Tag: anziano

17 Luglio 2019 0

Frosinone- Scippa un anziano al parcheggio del supermercato; 47enne denunciato dalla polizia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

È andata male ad un 47enne che nei mesi scorsi scippo` un anziano nei pressi di un supermercato di Frosinone. L’uomo è stato infatti rintracciato dalla polizia. Nella giornata di ieri l’ufficio trattazione atti del Reparto volanti a margine di un’articolata attività di indagine è riuscita ad identificarlo e pertanto a denunciarlo. In realtà l’anziano dopo aver riscosso la pensione si era recato al supermercato per fare la spesa. Qui veniva avvicinato all’uscita dal 47 enne malvivente che molto probabilmente già lo attenzionava e lo seguiva. Nel momento in cui l’anziano si distraeva per riporre il resto del contante nel proprio portafogli dopo aver effettuato le compere il 47 enne gli scippava violentemente dalle mani il denaro liquido pari a circa 450 euro dandosi alla fuga a bordo di uno scooter.

A distanza di mesi dopo aver visionato le immagini di videosorveglianza sia dell’attività commerciale sia delle aree limitrofe, intercettata la targa del mezzo, si è potuti risalire all’autore del gesto criminoso, attraverso l’individuazione fotografica da parte della vittima. Si tratta di un 47 enne pluripregiudicato del capoluogo con precedenti specifici della stessa indole.

Foto d’archivio

15 Luglio 2019 0

Anziano investito a Genzano, vigile del fuoco interviene e scopre che si tratta del nonno

Di Ermanno Amedei

GENZANO – Ha risposto alla chiamata di emergenza per un uomo investito a Genzano e ha scoperto che sotto l’auto c’era il nonno.

È accaduto ad un vigile del fuoco questa mattina alle 10 circa quando la sua squadra è partita dal distaccamento di Velletri diretta a Genzano dove, in viale delle Regioni, era stato segnalato l’investimento di un anziano. Una donna alla guida di una Terrios, nel fare manovra, ha investito l’83enne che è rimasto incastrato sotto la vettura.

I pompieri giunti sul posto con la solita celeritá, hanno scoperto che l’anziano era il nonno di un componente della squadra. Hanno quindi sollevato l’auto e liberato il ferito che in eliambulanza è stato trasportato al policlinico Tor Vergata dove resta in prognosi riservata. Le forze dell’ordine indagano per ricostruire la dinamica dell’incidente.

9 Luglio 2019 0

Ripi: Truffano un anziano, due persone nei guai

Di redazione

Ieri, a Ripi, i militari della locale Stazione Carabinieri deferivano in stato di libertà due persone conviventi del luogo, rispettivamente un 58enne ed una 53enne (entrambi noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e sottoposti alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale), resisi responsabili del reato di “truffa”.

Gli operanti, a seguito della denuncia presentata da un anziano 82enne del posto, ponevano in essere una serie di accertamenti investigativi riuscendo a giungere all’identificazione dei due truffatori, i quali approfittando dell’età avanzata e delle precarie condizioni di salute della vittima, lo raggiravano facendosi consegnare la somma di 1.000 euro contanti, facendogli intendere di aver intercesso a suo favore presso i competenti uffici I.N.P.S., al fine di agevolare la sua pratica di invalidità.

I militari quindi deferivano i prevenuti che verranno altresì proposti per una più stringente misura di prevenzione. Foto d’archivio

27 Aprile 2019 0

Cassino, anziano cade in casa, salvato dai VV.FF e 118

Di felice pensabene

CASSINO – Non rispondeva da alcuni giorni per questo gli inquilini di un edificio di viale Dante, a Cassino, si sono insospettiti. Dal pianerottolo si sentiva un odore strano. Così, nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 15, è scattato l’allarme e la chiamata a vigili del fuoco e 113.

Sul posto sono arrivate una volante della Polizia e un’ambulanza. Dall’appartamento si sentiva l’uomo rispondere ma non apriva la porta.

I vigili del fuoco sono riusciti ad entrare dal balcone. Dentro hanno trovato l’uomo, un settantenne, che aveva una gamba rotta. L’uomo vivrebbe da solo e non sarebbe in pericolo di vita. In serata, poi, sarebbe stato trasportato in ospedale.

 

19 Febbraio 2019 0

Ferentino, picchia l’anziano padre con il suo stesso bastone: arrestato 52enne

Di Ermanno Amedei

FERENTINO – Ha picchiato l’anziano padre a sangue rompendogli addosso il bastone e tentando di colpirlo anche con un martello. Per questo i carabinieri di Ferentino hanno arrestato ieri sera S.G. 52 anni del posto, accusandolo di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.

I carabinieri sono intervenuti su richiesta della badante dei genitori dell’arrestato, bloccandolo, dopo un breve inseguimento. L’uomo, poco prima si era reso responsabile di aver percosso, per questioni ereditarie, l’anziano padre con calci, pugni e con il suo bastone da sostegno, che a seguito dei colpi inferti si è addirittura rotto in più parti, tentando inoltre di colpirlo con un martello da carpentiere e non riuscendoci per il pronto intervento della badante che ne impediva di fatto l’evento.

Nella circostanza la figlia della vittima, ha sporto denuncia nei confronti del fratello per ripetuti maltrattamenti nei confronti di suo padre, eventi mai denunciati cui produceva certificati medici a seguito del quale il padre colpito da figlio, è stato giudicato guaribile in 5 giorni per ferita lacero contusa legione orbitale sinistro. Il martello, il bastone da sostegno rotto sono stati posti sotto sequestro. L’arrestato dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Frosinone a disposizione dell’autorità giudiziaria.

28 Novembre 2018 0

Macchina in fiamme sulla strada per Vallerotonda, salvo anziano alla guida

Di Ermanno Amedei

VALLEROTONDA – Un Fiat Ulisse che viaggiava sulla strada provinciale diretto a Valvori di Vallerotonda è stato improvvisamente avvolto dalle fiamme.

Il rogo è stato segnalato ai vigili del fuoco alle 10 circa e i pompieri del distaccamento di Cassino, nonostante la distanza, hanno raggiunto l’incendio in tempi rapidissimi domando le fiamme anche se la vettura è andata completamente distrutta.

Per fortuna, e per agilità dell’unico occupante del veicolo, un 85enne  pronto a fuggire dall’abitacolo ai primi segni di fumo, nessuno è rimasto ferito.

Ermanno Amedei

31 Agosto 2018 0

Finti operatori dei servizi sociali tentano furto in casa di un anziano a Ceprano

Di felice pensabene

Bussa alla porta di un anziano presentandosi come operatrice dei servizi sociali, pronta in realtà a derubare l’uomo insieme ad altri due complici. È la truffa messa in atto da una 46enne, residente in provincia dell’Aquila, ai danni di un 89enne nel comune di Ceprano, avvenuta la mattina dello scorso 27 agosto . L’intervento inatteso del figlio della vittima avrebbe tuttavia mandato in fumo il piano, costringendo i tre alla fuga. 

L’attività investigativa delle Forze dell’Ordine ha permesso il riconoscimento dell’autovettura utilizzata dai malviventi per dileguarsi e, successivamente, l’identificazione della donna quale autrice materiale del tentato furto.

Già censita per associazione a delinquere e reati contro il patrimonio, la donna è stata fermata nella mattinata di oggi per il reato di “tentato furto aggravato in concorso”. Continuano gli accertamenti per l’individuazione dei due complici.

Giulia I. Guerra

9 Maggio 2018 0

Accecò con spray e bastonò un anziano per rapinarlo in casa, arrestato 25enne rumeno

Di Ermanno Amedei

LATINA – Accecò con uno spray orticante un ultrasettantenne di Latina e lo pestò per rapinarlo. I fatti risalgono al 30 gennaio scorso e, questa matti, gli agenti della squadra mobile hanno arrestato Dragos Daniel Marcu, 25 anni, cittadino rumeno.

Secondo gli investigatori il giovane è da considerare un soggetto di elevata pericolosità sociale, dedotta dai numerosi precedenti penali a suo carico; egli, peraltro, in ultimo è stato tratto in arresto lo scorso 9 marzo, sempre dalla Squadra Mobile di Latina, per violenze commesse nei confronti della sua ex convivente.

Alle 21 del 30 gennaio scorso, un uomo ultrasessantenne che vive presso un’abitazione di campagna, ubicata sulla via Litoranea a Latina, è uscito di casa per controllare il motivo dell’agitazione dei suoi cani, che abbaiavano furiosamente. Appena uscito di casa, l’uomo è stato aggredito da ignoti che gli hanno spruzzato sul viso una sostanza urticante in modo da tramortirlo; immediatamente dopo, la vittima è stata attinta da diversi colpi di bastone sulla schiena e su un fianco, che gli procuravano lesioni importanti, a causa delle quali è stata ricoverato presso il locale ospedale S.M. Goretti.

Dopo l’aggressione, l’anziano è stato trascinato all’interno della casa e legato mani e piedi sul pavimento, mentre l’aggressore rovistava all’interno della casa alla ricerca di valori di cui appropriarsi, sottraendo oggetti e denaro per un ammontare piuttosto modesto.

Il malvivente, probabilmente con l’aiuto di un complice, si è allontanato dal luogo del delitto, facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini, immediatamente attivate dagli investigatori della Squadra Mobile, sono riuscite ad individuare con grande tempestività le responsabilità del rumeno grazie anche alle comunicazioni che lo stesso aveva effettuato via chat nelle ore successive alla rapina.

Da quelle comunicazioni è risultato incontrovertibile che il rumeno aveva necessità di piazzare sul mercato la refurtiva sottratta all’anziana vittima. Refurtiva che, peraltro, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Il Sost. Proc. dott. Giancristofaro, condividendo perfettamente le risultanze investigative, ha richiesto e ottenuto l’emissione del provvedimento restrittivo al G.I.P. del Tribunale di Latina.

3 Maggio 2018 0

Anziano agricoltore picchiato da malviventi mentre lavora la terra a Veroli, indagini in corso

Di Ermanno Amedei

VEROLI – Avrebbero picchiato un 80enne di Veroli che non permetteva loro di entrare nella sua abitazione. E’ su questa vicenda che stanno lavorando i carabinieri di Alatri chiamati dalla figlia dell’anziano.

Secondo quanto raccontato, in località Case Carbone, l’anziano impegnato a lavorare il terreno nelle vicinanze della propria abitazione, è stato avvicinato da due individui con il volto travisato.

Alla richiesta negata di consegnare le chiavi della propria abitazione, è stato picchiato violentemente tanto che sul posto è dovuta arrivare una ambulanza. I carabinieri di Veroli e Nucleo Operativo Alatri stanno indagando sulla vicenda.

9 Marzo 2018 0

Rubano 47mila euro che un anziano custodiva in cantina a Cervaro, arrestata coppia

Di Ermanno Amedei

CERVARO – Hanno rubato i risparmi che un pensionato di Cervaro nascondeva nella cantina. Arrestati questa mattina dai carabinieri della compagnia di Cassino su ordine del gip, M.F. 28 anni di Cervaro e la fidanzata C.G. 22 anni originaria di Villavellelonga. Il 27 gennaio scorso i due vennero fermati e trovati in possesso di una somma in danaro che si aggirava intorno ai 47mila euro, tutti in banconote da 50 e centro euro in cattivo stato di conservazione. I giovani non hanno saputo dare una spiegazione per il possesso di quei soldi e i militari li hanno sequestrati. Poco dopo hanno convocato in caserma l’anziano presso il quale la ragazza svolgeva lavori domestici il quale in lacrime, ha denunciato il furto dei risparmi che conservava in un armadio in cantina. Le indagini svolte hanno consentito di verificare che il 27 gennaio la vittima si era recato in un terreno di sua proprietà unitamente alla ragazza C.G., per effettuare dei lavori agricoli, e che nel corso della stessa mattinata il fidanzato M.F. lo aveva contattato più volte chiedendogli l’orario di rientro a casa al fine di poter agire indisturbato nell’espletare il disegno criminoso.

Successivamente il pensionato, rientrando a casa, nell’armadio posto nella propria cantina ha trovato solo alcune banconote, non utilizzabili poiché eccessivamente rovinate, e constatava il consistente ammanco di denaro che tuttavia non denunciava nell’immediatezza.

In sede di sopralluogo effettuato presso la cantina della vittima i militari operanti accertavano che la porta della cantina e dell’armadio ove era custodito il denaro non risultavano segni di effrazione, indizi che avvaloravano la tesi che ad effettuare il furto erano state persone che frequentavano l’abitazione ed erano a conoscenza del posto in cui l’anziano custodiva le chiavi.

Dalla ricostruzione effettuata quindi è emerso che gli indagati avevano pianificato l’azione delittuosa e che il M.F. aveva atteso il momento opportuno, quando la vittima era sufficientemente lontana ed inoltre controllata dalla complice, per appropriarsi delle chiavi della cantina ed ivi introdurvi al fine di asportare il danaro. M.F. è stato rintracciato e tratto in arresto a Cervaro mentre la ragazza C.G. è stata arrestata in un’abitazione nel comune di Villavallelonga (AQ). I due arrestati, al termine delle formalità di rito sono posti agli arresti domiciliari così come disposto dall’autorità giudiziaria mandante.

I 47 mila euro rinvenuti e sequestrati in data 27 gennaio 2018 sono in attesa di  essere restituiti all’avente diritto.