Microciminalità in mano ai giovani Rom, due minori denunciati

29 Marzo 2011 Off Di Comunicato Stampa

Il fenomeno della microcriminalità a Giulianova sembra ormai aver assunto una connotazione tipica con la figura dei ROM. I dati in possesso delle forze dell’Ordine parlano chiaro. La maggior parte dei fenomeni criminali commessi da minori è opera di giovani ROM del luogo. Piccoli furti e danneggiamenti che preoccupano soprattutto in chiave futura. Le storie di soggetti criminali hanno spesso un continum storico che parte dalla giovane età e che si evolve con la commissione di reati sempre più gravi. I Carabinieri della Compagnia di Giulianova, anche nella notte scorsa (ore 01.00) hanno sorpreso due giovanissimi ROM del luogo, L.D e L.L., di anni 16 e 15, mentre tentavano un furto ad opera di un bar annesso ad un distributore carburanti del luogo. Avevano già infranto una vetrina a calci, dopo aver posizionato un cartone per proteggersi dal vetro. L’intervento della pattuglia del Radiomobile li ha colti di sorpresa ed il tentativo di fuga è stato inutile. I due viaggiavano a bordo di due ciclomotori rubati nei giorni scorsi in Giulianova ed in Corropoli. I due minori, fino ad allora incensurati, sono stati denunciati in stato di libertà per tantato furto aggravato e ricettazione ed affidati ai genitori, come disposto dall’A.G. minorile dell’Aquila, mentre i ciclomotori sottoposti a sequestro. I Carabinieri invitano intanto la popolazione a segnalare senza alcun timore fatti-reato od anche situazioni di sospetto, certi di una collaborazione dei cittadini.

Condividi