Impianto di inertizzazione dell’amianto, Ciaraldi: “Serve chiarezza e trasparenza”

10 Febbraio 2010 Off Di Comunicato Stampa

“In riferimento alla costruzione di un impianto di inertizzazione dell’amianto sul territorio di Villa Santa Lucia credo che la Regione debba garantire la salute dei cittadini applicando al massimo il principio di precauzione. Ci troviamo di fronte ad un intervento che tratta una materia, l’amianto, che è altamente cancerogeno, come dimostrato da studi inequivocabili e, purtroppo, da troppi casi di morte accertate.
Tutto ciò che viene dichiarato dalla Ditta costruttrice deve quindi essere sottoposto ad attenta analisi tecnica dagli organi regionali che sono chiamati a tutelare la salute dei cittadini e dell’ambiente. Desidero tuttavia affermare che viviamo in presenza, anche sul nostro territorio, di troppi casi di smaltimenti illegali gestiti in via diretta o indiretta dalla criminalità organizzata e non vorrei che chi presenta le proprie credenziali legalmente e seguendo le procedure venga penalizzato, favorendo in questo modo chi invece guadagna sullo smaltimento illegale.
Qualunque cosa si decida deve essere fatto con il massimo di trasparenza e di informazione corretta della cittadinanza coinvolta che a ragione ha diritto di esprimere i propri dubbi e le proprie preoccupazioni.”.

Condividi