Tag: season

7 maggio 2018 0

Basket: Veroli perde l’ultima di regular season contro Vigna Pia, ma si qualifica per i play-off

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Si chiude con una sconfitta la regular season della Pallacanestro Veroli 2016 sul campo del Vigna Pia al termine di una gara dal punteggio molto alto, 100-94. Risultato indolore per i ciociari che, già matematicamente qualificati, attendevano la griglia playoff che li vede accoppiati al primo turno con le Stelle Marine Ostia nella semifinale. La Pallacanestro Veroli 2016 arriva a Roma senza due pezzi da novanta come Fiorini M. e Velocci – squalificati per due giornate dopo il finale concitato della gara con il Pass Roma – ed il gioco ne risente molto, anche perché nel corso della gara si registra l’infortunio alla spalla per Vinci che complica le speranze playoff dei ciociari, ridotti (almeno per gara 1) a rotazioni al minimo stagionale. Vigna Pia gestisce la gara per tre quarti, allungando fin dall’inizio con +16 fatto registrare al termine della prima frazione. Tuttavia, nonostante le difficoltà della gara odierna, il carattere della Pallacanestro Veroli 2016 permette la clamorosa rimonta, grazie all’esperienza di Mauti e Fiorini G., oltre alla presenza, fisica di Frusone, con un parziale da 25-41, che non basta però a rimettere in piedi una sfida nata male. I romani rispondono e riescono a preservare il vantaggio. La Pallacanestro Veroli 2016 in vista dei playoff evita al primo turno lo scontro con Albano e finisce nella parte di tabellone opposta rispetto alla Fortitudo Roma perciò si giocherà la promozione con le Stelle Marine al primo turno e poi (eventualmente) con la vincente di Pass-Ciampino.

La Gara 1 sul campo dei lidensi, però, dovrà essere affrontata senza M. Fiorini e Velocci, senza calcolare la probabilissima assenza di Vinci che potrebbe aver chiuso anzitempo la sua stagione. In virtù dei risultati dell’ultima giornata, le Stelle Marine chiudono al secondo posto mentre il Pass scavalca Albano; tre squadre a pari punti subito dietro, Scuba Frosinone, Nova Bk Ciampino e Pallacanestro Veroli 2016, situazione di parità anche nella classifica avulsa, decide pertanto il quoziente canestri nei confronti diretti che premia Frosinone (5°), poi Ciampino (6°) e Veroli (7°). La Carver, sconfitta dal Pass, chiude invece 8°.

Prossimo appuntamento quindi, domenica 13 Maggio sul campo dei lidensi e, giovedì 17 Maggio alle 20.00 presso la tensostruttura di Casamari.

 

VIGNA PIA 100 – PALLACANESTRO VEROLI 2016 94

Tabellini: Fiorini G. 24, Frusone 18, Mauti 20, Celani D. 14, Vinci 8, Iannarilli 10, Lella, Igliozzi, Lauretti. All. Celani G.

 

 

30 aprile 2018 0

Nell’ultima di regular season Veroli regala una perla, superando la Pass Roma 85-82

Di redazionecassino1

Nell’ultima gara interna della regular season, la Pallacanestro Veroli 2016 regala ancora una “perla” superando in volata una delle big del campionato.

La Pass Roma, infatti, si presenta al PalaRifard di Casamari con l’obiettivo di raggiungere la terza posizione, per consolidare l’ottima classifica in questo girone promozione. Deve però fare i conti con una Pallacanestro Veroli 2016 in pieno “assetto” Playoff, che sforna una prestazione perfetta dal punto di vista del gioco e con ben cinque uomini in doppia cifra, frutto di un sistema di gioco molto dinamico che coinvolge esterni ed interni nel migliore dei modi. Nel corso di tutta la gara, la squadra di Coach Celani ha, infatti, saputo rimontare prima e sorpassare poi, anche grazie ad un’attenta difesa, capace di variare molto anche nel corso dello stesso quarto di gioco. Come nella gara con Bracciano, la spinta maggiore è arrivata da un terzo quarto perfetto, sia in attacco che in difesa. Coach Celani ancora una volta affida le redini del gioco a Mauti, ben coadiuvato dai lunghi Vinci (16 punti e 12 rimbalzi) e Frusone (11 punti e 11 rimbalzi). L’ottimo movimento di palla consente ai ciociari di sfruttare al meglio i fratelli Fiorini (37 punti in coppia) che garantiscono esperienza e qualità nell’attacco dei giallorossi, con Velocci e Celani (ottime percentuali al tiro per i due) chirurgici ad entrare nelle rotazioni. Per la Pallacanestro Veroli 2016 arriva l’ennesima vittoria al sapore di playoff: un successo giunto grazie ad una ottima gestione di una gara sempre in bilico a dimostrazione dell’elevato tasso di esperienza della formazione di Coach Celani. La gara termina con il risultato di 85-82 per i giallorossi. Domenica 6 maggio, la Pallacanestro Veroli 2016 andrà in trasferta a Vigna Pia, gara utile per definire la griglia Playoff, che si preannunciano molto competitivi ed in cui la Pallacanestro Veroli 2016 potrà dire la sua contro ogni avversario.

PALLACANESTRO VEROLI 2016 85 – PASS ROMA 82 Tabellini: Fiorini M. 21, Fiorini G. 16, Mauti 2, Vinci 16, Velocci 11, Igliozzi n.e., Lella n.e., Frusone 11, Lauretti n.e., Celani D. 8. All. Celani G.
24 aprile 2018 0

La Virtus archivia la regular season con la vittoria sulla Tiber Basket Roma. Ora il pensiero a Matera

Di redazionecassino1

Un test probante, allenante ed impegnativo, quello tra Virtus Cassino e Tiber Basket Roma, andato in scena al PalaDonati per l’ultimo turno del campionato nazionale di Serie B Girone D, e che ha visto vittoriosa la formazione di coach Luca Vettese per la 23° volta in questa stagione.

Una partita al cardiopalma e un antipasto-playoff, per i tifosi cassinati accorsi nella capitale e che hanno gremito gli spalti del palazzetto di via Attilj.

Un match che seppur nulla contasse in termini di classifica per entrambe le squadre, ha offerto al pubblico uno spettacolo di primissimo livello, una gara vera e dove le compagini sfidatisi sul parquet, sentivano il dovere di onorare l’impegno per concludere nel migliore dei modi una regular season positiva.

Ad avvalorare ciò, quintetti titolari, difatti, sia per coach Polidori che per coach Vettese: Dal Sasso, Bertoldo, Ricciardi, Galli e Valentini da una parte, Panzini, Del Testa, Carrizo, Bini e Bagnoli dall’altra.

La Virtus Cassino, fa capire subito agli avversari sin dalla palla a due, di voler migliorare il suo record di punti nella stagione regolare, e con i punti di Bagnoli, Carrizo e Del Testa, dopo soli 4 minuti di gara, piazza un break iniziale di 5-15, che costringe lo staff di casa a chiamare subito time-out.

Si riprende con il match, e la formazione in maglia bianca, realizza subito un tiro da tre punti dall’angolo con il giovane Galli sull’ottimo servizio dell’ex di giornata Bertoldo, a cui risponde ottimamente in layup Simone Bagnoli nel pitturato. Botta e risposta tra le due compagini, dal 5’ al 10’ del primo quarto, e i lupi virtussini riescono a mantenere il gap di 10 punti alla fine della prima frazione di gioco.

Dopo il mini-intervallo, Algeri e compagni non ci stanno e con un mini-parziale di 9-0 rientrano in partita, guidati dal veterano Padovani, che con una tripla dal mezz’angolo destro della metà campo offensiva, firma il 38-36 con cui si va negli spogliatoi.

Vettese scuote i suoi, e dall’intervallo lungo esce una Virtus vogliosa di portare i due punti a casa. La Tiber, però, “morde le caviglie” rossoblù nel caldo infernale del PalaDonati e a questo punto lo staff cassinate decide saggiamente di non rischiare i suoi punti forti in vista del girone infernale dei playoff. Escono, dunque, definitivamente dalla scena Carrizo, Bagnoli, il recuperato, seppur non ancora al 100%, Enzo Cena, Panzini e Del Testa, lasciando spazio a Banach, De Ninno e Pasquinelli, affiancati dalle ottime “chiocce” Petrucci e Bini. Sono proprio quest’ultimi a guidare alla vittoria le “V” rossoblù, sostenuti in maniera assolutamente decisiva da Fabrizio De Ninno, che con due canestri da 2 punti da assoluto campione, fa recapitare un messaggio allo staff tecnico benedettino in vista della post-season che inizierà questo fine settimana.

La Virtus nel terzo quarto trova poche soluzioni offensive, così come nel quarto periodo, ed allora decide di sciorinare una prestazione difensiva di rara bellezza per portare a casa la vittoria finale. L’asse Bini-Petrucci-Pasquinelli recupera ben 9 palloni, e Cassino riesce a mantenere le distanze alla fine del 3 quarto (50-53, ndc).

Nel 4° periodo, apre le danze sempre l’airone virtussino, Niccolò Petrucci, con una tripla dall’arco dei sei e settantacinque, al quale rispondono in rapida sequenza Dal Sasso e il centro Valentini, indiscusso MVP dei suoi con ben 17 punti. Al 34’, la Virtus conduce per 54-56.

Fino al 36’, entrambe le squadre fanno fatica a trovare la via del canestro, e al pubblico appare abbastanza chiaro l’arrivo di un finale al cardiopalma “punto a punto”.

A De Ninno replica Valentini con due liberi segnati, mentre alla schiacciata di Bini ribatte Bertoldo con una delle sue bombe da tre punti; la Tiber produce il massimo sforzo al 38’, ed il risultato è sempre in favore di Cassino, 61-62.

La formazione di Vettese non perde mai la leadership nel match, la testa e la calma, ed è forse proprio questa la nota positiva della calda domenica romana. Le formazioni in campo continuano a segnare rimanendo sempre ad un possesso di distanza l’una dall’altra, fino a trenta secondi dalla fine.

Banach sbaglia un comodo appoggio sotto canestro e dall’altra parte la Tiber, però, non riesce a capitalizzare il regalo del lungo cassinate. Palla sul ferro e i tifosi rossoblù possono allora festeggiare i 46 punti in classifica, insieme al 67-68 finale di giornata.

“Sono contento della prestazione dei ragazzi” commenta un soddisfatto Leonardo Manzari, direttore sportivo rossoblù, a fine gara.

“Negli spogliatoi abbiamo deciso di allenare le nostre menti e le nostre alchimie di gioco in vista dei playoff, e penso che lo abbiamo fatto nel migliore dei modi. Abbiamo conquistato una vittoria con i nostri ‘under’ in campo, tenendo botta al cospetto di una formazione che in casa aveva in attacco circa 90 punti di media realizzati. Aldilà delle percentuali non ottime al tiro, abbiamo difeso bene e siamo stati bravi a tenerli sempre a distanza di sicurezza fino al 40’. Tutti hanno portato un mattoncino alla vittoria finale, dal primo all’ultimo del roster, e spero che sia così anche nei playoff. Nei quarti di finale, adesso, ci aspetta Matera, una formazione che fino a due anni fa calcava palcoscenici ben diversi rispetto alla Serie B; una compagine dal grande blasone e che annovera tra le sue fila elementi di indiscusso valore come Ochoa, Migliori, Ravazzani, Terenzi, Dimarco, solo per citarne alcuni. Penso che sia stato, rispetto alla posizione conquistata in regular season, il cliente più scomodo per noi, ed il più difficile che potevamo desiderare. Adesso, dunque, è finito il momento di scherzare e di ridere. È arrivato il momento clou della stagione, e mi aspetto tanto dai miei ragazzi. Hanno fatto una meravigliosa regular season, superando una marea di difficoltà, ma i playoff sono un altro campionato, dove si azzera tutto quello che hai fatto di buono in stagione regolare. Sangue freddo, quindi, e testa ben proiettata ad una delle battaglie sportive più impegnative di tutta la stagione”.

La Virtus Cassino, così, mette in archivio da terza classificata, la quarta regular season nel terzo campionato nazionale italiano; adesso, sguardo rivolto ai playoff; primo avversario Matera… fuori i secondi!

 

16 aprile 2018 0

La Virtus Cassino supera Isernia nell’ultima di Regular Season, ora playoff

Di redazionecassino1

Per il quarto anno consecutivo di serie B Nazionale ( il primo nell’anno 2014-15, ndr), la Virtus Cassino, targata Banca Popolare del Cassinate, accede alla seconda fase del campionato, quella dei playoff, quella delle emozioni forti. E in virtù del risultato maturato in quel di Cagliari, tra gli isolani., padroni di casa, e Valmontone, vittoria dei primi, vi accede matematicamente tra le prime quattro del lotto delle pretendenti alla seconda fase della stagione.

“Un risultato storico” commenta a fine gara il DS dei rossoblù cassinati, Leonardo Manzari “Storico perché oltre ad aver toccato con la vittoria odierna quota 44 in classifica, punteggio che rappresenta senza ombra di dubbio il premio del record di punti in classifica per questi ragazzi che stanno decisamente facendo bene in campionato e che devo pubblicamente ringraziare, ci consente di mantenere al momento il terzo posto in classifica e al di là degli scontri di domani in campionato, il destino di tale piazzamento è assolutamente nelle nostre mani, non dobbiamo più fare alcun calcolo(basterà infatti vincere in casa della Tiber Roma , ultimo avversario di questa stagione regolare, per assicurare agli uomini di coach Vettese il terzo posto in classifica finale, piazzamento in classifica eguagliato con la stagione 2015-16, ndr)” conclude il dirigente cassinate nella sala stampa di fine gara.

La gara odierna non aveva molto da raccontare agli ospiti della BPC Virtus Cassino.

Infatti i molisani del Basket Isernia avevano raggiunto il Pala Virtus cassinate con la certezza matematica del ritorno nella serie C regionale del prossimo anno agonistico, 2018-19.

Tuttavia gli uomini di coach Scanzano hanno decisamente onorato l’impegno mettendo in mostra tanta voglia di far bella figura e finendo per aggiudicarsi anche l’ultima frazione di gioco per tre lunghezze , 25 a 22.

La BPC Virtus Cassino tuttavia aveva messo in cassaforte il risultato fin dalle prime battute di gioco allorquando , complice anche la serata di grazia assoluta del pivot Bagnoli, di gran lunga l’MVP di giornata , alla fine del match 31 punti , 11 rimbalzi e 40 di valutazione per un 15 su 20 da 2 per lui , i padroni di casa operavano al termine del primo quarto di gioco un allungo deciso. +16, infatti, recita il tabellone elettronico del Palazzetto dello sport di Via De Feo nella città martire alla sirena dei primi 10 minuti di gioco.

Nel secondo quarto pura gestione degli uomini di Vettese.

Il coach cassinate ruota a dovere i suoi dieci uomini disponibili, Enzo Cena lo ricordiamo è ancora alle prese con un noioso fastidio alla spalla destra che ne sconsiglia la sua utilizzazione.

Dicevamo di Luca Vettese. L’allenatore rossoblù sapientemente ruota i suoi uomini attingendo, come già fatto a Patti, a larghe mani, dalla panchina e in particolare chiedendo ai suoi giovani under il supplemento necessario per questa fase stagionale che separa le “V” rossoblù dall’inizio dei giochi per la post season.

E così trova largo e stabile spazio nelle rotazioni del team cassinate Fabrizio De Ninno, 28 minuti per la guardia cassinate. Così come fatto a Patti , la giovane guardia cona la “V” rossoblù sul petto si rende protagonista di una prova gagliarda risultando il secondo marcatore tra le fila dei padroni di casa con 15 punti frutto di oltre il 50% dal campo e soprattutto mettendo in mostra tanta grinta e consapevolezza nei propri mezzi. “E’ stato molto bravo e siamo molto contenti di lui” il commento del coach cassinate al termine della gara.

Con un De Ninno grandi firme e la regia affidata , per logico turnover, alle giovani ma sapienti mani del duo Pasquinelli – Galuppi, la Banca Popolare del Cassinate va al riposo lungo con un +19 nel paniere, complici anche due liberi a tempo scaduto, sull’altro fronte, di Smorra che fissa il punteggio sul 50 a 31.

Al rientro dalla pausa lunga non cambia la musica in campo.

Nella terza frazione di gioco è un monologo dei padroni di casa che spingono a proprio piacere sull’acceleratore e raggiungono anche le 26 lunghezze di divario con gli avversari mai in grado di impensierire i benedettini.

Sempre più spazio agli under anche sotto le plance con Robert Banach che si ritaglia i suoi 15 minuti di utilizzo assieme a Matteo Bini .

Cassino chiude avanti la terza frazione di gioco 70 a 44 .

All’inizio dell’ultima frazione di gioco Bagnoli continua a imperversare a proprio piacimento sotto le plance avversarie prendendosi anche licenze dal perimetro con le conclusioni frontali che più ama. Cassino sembra sazia anche perché dopo due minuti di gioco supera i 30 punti di vantaggio.

E’ logico a questo punto che le “V” tirino un po’ i remi in barca lasciando spazio alle pregevoli giocate dei molisani che in particolare con Smorra colpiscono ripetutamente dall’arco dei 6,75.

L’isernino sarà autore di ben 24 punti con un ottimo 50% da tre punti e risulterà essere il migliore dei suoi di gran lunga.

La partita scivola via in questo accenno di primavera sotto l’Abbazia. Isernia arriva fino a quota 69 e i cassinati si deconcentrano non poco.

Ma il risultato è in cassaforte. La mente ora è ai risultati delle altre pretendenti alle varie posizioni della griglia play off e poi allo scontro di domenica prossima a Roma con la Tiber Roma, domenica 22 aprile alle ore 18.00.

Dopodichè , seconds out, fuori i secondi , si comincerà con la rumba della post season.

BPC Virtus Cassino – Isernia Basket 92-69

Parziali : 30-14, 20-17, 20-13, 22-25

BPC Virtus Cassino: Simone Bagnoli 31 (15/20, 0/0), Fabrizio De Ninno 15 (5/10, 1/2), Niccolò Petrucci 13 (1/1, 3/5), Matteo Bini 8 (1/4, 1/2), Riccardo Pasquinelli 7 (2/5, 1/4), Manuel Carrizo 6 (3/4, 0/0), Robert Banach 6 (2/5, 0/0), Giorgio Galuppi 4 (2/2, 0/0), Lorenzo Panzini 2 (1/1, 0/2), Maurizio Del Testa 0 (0/0, 0/3), Enzo Cena 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 12 – Rimbalzi: 39 9 + 30 (Simone Bagnoli 11) – Assist: 27 (Manuel Carrizo 5)

All. Vettese Ass. Incelli

Isernia Basket: Smorra 24 (2/10, 6/12), Riccio 11 (4/6, 0/7), Patani 10 (2/7, 2/4), Iovinella 8 (4/5, 0/1), Piazza 5 (1/1, 1/1), Antonicelli 4 (2/3, 0/2), Scardino 3 (0/1, 1/2), Varrone 2 (1/2, 0/0), D’Agnillo 2 (1/1, 0/2), Di Nezza 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 7 – Rimbalzi: 29 7 + 22 (Varrone 6) – Assist: 10 (Smorra 6)

All. Scanzano

MVP Simone Bagnoli

13 aprile 2018 0

Basket: alla penultima di regular season la Virtus Cassino affronta Isernia

Di redazionecassino1

Difendere il terzo posto conquistando le ultime due giornate di regular season contro rispettivamente Isernia e Tiber Basket Roma: questo il leitmotiv in casa Virtus Cassino, perchè adesso, vivere di rimpianti, potrebbe terribilmente penalizzarti nella lotta play-off. Due scontri, apparentemente abbordabili, ma allo stesso tempo terribilmente difficili, quelli a cui andranno incontro i lupi rossoblù in questi ultimi due fine settimana. Si incomincia con Isernia, formazione che arriverà al PalaVirtus con la mente sgombra da ogni preoccupazione essendo già matematicamente retrocessa, e dunque, è risaputo, che giocare senza il fardello di dover raggiungere qualcosa a tutti i costi, può portarti a giocare in maniera più spensierata, libera e a volte anche migliore. Al contempo, la Virtus Cassino proverà a dare spazio e lustro ai suoi giovani per testare ancora la condizione degli stessi, e soprattutto l’apporto che quest’ultimi sapranno fornire nella dura lotta dei playoff. Per quanto riguarda, invece, il bollettino medico, problema alla spalla destra per Enzo Cena, che non sarà certamente della partita; compagni del citato numero 17, al contrario, che saranno pienamente arruolabili nel match, che verranno risparmiati il più possibile dallo staff tecnico di coach Vettese.

“Dovremo necessariamente stare concentrati e non sottovalutare l’incontro” commenta nel presentare il match il coach cassinate, Luca Vettese.

“Abbiamo bisogno di continuare ancora il nostro trend positivo ed arrivare con il bottino pieno alla fine della regular season, in modo tale da giungere al primo appuntamento dei playoff carichi di fiducia. Ho visto i ragazzi durante la settimana, attenti e concentrati. Sono contento anche del fatto che Bini si sta inserendo sempre più nelle alchimie di squadra, comportando una scelta in più ed importante nelle nostre rotazioni, nonché di livello importante per la categoria. Se seguiremo il piano partita preparato e se sapremo approcciare in maniera giusta all’incontro, sono sicuro che non deluderemo assolutamente i tifosi presenti al palazzetto”.

Analizzando il quintetto, cominciando dalla cabina di regia della squadra ospite, dopo l’addio del playmaker Andrea Murolo ex Cuore Napoli Basket, il classe ’88, Ferdinando Smorra, alla sua terza stagione con la società molisana, dopo la breve parentesi in quel di Venafro. Rappresenta la vera arma da placare dei suoi, il giocatore all’occorrenza anche guardia, in quanto, aldilà delle percentuali ottime dal campo (51% da 2; 28% da 3, ndr), è il vero trascinatore emotivo della sua squadra grazie ai tiri da oltre l’arco dei sei e settantacinque; per lui 13 punti per giornata in 31 minuti in campo.

A dargli manforte, nello spot di “guardia”, Domenico Antonicelli, giocatore classe ’97, che aiuta il suo compagno anche in cambina di regia. Per lui, quasi 4 punti e 1 assist, in 16 minuti di utilizzo.

Procedendo con le “ali”, prendono posto nello “starting-five”, Fabio Riccio, atleta classe ’90 che viaggia a 11 punti di media a giornata in quasi 25 minuti in campo, e Klaudio Patani, al suo terzo anno in maglia Isernia, che contribuisce alla produzione offensiva dei suoi con 12 punti a partita in 26 minuti sul parquet.

Sotto le plance, infine, c’è il classe ’90 Davide Varrone, che dopo le esperienze di San Severo, Martina Franca e Cagliari, approda nella società di patron Ruggeri; giocatore di importante presenza nel pitturato grazie ai suoi quasi 212cm di altezza, è un altro uomo decisivo nelle rotazioni di coach Mimmo Canzano, grazie ai suoi 4.4 punti per giornata in più di 20 minuti di utilizzo, e ai quasi 6 rimbalzi catturati a match.

A completare il roster, Cicchetti, D’Agnillo, Russo, Di Nezza, Scardino, Gaadoudi, Vanacore, Piazza, Iovinella.

Sugli altri campi, decisivo scontro al vertice tra Salerno e Barcellona, con Valmontone che è attesa anche lei da un impegnativo match sul campo di Cagliari. Palestrina, invece, attende tra le mura amiche Catanzaro, mentre la Luiss Roma sfiderà in trasferta Costa D’Orlando. Venafro affronta con poche ambizioni di classifica Patti, quando la Tiber affronta per un posto nei playoff, Scauri. A completare il programma della 29° giornata Stella Azzurra-Battipaglia.

L’appuntamento al PalaVirtus per la sfida tra BPC Virtus Cassino-Basket Isernia, è invece sabato 14 aprile, palle a due alle ore 18:00.

 

ROSTER IL GLOBO BASKET ISERNIA: Cicchetti, Varrone, Riccio, Patani, Antonicelli, Smorra, D’Agnillo, Russo, Di Nezza, Scardino, Gaadoudi, Vanacore, Piazza, Iovinella.

 

ROSTER VIRTUS CASSINO: Panzini, Bini, Cena, Del Testa, Carrizo, Petrucci, De Ninno, Galuppi, Pasquinelli, Banach, Bagnoli.

 

12 settembre 2016 0

Basket: Quarto impegno di pre season per la Virtus Cassino sul parquet di Isernia

Di redazionecassino1

Quarto impegno di pre season per la BPC Virtus Cassino . La formazione cassinate è in trasferta per la terza volta e stavolta sul parquet di Isernia. E’ il terzo impegno agonistico settimanale per le V rossoblù in soli 6 giorni. La Virtus, targata Banca popolare del Cassinate, vi giunge con le giuste tossine di una intensa settimana di lavoro e piena di acciacchi come si conviene al periodo dell’anno . Si gioca di fronte ad un nutrito e come sempre caloroso pubblico da queste parti . I giovani atleti isernini allenati da coach Sanfilippo promettono di affrontare senza paura i più quotati ed esperti avversari . Ed i parziali dell’incontro infatti fotografano bene la verve che i padroni di casa gettano nella mischia , con due primi quarti perfetti per organizzazione di gioco e volontà. I locali pertanto riescono a vincere le prime due frazioni di gioco , rispettivamente per 19 a 18 la prima , mentre la seconda con un margine di 4 lunghezze , 23 a 19 . Dopo la pausa lunga la Virtus Cassino alza i ritmi difensivi ma Isernia non molla affatto e la frazione si chiude sul 9 a 9 . Nell’ultimo mini tempo si conferma l’equilibrio sul parquet ma è la volta dei cassinati ad aggiudicarsi i dieci minuti di gioco con il punteggio di 15 a 12 . È stata un’amichevole molto divertente e combattuta senza esclusione di colpi dal punto di vista tattico ma anche dal punto di vista fisico . “Abbiamo giocato un buon primo quarto in attacco – ha dichiarato il coach degli isernini ,Sanfilippo – e nel secondo tempo ci siamo spesi molto in difesa. Tutti i miei giocatori sono stati bravi, nessuno escluso. Sono soddisfatto anche per quanto riguarda l’aspetto fisico: i ragazzi hanno retto egregiamente contro atleti che hanno fisici da serie A2”. Secondo il coach locale in considerazione del roster ridotto in termini numerici , Sanfilippo punta molto sulle amichevoli per far allenare i suoi. Giovedì prossimo l’Isernia se la vedrà tra le mura amiche contro Sarno, squadra che milita nella C campana. Sull’altro fronte il coach dei cassinati Luca Vettese non ha voluto rilasciare interviste o commenti a margine della gara disputata . L’allenatore dei cassinati non ha potuto ancora contare sull’apporto di Simone Bagnoli e per strada , nel corso del primo quarto , dopo pochi minuti si è aggiunta la defezione di Biagio Sergio . La BPC Virtus Cassino tornerà in campo mercoledì prossimo alle 20.00 sul parquet della Virtus Fondi, forte squadra del campionato di serie C gold. Sarà la quinta amichevole di pre campionato che inizierà il prossimo 1 ottobre per i rossoblù cassinati sul parquet dei Tigers di Forlì . Di seguito il tabellino dei cassinati relativo alla gara con Isernia . BPC Virtus Cassino : Giampaoli 10 , Quartuccio 1, Guglielmo , Sergio , Marsili 9 , Potì 2 , Valesin 13 , Del Testa 13 , Bagnoli , Serra