Muore perché scambiato per un cinghiale, sciolto il mistero di Altamura

23 Agosto 2010 Off Di Comunicato Stampa

Morire uccisi per uno scambio di persona può anche capiutare, ma moritre perché, in un sacco a pelo, scambiati per un cinghiale, è paradossale. Si è sciolto finalmente il mistero di Altamura (Ba). Giovanni Ardino, 51 anni, un cacciatore di frodo, ha pensato di andare a caccia di cinghiali di notte per evitare i controlli. In una campagna di Altamura (Ba), nella notte tra il 21 e il 22 agosto ha visto una sagoma, quella del sacco a pelo in cui dormiva don Francesco Cassol, 52 anni, e ha fatto fuoco uccidendolo. questa mattina, vinto dal rimorso, accompagnato dal suo avvocato, si è consegnato in una caserma dei carabinieri. Ha riferito di aver sparato perché sinceramente convinto di farlo contro un cinghiale. Una morte assurda che, probabilmente, non ha precedenti.
Ermanno Amedei

Condividi