Trasporti gestiti dalla criminalità organizzata al Mof di Fondi, operazione della Dia

Trasporti gestiti dalla criminalità organizzata al Mof di Fondi, operazione della Dia

20 Luglio 2015 Off Di Ermanno Amedei

Vasta operazione della Dia all’alba di oggi. Oltre 200 uomini della direzione investigativa antimafia supportati dalle forze di polizia del territorio sono stati impegnati nell’operazione Gea che ha portato all’arresto di 20 persone tra Campania e Sicilia, tutti presunti affiliati ai Casalesi e Cosa Nostra. Secondo l’antimafia di Napoli avrebbero gestito per anni i trasporti di ortofrutta nei diversi mercati italiani, in primis il Mof di Fondi. L’operazione segue a quella del 2010 denominata Sud Pontino che evidenziò come il clan dei Casalesi avesse monopolizzato il sistema trasporti al Mof di Fondi, interrotto solo per qualche mese. Si è scoperto infatti che nonostante gli arresti e i sequestri del 2010, nei fatti, nulla era cambiato: i trasporti erano sempre imposti dalla camorra.

Condividi