Giro di prostitute sulla Consortile Fiat, denunciato un rumeno e fermate due 20enni

27 Maggio 2011 Off Di Ermanno Amedei

La prostituzione sulla strada consortile per la Fiat resta un problema che le forze dell’ordine, grazie a continui controlli, tentano di arginare. Ieri pomeriggio, due ragazze rumene sfruttate da un loro connazionale sono state individuate dagli agenti della Squadra Volante del commissariato di Cassino. O. M., 21 anni, nata in Romania, residente a Frosinone e G. G. 20 anni nata in Romania e domiciliata a Sant’Elia Fiumerapido sono state sorprese mentre adescavano clienti. Alla vista degli agenti un giovane ha tentato inutilmente di dileguarsi ma, bloccato, è stato sottoposto a perquisizione domiciliare e, all’interno dell’appartamento sono stati trovati in una scatola circa 102 profilattici e una somma di 270 euro. Le ragazze, poi, ascoltate in Commissariato, hanno raccontato come il giovane S.I. , che si occupava degli aspetti logistici dell’attività, riceveva i compensi della loro attività di meretricio. Per tnto il giovane è stato denunciato in stato di libertà per i reati di Favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Condividi