Il sindaco Petrarcone: “Dall’incontro con Bartolomeo nasce il patto di amicizia tra Cassino e Formia”

19 Novembre 2013 Off Di Ermanno Amedei

“Un Patto d’Amicizia tra la città di Cassino e la città di Formia per stringere ancora di più i rapporti tra due realtà di due territori diversi che hanno numerosi punti di contatto.” Questa l’idea nata nel corso dell’incontro tra il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone ed il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo, che si è tenuto nella mattinata in Municipio. “L’idea nasce – ha sottolineato Petrarcone – in considerazione dei rapporti che storicamente esistono tra Cassino e Formia sotto diversi punti di vista. A partire da quello religioso che vede la comunità monastica di Montecassino fortemente legata alla città formiana dove è sepolto Sant’Erasmo, figura molto cara ai benedettini. Un legame che ha radici antiche e che, soprattutto nell’ultimo secolo ha fatto registrare un incremento anche sotto il profilo degli scambi economici e sociali. Basti pensare ai tantissimi cittadini di Cassino che puntualmente hanno come meta estiva Formia o ai tanti studenti formiani che frequentano l’Università degli Studi di Cassino. Una rete di rapporti resa ancora più fitta dal nuovo disegno giudiziario che ha visto il Tribunale di Cassino diventare il punto di riferimento anche del sud della provincia di Latina, contribuendo a creare i presupposti per un comprensorio sempre più omogeneo. Il patto di amicizia tra Cassino e Formia, quindi, non rappresenta semplicemente un patto tra due città, ma piuttosto tra due territori, nello specifico il sud della provincia di Frosinone ed il sud pontino, di cui la nostra città e quella formiana sono i comuni capofila. Proprio per questa ragione con Sandro Bartolomeo ci siamo trovati d’accordo nel voler incontrare prossimamente il Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, per chiedere l’intervento della Regione al fine di migliorare i collegamenti tra Cassino e Formia. Innanzitutto cercando di migliorare, laddove possibile, i collegamenti esistenti e mi riferisco nello specifico alla superstrada Cassino – Formia, e poi ipotizzando magari, altre forme di collegamento; su tutte la realizzazione di una tratta ferroviaria in grado di collegare le due città. Un progetto certamente ambizioso, ma che contribuirebbe, non solo a migliorare, ma anche ad incrementare oltre che facilitare i rapporti tra due realtà importanti, creando i presupposti per una collaborazione ancora più proficua e varia. Con collegamenti veloci, infatti, i vantaggi per le due comunità sarebbero notevoli e sicuramente i benefici ricadrebbero sui rispettivi territori ci cui Cassino e Formia sono città capofila.”