Emergenza casa. Struttura occupata a Cassino, ristrutturata da Regione e Comune ma in stato di abbandono

16 Agosto 2013 Off Di Comunicato Stampa

Sulle famiglie che hanno occupato l’ex Colonia Solare di Cassino pende già una denuncia per occupazione abusiva in seguito all’occupazione delle case dell’esercito in Via Vaglie. Dallo sgombero avvenuto a fine luglio vivevano in tende davanti al palazzo Comunale. “Erano stanchi di vivere con i propri figli sotto un tetto fatto di tenda. Chi doveva provvedere a risolvere i loro problemi sta in vacanza e temendo che il tempo possa peggiorare, alcune famiglie hanno deciso per una nuova iniziativa”.
casa occupata ridim

A parlare è Vincenzo Durante, consigliere comunale di opposizione. Eletto con la maggioranza di governo, Durante dopo circa un anno, in contrasto con la linea politica sociale è passato all’opposizione. “L’ex colonia solare è di proprietà comunale ed è stata ristrutturata con 661 mila euro di fondi regionali e comunali per farne una casa dello studente.
casa occupata ridim2
L’università di Cassino, però, nel 2011, ha cambiato il progetto prevedendo gli alloggi per i suoi studenti direttamente nella cittadella universitaria della Folcara, quindi ben lontano da Via Montecassino. Da allora i 24 mono alloggi sono rimasti chiusi e in totale abbandono tanto che già all’interno, sono state portate via da ladri porte e termosifoni. Potrebbero diventare almeno 8 appartamenti per risolvere il problema casa ad altrettante famiglie indigenti oppure – conclude Durante con una provocazione tutt’alltro che impossibile – il sindaco può fare una formale denuncia di sgombero e chiedere alla Procura di usare nuovamente la forza pubblica per cacciarli”.
Foto Alberto Ceccon
Occupazione Colonia Solares 049

Condividi