Tag: verde

26 novembre 2018 0

Via Zamosch, nuova area verde davanti la scuola, nascerà “Il giardino dei sorrisi”

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Questa mattina sono iniziati i lavori di cantierizzazione dell’area antistante la scuola di via Zamosch, dove, grazie ad un’opera di riqualificazione, nascerà il Giardino dei Sorrisi.

“Con questo intervento Cassino avrà una nuova area verde destinata soprattutto ai più piccoli, un luogo dove poter giocare a stare insieme all’aria aperta – ha dichiarato il sindaco Carlo Maria D’Alessandro – altro aspetto fondamentale dell’intervento – grazie alla realizzazione di un piazzale ad uso esclusivo dello scuolabus, l’ingresso a scuola diventerà più sicuro. Inoltre, il parcheggio delle auto sarà ordinato e disposto ai lati dell’area di gioco. Ci stiamo impegnando affinché Cassino possa essere una città sempre più a misura di bambino”.

“Abbiamo deciso di chiamarlo così perché vogliamo che diventi un nuovo luogo di aggregazione, di gioco e di scambio culturale per bambini e adulti – ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali, Benedetto Leone – questo intervento è stato possibile grazie alle risorse che il Ministero dell’Interno mette a disposizione dei Comuni che accolgono i richiedenti protezione. La nostra comunità ha bisogno di luoghi di incontro per crescere nel rispetto delle tradizioni e della cultura di tutti”.

18 settembre 2018 0

La puntura di Ultimo… alla Lega e alla tenuta del Governo Giallo Verde

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Nell’alleanza di governo giallo verde, la Lega rappresenta per molti versi motivo d’imbarazzo. Un passato di governo nel centrodestra pone la Lega complice di tante nefandezze, sempre condannate dai cinque stelle.

I fondi elettorali illegittimamente recepiti, mai restituiti e poi spariti, con relativa condanna della magistratura, sono un caso eclatante. Ultimamente vi è un senatore della Lega che dà lezioni di economia e spesso è stato accostato al ruolo di sottosegretario, Armando Siri, che vanta un curriculum di bancarotta, casa pignorata e 150 mila euro di multe impagate.

Oggi, questo senatore, ci spiega come sarà la politica economica della Lega. Salvini, con i successi in tema migranti, si sta giocando tutti i jolly e sta salendo nei consensi. Ma quanto ancora il M5S potrà sopportare?”.

Ultimo

24 luglio 2018 0

Cassino, rubate le piante dall’area verde di piazza XV Febbraio

Di admin

CASSINO – Sradicare piante da un’area pubblica, probabilmente per collocarle in qualche giardino privato, è indecente.

Purtroppo accade a Cassino, in pieno centro città e nel pieno centro dell’area verde di piazza XV Febbraio dove l’associazione Il sole Splende per Tutti, aveva messo a dimora, comprandole a proprie spese, cinque piante grasse. Ieri mattina, erano rimasti solo i buchi scavati dallo sradicamento. La speranza di dare un volto ai ladri di piante resta nelle telecamere che sorvegliano la piazza.

“E’ doloroso vedere vanificato il nostro sforzo per contribuire al decoro di Cassino – ha detto Bruno Della Corte presidente dell’associazione Il sole Splende per Tutti – Spero che il ladro si ravveda e restituisca alla cittadinanza quelle piante”.

Ermanno Amedei

8 giugno 2018 0

“Torniamo a far respirare il verde”, giornata ecologica in via Pinchera

Di redazionecassino1

CASSINO – Domenica 10 giugno a partire dalle ore 8 si terrà la giornata ecologica “Torniamo a far respirare il verde”, promossa dall’Assessorato all’ambiente del Comune di Cassino con la collaborazione della PROTEC, della VDS, della Protezione Civile Comunale, dalla CO.N.G.E.A.V (Associazione Guardie Ambientali), della De Vizia Trasfer e di tutti gli sponsor che hanno aderito all’iniziativa.

La zona attenzione sarà quella lungo via Pinchera.

“Ci attende una giornata all’insegna del verde e della tutela dell’ambiente del nostro territorio. – ha detto l’assessore all’Ambiente del comune di Cassino, Dana Tauwinkelova – Questo sarà il primo di una serie di appuntamenti mirati per sensibilizzare tutti alla massima collaborazione con le istituzioni preposte al fine di riuscire a mantenere il giusto decoro in tutte le zone della città di Cassino.

Un modo significativo per realizzare progetti e programmi nei quali la compartecipazione del volontariato associativo e dei cittadini, al fianco dell’ente comune, sia fondamentale per riuscire a tutelare la salute e l’ambiente che ci circonda. La giornata ecologica si svolgera nella zona di Via Pinchera e nel corso della manifestazione è prevista anche la bonificata della discarica abusiva presente nel verde di questa porzione di territorio.

Voglio ringraziare anticipatamente tutti coloro che si sono prodigati nella preparazione dell’evento di domenica, in particolar modo tutte le organizzazioni di protezione civile operanti sul territorio comunale, l’associazione Guardie Ambientali e la De Vizia Transfer. Un ringraziamento a tutti gli sponsor che hanno creduto in questa giornata ecologica e nei valori che la caratterizzano.

Inoltre voglio rivolgere un invito a tutti i cittadini alla partecipazione. Insieme potremmo fare un ottimo lavoro, per tutti noi, per i nostri figlie e per tutta la nostra comunità”, ha concluso l’assessore all’Ambiente del comune di Cassino, Dana Tauwinkelova.

 

22 dicembre 2017 0

Legge di bilancio, il “bonus verde” per rinnovare giardini e terrazzi

Di admin

DALL’ITALIA – La nuova legge di bilancio che sarà varata dal governo entro la fine dell’anno non interverrà solo su assunzioni, lavoro ed imprese… ma questa volta verrà introdotta un’assoluta novità: il cosiddetto “bonus verde”

IL BONUS VERDE –  La legge di bilancio dovrebbe infatti prevedere una detrazione pari al 36% delle spese per tutti gli interventi riguardanti la cura e la sistemazione di giardini e terrazzi privati o condominiali. È stato il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina a promuovere l’introduzione del nuovo bonus per contrastare la presenza ingombrante del cemento nelle grandi città oltre a prevenire l’inquinamento e dare nuove opportunità al florovivaismo. Le detrazioni comprenderanno anche operazioni per la realizzazione di impianti di irrigazione, ma soprattutto per il recupero delle zone verdi e dei giardini in aree di interesse storico.

LINFA VITALE PER PARCHI E GIARDINI – L’iniziativa del ministro Martina è stata ben accolta soprattutto dalla Coldiretti, che ha inquadrato il “bonus verde” come un’importante misura che potrebbe dare nuova linfa vitale alla diffusione di giardini e parchi soprattutto nelle aree urbane, dove potrebbero essere contrastati inquinamento, smog e polveri sottili. Come evidenziato proprio da Coldiretti, “il verde urbano in Italia rappresenta solamente il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia (oltre 567 milioni di metri quadrati) sulla base dell’ultimo rilevamento realizzato dall’ISTAT. La situazione sembra essere più difficile nelle città più grandi, che hanno una disponibilità di spazi verdi che va dagli appena 15,9 metri quadrati di verde urbano per abitante a Roma ai 17,2 di Milano fino ai 21 di Torino”. Coldiretti aggiunge poi: “Finalmente verrà utilizzata la leva fiscale per riconoscere i benefici che derivano alla collettività sia dalla cura che dagli investimenti privati nel verde, ma si tratta anche  di un importante sostegno al settore florovivaistico italiano che, con un valore della produzione attorno ai 2,5 miliardi di euro, è uno dei settore di punta dell’economia agricola, contribuendo con 753,6 milioni di euro di esportazioni ed un saldo attivo negli scambi pari a circa 230 milioni di euro nello scorso anno”.

PIANTE DA GIARDINO  – Bene, quindi ora avrete un motivo in più per occuparvi del vostro giardino e curarlo al meglio. Quali piante scegliere per valorizzare il piccolo angolo verde della vostra casa o del vostro condominio? Le tendenze degli ultimi anni hanno condizionato i gusti degli appassionati di piante e fiori, portandoli ad apprezzare alberi come il ciliegio giapponese, una delle piante ornamentali più belle, ideale sia come pianta da giardino che come frutteto. A differenza dei comuni alberi da ciliegio la varietà giapponese non produce assolutamente frutti, ma è apprezzata particolarmente solo per i suoi meravigliosi fiori di color rosa pastello che produce. L’albero di ciliegio da fiore in Giappone viene identificata come “Sakura”, che tradotto significa “ciliegio giapponese in fiore”. Particolarmente noto per la sua breve ma meravigliosa fioritura, per i giapponesi il ciliegio simboleggia infatti il decorso della vita umana tramite la crescita, la fioritura e il decadimento che sono parte del destino naturale. I ciliegi si sviluppano con maggiore facilità in terreni profondi, fertili e acidi ma si accontentano di poco purché il terreno sia ben drenato in quanto temono i ristagni idrici; inoltre, i ciliegi non presentano particolari difficoltà nella coltivazione e non risentono di particolari patologie ad eccezione della “gommosi”, che si manifesta tramite emissione di resina scura e appiccicosa a seguito di un particolare stress subito dalla pianta. Come tutte le piante ornamentali anche l’albero del ciliegio una volta divenuta adulta non necessita di una potatura regolare e periodica per cercare di non alterare l’aspetto naturale della pianta: la potatura invernale potrebbe infatti ridurre la fioritura, quindi gli interventi devono essere mirati esclusivamente all’asportazione dei rami secchi o molto deboli.

30 ottobre 2017 Non attivi

Fare Verde: Uno sportello per la tutela della qualita’ dell’aria presso il comune di Fontana Liri

Di redazionecassino1

Fontana Liri –  Dalla stretta collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Fontana Liri e Fare Verde e’ fruibile  per i Cittadini di Fontana Liri e dei Comuni limitrofi lo sportello per la tutela della qualita’ dell’aria.

Ogni martedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00 ed ogni sabato dalle ore 11.00 alle ore 13.00 il Dott. Commercialista Mariarita Raponi Presidente di Fare Verde Fontana Liri sara’ disponibile per ricevere previo appuntamento tutti i cittadini che vorranno partecipare al bando di finanziamento a fondo perduto indetto dalla Regione Lazio per la tutela della qualita’ dell’aria. A tal proposito Fare Verde e l’Amministrazione Comunale di Fontana Liri, magistralmente condotta dal Sindaco Gianpio Sarracco, hanno il piacere di riassumere quanto segue: Il bando della Regione Lazio per la tutela della qualita’ dell’aria oltre a permettere la rottamazione delle vecchie caldaie a biomassa finanzia a fondo perduto al 60% la spesa degli elettro filtri per qualsiasi tipo di riscaldamento domestico a biomassa. Fare Verde e’ stata l’unica Associazione ad aver presentato un progetto per l’abbattimento delle polveri sottili in provincia di Frosinone realizzato con la societa’ Esco Primiero e con Universita’ di Trento ed e’ quindi notevolmente avanti in questo particolare momento di inquinamento dell’aria  rispetto a chiunque sia per conoscenza che per sensibilita’ Ambientale.

I nostri consulenti di provata esperienza seguiranno l’iter del bando per ogni cittadino che ne fara’ richiesta presso lo sportello ubicato nel palazzo del Municipio di Fontana Liri,  inseriranno i dati nella piattaforma certificata per ottenere il finanziamento e produrranno tutta la certificazione necessaria per la verifica sostanziale  dell’avvenuto abbattimento delle polveri sottili che potra’ quantificarsi fino al 90% .

Le pratiche di finanziamento a fondo perduto potranno essere inoltrate da privati cittadini, da piccole imprese e da Enti Pubblici e sono relative a tutte le tipologie di caldaie e camini che bruciano combustibile definito biomassa.

Chiunque vorra’ usufruire del finanziamento a fondo perduto previsto dalla Regione Lazio per il bando Riduzione delle emissioni inquinanti delle caldaie a biomassa legnosa puo’ prendere appuntamento al seguente numero di telefono 3299740749 o puo’ inviare e mail al seguente indirizzo di posta elettronica: fareverdefrosinoneprovincia@gmail.com

27 settembre 2017 0

Da venerdì a Gaeta interventi di bonifica del verde pubblico

Di redazionecassino1

 Partiranno questo venerdì 29 settembre gli interventi di bonifica del verde pubblico a Gaeta, secondo la programmazione definita dall’Ufficio Ambiente del Comune. Diverse zone della città saranno oggetto di lavori per la cura e la pulizia dell’ambiente, finalizzati a garantire l’igiene degli spazi pubblici, la sistemazione delle zone verdi e, più in generale, una migliore qualità della vita urbana.

I lavori consisteranno nella potatura di alberi, nel taglio dell’erba e nella pulizia complessiva dell’area destinata al verde pubblico. Nella giornata di venerdì il primo intervento interesserà la zona in Via degli Eucalipti II trav. DX , mentre  sabato 30 settembre vedrà protagoniste Piazza Castello e Piazza Commestibili.

In queste aree, nei giorni indicati, a partire dalle 7.30, fino al termine delle operazioni di pulizia, il Comando del Corpo di Polizia Locale ha istituito con apposita ordinanza il divieto di sosta con rimozione. L’Amministrazione Comunale pertanto si scusa con la cittadinanza per gli eventuali disagi causati dallo svolgimento di  tali interventi.

 

4 luglio 2017 0

Pub e bar antidroga nel frusinate, ecco le quattro attività che meritano il “Bollino Verde”

Di admin

Frosinone – Un bollino verde per indicare i locali Antidroga. LLe prime quattro attività sono state individuate, tre a Sora e una a Ceprano. Si tratta dei titolari di Esercizi commerciali della provincia che hanno aderito alla Campagna di prevenzione dell’abuso di sostanze psicotrope legali ed illegali e dei comportamenti a rischio rivolta alla popolazione giovanile della provincia di Frosinone.

L’iniziativa partita nel settembre 2016 è stata patrocinata anche dalla prefettura. I titolari delle quattro attività riceveranno il bollino verde nel corso di una cerimonia che si svolgerà in prefettura l’11 luglio alle 12. “La Campagna di prevenzione – si legge in una nota della Asl di Frosinone – si è sviluppata nella prima fase, attraverso un’accurata attività di monitoraggio su di un numero piuttosto elevato di locali, esercizi commerciali ed eventi musicali dedicati all’intrattenimento ed allo svago dei giovani della provincia della fascia adolescenziale – giovani adulti. Sono stati attenzionati in particolare: bar, pub, wine-bar, discoteche ed alcuni eventi musicali che si ripetono con cadenza periodica. Tale monitoraggio è stato condotto dagli Operatori dell’Unità Mobile del DSMPD, Fondazione Exodus e Comunità In Dialogo. I quattro titolari degli esercizi commerciali, che riceveranno il  ‘Bollino Verde’, hanno preso visione delle caratteristiche e delle finalità dell’iniziativa, assicurando il loro coinvolgimento diretto nel prevenire comportamenti a rischio e nel promuovere una maggiore consapevolezza e conoscenza degli effetti dell’uso di sostanze psicotrope, con particolare riferimento all’alcol. L’adesione all’iniziativa è stata immediata, facendo registrare, negli esercenti individuati, una convinta partecipazione con espressioni di condivisione e di volontà di coinvolgere altri colleghi del territorio limitrofo. L’evento assume particolare importanza e significato soprattutto a seguito della triste vicenda che ha duramente colpito la comunità di Alatri e di altri episodi, che si sono verificati in altri centri della Provincia, fortunatamente con meno gravi conseguenze. I titolari degli esercizi commerciali sono il Bar Enoteca Federici  di Federici srl, Piazza Martiri di Via Fani Ceprano; Paddy’s irish pub  di M. Pisani Via S. Lucia n. 10  Sora, bibliote’ caffetteria  di M. Candelaresi Via Lucio Gallo n. 13  Sora; deliri cafe’ bistrot  di M. S. Venditti Via Lungoliri Cavour n. 23  Sora

Il Prefetto Emilia Zarrilli – si legge anche nella nota della Asl – commentando l’iniziativa, ha espresso  soddisfazione per questo primo importante risultato, dichiarando che è suo preciso intento promuovere una forte Campagna di prevenzione, tale da stimolare una sempre maggiore consapevolezza della necessità di prevenire situazioni di rischio nei luoghi di maggiore aggregazione giovanile. Anche il Presidente della Provincia Antonio Pompeo saluta con soddisfazione questa consegna del Bollino Verde sottolineando che la sua presenza all’iniziativa è la diretta testimonianza che l’Istituzione Provincia è al fianco di coloro che si impegnano per promuovere una vera cultura del benessere per i giovani.

Il commissario della Asl di Frosinone Luigi Macchitella dichiara che la tutela della salute, in particolare dei giovani, è uno degli obiettivi prioritari della ASL di Frosinone e che è necessario trovare modalità sempre più efficaci e concrete per “fare prevenzione” .

Fernando Ferrauti direttore del DSMPD ribadisce l’impegno del dipartimento che oramai da circa venti anni, con l’UM,  attraversa il territorio della Provincia esplorando le giovani generazioni e studiandone le varie forme e modalità di aggregazione; l’obiettivo della Campagna, ha affermato, è soprattutto quello di verificare la possibilità di inserire gli Esercenti in un processo virtuoso di cambiamento per un sano modo di vivere puntando tutto sulla possibilità di ricostruire i luoghi di incontro in cui i giovani possano tornare a conoscersi, cercarsi, comprendersi, viversi senza mediazioni di sostanze o altro”.

12 maggio 2017 0

Fare Verde: Contenimento dei cinghiali a Cassino “si vede il dito ma non la luna”

Di redazionecassino1

Cassino – «E continua l’inosservanza delle linee guida nazionali per il contenimento degli animali selvatici». Così esordiscono gli esponenti di Fare Verde di Cassino e la Consulta dell’Ambiente di Piedimonte San Germano in relazione all’ordinanza nº 99 del 21/04/2017 “Ordinanza contingibile e urgente relativa all’allontanamento e/o abbattimento e/o cattura di alcuni cinghiali selvatici allo stato brado”. «Giovedì 11 maggio abbiamo diffidato il Sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, dal consentire la messa in atto degli indirizzi operativi oggetto dell’Ordinanza del Comune di Cassino n. 99 del 21/04/2017, in quanto illegittimi, illeciti ed irragionevoli e, contestualmente, invitato gli organi competenti a promuovere immediatamente ogni intervento volto a determinare, in autotutela, l’annullamento della stessa. E’ inammissibile che il Comune di Cassino ordini la cattura e/o l’abbattimento dei cinghiali senza neanche aver effettuato preventivamente il “censimento faunistico”, ossia la ricostruzione di “dimensione” e “struttura” della popolazione provinciale del Sus scrofa (cinghiale). Altra colpa è non aver coinvolto le associazioni animaliste e ambientaliste che, nel settembre 2014, vollero e ottennero un primo tavolo tecnico tra Polizia Provinciale, Corpo Forestale dello Stato, Parco dei Monti Aurunci e lo stesso Comune. Come spiega il biologo Francesco Petretti: “La falla è rappresentata dai ripopolamenti che ancora oggi vengono fatti annualmente a ritmo di decine di migliaia di capi. Inutile pensare di risolvere il problema del sovrannumero dei cinghiali se prima non si tappa la falla, arrestando questo fiume di esemplari liberati ogni anno dalle strutture pubbliche e private per alimentare una crescente domanda venatoria”. Eppure, nonostante i danni perpetrati al territorio, le associazioni venatorie continuano ad avere ascolto presso le istituzioni. E’ bene ricordare che l’art. 11 della “Legge quadro sulle aree protette” (Legge 6 dicembre 1991, n. 394 e s.m.), sui parchi prevede il divieto di “cattura, uccisione, danneggiamento, disturbo delle specie animali”, e che pertanto per poter cacciare occorrerebbe modificare la legge. Dunque, è altrove che bisogna indirizzare le forze per la risoluzione del problema e non puntare il dito, anzi il fucile, contro animali selvatici indifesi. La colpa, pertanto, – concludono Avella e Barbieri – ancora una volta è nella specie uomo e non già nella specie animale.»

 

F.to Alessandro Barbieri e Salvatore Avella

 

25 febbraio 2017 0

Paola Verde, nuovo assessore alle attivita’ produttive, innovazione tecnologica e rapporti con l’universita’

Di redazionecassino1

Il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ha firmato, questa mattina, la nomina della Prof. Ing. Paola Verde ad assessore alle Attività Produttive, Innovazione Tecnologica e Rapporti con l’Università. Il nuovo componente della giunta è professore ordinario di “Sistemi elettrici per l’energia” presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Cassino dal 2001. Dall’1 Settembre 2009 è stata Direttore del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Cassino, la prima donna ad assumere questo incarico nella storia dell’UNICAS. La Prof. Paola Verde è, inoltre, responsabile scientifico dell’Unità di Cassino del Gruppo Nazionale di Ingegneria Elettrica ed Azionamenti Industriali – Sezione “Sistemi Elettrici per l’Energia” – del CNR. E’ stata nominata (8 marzo 2006 – delibera n. 214/07 dell’AEEG ) esperto per la valutazione dei progetti di ricerca di sistema del settore elettrico di cui all’art.11 del Decreto del Ministro delle Attività Produttive. Inserita nell’Albo permanente dei Revisori dei progetti COFIN, dal 1992 è membro dell’Institute of Electrical and Electronic Engineering (IEEE). “Dopo la designazione del Prof. Ulderico Schimperna, – Ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro – che ha assunto la delega al bilancio, abbiamo voluto inseire nella nostra squadra un’altra eccellenza del nostro territorio. Paola Verde è una donna con capacità professionali elevate, stimata in ambiente universitario, ma, soprattutto, apprezzata per il lavoro che quotidianamente svolge in settori nevralgici per lo sviluppo e la crescita economica come, le attività produttive, l’innovazione tecnologica e la formazione”.