Rubano ferro e storia a Montecassino, depredato il carro armato all’Albaneta

Rubano ferro e storia a Montecassino, depredato il carro armato all’Albaneta

22 Marzo 2015 Off Di Ermanno Amedei

Assalto al carro armato nei pressi della masseria Albaneta a Montecassino. È il monumento che ricorda il coraggioso tentativo fatto dai polacchi, nel corso della seconda guerra mondiale, di arrivare alle spalle dell’abbazia con una colonna di carri armati salendo da Caira, di notte, percorrendo un tortuoso sentiero.

Il tentativo fallì e il carro armato era rimasto a ricordare quell’intrepido assalto. Purtroppo, però, il monumento metallico, è nelle mire dei ladri di ferro che lo stanno depredando di pezzo in pezzo probabilmente per rivenderli al mercato nero o a qualche collezionista. Dal carroarmato mancano già i cingoli ed altri sono stati smontati pronti per essere portati via.

Alla zona si accede attraverso una strada che si imbocca dal parcheggio del cimitero polacco, chiusa però da un pesante cancello le cui chiavi sono in possesso a pochi. La difficoltà dei ladri, evidentemente sta nel trasportare i pesanti pezzi fino alle auto, ma la zona isolata perché inaccessibile, in qualche modo li agevola facendoli lavorare in tranquillità. Purtroppo, in pochi conoscono quel monumento che rappresenta meglio di qualsiasi discorso o racconto, la violenza con cui si è combattuto a Montecassino. Comunque un pezzo di storia che va assolutamente messo al sicuro.

Ermanno Amedei

Condividi