Il ferito è stato raggiunto in un primo momento dalla squadra di terra, dal tecnico di elisoccorso e dal medico del 118, un intervento di recupero particolarmente complesso a causa del terreno ripido e della fitta vegetazione che caratterizzava il luogo dell’incidente. Successivamente il ferito è stato trasportato in barella ad un campo base provvisorio dove è stato stabilizzato dai sanitari del 118 giunti in ambulanza. L’escursionista è stato elitrasportato in codice rosso al Policlinico Umberto I di Roma. Sul posto oltre al Soccorso Alpino e ai sanitari del 118 anche gli uomini dell’Arma dei Carabinieri. Foto d’archivio  

29 aprile 2017 0

Scomparso in mattinata, escursionista ritrovato morto vicino la Grotta del Diavolo

Di admin

Farnese –  Il corpo di Giancarlo Bovina, 61 anni è stato ritrovato nel bosco del Lamone presso grotta del Diavolo, da una squadra mistra di vigioi del fuoco e guardiaparco. L’uomo risultava scomparso da questa mattina e i carabinieri della compagnia di Tuscania comandati dal maggiore Ciro Laudonia, hanno coordinato le ricerche.

Gli esperti dei vigili del fuoco del nucleo Tas hanno seguitomle tracce del telefonino stabilendo le possibili direzioni seguite dalla scomoarso. In serata il suo corpo è stato ritrovato senza vita. Pare che la morte sia sopraggiunta a causa delle ferite riportate durahte una rovinosa caduta.

Ermanno Amedei

29 giugno 2010 0

Escursionista avverte malore e scivola in un dirupo a 2100 metri d’altezza, scattano i soccorsi

Di redazione2

È andato a fare una passeggiata sul monte Viglio all’altezza di 2100 metri a Filettino quando improvvisamente si è sentito male. E’ scivolato precipitando in un burrone. E’ svenuto. È accaduto nel pomeriggio ad un escursionista. A dare l’allarme sono stati i suoi amici. Sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino del Lazio. In concomitanza i sanitari Ares 118 hanno allertato l’eliambulanza. Le operazioni di atterraggio sono state difficoltose. L’uomo, 65 anni cardiopatico, si è accasciato a terra in una zona molto impervia. Gli uomini di del soccorso alpino si sono dovuti calare con la fune ed imbragare l’escursionista per il quale la comitiva dei dieci amici con i quali è uscito ha temuto il peggio. Dopo il recupero è stato affidato alle cure dei sanitari. E’ intervenuta un eliambulanza che poi ha condotto l’escursionista all’ospedale di Latina. Le sue condizioni non sono gravi. Tamara Graziani