La puntura di Ultimo… allo “spread” controllato

La puntura di Ultimo… allo “spread” controllato

1 Ottobre 2018 Off Di Ermanno Amedei

LA PUNTURA DI ULTIMO – “C’è una cosa che nessun economista ha spiegato in questi giorni in cui si fa un gran parlare, quasi sempre a sproposito, dello spread.

Se lo spread sale perché gli investitori sono preoccupati per i conti pubblici e di conseguenza pensano che sia più rischioso che l’Italia non ripaghi il suo debito, perché gli stessi investitori non danno fiducia ad una borsa Italiana in cui le aziende del listino dovrebbero avere più mercato, visto che il reddito di cittadinanza permetterà a larghe fasce di cittadinanza di poter spendere e consumare di più?

La borsa ha invece risposto negativamente alle manovre del governo e ciò indica che le dinamiche sono emotive o controllabili da qualcuno. E di scientifico c’è veramente poco….”

Ultimo

Condividi