Mamma e figlia di 4 anni ferite in esplosione palazzo a Marino, grave una terza donna

Mamma e figlia di 4 anni ferite in esplosione palazzo a Marino, grave una terza donna

4 Maggio 2020 Off Di Ermanno Amedei

Tre donne rimaste ferite, tra cui una bambina di 4 anni, è il bilancio dell’esplosione che, questa sera poco dopo le 20 ha sventrato le pareti di una palazzina in via Carissimi a Marino sui Castelli Romani. Infissi di finestre scagliati in strada insieme a mobili e giocattoli, a causare la detonazione, sembra essere stata una fuga di gas.

Sul posto sono immediatamente accorsi i vigili del fuoco dei distaccamenti del territorio, oltre a quello di Marino, anche da Nemi e da Roma. I pompieri si sono da subito concentrati sulla ricerca e salvataggio dei dispersi; inizialmente ne erano stati segnalati quattro, salvo poi ritrovare, ferite ma vive, le tre donne.

Ad avere la peggio è stata una donna cittadina romena di 53 anni che, per ustioni e traumi in stato di incoscienza, è stata trasportata al Sant’Eugenio di Roma. Madre e figlia di 4 anni, invece, spaventate e con ferite lievi, sono state trasportate in ospedale a Frascati.

Affidate le ferite agli operatori sanitari, i vigili del fuoco hanno cominciato la messa in sicurezza dell’arie per tentare di verificare l’ipotesi perdita di gas e, nel caso, individuare il punto da cui è fuoriuscito. Resta inoltre da stabilire l’agibilità della struttura. Il ricordo del disastro di Rocca di Papa, poco distante, è ancora terribilmente vivido.

Condividi
  • 24
    Shares