Tag: partecipare

15 Novembre 2018 0

Una colletta per far partecipare tre studenti di Napoli alla competizione Aerospaziale indetta dalla Nasa

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ATTUALITA’ – È in corso una gara di solidarietà per consentire a tre studenti napoletani dell’Istituto Tecnico Industriale “Augusto Righi”, che si sono piazzati al secondo posto nella competizione aerospaziale “Zero Robotics” organizzata dal MIT di Boston e dalla Nasa, di poter andare negli Usa e partecipare alla fase finale del concorso.

Si sono mossi il vicepremier Di Maio, la presidenza del Senato, la Brembo, la Regione Campania ed il Tg3. Quindi i tre ragazzi ed i loro due professori andranno in America a giocarsi le chanches per vincere il premio. Anche negli anni scorsi, lo stesso istituto napoletano era arrivato a giocarsi la vittoria ma erano sempre mancati i fondi e rinunciarono a partire.

Quest’ anno, invece, la cosa è stata resa di dominio pubblico, e partiranno. L’ Italia è un grande Paese. C’è chi non se ne accorge e chi invece lo ribadisce ogni giorno con i fatti. In bocca al lupo al team dei tre under 18 dell’Istituto Tecnico “Righi” di Napoli, composto da Mauro D’Alò, Davide Di Pierro Luigi Picarella e guidato dai docenti di Matematica ed Informatica Salvatore Pelella e Ciro Melcarne. Ed ora facciamo in modo che, la prossima volta, non si debba ricorrere di nuovo ad una colletta.

Max Latempa

I tre studenti napoletani e il concorso di robotica, da Torino le precisazioni

6 Giugno 2017 0

“III Maratona di Primavera in carcere” con il Cus-Cassino e l’auspicio di partecipare da uomini liberi

Di redazionecassino1

Cassino – “La maratona di primavera è una storica manifestazione di Cassino che ogni anno, da oltre un quarto di secolo, il 25 aprile riunisce la cittadinanza per una giornata di festa e di sport. Il mio auspicio è che voi, un giorno, possiate partecipare a questa festa con le vostre famiglie da uomini liberi”. Con queste parole la direttrice della casa circondariale di Cassino Irma Civitareale ha chiuso la terza edizione della “Maratona di primavera in carcere”, un evento targato sempre Cus Cassino per abbattere le distanze e per dimostrare che lo sport unisce e non divide. Allo start oltre 70 detenuti che hanno percorso i 5 km del percorso messo a punto da Agostino Terranova del Cus Cassino. Insieme ai ragazzi ha preso parte alla kermesse, con la pettorina numero 1, l’assessore ai servizi sociali Benedetto Leone in rappresentanza del Comune di Cassino. “Questa giornata – ha spiegato il delegato del sindaco D’Alessandro – serve a far riscoprire quel senso di comunità all’interno della città. Oggi la maratona viene portata all’interno del carcere cercando di trasmettere anche qui quei valori di solidarietà di fratellanza e soprattutto di amore, pertanto questa è certamente una bella giornata per la città di Cassino, a dimostrazione, ancora una volta, che lo sport unisce e non divide: fa anzi abbattere qualsiasi tipo di barriera”. Sul punto ha concordato anche la direttrice del carcere che ha quindi elogiato il Cus Cassino per aver portato ancora una volta la maratona nelle mura del San Domenico: “L’allegria che si respira oggi è bellissima. Questa è una corsa verso la libertà: una conquista che passa attraverso la sofferenza, così come la corsa passa attraverso uno sforzo che rende poi però un traguardo ancora più bello e sicuramente raggiungibile per chi si impegna”. Il presidente del Centro Universitario Sportivo Carmine Calce non esclude, a breve, altri eventi sportivi nella casa circondariale, e chiosa: “Ormai è un’abitudine che ogni anno noi veniamo al San Domenico per la maratona di primavera insieme a un gruppo di detenuti che trascorrono una giornata all’insegna dello sport e della solidarietà. Per noi è una soddisfazione far passare loro una giornata diversa, una giornata che certamente aiuta questi ragazzi a stare meglio: lo sport è anche questo, soprattutto questo, non sono solamente le gare che incoronano i vincitori, mai come in questa giornata l’importante è stato partecipare”.

14 Maggio 2010 0

Boom di iscrizioni per partecipare ai servizi termali negli stabilimenti di Suio

Di redazione

Anche quest’anno il Comune di Aquino sta organizzando la partecipazione alle cure termali di Suio, offerte dal Consorzio per i servizi sociali. Possono partecipare i cittadini compresi tra i cinquanta e gli ottanta anni, ma anche di età differente se non si dovesse raggiungere il numero massimo previsto. I servizi previsti nelle terme di Suio sono costituiti da un ciclo di fangoterapia, da un ciclo di insufflazioni tubo timpaniche, e da applicazioni di aerosol. A tariffe agevolate sono previsti anche servizi non contemplati, come massaggi e le varie altre prestazioni non a carico dello Stato. Inoltre lo stabilimento che curerà il servizio di cure termali prevede l’ingresso gratuito alla piscina dotata di venti postazioni per idromassaggio, e l’uso gratuito degli impianti sportivi. A oggi gli iscritti hanno raggiunto quasi le cento unità e si prevede l’uso di due pullman che partiranno proprio dal piazzale del palazzo comunale. Sia l’Amministrazione comunale di Aquino, sia il Consorzio per i servizi sociali, esprimono forte soddisfazione per la massiccia partecipazione alle cure termali che si ripete ormai da diversi anni con richieste che aumentano di anno in anno.