Tag: universitari

4 luglio 2018 0

Pioggia di medaglie per il Cus-Cassino ai Campionati Nazionali Universitari in Molise

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true }); Una pioggia di medaglie per gli atleti del Centro Universitario Sportivo ai campionati nazionali universitari che quest’anno sono stati ospitati dall’ateneo del Molise.Samuele Cerro, un’atleta cussino cresciuto nell’atletica Pontecorvo, ha vinto i campionati nazionali universitari  nella gara del salto in lungo con una misura di 7,83 e ha poi fatto doppietta con un oro anche nel salto triplo staccando di parecchio gli avversari con una misura di 16,24. Un altro oro è arrivato da  Francesca Mastrantuono,  prima classificata nel taekwondo nella categoria – 67 cintura nera. Un argento è stato invece conquistato da Prisco Casertano nel judo maschile categoria – 81.  Infine un bronzo nella scherma: la medaglia è stata conquistata da Marta Zapparato nella specialità spada. Questi atleti sono stati quindi omaggiati e nuovamente premiati in una cerimonia ad hoc che si è svolta nei giorni scorsi nell’aula magna del Campus Folcara.  Presenti, oltre agli atleti vincitori. il Magnifico Rettore Giovanni Betta, il Presidente della Commissione sport e cultura della Regione Lazio  Pasquale Ciacciarelli, il vice presidente della Provincia di Frosinone, Massimiliano Mignanelli, il Direttore di Laziodisu Riccardo Pignatelli anche in rappresentanza dell’Adisu, il dottor Carmelo Ursino, la professoressa Giovanna Calise e il presidente del Cus Cassino Carmine Calce, oltre che unfolto gruppo studenti. L’occasione è stata motivo di riflessione sull’importanza dello sport a livello universitario, e la possibilità del raggiungimento di obiettivi sportivi importanti senza tralasciare la carriera universitaria. In modo particolare sono intervenuti i rappresentanti degli studenti Achille Migliorelli (Primavera Studentesca), Riccardo Mancinelli (Guardiani della strada) e Marco Mignanelli (Unisono) con un discorso di plauso ed elogio al Cus Cassino per le iniziative intraprese, mettendosi a disposizione per avviare un’attività di collaborazione per la diffusione di dette iniziative per cercare di incrementare il numero di atleti partecipanti e, dunque di studenti. Sono stati premiati tutti i vincitori di medaglie.  Per quanto riguarda gli sport a squadra e in modo particolare per il calcio, è stato letto il saluto e il ringraziamento al Cus Cassino per l’opportunità e la bella esperienza di rappresentare l’Ateneo di Cassino per diversi anni da parte del capitano uscente, Pierluigi Dalla Bona, sempre a disposizione, studente/atleta con il merito di aver formato un vero “team”. Quest’anno laureato, ha passato il testimone al nuovo capitano, Mario Pacitto. L’iniziativa è stata fortemente voluta dal Rettore Betta che ha consegnato ai medagliati il sigillo personalizzato dell’Università degli Studi di Cassino, mentre il presidente del Cus Cassino ha consegnato ai presenti una targa ricordo. Il Magnifico Rettore, vista la presenza delle varie Autorità e Istituzioni, ha colto l’occasione di parlare della doppia carriera Universitaria con Laziodisu per poter dare la possibilità di studiare pur essendo atleti di alto livello nazionale e internazionale prevedendo anche la possibilità di un’attenzione in più, introducendo eventualmente anche la figura di un tutor per sostenere gli esami. Anche il Presidente Ciacciarelli ha dato la piena disponibilità per sostenere le attività sportive dell’ateneo di Cassino e iniziative sportive future, attraverso interventi regionali. A tal proposito il presidente Calce ha annunciato che il Cus Cassino proprio in questi giorni ha avanzato la richiesta di organizzazione dei campionati italiani di Corsa campestre (festival del cross) e dei campionati master di corsa campestre per il 2019, in occasione della ricorrenza dei 40 anni di attività dell’Unicas. Le autorità presenti hanno dato piena disponibilità per collaborare a questa iniziativa.
24 maggio 2018 0

Pioggia di medaglie per gli atleti del CUS-Cassino ai Campionati Nazionali Universitari

Di redazionecassino1

CAMPOBASSO – Pioggia di medaglie per gli atleti del Centro Universitario Sportivo di Cassino nei campionati Nazionali Universitari che si stanno svolgendo in Molise.

Quella di quest’anno è l’edizione numero 72 dei Campionati nazionali universitari: cinque anni fa, nel 2013, i Cnu – lo ricordiamo – furono organizzati dal Cus Cassino nella città martire. Quest’anno la cerimonia inaugurale dell’edizione primaverile si è tenuta venerdì 18 maggio a Campobasso, organizzata dall’Università degli Studi del Molise e dal Cus Molise. Sabato sono quindi partite le gare degli atleti provenienti dalle università di tutta Italia. Campi di gioco in tutta la Regione Molise.

Fino a sabato prossimo, 26 maggio, quando calerà il sipario, saranno coinvolti molti comuni del territorio molisano in una manifestazione che sta dando tantissimo spettacolo. Gli atleti del Cus Cassino, capitanati dal presidente Carmine Calce, hanno subito dato il meglio.

Samuele Cerro, un’atleta cussino cresciuto nell’ atletica Pontecorvo, ha vinto i campionati nazionali universitari  nella gara del salto in lungo con una misura di 7,83 e ha poi fatto doppietta con un oro anche nel salto triplo staccando di parecchio gli avversari con una misura di 16,24 nella gara di domenica scorsa. Un altro oro è arrivato da Francesca Mastrantuono,  prima classificata nel taekwondo nella categoria – 67 cintura nera. Un argento è stato invece conquistato da Prisco Casertano nel judo maschile categoria – 81.  Infine un bronzo nella scherma: la medaglia è stata conquistata da Marta Zapparato nella specialità spada. Ma non è finita qui, perché la competizione va avanti e il Cus Cassino spera di portare a casa altre medaglie: venerdì 25 maggio sarà la giornata cruciale in cui saranno assegnati la maggior parte dei titoli di campione italiano universitario 2018.

La kermesse, promossa dal Centro universitario sportivo italiano, è tornata in Molise dopo otto anni. L’edizione 2010 riscosse il plauso di tutti i partecipanti ed oggi è altissimo l’entusiasmo per la rinnovata fiducia ottenuta dal Comitato universitario sportivo italiano. Un riconoscimento di stima per la piccola ma funzionale Università degli Studi del Molise, che è pronta a sorprendere ancora una volta. E al bis punta anche il professor Calce che, dopo l’esperienza del 2013, intende riportare i Cnu a Cassino molto presto.

  

25 settembre 2017 0

Tre docenti universitari Laziali tra gli arrestati dalla Guardia di Finanza

Di admin

LAZIO – Tre docenti universitari di Diritto Tributario romani sono tra i sette indagati arrestati questa mattina dalla Guardia di Finanza di Firenze nel corso dell’indagine per corruzione.

Uno dei tre è titolare della cattedra all’Università di Cassino, il secondo a Tor Vergata e il terzo all’università di Foggia. Altri laziali sono tra i 59 indagati. Gli investigatori precisano che gli Atenei sono estranei all’indagine.

Una notizia che scuote gli ambienti universitari.

Ermanno Amedei

20 luglio 2017 0

Campus universitario danneggiato dal temporale di sabato, crollata la controsoffittatura

Di admin

CASSINO – Danni ingenti, quelli arrecati qualche giorno fa da un forte temporale, al Campus Universitario della Folcara a Cassino.

Il vento ha strappato la controsoffittatura dall’androne di ingresso, strappandola da soffitto accartocciandola a terra. Nonostante i tanti studenti che frequenbtano il Campus, per fortuna,  nessuno è rimasto ferito. I danni, però sono per svariate migliaia di euro e servirà anche una verifica alle parti apparentemente non danneggiate.

Ermanno Amedei

5 luglio 2017 0

Polizia di Stato e Università, una convenzione per percorsi universitari adeguati a crescita sociale del territorio

Di admin

Una Convenzione tra Dipartimento di Economia e Giurisprudenza (Dipeg) e Polizia di Stato della Provincia di Frosinone (Questura). L’iniziativa, promossa dal Prof. Luigi Di Santo in qualità di il Coordinatore del Cdl L-14 in Servizi Giuridici per il Lavoro Pubblica Amministrazione e Sport e dal Prof. Giuseppe Recinto Direttore del Dipartimento di Economia e Giurisprudenza, consente di implementare il rapporto tra l’Università e il Territorio della provincia di Frosinone.

Le due Istituzioni intendono collaborare sostenendo e favorendo, da un lato, la formazione universitaria del personale e dall’altro percorsi universitari adeguati alle esigenze di crescita comune del tessuto sociale condiviso. Interverranno: il Rettore, Prof. Giovanni Betta, il Questore della Provincia di Frosinone Dott. Filippo Santarelli, il Direttore del Dipeg Prof. Giuseppe Recinto, il Coordinatore del Cdl in Servizi Giuridici per il Lavoro Pubblica Amministrazione e Sport Prof. Luigi Di Santo. Il 6 Luglio 2017, alle ore 11,30 nella sala del Consiglio del Rettorato dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, si terrà la conferenza stampa di presentazione della convenzione.

10 aprile 2017 0

Cus-Cassino il calcio a 5 vola ai Campionati Nazionali Universitari di Catania

Di redazionecassino1

La squadra di calcio a 5 del Cus Cassino vola ai Campionati Nazionali Universitari di Catania. La compagine del professor Carmine Calce – guidata da Flaminia Calce e capitanata da Daniele Fusco – ha espugnato il campo del Siena per 1 a 4 e così, dopo che l’andata nella città martire era terminata in pareggio (1-1), è pronta a volare alle fase finali dei Cnu che si terranno nel prossimo dal 9 al 18 giugno a Catania. Per la formazione di calcio a cinque sono scesi in campo: Francesco Di Fonzo, Matteo Pannozzo, Daniele Fusco, Diego Polselli, Alessandro Mercone, Alessio Patriarca, Mattia Izzo, Simone Cretella e Mariano Carcatella. Un grosso applauso ai ragazzi, che portano così in alto il nome della compagine cussina, è giunto dal presidente del Centro Universitario Sportivo Carmine Calce e anche dai vertici dell’Unicas. Nelle prossime settimane si svolgeranno anche le gare di altre discipline e non è escluso che a Catania, insieme alla compagine di calcio a 5, possano qualificarsi anche altre squadre. Tutto questo mentre volgono al termine più o meno quasi tutti i campionati. Sabato a Gaeta la compagine di pallamano ha disputato la penultima gara e ora nel sud pontino si inizia seriamente a lavorare ai campionati di beach handball, che si terranno alla fine del mese di maggio. Ottimista sulle performnces dei cussini del Cus Cassino-Geta si dice mister Antonio Viola, che argomenta: “Piano piano siamo arrivati a fare oltre 20 reti,cosa che ci sembrava impossibile agli inizi,ma ne subiamo ancora troppi; in queste ultime partite questa tendenza si invertirà lentamente e questa differenza diminuirà. Prima di piangerci addosso vediamo chi siamo e crediamo al nostro nostro obiettivo,ora siamo sul fondo ma la salvezza è stata raggiunta e bisogna pensare che dobbiamo e possiamo solo crescere”.

21 marzo 2017 0

CAMPIONATI UNIVERSITARI VOLLEY MASCHILE: IL CUS Cassino stravince contro il CUS L’Aquila

Di redazionecassino1

Nella prima partita di qualificazione alla fase finale dei Campionati Nazionali Universitari 2017, il CUS Cassino di pallavolo maschile ottiene un risultato più che positivo, annientando un CUS L’Aquila mai davvero in partita e schiacciato dalla enorme mole di gioco imbastita dai ragazzi dell’Ateneo cassinate. Nel primo parziale della sfida, agli ordini di coach Maurizio Panarello e del dirigente Carlo Di Mambro, scendono in campo Giandomenico Panarello alzatore e Claudio Migliaccio opposto, con Mattia Gemmiti e Gennaro Passaretta a centro rete e Andrea Vizzaccaro in diagonale con capitan Marco Corsetti in banda, mentre a blindare la retroguardia viene schierato Marco Mastronardi nel ruolo di libero. A disposizione per il CUS Cassino ci sono Paolo Mastrocola, Giuseppe Rubino, Nicholas Funaro e Francesco Di Nuzzo. I cassinati partono leggermente contratti e permettono al team aquilano di iniziare con un piccolo vantaggio. Poi sale in cattedra la formazione padrona di casa, che, soprattutto con Vizzaccaro e Corsetti, piega la resistenza ospite e si piazza al comando della contesa. I cassinati diventano irresistibili e impongono un ritmo martellante alla gara, ritmo che la formazione abruzzese non riesce a sostenere e cede il passo ai locali, che chiudono il set con un buon 25-23. Nel secondo parziale sono i cassinati a fare la parte della lepre, partono fortissimo e schiacciano le ambizioni aquilane con un ritmo di gioco forsennato. Gli ospiti non riescono in alcun modo a trovare il bandolo della matassa delle trame di gioco cassinati, tirano i remi in barca e si abbandonano allo tsunami CUS Cassino. Solo nel finale, quando i padroni di casa rallentano leggermente l’andatura, gli aquilani riescono a rendere meno pesante lo score, ma il parziale viene vinto agevolmente dai locali con il netto punteggio di 25-17. Nel terzo set gli ospiti provano il colpo di reni per cercare di rimanere ancora in partita, e i cassinati sono costretti a combattere per riuscire a mantenere la testa della gara, anche perché le bocche da fuoco locali commettono un paio di leggerezze in attacco e fanno rimanere in corsa il CUS L’Aquila. I padroni di casa però non vogliono fare sconti a nessuno, e così si rimboccano le maniche e a caricano a testa bassa l’avversario. Gli ospiti, colpiti dalla verve del team cassinate, accusano il colpo e non riescono più a rimettersi in carreggiata, offrendo il fianco agli attacchi dei rivali che in pochi scambi fanno loro anche il terzo punto di giornata con il punteggio di 25-21 che manda in archivio la gara con un netto 3-0 nel conto set. Vittoria limpida per il team del CUS Cassino, che ora, per poter accedere alla fase finale, dovrà battere a domicilio i temibili ragazzi del CUS Bologna, formazione in grado di annichilire gli aquilani nello scontro diretto. Martedì 28 marzo i ragazzi cussini dovranno dar fondo a tutte le loro energie per riuscire ad avere la meglio sulla tostissima formazione emiliana.

 

13 marzo 2017 0

CAMPIONATI UNIVERSITARI: all’esordio le ragazze cassinati “strapazzano” le romane

Di redazionecassino1

Prima gara dei Campionati Unversitari di Pallavolo Femminile 20174 e prima vittoria per il team del CUS Cassino contro una più che agguerrita formazione del CUS Foro Italico, presentatasi a Cassino con la voglia di rivincita dopo la sconfitta subita in casa contro il CUS L’Aquila. Per il CUS Cassino scendono in campo Noemi Pantano e Alessia De Luca in banda, con Ilaria Pagliaroli e Vanessa Massaro a centro rete, Sara Marini opposta alla regista e capitano della squadra Jola Dakaj. A disposizione del coach Maurizio Panarello e del dirigente Carlo Di Mambro ci sono Martina Cancelli, Chiara Ottaviani, Martina Tedeschi e Ilaria D’Annunzio. L’inizio del match da parte delle capitoline è roboante, perché le ospiti impongono un ritmo forsennato al gioco, e le cassinati faticano a restare agganciate alle romane. Fin dalle battute iniziali le locali soffrono il servizio della romana Cianetti, che spara un filotto di battute micidiali in campo cassinate e manda in tilt il gioco delle padrone di casa. Il set si sbilancia immediatamente in favore delle ospiti, che poi amministrano bene il risultato e portano a casa il parziale con lo score di 25-16. Le cassinati però non ci stanno a recitare la parte dello sparring partner, si rimboccano le maniche, registrano qualche imperfezione e partono a razzo nel secondo tempo di gioco. Le romane sono sorprese e frastornate dalla grande mole di gioco e dalla qualità espressa dalle locali, e non riescono a imbastire una reazione allo strapotere cassinate, così le padrone di casa passeggiano e riportano in parità il conto dei set vinti grazie allo score di 25-18 che manda in archivio il game. Nel terzo parziale Foro Italico parte decisamente meglio, piazzando in partenza un parziale di 5-0 che sembra tagliare le gambe alle locali. Le cassinati però non mollano la presa, resistono ai tentativi romani di ipotecare definitivamente il set e cambiano marcia, inserendo i rapporti alti e aumentando la velocità fino a picchi irraggiungibili per le ospiti: è così che tutto il vantaggio capitolino svanisce in pochi minuti, riportando il Cassino in parità. Le locali prendono ancora coraggio, e si tuffano a testa bassa verso l’obiettivo della vittoria della frazione, che arriva di li a poco grazie al punteggio di 25-22 che porta in vantaggio per 2-1 il CUS Cassino nel conto set. Si va al quarto tempo di gioco con le ragazze cassinati pronte a dare battaglia e cercare di portare a casa bottino pieno. Le romane però, dopo aver perso già la prima partita contro L’Aquila per 3-0, non hanno intenzione di tirare i remi in barca, e affrontano il game con il coltello tra i denti. Il CUS Cassino prova in ogni modo a piazzare il colpo da tre punti, ma Foro Italico diventa chirurgico e spietato, annullando ogni iniziativa cassinate e portandosi al comando del set fino a chiudere i conti sul 25-19 e pareggiare per 2-2 il conto set. La gara sarà decisa dal tie break. Sospinte da un pubblico numeroso e calorosissimo, le cassinati hanno una partenza migliore, si portano immediatamente in vantaggio e guidano le operazioni con autorità. La vittoria sembra cosa fatta quando, dopo aver cambiato campo in vantaggio per 8-4, le cassinati piazzano un nuovo break e vedono lo score sorridergli per 11-6. Le romane però, ancora una volta, dimostrano di non essere mai dome, e tentano il colpo di reni per provare a recuperare il gap. Le cassinati però non si distraggono, e dopo aver subito un piccolo recupero, tornano lucide e determinate, riguadagnando il cambio palla e mettendo a segno gli ultimi, decisivi, punti con cui il tabellone si ferma sul 15-11 e assegna l’ultimo punto di giornata proprio al CUS Cassino, che vince per 3-2 e inizia la festa. Prossimo impegno per le ragazze universitarie cassinati sarà la difficile trasferta in quel di L’Aquila, dove le aspetta una squadra tosta e quadrata, che ha avuto la meglio senza difficoltà sul Foro Italico e che ora vorrebbe vincere anche contro il Cassino per guadagnare l’accesso alla fase successiva. Le cassinati però sono in forma e daranno battaglia a quel CUS L’Aquila che al momento gode dei favori del pronostico.

11 marzo 2010 0

Oltre duecento universitari partecipano alle “Giornate della Sicurezza Stradale”

Di redazione

“Per far fronte all’emergenza sociale degli incidenti stradali e della mortalità sulle strade del Lazio, l’impegno di Astral è doveroso e totale sia sul fronte della formazione che dell’informazione: due capitoli di una pianificazione autorevole che si basa, oltre che sull’innovazione tecnologica e sugli aspetti tecnico-infrastrutturali, anche su una nuova impostazione culturale riguardo al tema della sicurezza stradale”. Questo il commento di Stefano Cuzzilla, vicepresidente dell’Astral Spa, a conclusione delle “Giornate della Sicurezza Stradale” che si sono svolte lo scorso 10 e 11 marzo presso l’Università Europea di Roma. Più di duecento studenti universitari hanno partecipato alla full-immersion organizzata dall’Azienda Strade Lazio Spa, con la collaborazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, della Croce Rossa Italiana, di ACI Vallelunga, di ACI Italia e dell’Istituto Superire di Sanità. Nel corso delle due giornate, è stato affrontato il tema della sicurezza stradale a 360 gradi, individuando nella cultura dell’educazione stradale il punto di partenza essenziale per dare una risposta concreta al dilagare del fenomeno legato alla mortalità sulle strade. In particolare, è emerso come le istituzioni, al primo posto, debbano farsi carico del problema, interpretando e traducendo in politiche di intervento tutti i dati statistici relativi a mobilità, traffico e incidentalità. Diversi gli interventi apprezzati dalla platea, tra i quali quello del dott. Marco Giustini, del Reparto Ambiente e Traumi dell’Istituto Superiore Sanità, che si è soffermato sugli “Aspetti epidemiologici dell’incidentalità stradale: dai dati ai principali fattori di rischio e misure di prevenzione”, e del dott. Danilo Spizuoco, direttore Divisione Guida Sicura di ACI Vallelunga, che ha parlato di “Formazione alla guida sicura come fattore di prevenzione”. La direzione Commerciale e Sviluppo dell’Astral Spa, invece, si è invece concentrata sul tema dei “Costi dell’incidentalità, aspetti sanitari e medico legali, ABC del primo soccorso” e sulla “Cultura dell’educazione stradale: infrastrutture, dati statistici di mobilità, traffico e incidentalità, aspetti epidemiologici dell’incidentalità stradale”.

6 ottobre 2009 0

C’è ancora posto in Usa per gli studenti universitari di Cassino

Di redazione

Si rende noto che sono disponibili gli spazi destinati all’Università di Cassino nella misura di 4 crediti alloggio presso il “College Italia” in New York-USA per il periodo “spring term” dal 01 Gennaio 2010 al 31 Maggio 2010. Possono fare richiesta studenti, docenti e ricercatori per i fini connessi alle attività svolte dal Centro H2CU. Le domande complete di ogni loro parte dovranno pervenire entro e non oltre il 10 Novembre 2009 e inviate per posta elettronica all’attenzione dell’ arch. Stefania del Grosso (H2CU – Università di cassino) s.delgrosso@unicas.it e in copia al prof. De Vivo (Consiglio Direttivo H2CU – Università di cassino) f.devivo@unicas.it. Nel caso in cui le domande eccedessero il numero dei posti letto disponibili, si ricorrerà a una selezione dei richiedenti. Per il periodo “spring term” 2010 avranno la precedenza su tutti i progetti gli studenti iscritti ai programmi attivi nell’ambito del Dual Degree. Nel caso specifico dei progetti di ricerca, avranno la precedenza quelli finalizzati alla formazione dei programmi a titolo congiunto. Per poter accedere alla selezione, il candidato (Fruitore) deve allegare una scheda di presentazione firmata da parte di un docente (Proponente) e da uno delle seguenti figure istituzionali: Presidente del Consiglio di Corso degli Studi (CCS) al quale il Fruitore eventualmente afferisce; o il Presidente del Collegio dei Docenti di Dottorato al quale il Fruitore è inserito; o il Direttore di Dipartimento al quale il Proponente afferisce, o il Preside di Facoltà. Nel caso in cui il Fruitore sia un docente non è prevista la presentazione da parte di un Proponente né alcuna controfirma. La proposta dovrà comprendere: 1) la lettera di presentazione debitamente compilata (Allegato 1); 2) una dichiarazione da parte dell’Istituzione straniera ospitante che accetti il Fruitore a svolgere il programma di studio o attività di ricerca: – nel caso del programma Dual Degree lo studente dovrà essere già stato accettato dall’Università USA per il Master richiesto, – nel caso dei programmi di mobilità con o senza certificazione l’Università USA dovrà attestare la disponibilità ad accogliere lo studente/ricercatore/professore. In questo caso oltre la lettera dovrà essere controfirmata o dal Direttore del Laboratorio, o dal Direttore del Dipartimento, o dal Preside di Facoltà; 3) il programma di studio e attività da svolgere durante il soggiorno all’estero, firmato dal Proponente e dal Fruitore, nel quale siano evidenziati la rispondenza alle finalità del Centro H2CU; 4) il curriculum vitae e l’elenco delle pubblicazioni del Fruitore; Le proposte che perverranno incomplete della documentazione e/o dichiarazioni richieste, verranno considerate non ammissibili.