Tag: premiazione

24 aprile 2018 0

XXXVII edizione del “Premio Nazionale Gioacchino Pellecchia”, oggi la premiazione dei vincitori

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – E’ giunto alla XVIII edizione del Premio Nazionale “Gioacchino Pellecchia”. Si è ufficialmente aperto ieri mattina con una formula rinnovata e a cui hanno aderito numerosi studenti provenienti da tutta l’Italia.

Due le giornate, quella di ieri in cui i partecipanti si sono confrontati dalle 9 alle 14 con un componimento di saggio breve in ambito letterario e in ambito scientifico. A seguire, Dalle ore 16.30, lo spettacolo teatrale “Il fantasma di Canterville” di O. Wilde in lingua inglese coordinato dai professori Fierro e Sinagoga.

Oggi, martedì 24 , dopo il saluto del dirigente scolastico, prof. Salzillo, la premiazione dei vincitori. La giornata odierna sarà particolarmente importante e si arricchirà della relazione “La lingua è una dotazione del tuo corpo” a cura del professore Francesco Sabatini, dell’Accademia della Crusca.

Nell’ambito delle iniziative del progetto “Sapere i Sapori” gli alunni, coordinati dalla professoressa Lucciola, prepareranno delle degustazioni.

 

22 novembre 2017 0

Premio letterario di Arce, domenica la premiazione

Di redazionecassino1

ARCE – Mesi ad esaminare le composizioni inviate dagli iscritti, fogli di parole sapienti e suggestive che i giurati del Primio Internazionale “Città di Arce”, presieduta dal Rettore dell’Università di Cassino ing. Giovanni Betta, hanno esaminato per scegliere i migliori.

“Un lavoro non semplice – precisa l’organizzatore, Massimo De Santis, presidente dell’associazione Arcanum et Fregellae – perché gli elaborati giunti da tutta Italia sono stati tantissimi, ma anche perché la qualità dei lavori è molto alta”.

Mancano ormai pochi giorni alla cerimonia di premiazione che si svolgerà domenica 26 novembre alle 16:30 presso il museo “Gente di Ciociaria” ad Arce e che sarà preceduta il sabato dall’inaugurazione della Mostra di Scultura del maestro Francesco Marcangeli.

Questi i finalisti della sezione “Edito di poesia”: Alfredo Perciaccante di Cassano all’Ionio con Moti dell’anima; Dora Uspi di Roccagorga con Confesso che ho vissuto; Anna Elisa De Gregorio di Ancona con la poesia Un punto di biacca; Benvenuto Chiesa di Torino con Tracce di Senso; Nicola Prebenna di Ariano Irpino (Come per acqua cupa); Armando Cittarelli di Terracina (Carta pesante); Stefano Martin di Latisana (Prima persona singolare); Maria Benedetta Cerro di Castrocielo (La congiura degli opposti); Giorgina Busca Gernetti di Gallarate (Echi e sussurri); Cesira Ida Toscano di San Giorgio Albanese (Per muta e voce sola); Emma Mazzucca di Latina (Eclissi); Giovanni Caso di Siano (Nella carne del mondo); Elisabetta Iaconi Salati di Roma con Altalene; Chiara Nobilia di Roma con Pietre e amarene; Carmelo Consoli di Firenze con Sognando Lachea.

Per la sezione “Edito di narrativa e saggistica”: Antonio Rinaldis di Cougnè (Il treno della memoria); Armando Pirolli di Aversa (Vi racconto il mio O.P.G.); Patricia Monica Vena di Monteprandone (Le porte chiuse); Federico Fabbri di Firenze (La verità ha bisogno del sole); Francesco Palmisano di Torino (Mai e poi mai la sinistra vincerà le elezioni); Maricla Di Dio Morgano di Calascibetta (Donne di sabbia); Maria Scerrato di Alatri con Fiori di ginestra; Benedetto Sortino di Ribera (Intreccio siciliano); Roberto Ritondale di Seregno (Sotto un cielo di carta); Aldo Ungari di Brescia (Un cammino); Teresa Ceccacci di Ceprano (Il mistero del codice veronese; Luciana Vasile di Roma (Danza del sé); Michele Rosato di Lenola (Il porco in carrozza); Massimo Sgrelli di Roma (Il galateo istituzionale).

Cinque i premi assegnati in particolare dalla giuria tecnica: il premio del Presidente va ad Ottorino Gurgo di Roma per “Marta e il maestro – dietro il sipario”; premio alla carriera per Luciano Ragno con “Marozia”; menzione speciale per Massimo Sgrelli di Roma (Il galateo istituzionale) e Francesco Palmisano di Torino con “Mai e poi mai la sinistra vincerà le elezioni”. Premio al miglior autore straniero per Christian Giovanettina dalla Svizzera per il suo “Il treno della libertà”.

22 novembre 2017 0

Premio Leonida Pinchera a Cassino, sabato la premiazione della XV edizione

Di admin

CASSINO – La commissione della borsa di studio “Una vita per la Scuola” Premio “Leonida Pinchera”, presieduta dalla dirigente scolastica Antonella Falso, ha ufficializzato i nomi dei primi tre classificati della quindicesima edizione. Sabato 25 novembre alle ore 11.00, presso l’Auditorium della scuola media “G. Conte” di Cassino, la famiglia Pinchera, la signora Franca e i figli Luigi e Lucio, premierà le tre prime classificate. A conquistare il podio, anche in questa edizione, sono state tre studentesse, Annachiara Bartocci, Giada Candalaresi e Lorenza Lapati, ex alunne della scuola Conte, oggi, invece, studentesse del liceo classico ‘Carducci’ e del liceo scientifico ‘Pellecchia’. Il nome della prima classificata tra le tre si conoscerà soltanto nel corso della cerimonia, che si svolgerà alla presenza delle autorità cittadine, tra cui, il sindaco Carlo Maria D’Alessandro, i dirigenti scolastici di diversi istituti della città, gli ex colleghi e gli amici del compianto prof. Leonida Pinchera, preside della Conte quando è scomparso improvvisamente nel 1995. A fare gli onori di casa sarà la dirigente della scuola media Conte la prof.ssa Antonella Falso, mentre a segnare i momenti della cerimonia saranno l’orchestra e il coro dell’istituto. I partecipanti al concorso, tutte le classi delle terze medie dello scorso anno, hanno svolto dei temi a scelta tra cinque tracce assegnate dalla commissione. Le ragazze che verranno premiate, in sede di concorso, hanno elaborato le tracce relative alla figura di Jesse Owens, atleta che alle Olimpiadi del 1936 mise in crisi le idee razziste di Adolf Hilter, e sul futuro e sui sogni personali.

24 gennaio 2010 0

“Per non dimenticare” (e) “L’Olocausto”, premiazione dei concorsi nel “Giorno della memoria”

Di redazione

Il 4 febbraio, a partire dalle 9,30, l’Amministrazione Comunale di Coreno Ausonio (Fr), nell’ambito di un progetto più vasto dal titolo “Giornate della memoria – Coreno Ausonio: per non dimenticare” che comprende diverse manifestazioni volte a ricordare e commemorare la storia dell’ultimo secolo del nostro Paese, ha organizzato la celebrazione della Giornata della Memoria, che prevede la presenza del sopravvissuto ebreo Nando Tagliacozzo. Per l’occasione, è stato indetto il concorso nazionale di poesia “L’olocausto”,che ha visto la partecipazione di circa 150 concorrenti provenienti da tutta Italia, la cui premiazione avverrà proprio il 4 febbraio presso la sala polivalente del Comune, in concomitanza con la presentazione dell’antologia che raccoglierà le poesie dei finalisti dello stesso concorso. Contemporaneamente, saranno premiati gli alunni dell’istituto comprensivo “Elisio Calenzio” di Ausonia (che comprende le scuole di Coreno Ausonio, Ausonia e Castelnuovo Parano) che avranno a loro volta partecipato ad un concorso sullo stesso tema a livello scolastico. Con questa iniziativa il Comune di Coreno Ausonio intende catalizzare l’attenzione pubblica sul piccolo centro frusinate utilizzando la riflessione sulla storia come veicolo per la creazione di un polo culturale che possa far crescere non solo il paese ma tutto il comprensorio, che è ricco delle orme del passato, che è il nostro presente. La invitiamo a partecipare il 27 gennaio, presso la sala consiliare del palazzo municipale, alle ore 18 conferenza stampa di presentazione della giornata, seguita alle ore 19 dalla proiezione del film “Il bambino con il pigiama a righe”.