Fns Cisl, vigili del fuoco di Cassino con mezzi vecchi e rotti mentre la stagione incendi è alle porte

Fns Cisl, vigili del fuoco di Cassino con mezzi vecchi e rotti mentre la stagione incendi è alle porte

21 Giugno 2022 Off Di redazione

Automezzi vecchi e inaffidabili quelli in dotazione al distaccamento dei vigili del fuoco di Cassino. A Lanciare l’allarme è il sindacato Fns Cisl.

“Il personale del distaccamento di Cassino, sede classificata SD4, chiede aiuto perché non si può più lavorare in queste condizioni – si legge nella nota-, mezzi obsoleti e fatiscenti che si rompono e vanno continuamente sostituiti tra un intervento e l’altro, talune volte addirittura durante l’intervento stesso. L’automezzo assegnato a Cassino –si legge ancora- è ormai fuori servizio da più di un anno e ad oggi non si sa ancora quando verrà riparato. Da allora è cominciato il calvario degli automezzi datati” forniti in sostituzione “che data la mole di lavoro del distaccamento, vengono sostituiti in continuazione perché non riescono a sostenere l’operatività” che il territorio richiede.
Problemi anche con l’autoscala “che copre tutto il sud della provincia e una parte del territorio di Sora, anch’essa fuori servizio ormai da metà marzo ed abbandonata ancora in autorimessa senza neppure portarla in officina per quantificare il danno e sapere se verrà mai riparata. Nel caso occorra l’autoscala deve arrivare dal comando di Frosinone a 54 chilometri”. Tutto questo nel periodo in cui l’allerta è massima per “l’avvicinarsi della stagione estiva, in cui salgono vertiginosamente gli interventi sui comuni coperti dal distaccamento”. A nulla sarebbero valse le richieste del sindacato che “chiedeva anche l’individuazione dei mezzi con i quali coprire il sevizio Aib (Anti incendio boschivo), ad oggi nulla è cambiato ed il Primo luglio inizia la campagna alla lotta contro gli incendi boschivi. La Fns Cisl –conclude la nota – dice basta, i vigili del fuoco vanno messi in condizioni di lavorare, è la sede che geograficamente è più distante dalla sede centrale, diamogli i mezzi giusti”.