I Celti e l’arte della guerra dal V al I secolo a.c.

19 Gennaio 2011 Off Di Ermanno Amedei

Per la prima volta in Italia un approfondito studio, rigoroso e minuzioso nei dettagli, che presenta in modo chiaro e sistematico l’evoluzione delle tecniche belliche delle popolazioni celtiche dal V al I secolo a.C.
L’analisi tecnica accurata della storia, dell’evoluzione delle formazioni di combattimento, delle tattiche e degli armamenti fornisce un’immagine dinamica della continua lotta per la sopravvivenza che attraversava l’Europa antica, solitamente immaginata divisa tra le civiltà classiche e una “barbarie” tuttora percepita come monolitica, lontana e priva di sviluppi tecnologici.
La guerra dei Celti è il momento in cui, per fronteggiare un nemico che minaccia la propria salvezza, devono essere impiegate tutte le conoscenze di un popolo e tutte le ricchezze di una civiltà, ed è il momento in cui emergono il dinamismo, lo spirito di sacrificio e la capacità di un intera cultura ancora oggi poco conosciuta, che fatica a liberarsi da stereotipi e luoghi comuni.
Biografia dell’Autore:
Gioal Canestrelli (Roma, 1980), vive e lavora a Verona. Laureatosi in Lettere presso l’Università degli Studi di Verona, da sempre appassionato di storia e cultura celtica, è fondatore dell’Istituto Fianna apPalug, associazione di rilevanza internazionale, attiva tanto nel campo della rievocazione storica che in quello dell’archeologia sperimentale.
I CELTI E L’ARTE DELLA GUERRA. Dal V al I secolo a.C.
Autore: GIOAL CANESTRELLI
Pagine 177 Costo: € 22,00

Condividi