Categoria: Cassino

31 Maggio 2010 7

Al cellulare mentre guida la bici, il multato si rivolge ad un legale

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“Mi sono rivolto ad un avvocato per sapere se la multa è legittima o meno”. A parlare é Marco D’Aguanno, il giovane multato dalla polizia stradale di Cassino, la scorsa settimana, perché trovato alla guida della sua bicicletta mentre parlava al telefonino. Il controllo effettuato dai solerti uomini del vice questore Bruno Agnifili è scattato in piazza Diaz a Cassino in seguito al quale i poliziotti hanno provveduto a “staccare” una multa da 155 euro e anche a decurtare 10 punti dalla patente di guida del giovane. Il ciclista, che stava facendo delle consegne per conto del suo datore di lavoro, si è detto preoccupato non tanto per il pagamento dei soldi anche se pesante, quanto per la decurtazione dei punti. Una inusuale multa che pare sia la seconda dello stesso genere comminata in tutta Italia. Una vicenda pubblicata sabato dal nostro quotidiano e di cui più di qualcuno ha messo in discussione la veridicità. Nel nostro lavoro è facile prendere abbagli ma, evidentemente, non è questo il caso. Crediamo che le foto convincano anche i più scettici che i bugiardi non siamo noi. Ermanno Amedei ermadei@libero.it [nggallery id=124]

29 Maggio 2010 0

Schianto tra auto, coinvolta una donna incinta

Di admin

Pauroso incidente per fortuna senza gravi conseguenze quello avvenuto questa mattina a Cassino nei pressi del quartiere San Bartolomeo a pochi passi dall’80° Rav Roma. Per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine una Mercedes Clk ed una Fiat Punto si sono scontrate. I feriti, tra cui una donna incinta, sono stati trasportati al Santa Scolastica di Cassino ma le loro condizioni non destano preoccupazione. Sul posto gli agenti della Polizia Stradale e la Polizia Municipale. [nggallery id=122] Ermanno Amedei ermadei@libero.it

29 Maggio 2010 0

Terremoto, due scosse in pochi minuti tra Lazio Campania Abruzzo e Molise

Di admin

Due scosse di terremoto sono state avvertite dalle popolazioni dei comuni tra la bassa provincia di Frosinone la provincia di Isernia e l’alto casertano. La prima scossa è stata registrata dai sismografica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle ore 17.04 ed ha avuto una magnitudo pari a 3.2 ed epicentro entro i 10 km tra i comuni di CAPRIATI A VOLTURNO (CE), COLLI A VOLTURNO (IS), FILIGNANO (IS), FORNELLI (IS), ISERNIA (IS), MACCHIA D’ISERNIA (IS), MONTAQUILA (IS), MONTERODUNI (IS), POZZILLI (IS), ROCCHETTA A VOLTURNO (IS), SANT’AGAPITO (IS) SCAPOLI (IS), ed entro i 20km tra i comuni di ACQUAFONDATA (FR), VITICUSO (FR),AILANO (CE), CIORLANO (CE), FONTEGRECA (CE), GALLO MATESE (CE), LETINO (CE), PRATA SANNITA (CE), PRATELLA (CE), PRESENZANO (CE), VALLE AGRICOLA (CE), ACQUAVIVA D’ISERNIA (IS), CARPINONE (IS), CASTELPIZZUTO (IS), CASTEL SAN VINCENZO (IS), CERRO AL VOLTURNO (IS), CONCA CASALE (IS), FORLI’ DEL SANNIO (IS), LONGANO (IS), MIRANDA (IS), MONTENERO VAL COCCHIARA (IS), PESCHE (IS), PETTORANELLO DEL MOLISE (IS), PIZZONE (IS), RIONERO SANNITICO (IS), ROCCASICURA (IS), SESTO CAMPANO (IS), VENAFRO (IS). La seconda scossa è stata registrata alle ore 17:29 ed ha avuto una magnitudo pari a 2.2 mentre l’epicentro in questo caso è stato individuato entro i 10 km tra i comuni di ACQUAFONDATA (FR), SAN BIAGIO SARACINISCO (FR), VALLEROTONDA (FR), VITICUSO (FR), CONCA CASALE (IS), FILIGNANO (IS), POZZILLI (IS), SCAPOLI (IS), VENAFRO (IS) ed entro i 20km nei comuni di ATINA (FR), BELMONTE CASTELLO (FR), CASSINO (FR), CERVARO (FR), PICINISCO (FR), SANT’ELIA FIUMERAPIDO (FR), SAN VITTORE DEL LAZIO (FR), SETTEFRATI (FR), VILLA LATINA (FR), CAPRIATI A VOLTURNO (CE), MIGNANO MONTE LUNGO (CE), ROCCA D’EVANDRO (CE), SAN PIETRO INFINE (CE), ALFEDENA (AQ), BARREA (AQ), SCONTRONE (AQ), ACQUAVIVA D’ISERNIA (IS), CASTEL SAN VINCENZO (IS), CERRO AL VOLTURNO (IS), COLLI A VOLTURNO (IS), FORNELLI (IS), MACCHIA D’ISERNIA (IS), MONTAQUILA (IS), MONTENERO VAL COCCHIARA (IS), MONTERODUNI (IS), PIZZONE (IS), ROCCHETTA A VOLTURNO (IS), SESTO CAMPANO (IS)

29 Maggio 2010 0

In bici parlando al cellulare, 20enne perde punti e… soldi

Di redazione

Una passeggiata in bicicletta, parlando tranquillamente al telefono cellulare, è costa cara ad un giovane di Cassino. Il prezzo da pagare non è stata la tariffa telefonica ma i 155 euro che gli agenti di polizia stradale di Cassino gli hanno comminato come multa. Non solo: il codice della strada, infatti, prevede che se il trasgressore alla guida della bicicletta, ha una patente di guida, gli vanno decurtati anche 5 punti che diventano dieci nel caso, come quello del giovane cassinate, si tratti di un neopatentato. Il giovane, giovedì scorso, se ne andava passeggiando in piazza Diaz a Cassino parlando al cellulare quando, inaspettatamente, gli agenti agli ordini del vice questore Bruno Agnifili, gli hanno posto davanti la paletta intimandogli l’alt. Come con gli automobilisti e i motociclisti, è stato fatto accostare e, nonostante la sua incredulità, è stato pesantemente sanzionato. Ermanno Amedei ermadei@libero.it

29 Maggio 2010 0

Osservatorio del Liri: “Sciame sismico non preoccupante”

Di redazione

Dall’Osservatorio Geofisico Sperimentale del Liri riceviamo e pubblichiamo: “Premesso che, gli eventi tellurici nel centro sud, caratterizzano la geologia del nostro territorio quotidianamente e che sono molteplici gli eventi che solo gli strumenti riescono a percepire, ci preme precisare quanto segue: E’ errato diffondere inutili allarmismi. Gli episodi tellurici evidenziati dai media nelle ultime ore, non sono eventi collegati. Le strutture sismo-genetiche del Reatino, dell’Aquilano della Valle Roveto e di Venafro, hanno una storia geologica differente. Tali strutture, evolvono in modo indipendente. E’ quindi errato associare un evento all’altro”. La redazione precisa: Riportare la cronaca di uno sciame sismico che interessa una vasta zona, non è “diffondere inutili allarmismi” ma semplicemente dovere di cronaca.

29 Maggio 2010 0

Arrestato per droga, torna in libertà

Di redazione

G.G., l’uomo di Cassino arrestato giovedì scorso per detenzionde di droga, è tornato in libertà dopo l’udienza di convalida che si è svolta oggi in tribunale a Cassino. assistito dall’avvocato Armando Caporicci, il magistrato ha concesso all’indagato la sola misura degli obblighi di dimora. Il cassinate era finito in manette dopo che gli uomini della polizia stradale di Cassino agli ordini del vice questore Bruno Agnifili, lo hanno sorpreso in possesso di alcuni grammi tra eroina e cocaina. ermadei@libero.it

29 Maggio 2010 1

Scossa di terremoto nel cassinate

Di admin

Da l’Aquila a Rieti fino a Cassino, scosse di terremoto si registrano nel centro Italia frequentemente da alcuni giorni. Dopo le quattro scosse di ieri tra l’Aquila e Rieti, questa notte è stata la volta di Cassino dove il sisma alle 2 e 18 è stato registrato con una magnitudo pari a 2. Nessun danno a cose o persone è stato registrato.

29 Maggio 2010 0

Fiumi ridotti a discariche, decine di lastre di amianto sequestrate dalle fiamme gialle

Di redazione

Continuano le attività di polizia giudiziaria ambientale da parte della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Frosinone, che già nei giorni scorsi aveva effettuato l’operazione denominata “Dirty Country”. Oggi pomeriggio, le pattuglie impegnate nella vigilanza territoriale, direttamente coordinate dal capitano Vincenzo Ciccarelli, hanno individuato e posto sotto sequestro ulteriori due aree. La prima è situata in Cassino, località Sant’Angelo, nei pressi di un ponte sul fiume Rapido, dove persone assolutamente irresponsabili e prive di ogni sensibilità ambientale, hanno riversato nel letto del fiume, ad alcuni metri di profondità, decine di enormi lastre di eternit, contenenti il pericolosissimo amianto. Secondo la ricostruzione, i materiali altamente inquinanti sono stati gettati nel fiume dal ponte, presumibilmente per mezzo di un camion. La seconda discarica è situata in Pignataro Interamna, località Santo Janni, sulle rive del Fiume Liri, dove sono stati rinvenuti numerosi materiali inerti, bitumi ed altri rifiuti di edilizia. Entrambe le aree sono state cinturate con nastro bianco-rosso e con cartelli che avvisano sulla pericolosità dei materiali giacenti. Le aree sequestrate ed i rifiuti rinvenuti sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per l’esercizio dell’azione penale a carico dei responsabili individuati o da individuarsi. Sono stati altresì avvisati gli enti locali (Provincia, Comuni, Enti Parco) per la bonifica dei siti. Le indagini continuano per identificare i colpevoli attualmente ignoti. I responsabili, da individuarsi, saranno deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, e dovranno rispondere dei reati previsti dalla normativa in materia di tutela ambientale. Rischiano una condanna all’arresto fino a due anni ed un’ammenda fino a 26.000 euro. L’operazione di servizio condotta costituisce una ulteriore testimonianza del costante presidio economico esercitato dal Corpo sul territorio a tutela dell’ambiente e della salute del cittadino. Spetta ora agli organi competenti la bonifica e la vigilanza sulle vaste aree della Ciociaria sotto sequestro, al fine di poterle nuovamente rendere parte inscindibile della bellezza della Provincia.

28 Maggio 2010 0

Residuari bellici sui binari, ripreso il traffico ferroviario

Di redazione

Qualche minuto dopo le 19, i treni sono tornati a circolare sull linea ferroviaria Cassino Napoli. La circolazione ferroviaria era stata fermata questa mattina alle 11.40 a cuasa della presenza, vicino alle rotaie, di ben nove bombe a grappolo di fabbricazione inglese. I residuati bellici risalenti al secondo conflitto mondiale sono stati trovati dalla pollizia ferroviaria nei pressi della stazione di fontana Rosa a Cervaro. Oggi pomeriggio gli artificieri sono intervenuti rimuovendoli e permettendo il ripristino del traffico ferroviario. ermadei@libero.it

28 Maggio 2010 0

Cocaina, marijuana e armi, manette per quattro

Di redazione

Il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti portato avanti dai carabinieri del comando provinciale di Frosinone ha portato in galera 4 persone. A Ferentino, durante una perquisizione domiciliare nell’abitazione di P.T. 58 anni, i militari hanno rinvenuto un fucile a canne mozze avente matricola abrasa e grammi 126 di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Il 58enne è stato tratto in arresto per “alterazione e detenzione illegale di arma da fuoco e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. L’arma e la sostanza stupefacente sono state poste sotto sequestro. A Cassino, invece, ieri sera i carabinieri agli ordini del capitano Adolfo Grimaldi hanno tratto in arresto per “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” il 28enne Renato D. S., la 27enne Maria D. S. e la 35enne Ramona R., tutti di Sora. Nel corso della perquisizione personale e veicolare, i militari operanti hanno rinvenuto 52 grammi di cocaina. Ermanno Amedei ermadei@libero.it