Protesta anti covid sull’A1 a Cassino, le partite Iva della Campania causano chilometri di coda

Protesta anti covid sull’A1 a Cassino, le partite Iva della Campania causano chilometri di coda

13 Gennaio 2021 Off Di Ermanno Amedei

Cassino – Una colonna di circa 50 auto sta rallentando il traffico autostradale all’altezza di Cassino. Si tratta di ristoratori della Campania che sono diretti a Roma per protestare contro quelle restrizioni anti covid che stanno mettendo in ginocchio il settore.

Sono partiti questa mattina da Napoli e, a passo lento, occupando le tre corsie, si stanno dirigendo verso la Capitale.

Poco prima delle 13 hanno superato il confine regionale a San Vittore del Lazio e adesso sono in prossimità del casello di Cassino.

Gli agenti della polizia stradale del distaccamento di Cassino stanno controllando lo svolgimento di quella che è una manifestazione non autorizzata. Il traffico scorre lentamente e in direzione nord dell’A1 si è formata una lunga fila di auto.

“Manifestiamo in maniera civile -dice a Il Punto a Mezzogiorno il rappresentante delle partite Iva Campania Marco Limoncelli. per far comprendere la perdita di dignità di questo settore che rappresenta persone che da 8 mesi si trovano a vivere senza soldi. È un allarme sociale che -conclude- vogliamo che sia compreso dalle forze politiche”.

Condividi
  • 61
    Shares