Trovata agonizzante in casa, 58enne muore in ospedale. Indagato il marito. E’ mistero nel Frentano

24 Dicembre 2011 Off Di Comunicato Stampa

Era in una pozza di sangue con il volto tumefatto ed è morta in ospedale a Lanciano. Sono gli ingredienti di quello che sembra essere il mistero di Natale nel Frentano e che ha visto la procura iscrivere nel registro degli indagati il marito della defunta, Amelia Natarella, 58 anni, perché indagato per omicidio. Tutto è iniziato ieri pomeriggio quando l’uomo, Antonio Di Florio, 64 anni di Paglieta, ha trovato la moglie agonizzante al secondo piano della loro abitazione. Almeno questa sembra essere la versione che l’uomo ha dichiarato alla polizia che indaga sul caso. La donna, soccorsa da un’ambulanza, è stata trasportata in ospedale a Lanciano dove, però, è morta nel corso della notte. I medici del pronto soccorso avrebbero riscontrato elementi sospetti in quelle ferite per le quali è stato necessario informare le forze dell’ordine. Le tumefazioni sul volto, infatti, potrebbero essere compatibili sia con una caduta che con delle percosse. Per questo gli investigatori hanno ascoltato il marito e predisposto per l’autopsia i cui risultati si conosceranno tra 60 giorni.

Condividi