XVIII Campionato Invernale del Golfo: vince Loucura di Federico Roncone, seguita da Ariele e Eta Beta

21 Marzo 2023 0 Di Felice Pensabene

FORMIA – Si è chiuso nello scorso weekend il XVIII Campionato Invernale del Golfo nelle acque antistanti il porto Caposele di Formia, con le ultime prove che ha visto la vittoria dell’imbarcazione e dell’equipaggio di Loucura di Federico Roncone, al secondo posto l’imbarcazione Ariele di Alessandro Rossini, affiliata al Polisportiva Sociale Atina, terza posizione per Eta Beta, del Team capitanato da Letizia Grelle. Un Campionato riservato alle imbarcazioni d’Altura superiori a venti metri, e iniziato lo scorso anno. Si tratta di un Campionato che si svolge in dodici giornate di regate da disputarsi per sei weekend iniziato nelle giornate del 3/4 dicembre 2022 e conclusosi proprio nel weekend del 18 e 19 marzo. Un Campionato combattuto fino all’ultima giornata di prove, in cui gli equipaggi si sono dati battaglia senza risparmio, lottando, in alcune occasioni, anche con il mare come ulteriore avversario. Alcune delle prove sono state annullate per l’assenza di vento, ma nella splendida cornice del Golfo tutte le imbarcazioni hanno portato a termine le loro regate. Non sono mancati i colpi di scena durante tutte le gare, con continui ribaltamenti della classifica, a dimostrazione della tenacia, della forza e dell’agonismo dimostrato da tutti gli equipaggi. Un Campionato che ha visto la partecipazione di numerosi iscritti alla competizione, impegnati in prove costiere e a ‘bastone’. Da segnalare, come nota particolare, la partecipazione di un team collegato alla Polisportiva Sociale Atina che potrebbe sembrare un paradosso, ma che in realtà non lo è, rappresenta il connubio fra terra e mare, fra montagna e acqua, due degli elementi naturali più importanti del pianeta. Una sorta di unione fra due mondi solo apparentemente diversi, ma che rappresentano il simbolo di forza e suggestione per tutti. Il Sailing Team Polisportiva Sociale Atina, con la barca Ariele, dell’armatore Alessandro Rossini ed il suo equipaggio, Giuseppe Marrocco di Cassino – Prodiere; Claudio Tamburini di Atina – Aiuto prodiere; Simona D’Aliesio di Cassino – Drizzista; Gianluca Parravano di Atina – Tailer; Luca Bracciale di Atina – Tailer; Massimo Parravano Atina – Randista, con la speciale partecipazione di Vittorio Guglielmo di Formia come Tattico, hanno unito la forza di questi due elementi naturali. Un po’ di rammarico per non essere riusciti a conquistare il gradino più alto del podio, per la loro imbarcazione, ma resta comunque, la consapevolezza di aver ottenuto un risultato importante, come ha sottolineato lo stesso ‘timoniere’ Alessandro Rossini: “Abbiamo lottato fino all’ultimo come veri guerrieri. Ma va riconosciuto il merito al nostro avversario. Essere arrivati secondi ed aver insidiato Locura è stato un grande risultato”. Prossimo impegno per l’imbarcazione “atinate” sarà quello del 25 e 26 aprile prossimo che la vedrà partecipare alla “Vesuvio Race”, nel golfo di Napoli. Partenza da Torre Annunziata “Baia dell’Oncino”, giro delle isole Procida, Ischia e Capri, con arrivo a Castellammare di Stabia su una lunghezza di circa 70 miglia. E allora ad Ariele ed al suo equipaggio non resta che augurare “Buon vento”!