Bussole impazzite e onde improvvise, il mistero in fondo al lago di Scanno

9 Novembre 2012 Off Di Comunicato Stampa

E’ mistero su uno strano fenomeno che sta interessando il suggestivo lago di Scanno in Provincia de L’aquila. Da qualche tempo capita che le bussole impazziscono come in presenza di un forte campo magnetico generato da qualcosa depositata sui fondali, per altro neanche troppo profondi dato che il punto più lontano dalla superficie sfiora i 32 metri. Inoltre i pescatori della zona sostengono che la superficie del lago sarebbe spesso increspata da onde nate all’improvviso. Questi aspetti, unitamente al continuo abbassarsi del livello dell’acqua che dal terremoto de L’Aquila è sceso di circa 6 metri. Ha spinto gli esperti dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ad effettuare delle ricerche individuando una massa probabilmente ferrosa che genererebbe il campo magnetico. Pare si tratti di qualcosa dalla forma ovale di circa 6 metri per due; quanto una autovettura, quindi, di cui, però, non si conosce null’altro.
Er. Amedei

Condividi