Pullman nella scarpata, tra le vittime anche una donna di Pico

5 Maggio 2012 Off Di Comunicato Stampa

Una tragedia, quella di oggi nel padovano, il cui bilancio rischia di aggravarsi ancora di più. Oltre ai cinque morti, infatti, ci sono 18 feriti di cui 8 ancora in condizini gravissime. Intanto è il momento del dolore per le vittime delle quali si conoscono i nomi. Si tratta di Roberto Arioli, di Aprilia, 57 anni, presidente dell’associazione carabinieri in congedo della cittadina laziale; Maria Aronica, di Aprilia, 57 anni; Settimio Iaconianni, 75 anni, di Aprilia; Gianfranco Gruosso, 42 anni, di Aprilia; Maria Domenica Colella, 64 anni, di Pico (Frosinone). Ricoverati in ospedale tutti gli occupanti del pullman tra i quali anche l’autista, in via precauzionale, giunto al pronto soccorso di Padova in codice verde: si tratta di un 38enne che sostiene di aver perso il controllo del pullman quando, improvvisamente e senza saperne spiegare il motivo, il mezzo che non rispondeva più al manubrio, si è spostato sulla destra finendo nella scarpata.
A Jesolo, dove domani ci sarebbe stata la festa dei carabinieri in concedo, il programma prevede solo una messa di suffragio per le vittime e una sfilata silenziosa di labari delle sezioni dell’associazione nazionale carabinieri.