Categoria: Atina

18 Aprile 2019 0

Incidente mortale sulla Cassino Sora, arrestato il cileno che guidava

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Omicidio stradale, questo è il reato contestato a Carlo Juan Contrera, 28 anni di origini cilene arrestato questa notte a Roma.

L’uomo era alla guida della Suzuki su cui viaggiavano tre giovani suoi connazionali, che nella serata di sabato scorso, si è schiantato frontalmente con una Lancia Ypsilon su cui viaggiava una famigliola della zona.

I due che viaggiavano con lui sui sedili posteriori sono rimasti uccisi, un terzo è rimasto gravemente ferito. Feriti anche gli occupanti dell’altra vettura tra cui una bimba di 9 mesi. Ad arrestarlo sono stati i Carabinieri di Atina, a conclusione delle indagini sulla dinamica del sinistro.

13 Aprile 2019 1

Drammatico incidente stradale sulla Cassino Sora, due morti e cinque feriti tra cui una bimba di 9 mesi

Di admin

ATINA – Terribile incidente stradale sulla superstrada Cassino-Sora poco prima della galleria di Atina.

Il bilancio sarebbe pesantissimo e al momento sembra raccontare di due morti e quattro feriti tra cui una bambina di 9 mesi.

L’incidente sarebbe avvenuto tra due auto, una Suzuky su cui viaggiavano quattro giovani stranieri, probabilmente cileni e una seconda utilitaria, una Lancia Ypsilon su cui viaggiava, invece, una famiglia del posto tra cui la bimba.

Le vittime sono due degli stranieri.

Tutti gli occupanti dei due mezzi sono stati trasportati in ospedale a Cassino ad eccezione delle vittime.

Eliambulanza allertata anche per la bambina che al momento è stata sottoposta ad una tac. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Cassino e gli agenti del Commissariato. La strada è chiusa.

Ermanno Amedei  

7 Marzo 2019 0

Atina, aggredisce la madre poi 20enne si barrica in casa

Di admin

ATINA – Ha aggredito la madre 40enne rumena minacciandola con un coltello e costringendola a chiudersi in una stanza. é accaduto oggi pomeriggio alle 18 ad Atina dove il 20enne, dopo una lite per futili motivi, si è scagliato contro la donna.

La porta sbarrata le ha quindi permesso di chiamare i carabinieri e di fuggire all’esterno attraverso il balcone dei vicini. Sul posto è arrivata l’autoradio dei militari alla vista dei quali il giovane si è barricato in casa minacciando si gettarsi dal balcone dell’appartamento al secondo piano. A sua disposizione ha ancora i coltelli da cucina con cui ha minacciato la madre.

28 Ottobre 2018 0

Maltempo, si allaga il centro stranieri e 4 bambini rischiano di affogare ad Atina

Di admin

ATINA – Quattro bambini, figli di migranti, ospiti di un centro di accoglienza sono stati salvati oggi pomeriggio ad Atina dalle acque che avevano invaso i locali in cui vivevano. E’ accaduto in via Cartiera dove privati cittadini hanno allertato i carabinieri sul rischio che stavano correndo i 4 minorenni rimasti chiusi all’interno dei locali del piano terra allagati a causa delle forti piogge. Gli uomini del colonnello Fabio Cagnazzo si sono introdotti all’interno dei locali dove l’acqua aveva già raggiunto un metro di altezza salvando i giovani e affidandoli bagnati ma incolumi ai familiari.

Ermanno Amedei 

 

28 Ottobre 2018 0

Maltempo, esonda il Melfa: viabilità in ginocchio ad Atina

Di admin

ATINA – Le abbondanti piogge di oggi hanno provocato l’esondazione del fiume Melfa ad Atina causando danni e disagi. A farne le spese è stata in larga parte la viabilità dato che le acque hanno invaso via Sode, all’altezza del distributore “Emme-Petroli”, via Cicerone nonchè via Forca d’Acero, all’altezza del bivio di via Ferriera e all’altezza del bivio località Rosanisco.

Tutte le strade citate sono rimaste chiuse perché impraticabili. Carabinieri, vigili urbani e vigili del fuoco hanno avuto molto da fare per evitare incidenti.

28 Ottobre 2018 0

Si fermano per riposare ad Atina ma il Melfa esonda e li trascina via, salvati due giovani

Di admin

ATINA – Hanno sbagliato a scegliere il posto dove smaltire qualche bicchieri di troppo bevuto ieri sera e, questa mattina, due ragazzi hanno rischiato di essere inghiottiti dalle acque del fiume Melfa esondato.

L’allarme è stato lanciato questa mattina alle 7 da Atina, in località Ponte Melfa dove la macchina dei due giovani era già in parte sommersa dall’acqua.

Carabinieri e vigili del fuoco di Sora sono intervenuti prontamente riuscendo a recuperare i due giovani malcapitati affidandoli alle cure degli operatori del 118 per un principio di ipotermia.

Ermanno Amedei 

29 Maggio 2018 0

Minorenne gioca in centro scommesse, chiesta sospensione della licenza

Di admin

ATINA – I carabinieri della stazione di Atina, dopo aver indagato in seguito ad una denuncia-querela, hanno chiesto all’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane di Frosinone la sospensione della licenza per l’esercizio di scommesse sportive gestita da una 33enne, residente in Sora, titolare di una nota agenzia  di scommesse.

Le indagini svolte dai militari hanno consentito di accertare che la donna, il 21 aprile, aveva permesso ad uno studente di 16 anni, di giocare reiterate scommesse all’interno del proprio esercizio in violazione alle norme in materia di scommesse.

Ermanno Amedei

17 Maggio 2018 0

Atina, da strutture per la lavorazione del vino ad alloggi per stranieri

Di admin

ATINA – Da ambienti destinati alla produzione del vino ad alloggi per ospitare stranieri. E’ la denuncia pubblica che arriva da Atina, ed in particolare da Ponte Melfa dove la proprietaria di un appartamento acquistato con i risparmi di una vita si ritrova nella stessa palazzina cinque alloggi, ricavati da ambienti realizzati per una destinazione d’uso di tipo vinicolo, abitati da cittadini stranieri richiedenti asilo.

“Quello che accade ad Atina è uno dei tanti episodi, ma significativo; progetti irregolari e asseverazioni professionali fortemente discutibili per regolarizzare gli ultimi due piani di una palazzina nata per produzione di vino (sic!!!!) dove la tromba da adibire ad ascensore è diventata un crocevia di tubi per servire i piani superiori di tutti gli impianti cosicché le vecchie cantine per il vino si trasformassero  in quattro appartamenti a 500,00 euro l’uno per ospitare profughi, sotto il silenzio assenso degli uffici preposti e grazie a termini scaduti”. Una situazione che allarma gli altri che abitano nella palazzina se non fosse altro perché temono che i lavori svolti possano compromettere la staticità dell’intera struttura e nessuna istituzione, almeno da quanto sostenuto dalla residente, ha mai provveduto a fare una verifica.

“Eppure – dichiara la denunciante -l’ordinanza del sindaco n. 2 del 30/01/2017 proclama una situazione diversa: Il divieto di concedere, per le finalità di cui in premessa ed a qualunque altro titolo, in locazione e/o comodato ad uso abitativo, immobili privi dei certificati di agibilità ed abitabilità rilasciati dal Comune di Atina, oltre che di inesistenza delle barriere architettoniche. Sul punto si specifica che i menzionati certificati non potranno, in alcun modo, essere sostituiti da altri documenti quali perizie asseverate, etc”.

Ecco quindi che la segnalazione di quanto è avvenuto ed avviene nella struttura è stata inoltrata all’ammnistrazione comunale, al sindaco e alla polizia locale, in maniera che un giorno nessuno possa dire: Io non sapevo.

26 Aprile 2018 0

Bici Scuola 2018 ad Atina, gli agenti della stradale incontrano 120 studenti della Media

Di admin

ATINA – Questa mattina il personale della Sezione Polizia Stradale di Frosinone è intervenuto presso l’Istituto Comprensivo di Atina (FR) dove, alla presenza di circa 120 studenti della Scuola Media si è svolto un incontro nell’ambito del progetto “BICI SCUOLA 2018”.

L’evento è stato inserito alla conclusione di una serie di lezioni pratiche e didattiche volte all’avvicinamento tra il mondo delle biciclette e il loro regolare utilizzo da parte dei giovani.

La Polizia Stradale, sempre sensibile a svolgere ogni attività diretta all’educazione e sicurezza stradale ha fornito le nozioni necessarie per l’utilizzo dei velocipedi in maniera corretta, sui vari dispositivi di sicurezza in uso sulle bici e sui comportamenti pericolosi e da evitare nella circolazione su strada che, troppo spesso, sfociano nel verificarsi di incidenti stradali.

Il personale della Sezione Polizia Stradale di Frosinone, dopo la presentazione di alcuni filmati, ha sensibilizzato la platea degli studenti sull’osservanza delle norme del Codice della Strada come primo strumento di tutela per i ciclisti.

Comportamenti di guida sbagliati e pericolosi, anche in bicicletta possono provocare eventi negativi, mentre semplici accortezze, anche se non obbligatorie come l’uso del caschetto da ciclista o le “bretelle fluorescenti” per rendersi più visibili danno agli utenti della strada la possibilità di circolare con più sicurezza.

Gli operatori della Polizia Stradale al termine della manifestazione hanno risposto alle domande rivolte dagli studenti ed dagli insegnanti sui vari argomenti trattati e sulla base anche di esperienze fatte durante l’utilizzo delle loro biciclette.

Per concludere, l’impegno della Polizia Stradale è sempre volto a fornire il proprio contributo in tali manifestazioni in quanto si è consapevole che: viaggiare in sicurezza, con prudenza e tranquillità devono costituire il bagaglio che ogni utente della strada deve portare sempre al seguito in ogni spostamento.

23 Febbraio 2018 0

Riapre domani ad Atina la galleria sulla superstrada Cassino Sora

Di admin

ATINA – “Dopo aver realizzato i lavori e riaperto al traffico il tratto della superstrada SSV Sora/A1 ricompreso tra gli svincoli di Vicalvi/Alvito e Casalvieri/Settignano, la Provincia di Frosinone ha completato anche gli interventi di messa in sicurezza della galleria San Francesco, all’altezza di Vicalvi. Domani, sabato 24 febbraio, anche la galleria sarà riaperta al transito dei veicoli, a partire dalle ore 14″. 

Lo si legge in una nota dell’amministrazione provinciale di Frosinone.

“Si tratta di un intervento che va evidenziato perché – si legge sempre nella nota – con uno sforzo notevole e investendo una cifra ingente, la Provincia di Frosinone ha risposto prontamente ad un’emergenza che si è presentata su una delle strada più importanti della viabilità provinciale e territoriale, sulla quale non si interveniva da circa venti anni.

Rapidità ed efficacia hanno contraddistinto l’azione degli uffici provinciali: non appena si è verificato il problema i tecnici del settore viabilità hanno predisposto un progetto di somma urgenza, il cantiere è stato attivato nell’immediato, con gli operai all’opera di giorno e notte per consentire la riapertura del tratto di strada interrotto nel più breve tempo possibile. Prima risolvendo le criticità tra gli svincoli di Vicalvi/Alvito e Casalvieri/Settignano, ora completando quelli per la galleria”.

“Sulla galleria San Francesco – hanno spiegato nella nota il Presidente Antonio Pompeo e il consigliere delegato Massimiliano Quadrini – non si interveniva da circa venti anni. Lo fa un’amministrazione che è abituata ad affrontare le criticità e a risolverle. E lo fa in tempi record.  Sarebbe stato facile mettere le mani avanti e ricordare che le Province hanno subito in questi ultimi anni una continua diminuzione di risorse. Invece, per noi amministrare significa mettere al centro il territorio. Grazie agli uffici amministrativi e al settore tecnico della Provincia è stato fatto un lavoro rapido e ottimale, recuperando fondi e accelerando sui progetti”.

“Alla politica che si limita a parlare, da sempre abbiamo scelto di stare dalla parte della politica dei fatti: quella che resta in silenzio, perché impegnata ad attivare le procedure necessarie per gli interventi.  Non sono le macchine fotografiche e gli scatti ad asfaltare le strade, ma il lavoro e la responsabilità. Certo sono più difficili e impegnativi di un semplice flash, ma  necessari per ottenere risultati”.

“In conclusione – evidenziano il Presidente Pompeo e il consigliere Quadrini – ci scusiamo con i cittadini e gli automobilisti per i disagi che questa problematica ha generato e che dimostra, però due cose. In primis, che le Province sono enti fondamentali per governare e assicurare i diritti ai cittadini, e  che amministrare significa saper gestire le emergenze e risolverle, non limitarsi alla sterile polemica”.

 

 

Fai clic qui per rispondere, rispondere a tutti o inoltrare il messaggio

7,81 GB (52%) di 15 GB utilizzati

Gestisci

Termini – Privacy

Ultima attività dell’account: 0 minuti fa

Dettagli