Tag: ospita

4 maggio 2017 0

La Virtus Cassino ospita San Severo nella gara di ritorno dei quarti di finale dei playoff

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“Avevamo di fronte una formazione super e noi abbiamo fatto un ottima prestazione, direi fin troppo buona insomma. Perché adesso chiaramente si è creata una situazione pericolosa: quando le cose ti girano così bene, a volte capita a tuo favore a volte può capitare al contrario, poi devi essere pronto alla seconda gara che sarà di per se ulteriormente difficile. Quindi direi …. una partita (sabato scorso, 29 aprile, gara 1 di playoff, Cestistica San severo 89 – BPC Virtus Cassino 69, ndr) in cui ci è andato tutto bene. Però noi siamo stati bravi (chi dice il contrario?, ndr) perché non è che quello che è successo durante la gara è accaduto per caso. E’ accaduto perché erano situazioni che volevamo che accadessero. A noi è andato fin troppo tutto bene mentre dall’altra parte è capitata una giornata storta, hanno avuto un cattivo approccio alla gara (24-22 per San Severo il primo quarto …… o l’approccio alla gara è qualcosa di diverso? ndr) e quindi hanno subito una squadra che al contrario stava bene. Paradossalmente quando si vince così bene può diventare un grosso problema…” Parole e musica di Piero Coen, head coach di Cestistica San Severo, che chiramente mette le mani avanti alla vigilia della gara di ritorno del quarto di finale tra BPC Virtus Cassino e Cestistica San Severo che andrà in scena giovedì 4 maggio 2017 alle ore 20.45 al PalaVirtus di Cassino.

La serie, lo ricordiamo si gioca al meglio delle tre gare, ed è formalmente in mano alla Cestistica San Severo che domani sera espugnando il PalaVirtus raggiungerà le semifinali di questi playoff del Campionato nazionale di serie B come da pronostico e se la vedrà con la vincente dell’altro quarto di finale Cuore Azzurro Napoli – Senigallia (1-0 per Napoli, ndr).

La grande abilità dialettica dell’allenatore dei pugliesi fotografa molto bene la situazione emotiva del match, tutta spostata a Favore dei viaggianti pugliesi.

“Certo. San Severo non deve distrarsi e se la porta a casa la serie.” Esordisce così coach Luca Vettese alla vigilia dell’attesissimo match del PalaVirtus di Cassino.

Un PalaVirtus che accoglie i playoff del Campionato Nazionale di Serie B 2017 e promette di regalare agli spettatori una gara dalle mille emozioni.

BPC Virtus Cassino – Cestistica San Severo rappresenta infatti una delle sfide più affascinanti che i quattro tabelloni di playoff propongono in questo primo turno.

Nel primo scontro, quello del 29 aprile scorso, i pugliesi si sono imposti 89-69, dominando nei due quarti centrali del match. Lì i pugliesi hanno scavato il solco , realizzando un parziale combinato di 38 a 23.

Ed il match del Palasport “Falcone & Borsellino” ha inequivocabilmente confermato che il grande momento dei gialloneri dal perimetro non è assolutamente terminato: 45% con un numero impressionante di realizzazione da oltre l’arco dei 6.75 , ben 18 triple a bersaglio. Ma poi dicono le cronache, c’è stata la BPC che non ti aspetti.

Ma l’allenatore delle V cassinati coach Vettese non si scompone e non perde di vista il proprio obiettivo: “Credo sia stata la prestazione peggiore dell’anno. Peccato sia venuta nei playoff”.

L’allenatore benedettino non fa fatica a riconoscere gli oggettivi meriti degli avversari : “Noi però non l’abbiamo affrontata al meglio” ha dichiarato ”un pò perché loro sono stati davvero capaci e un pò per nostre dimenticanze in specie difensive. Devo poi sottolineare che il mio team stava anche creando e producendo una buona pallacanestro, mettendo spesso e volentieri l’uomo piedi a terra per concludere a canestro; abbiamo sbagliato e molto e loro hanno iniziato a cavalcare l’onda dell’entusiasmo con percentuali altissime. Questo non ci ha sicuramente aiutato nello sforzo di rientrare nel match. Ad ogni modo questo nella pallacanestro può capitare : ci può stare che una partita sia talmente storta; così come ci può stare che loro, che sono ben allenati , molto forti e soprattutto atletici e forti fisicamente in una gara non sbaglino nulla. San Severo ripeto è una squadra forte, che ha aggiunto innesti importanti ad un nucleo che c’era anche la scorsa stagione di sicuro affidamento , pensate a Di Marco , Cecchetti, Cirimbeni, Torresi , Losi e Quarisa oltre al bravo Morgillo”.

“In settimana devo dire che ci siamo allenati benissimo” continua il Vettese pensiero “Dovremo affrontare però la gara del PalaVirtus in modo diverso sotto il profilo dell’atteggiamento. Giochiamo in casa e nel nostro campo abbiamo più certezze, anche se il fattore campo in un playoff conta il giusto. Quello che veramente conta in un playoff è la grinta e la fame. In campionato abbiamo reagito bene dopo tante partite buttate. Io sono tranquillo, mi aspetto dalla squadra una reazione di orgoglio”.

La situazione non preoccupa eccessivamente il tecnico della Virtus: “La sostanza è sempre che dobbiamo vincerne due, com’era all’inizio. Poi sapevamo che una in casa loro dovevamo strapparla. Fosse stata la prima saremmo stati più tranquilli, ma d’altra parte la tranquillità nasconde qualche insidia. Speriamo che essere spalle al muro ci dia una spinta in più”.

Palla a due alle ore 20.45 al PalaVirtus di Cassino di Via De Feo. Due fischietti friulani per l’occasione: Balducci Giuseppe di Valvasone (PN) e Spessot Massimiliano di Fogliano Redipuglia (GO).

 

18 marzo 2017 0

La Virtus Cassino ospita la LUISS Roma, una gara da vivere in chiave playoff

Di redazionecassino1

La  VIrtus Cassino in occasione della nona giornata del girone di ritorno della regular season del Campionato Nazionale di Serie B girone C, torna a calcare il parquet del PalaVirtus della Città Martire. Ospite dei cassinati sarà la compagine romana della LUISS Roma.

E sarà l’occasione per vedere confrontarsi la sesta della graduatoria del campionato cadetto, gli universitari romani, e la quinta in classifica, le “V” rossoblù.

Insomma una gara a tutti gli effetti dal forte sapore di match di alta classifica, i punti in palio dunque varranno doppio e la gara in questione sarà sicuramente il match con più appeal di tutta la nona giornata del girone C.

Le due formazioni infatti possono vantare un curriculum di tutto rispetto in questo campionato. I romani per lungo tempo hanno guidato la graduatoria del girone fin quando i favoriti per la vittoria finale hanno cominciato a delinearsi all’orizzonte e parliamo della super favorita Napoli e dell’astro nascente per la vittoria finale Barcellona accompagnati in questa cavalcata verso il miglior piazzamento possibile dalla sempre più forte Palestrina e dalla certezza di Valmontone.

I cassinati si sono ritagliati un posto di prestigio in graduatoria e sono lì a tiro di schioppo dai favoriti pronti ad approfittare di un eventuale passo falso dei pretendenti alla vittoria finale per meglio piazzarsi nella griglia playoff.

La gara di andata si disputò al PalaLuiss di Roma alla fine di novembre dello scorso anno e vide al termine di una gara fortemente contestata dai cassinati la vittoria di misura dei romani che in quel periodo guidavano la graduatoria del girone C.

Il tabellone al termine dei 40 minuti di gioco decretò la vittoria per gli universitari con il punteggio di 87° 83.

La LUISS Roma vinse al termine di una partita vibrante, tosta e combattuta, punto a punto fino all’ultimo secondo. E così consolidò il primo posto in classifica.

Ma la BPC Virtus Cassino protestò in modo veemente e proclamò il silenzio stampa a fine gara per evitare di incorrere in sanzioni disciplinari ovviamente riferite a commenti su una direzione arbitrale che risultò decisamente insufficiente.

Prevalse la LUISS Roma dunque ma la Virtus Cassino si confermò in tutto il suo splendido momento di forma guidando il match per larghi tratti e facendosi sopraffare solo dalla seconda metà del terzo quarto con il risultato finale che è risultato difficile da digerire per Luca Vettese ed i suoi ragazzi che pure fino ad allora avevano dimostrato di avere stomaco buono.

Una gara vibrante dicevamo.

E la vigilia aveva seminato curiosità tra gli addetti ai lavori e non solo presenti in buon numero sugli spalti del PalaLUISS romano. Cosa che puntualmente si ripeterà in occasione della gara di ritorno.

La gara sarà gestita da una coppia arbitrale pugliese stavolta. Il primo fischietto sarà il Signor Lillo Denny di Brindisi coadiuvato da Davide Nonna Donato della provincia di Bari , di Casamassima per l’esattezza.

La LUISS Roma è reduce dalla vittoria casalinga , agevole contro i siciliani di Patti . La BPC Virtus Cassino invece dalla vittoria esterna in casa della Stella Azzurra Viterbo. Vittoria anche questa con pochi patemi d’animo ottenuta con largo scarto , 86 a 66.

Procede a ritmi buoni in casa BPC il processo di inserimento degli acquisti del mercato invernale, Panzini e Petrucci. I due stanno procedendo a ritmi spediti nell’inserimento nelle rotazioni di coach Vettese e la squadra sta risentendo positivamente dei due innesti.

Dovrebbe essere della gara Gianluca Valesin, l’ala piccola rossoblù rimasto vittima di un infortunio al ginocchio destro un mese fa circa in occasione della gara contro i romani della VIS Nova.

Insomma sarà una gara bella e sicuramente equilibrata tra due squadre con roster profondi e ben rodati.

Entrambe le formazioni, nella storia cestistica dei campionati nazionali di recente hanno segnato pagine importanti frutto di sfide appassionate e coinvolgenti.

Da quando cioè hanno iniziato ad incrociare le armi, da quel mitico anno sportivo 2013-14, allorquando le due compagini lottarono strenuamente , erano nel campionato nazionale di serie C , DNC, per la conquista del diritto a calcare il palcoscenico del piano di sopra , la serie B .

La BPC Virtus Cassino conduce da allora per 5 a 2 negli scontri diretti frutto di due vittorie in serie C, la seconda delle quali regalò la promozione sul campo ai cassinati nella terza serie Nazionale con la vittoria nel campionato; due nello scorso anno sportivo e una vittoria l’11 aprile del 2015 tra le mura amiche ,nel campionato targato 2014-15 ; vittoria questa  che regalò ai benedettini cassinati il matematico pass per i playoffs di serie B da sesta in classifica.

 

 

 

 

28 gennaio 2017 0

La Virtus Cassino ospita la Stella Azzurra Roma. Vettese “Massima concetrazione”

Di redazionecassino1

La terza giornata del girone di ritorno del Campionato nazionale di serie B, girone C, 2016-17, propone tra le altre, la sfida tra la BPC Virtus Cassino e la Stella Azzurra Roma. La gara è in programma sabato 28 gennaio con palla a due fissata alle ore 18.30. Il teatro della sfida il Palazzetto dello sport sito in Via De Feo, il PalaVirtus cassinate. Le due compagini giungono alla gara con percorsi diversi sviluppati in questa prima parte di stagione. I padroni di casa occupano attualmente il quarto posto in classifica e sono reduci dalla brillante affermazione in casa della capolista Valmontone di domenica scorsa. Gli ospiti, guidati da coach Germano D’Arcangeli, sono attualmente al terzultimo posto della graduatoria con 8 punti e nello scorso week end hanno subito la verve della seconda in classifica, quella Napoli dei canestri che con l’affermazione all’Arena Altero Felici di Roma ha agganciato in vetta proprio la formazione romana sconfitta dai cassinati. Insomma lo scorso week end è stata una sorta di fortissima scossa d’assestamento per il campionato delle due formazioni che si affronteranno sul parquet cassinate; ovviamente, se l’osservatore imparziale guarda la classifica attuale del girone C della serie B nazionale della palla a spicchi, il match appare dal risultato scontato. “Ma in questo campionato di scontato c’è solo il fatto che domani l’arbitro alzerà la palla a due” esordisce quasi risentito coach Vettese “Noi dobbiamo continuare a lavorare con l’umiltà che ci contraddistingue e che abbiamo imparato ad esercitare durante questi lunghi mesi di lavoro. Domani sarà una gara tosta e difficile per tanti motivi. Intanto la loro mente. Saranno lievi e sereni e questo non facilita affatto il nostro compito. Infatti i favori del pronostico pesano solo sul nostro groppone e noi dovremo essere bravi a saper gestire questa fatica mentale. Dobbiamo, dovremo allenare la nostra capacità di concentrazione ed in questo senso il match contro la Stella Azzurra per me sarà una vera e propria cartina di tornasole per capire come e se siamo maturati dal punto di vista mentale” continua il coach cassinate in sede di presentazione della gara. “La caratteristica fondamentale delle squadre di D’Arcangeli è quella di giocare un basket molto organizzato e fisico. Gli atleti romani seppure giovanissimi sono molto tosti dal punto di vista tecnico, molto ben allenati, ripeto, dal punto di vista fisico e stanno sviluppando un buon basket. Infatti la scorsa settimana hanno tenuto sotto scacco per ben tre quarti la Napoli di Ponticiello che solo nell’ultimo periodo è riuscita ad avere ragione degli stellini” continua il coach cassinate “d’altra parte già nel girone di andata abbiamo avuto modo di constatare come siano una bruttissima gatta da pelare. Non mi fido della loro classifica e ripeto ancora una volta, chiedo ai miei uomini uno scatto mentale ulteriore per dimostrare a tutti e dico a tutti che la Virtus Cassino è un cliente tosto nella classifica del campionato di serie B. Nel basket si sa le motivazioni contano più di tutto e la mia squadra ha mille motivi per fare bene anche domani contro la Stella Azzurra Roma. Voglio, e l’ho detto ai ragazzi, una motivazione feroce e costante ed il rispetto per tutti gli avversari che affronteremo da qui alla fine della regular season. Abbiamo fatto nulla se non alleniamo anche la mente” conclude il condottiero cassinate. Insomma Luca Vettese alza l’asticella per i suoi, vuole quello scatto mentale che fa di una squadra bella e tosta un team compatto e vincente. Il processo di crescita del team cassinate infatti è sotto gli occhi di tutti ma adesso si attendono conferme e la gara con la Stella Azzurra Roma riveste il peculiare carattere dell’esame di maturità. Bagnoli e compagni dovranno dimostrare che i progressi dimostrati in questo ultimo mese sono il frutto della maturazione collettiva del team e che certi passaggi a vuoto sono scomparsi. La Stella Azzurra Roma di coach D’Arcangeli certamente verrà a Cassino con la solita determinazione per conquistare i due punti e d’altra parte da queste parti i tifosi delle “V” rossoblù sono ben abituati a vedere sempre gare toste contro gli stellini. Non sarà semplice limitare i giovani romani e Vettese lo sa, dal momento che i giovanissimi atleti stellini sono in grado, se in serata, di sciorinare prestazioni da incorniciare. Basti pensare che nell’ultimo turno il 2001, Djordje Pazin ha chiuso da top scorer stellino la gara contro Napoli con 14 punti+8 rimbalzi, mentre Emanuele Trapani ha costruito il suo bottino personale fatto di 13 punti con l’11/13 dalla lunetta con ben 8 falli subiti. Nell’ultima gara di campionato, quella contro Napoli appunto, il gruppo di Germano D’Arcangeli ha sempre avuto in mano il comando del punteggio per quasi tutta la prima parte e oltre. Ha raggiunto anche la doppia cifra di vantaggio ad inizio partita (21-10 all’8°) e sul finire del terzo quarto avevano ancora in dote 2 lunghezze di margine dopo aver reagito bene ad una prima spallata degli ospiti guidati dal coach Francesco Ponticiello. Ma quel punto tutto viene vanificato dall’1-16 di break piazzato a cavallo dell’ultima pausa dai napoletani, che sono volati via verso la vittoria in un quarto periodo che non ha così avuto più storia. Dunque si preannuncia una gara tutta da vedere al PalaVirtus cassinate. Palla a due alle ore 18.30 al PalaVirtus cassinate di Via De Feo. Arbitri della gara due fischietti che giungono dall’Emilia Romagna, Bonetti Stefano di Ferrara (FE), in qualità di primo arbitro e Bianchi Lorenzo di Rimini (RN).

17 novembre 2016 0

Lo stabilimento SKF di Cassino ospita “Lettere in fabbrica”

Di redazionecassino1

Cassino – Il sito del Gruppo si trasforma in un luogo in cui discutere di letteratura, poesia, storia e musica nel corso di quattro incontri dal 3 al 24 novembre. Lettere in fabbrica è l’iniziativa promossa dallo stabilimento SKF di Cassino e dall’Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale per portare la cultura umanistica fuori dalle aule, sul luogo di lavoro. Quattro lezioni-conferenza della durata di un’ora con un approccio stimolante, rivolte esclusivamente ai dipendenti , dedicate alla letteratura, alla poesia, alla musica e alla storia in programma all’interno dello stabilimento SKF di Cassino dal 3 al 24 novembre. Il progetto è stato sviluppato dalla Delega alla Diffusione della cultura e della conoscenza dell’Ateneo cassinate in collaborazione con i responsabili del sito produttivo del Gruppo svedese; si inserisce nelle iniziative in sinergia con il territorio portate avanti da SKF di Cassino in occasione del 60° anniversario della fondazione dello stabilimento e nelle attività di ‘terza missione’ – ossia di trasferimento della conoscenza alla società e al territorio – dell’Università. Un esempio in questa direzione è il progetto di riqualificazione de’area urbana del Quinto Ponte, realizzato dal Comune di Cassino e dall’Università di Cassino e del Lazio meridionale, progetto al quale SKF ha partecipato finanziando il murale dell’artista croato Lonac all’interno del nuovo skate park cittadino. Le conferenze di Lettere in fabbrica si svolgono fuori dall’orario di lavoro e sono tenute da docenti del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’ateneo. Giuseppe Antonelli è docente di Storia della lingua italiana, autore di libri e saggi sull’evoluzione dell’italiano; conduce su RAIRadioTre la trasmissione La lingua batte e racconta storie di parole nel programma TV Il Kilimangiaro di RaiTre. Marco De Niccolò è docente di Storia contemporanea, autore di libri e saggi di storia delle istituzioni e di storia sociale, in particolare dei movimenti giovanili; cultore di musica rock, di cui scrive sul “Magazine” della Treccani. Susanna Pasticci è docente di Storia della musica, autrice di libri e saggi di musica contemporanea e di teatro musicale del Novecento; collabora come conduttrice alla trasmissione di RAIRadioTre WikiMusic.

10 luglio 2010 0

Gemellaggio maltese, la città ospita 8 giovani studenti

Di redazione

Con l’arrivo, questa mattina in municipio, dove sono stati ricevuti dall’assessore Giuseppe La Norcia e dai consiglieri Giuseppe Canessa, Massimiliano Leva ed Enzo Vittorelli, è iniziato il soggiorno di studio a Cassino di 8 giovani della città gemella di Malta, Isla Senglea. I ragazzi sono accompagnati dal vice sindaco di Senglea, Justin John Camilleri e dal consigliere comunale Charmaine Gerada e si tratterranno nella nostra città fino al prossimo sabato 17 luglio, quando torneranno in patria. Nel frattempo i ragazzi, oltre a partecipare al corso di lingua italiana, che si terrà nel Centro Linguistico dell’Università degli Studi di Cassino, facoltà di lettere, parteciperanno a visite guidate ed escursioni. In particolare visiteranno la SKF, la Banca Popolare del Cassinate, l’80° RAV, l’Historiale, l’abbazia di Montecassino, il Parco Archeologico, l’impianto eolico di Viticuso, il Parco della Pace di San Pietro Infine, Roma e Formia,. Prima di tornare a Malta i ragazzi riceveranno i diplomi di attestazione del corso di lingua italiana frequentato a Cassino e saluteranno l’Amministrazione Comunale. In questi giorni i ragazzi avranno anche l’occasione di vivere la nostra città con le iniziative in atto in questo periodo, in particolare Cassinoarte 2010 e la Notte Rosa. Il soggiorno di studi dei ragazzi maltesi a Cassino rientra nelle attività di scambi culturali in atto tra la nostra città e la città gemella di Isla dove i nostri ragazzi saranno ospiti per analoga iniziativa la prossima estate.