Categoria: Palermo

22 Novembre 2016 0

Si finge cieco per andare a lavorare in Regione

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Palermo – Si è finto cieco per ottenere la pensione e per andare a lavorare in Regione. Ma la sua truffa è stata scoperta dai finanzieri del Gruppo di Palermo. Da più di 10 anni percepiva indebitamente un’indennità di accompagnamento in quanto riconosciuto “cieco assoluto” ed una retribuzione per la mansione di centralinista presso un Ente della Regione Siciliana, per la quale era stato assunto proprio perché non vedente.

Si tratta di un 56enne di origine palermitana, che è stato osservato dalle Fiamme Gialle del capoluogo mentre svolgeva le normali attività quotidiane: recarsi da solo sul posto di lavoro in autobus, andare a prendere il caffè durante la pausa lavorativa senza alcun supporto “esterno”, scendere correndo la gradinata delle Poste Centrali di Palermo. Attività, queste, svolte in completa autonomia e con la disinvoltura tipica di una persona dotata di vista normale.

L’attività investigativa è scaturita da una segnalazione al numero telefonico di Pubblica Utilità 117. I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Palermo, dopo aver verificato la fondatezza di quanto segnalato, hanno seguito e filmato il falso invalido, in giorni e fasce orarie diverse, smascherando la truffa. L’indagato, riconosciuto “cieco assoluto” nell’anno 1997, ha riscosso da allora l’indennità di accompagnamento e, dall’anno 2005, anche la retribuzione da centralinista. Il danno per le casse pubbliche supera i 300.000 euro, per cui il soggetto è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Palermo per truffa aggravata. I fatti sono stati inoltre segnalati alla Procura Regionale della Corte dei Conti. Preziosa si è rivelata la collaborazione della Direzione Provinciale INPS di Palermo, con la quale è in atto un progetto condiviso finalizzato a smascherare altre analoghe situazioni.

6 Novembre 2012 0

Lieve scossa di terremoto in provincia di Palermo

Di Ermanno Amedei

Un evento sismico è stato avvertito dalla popolazione in provincia di Palermo tra i comuni di Collesano, Isnello e Gratteri. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 10.05 con magnitudo 2.4.

6 Settembre 2012 0

Nonostante le minacce, donna denuncia strage di gatti a Palermo

Di Comunicato Stampa

Dall’Associazione animalista Aidaa riceviamo e pubblichiamo. Una denuncia completa con nomi e cognomi dei responsabili delle uccisioni dei gatti della colonia felina che si trova nella zona compresa tra le vie Collegio Romano e Camillo Camilliani a Palermo è stata fatta alla procura di Palermo ed inoltrata al servizio di segnalazione reati di AIDAA che a sua volta ha fatto un’ulteriore denuncia alla procura palermitana contro 7 persone tra cui due minori accusati di diversi atti di maltrattamento ed uccisione di 4 gatti adulti e 2 cuccioli. Precise le ricostruzioni dei fatti denunciati, in cui si trovano gatti uccisi investiti apposta da un auto con a bordo due coniugi ed un cucciolo ucciso a colpi di pietra in testa davanti alla gattara mentre stava mangiando. Inoltre secondo la segnalazione della signora inviata alla procura della repubblica di Palermo anche i nipoti ed altri componenti del nucleo familiare si sono resi responsabili dell’uccisione anche con l’uso del veleno di altri gatti della piccola colonia ed in particolare inoltre i due minori hanno colpito i gatti con freccie scagliate con archi giocattolo ma comunque pericolosi per i gatti stessi. La stessa donna dopo essere intervenuta più volte a difesa degli animali è stata minacciata dagli autori dei maltrattamenti e degli omicidi dei gatti di Palermo. Ora la svolta e la decisione di denunciare tutto alle autorità giudiziarie facendo nomi e cognomi dei responsabili e con una ricostruzione dei fatti che inchioda i responsabili alle loro malefatte. “Si tratta di una donna con un grande coraggio che nonostante sia stata minacciata personalmente ha avuto il coraggio di denunciare questi personaggi responsabili degli atti di violenza sugli animali- ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- la segnalazione ci è arrivata dapprima via sms al numero unico e successivamente dopo una lunga telefonata con noi la signora ha deciso di denunciare tutto senza nulla omettere, tanto di cappello a questa donna coraggio che per amore dei suoi gatti sfida a viso aperto gli aguzzini degli animali, noi siamo e saremo sempre al suo fianco per tutelare gli animali ma anche la sua personale incolumità”.

13 Agosto 2012 0

Terremoto di magnitudo 3.9 al largo di Palermo

Di Ermanno Amedei

Un evento sismico è stato registrato questa mattina al largo delle coste palermitane, a circa 20 Km del capoluogo siciliano. Sebbene lievemente avvertito dalla popolazione nella zona costiera, dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, non risultano danni a persone o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 09.30 con magnitudo di 3.9.

30 Giugno 2012 0

Conferita la medaglia d’oro al merito civile alla memoria del Carabiniere Marino Fardelli

Di Ermanno Amedei

Alla presenza del Prefetto di Palermo, delle alte cariche militari e civili di Palermo, i familiari delle 7 vittime della Strage di Ciaculli hanno ricevuto questa mattina, dopo ben 49 anni dal tragico avvenimento in quello che viene ricordato come la prima strage di mafia nei confronti delle forze dell’ordine, l’alta onorificenza a nome del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. In rappresentanza della famiglia Fardelli era presenta il nipote del Carabiniere Marino Fardelli che ha ricevuto dalle mani del prefetto la Medaglia d’oro. I fratelli in vita del Carabiniere Marino Fardelli, Donata Fardelli e Cesare Fardelli hanno così delegato il giovane nipote a prendere parte alla celebrazione nella città palermitana. “Voglio ringraziare mia zia Donata e mio papà Cesare che hanno voluto che io rappresentassi loro quest’oggi a Palermo. Mi sono emozionato nel ricevere l’alto riconoscimento e mi permetto di ringraziare tutti i familiari che con me hanno voluto condividere questo momento, seppur tardivo, che lo Stato ci ha riservato. A Palermo mi ha fatto piacere ricevere i ringraziamenti dei familiari delle altre vittime che hanno riconosciuto il mio impegno iniziato tre anni fa quando decisi di sensibilizzare le alte autorità militari e politiche per veder riconosciuto oggi questa onorificenza. Non posso dimenticare che grazie all’interessamento della nostra parlamentare cittadina Annateresa Formisano la commissione parlamentare competente ha prima discusso e poi reso parer favorevole per tale concessione. altri ringraziamenti mi sento in dovere di farli al comandante provinciale dei carabinieri di frosinone col. Antonio Menga  e al capitano dei carabinieri Adolfo Grimaldi di Cassino per il sostegno che hanno profuso in questo lungo iter”. Intanto domenica 8 luglio con inizio alle ore 11 presso la Chiesa S.Basilio in Caira verra’ celebrata a memoria del carabiniere Marino Fardelli alla presenza del Prefetto di Frosinone Eugenio Solda’ e alla presenza dei familiari tutti.

8 Giugno 2012 0

Terremoti: lieve scossa tra Agrigento, Trapani e Palermo

Di Ermanno Amedei

Una scossa di terremoto è stata lievemente avvertita dalla popolazione tra le province di Agrigento, Trapani e Palermo. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Santa Margherita di Belice, Montevago e Poggioreale.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 20,38 con magnitudo 2.3.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

13 Aprile 2012 0

Terremoto in Sicilia, cinque scosse in quattro ore

Di Comunicato Stampa

Continuano le scosse di assestamento al largo della costa palermitana dove da stamattina si sono registrate ben cinque scosse di magnitudo compreso tra il 2.4 e il 4.2 ad una decina di chilometri di profondità nel mar mediterraneo a circa 30 chilometri dalla costa. Un fenomeno che preoccupa la cittadinanza e che ha costretto alla chiusura delle scuole nel palermitano, oltre alla sospensione delle attività in centri sportivi e culturali. Al momento non si registrano danni.

13 Aprile 2012 1

Terremoto in Sicilia, il sisma repica con altre scosse. Scuole chiuse

Di Comunicato Stampa

C’è allarme, in Sicilia, per la scoissa di terremoto che questa mattina ha fatto tremare buona parte dell’isola, da Palermo a Marazara del Vallo, Trapani e Alcamo. Anche se al momento non si registrano danni o feriti, la gente teme altre scosse e, anche per questo, le scuole sono state chiuse. L’Ingv fa sapere che si sono registrate scosse di assestamento ma queste, così come quella di magniutudo 4.3 delle 8.21 di stamattina, ha avuto epicentro in alto mare, quindi lontano dalla costa come quella di magnitudo 2.4 delle 8.44. Er. Amedei foto tratta dal sito Ingv

13 Aprile 2012 2

Forte scossa di terremoto al largo di Palermo

Di Comunicato Stampa

Un evento sismico è stato registrato questa mattina al largo delle coste palermitane, esattamente a 30 Km a Nord del capoluogo siciliano. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 08.21 con magnitudo di 4.3. Sebbene avvertito dalla popolazione, dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, non risultano danni a persone o cose.

8 Febbraio 2012 0

Terremoto di magnitudo 3.1 tra Palermo e Messina

Di Ermanno Amedei

Un evento sismico è stato lievemente avvertito dalla popolazione tra le province di Messina e Palermo. Le località più prossime all’epicentro sono Castel di Lucio (ME), Mistretta (ME) e San Mauro Castelverde (PA).

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 17.15 con magnitudo di 3.1

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose.