Tag: alcuni

9 Ottobre 2019 0

Roccasecca; Fanno acquisti in alcuni negozi con banconote false, in manette due campani

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROCCASECCA – Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Roccasecca unitamente i colleghi di Aquino hanno arrestato, in flagranza di reato, due persone per spendita ed introduzione nello Stato di monete falsificate in concorso. I due soggetti campani, B.E. 46enne e V.S. 41enne, con precedenti per reati contro il patrimonio, contro la fede pubblica, per contrabbando, hanno effettuato degli acquisti in alcuni negozi di Roccasecca con delle banconote false.

In particolare uno dei due ha tentato di acquistare una tutina ed una confezione di tintura per capelli con una banconota di 100 euro, ma la commerciante, insospettita, dicendo di non avere il resto, lo ha fatto desistere, ed ha chiamato il 112. A questo punto sono partite le ricerche dei due soggetti da parte dei militari operanti che li rintracciavano in un altro negozio di Roccasecca ove avevano tentato di fare un acquisto tramite postepay. Con un semplice espediente i due inizialmente chiedevano di pagare con postepay ma, una volta che la transazione non andava a buon fine, poiché non vi era credito nella carta, chiedevano di pagare con banconote da 100 e 50 euro. Dalla perquisizione dell’autovettura in uso agli arrestati sono stati rinvenuti diversi scontrini, tra cui quelli relativi ai mancati pagamenti della postepay, che hanno consentito ai Carabinieri di individuare altri due negozi di Roccasecca, una macelleria ed un tabacchino, dove i due avevano acquistato della carne e delle sigarette, merce restituita agli aventi diritto. Ai due truffatori, inoltre, veniva notificato l’avvio del procedimento amministrativo finalizzato all’emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno dal comune di Roccasecca.

Complessivamente sono state recuperate due banconote false, da 100 euro e 50 euro e, come disposto dall’A.G., i due sono stati ristretti presso le camere di sicurezza della Stazione di Pontecorvo.

6 Ottobre 2019 0

Santopadre, i carabinieri sospendono un rave party, alcuni giovani trovati in possesso di droga

Di Comunicato Stampa

SANTOPADRE (FR) – Erano le prime luci dell’alba quando, in loc. Vallemammoli, agro di Santopadre, i Carabinieri della Compagnia di Sora interrompevano un rave party che si stava svolgendo su di un terreno privato.

Nel corso dell’operazione venivano identificati circa 70/80 giovani, in larga parte provenienti dall’hinterland romano, molti di loro con precedenti specifici per uso/spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito delle perquisizioni personali e veicolari eseguite, un ragazzo della provincia di Rieti veniva trovato in possesso di cinque dosi di sostanza stupefacente del tipo sintetico, mentre una ragazza originaria di Ceprano veniva trovata in possesso di una dose di coca, una di md ed una di hashish.

L’ organizzatore risultava essere proprietario del terreno.

24 Settembre 2018 0

Incidente stradale sulla Nomentana, 22enne di Marino muore dopo alcuni giorni e dona il volto

Di Ermanno Amedei

MARINO – E’ morta dopo alcuni giorni di agonia G. P. la 22enne nata a Roma ma residente a Marino rimasta coinvolta in un incidente stradale nella notte tra il 16 e il 17 settembre scorso.

La ragazza era in sella ad uno scooter guidato da un 21enne quando, sulla via Nomentana all’incrocio con via del Casale di San Basilio, il ciclomotore si è schiantato contro una Opel Corsa guidata da un 19enne.

Entrambi i ragazzi sullo scooter sono rimasti feriti e trasportati in ospedale, il giovane al Pertini, mentre la ragazza al Sant’Andrea dove qualche giorno dopo è morta.

Sarebbe lei la donatrice del volto oggetto di trapianto effettuato da una equipe medica nello stesso ospedale Sant’Andrea a favore di una 49enne.

Ermanno Amedei

12 Aprile 2018 0

Caso di tubercolosi ad Alatri, test per alcuni bambini che sono stati ricoverati in pediatria

Di Ermanno Amedei

ALATRI – Sono una decina i bambini che sono stati ricoverati in pediatria ad Alatri nel periodo di Pasqua, richiamati per essere sottoposti al test della tubercolosi.

Il provvedimento sanitario si è reso necessario per una pura forma di precauzione. Poco prima di Pasqua, infatti, un bimbo italiano di 16 mesi è stato ricoverato per quella che si riteneva una polmonite ma il sospetto che si trattasse di tubercolosi, ha consigliato i medici di trasferirlo a Roma dove è stata confermata la diagnosi.

Per questo, sono stati richiamati in ospedale i bambini ricoverati nella stanza del piccolo ed anche quelli delle stanze adiacenti. Al momento tutti i test sono stati negativi.

Ermanno Amedei  

10 Maggio 2017 0

Cadono alcuni pezzi di cornicione da un balcone in piazza De Gasperi

Di felice pensabene

Cassino – Tragedia sfiorata questo pomeriggio a Cassino, nelle vicinanze di piazza De Gasperi, quando da un balcone di un’abitazione sono caduti alcuni grossi pezzi di cornicione. Dalla parte inferiore del balcone dell’edificio sovrastante i portici posti all’ingresso della piazza, in cattivo stato di manutenzione, si sono staccati alcuni pezzi di cemento, che avrebbero potuto ferire, anche in modo serio, i passanti. Per fortuna in quel momento nessuno transitava nella zona scongiurando conseguenze ben più gravi. Del resto in quella zona sono molti gli edifici che necessiterebbero di manutenzione. Sul posto i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Cassino ed è in arrivo un automezzo munito di scala per abbattere ulteeriori pezzi del cornicione ancora pericolanti, transennare la strada e mettere in sicurezza l’intera zona molto trafficata durante il giorno.

F.P.

FOTO A. NARDELLI

    

2 Novembre 2016 0

La Procura chiede l’assoluzione per imprenditore nel processo per frode alla Sanità

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Richiesta di assoluzione per l’imprenditore di Frosinone indagato per truffa alla sanità. 

Sette anni tra indagine e processo per arrivare alla fase dibattimentale dell’altro giorno che ha visto il sostituto procuratore chiedere per lui l’assoluzione perché il fatto non costituisce reato e il reato che si contestava era la Frode nelle pubbliche forniture (Art 356 c.p.).

La vicenda traeva spunto da indagini svolte dalla guardia di Finanza ad iniziare dal 30 settembre 2009, quando alcuni cateteri sarebbero stati consegnati dalla ditta dell’imprenditore alla Asl.

Materiale che era di marca diversa da quella prevista dal capitolato di gara d’appalto. La procura ha mollato la presa dopo aver ascoltato il banconista che aveva consegnato la merce. Sarebbe quindi stato un errore del dipendente nel consegnare i cateteri, errore che, tra l’altro, andrebbe comunque dimostrato.

A fronte di una fornitura per oltre 1,2 milioni di euro, l’errore sarebbe stato per merce di valore non di molto superiore ai 50 euro.

L’udienza della quasi certa assoluzione dell’imprenditore, assistito dall’avvocato Nicola Ottaviani, è stata rinviata a febbraio del prossimo anno quando il tribunale valuterà la richiesta di assoluzione avanzata dalla procura.

Ermanno Amedei

4 Marzo 2010 0

Anziana scippata, tre 15enni la trascinano per alcuni metri

Di Comunicato Stampa

Tre scippatori giovanissimi, nel tardo pomeriggio di oggi, hanno preso di mira una donna di 73 anni strappandole la borsetta e trascinandola per alcuni metri sull’asfalto. L’episodio è avvenuto poco dopo le 19 nei pressi della nascosta via Pietro Bembo. Tre ragazzini dell’età di 15 anni circa devono aver seguito l’anziana fino al momento in cui la donna ha imboccato la strada nascosta. A quel punto si sono avventati sulla borsetta con la ferma intenzione di strappargliela. La donna però si è aggrappata alla sua proprità con tutte le forze e ha pagato il gesto di disperazione finendo sull’asfalto e trascinata per alcuni metri. Poi ha dovuto cedere e i tre si sono dileguati con la borsa prima che le urla dell’anziana attirassero le attenzioni dei passanti. Sul posto si sono portate le pattuglie delle forze dell’ordine e una ambulanza che ha dovuto trasportare in ospedale la donna per medicarla. Er. Amedei

5 Marzo 2009 0

Dramma della solitudine, trovata morta dopo alcuni giorni

Di Comunicato Stampa

Una donna di circa 70 anni è stata trovata morta questa mattina all’interno della sua abitazione in via Rossini a Cassino. Da alcuni giorni l’anziana, che viveva da sola, non si era vista in giro. Il vicinato insospettitoto, l’aveva cercata più volte, ma dal suo appartamento nessun segnale. Questa mattina sono stati chiamati i vigili del fuoco e un’ambulanza del 118. Con l’autoscal i pompieri sono saliti fino al balcone del secondo piano, sono entrati dalla finestra ed hanno trovato il suo copo sul divano davanti al televisore acceso. Probabilmente la donna era morta da qualche giorno e, a vegliare sulla sua salma, solo il televisore.