Tag: arrestata

3 Ottobre 2019 0

Traditi dal nervosismo, coppia di campani arrestata per droga a Frosinone

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – I Carabinieri del Norm di Frosinone hanno arrestato per droga un 58enne ciociaro già noto alle forze dell’ordine ed una 47enne di origini campane incensurata. I due, controllati mentre viaggiavano a bordo di un’utilitaria, hanno mostrato segni di nervosismo nonostante si trattasse di semplici accertamenti per eventuali violazioni al Codice della Strada.

Lo stato di agitazione non è passato però inosservato ai militari che decidevano di perquisire il veicolo. Un anomalo posizionamento del coperchio del vano posto sotto il volante attirava l’attenzione degli operanti che, dopo averlo aperto, vi hanno trovato occultate ben 19 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per complessivi grammi 7 circa. La successiva perquisizione domiciliare consentiva poi di rinvenire, a casa dell’uomo, ulteriori grammi 14 della medesima sostanza, tre bilancini di precisione, nonché la somma contante di euro 1.000 circa, quale provento dell’attività illecita.

La droga ed il denaro rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro. Al termine delle formalità di rito, in attesa del giudizio direttissimo, l’uomo è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della caserma di Frosinone, mentre la donna è stata posta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Per gli arrestati verrà proposta l’applicazione della misura di prevenzione dell’avviso orale.

Foto repertorio

30 Agosto 2019 0

Coltivava marijuana a Sora e la essiccava ad Alatri, arrestata 29enne

Di Ermanno Amedei

ALATRI – I carabinieri di Alatri, hanno denunciato una donna del luogo, 29enne  per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti”. La donna era già stata arrestata in flagranza di reato il 27 agosto scorso dai militari della Compagnia Carabinieri di Sora, poiché la stessa, unitamente ad altra persona, anch’essa arrestata, è stata sorpresa mentre coltivava 58 piante di marijuana.

La denuncia, invece, scaturisce dalla perquisizione domiciliare eseguita dai militari dell’Arma di Alatri presso altra abitazione ubicata nel Comune di Alatri, non dichiarata dalla donna al momento dell’arresto del 27 agosto  e risultata essere in suo uso a seguito delle attività è stata trovata in possesso di consistente attrezzatura utilizzata per la coltivazione, essiccazione e confezionamento di sostanza stupefacente del tipo “marijuana.

Il materiale rinvenuto contestualmente è stato sottoposto a sequestro e custodito presso l’Arma di Alatri in attesa di essere versato presso l’ufficio corpi di reati del Tribunale di Frosinone.

28 Luglio 2019 0

Cassino, arrestata dai carabinieri per rapina una 71enne durante il mercato settimanale

Di felice pensabene

CASSINO – I militari della locale Sezione Radiomobile, unitamente al personale del Comando Stazione Carabinieri di Piedimonte San Germano, nel corso di predisposti servizi tesi a monitorare il regolare svolgimento del mercato settimanale, traevano in arresto una 71enne, residente in provincia di Potenza, coniugata, bracciante agricola (già gravata da analoghe vicende penali)  poiché colta nella flagranza del reato di “rapina”,. La predetta veniva fermata da altra donna subito dopo aver asportato dalla borsa della madre il portafoglio mentre quest’ultima era intenta a conversare telefonicamente e che riusciva, dopo una breve colluttazione, a recuperarlo. Una volta scoperta, l’anziana malfattrice, per assicurarsi la fuga, metteva in atto ripetuti atti di violenza anche nei confronti di  una terza donna  intervenuta in aiuto delle due malcapitate. Tale comportamento criminoso veniva notato dai militari operanti, che avevano attuato uno specifico dispositivo per  prevenire ed eventualmente reprimere la commissione di tali reati ed, intervenuti nell’immediatezza, dichiaravano la malvivente in stato di arresto poiché resasi responsabile del reato di rapina (impropria). Ad espletate formalità di rito,  l’arrestata veniva associata presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia Sezione Femminile, così come disposto dalla competente A.G.. Inoltre, nei confronti della predetta, veniva  altresì  inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con  Foglio di Via Obbligatorio con divieto di far ritorno nel  Comune di Cassino.

12 Giugno 2019 0

Ruba in Autogrill “La Macchia”, arrestata dalla Polstrada la moglie manager di un noto cantante anni ’70

Di felice pensabene

FROSINONE – Nella mattinata odierna gli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Frosinone nei confronti di O.N. , 77 anni, moglie manager di un noto cantante anni “70, ritenuta responsabile di un furto avvenuto il 3 maggio scorso all’interno dell’Autogrill La Macchia Ovest di Anagni.

Le indagini sono state avviate a seguito del furto di un Hoverboard della Ducati Corse, articolo in edizione limitata, esposto nei locali dell’Autogrill, del valore di circa 200 Euro.

Lo scooter elettrico era stato asportato da una donna che si era introdotta nel market impossessandosi dell’attrezzo e portandolo all’esterno eludendo i dispositivi antitaccheggio. La stessa donna si era poi introdotta in un’autovettura con due uomini a bordo che la attendevano nel parcheggio esterno dell’Autogrill.

Con l’aiuto delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza dell’area di servizio la polizia stradale è riuscita a risalire all’auto con la quale la donna, con precedenti penali specifici si era allontanata lungo l’autostrada in direzione sud, insieme al figlio ed al marito artista, per raggiungere una località della Puglia ove era in programma un’esibizione canora.

La perquisizione dell’abitazione romana della coppia aveva permesso pochi giorni dopo di rinvenire e sequestrare l’Hoverboard rubato.

La donna si trova ora agli arresti domiciliari e dovrà rispondere di furto aggravato in concorso con il figlio che risulta il proprietario dell’auto utilizzata per allontanarsi dal luogo del furto.

foto repertorio

29 Aprile 2019 0

Maltrattamenti verso la madre e la sorella minore, donna arrestata

Di felice pensabene

CISTERNA di LATINA – Personale della dipendente sezione anticrimine traeva in arresto J.C nata a Cori nel 1997 e residente in Cisterna  a seguito di delicate indagini condotte nei decorsi sei mesi che hanno consentito di accertare gravi comportamenti in ambito familiare posti in essere dall’arrestata.

La madre della donna letteralmente esasperata dai comportamenti della figlia, trovava la forza di confidarsi con personale di questo Commissariato specializzato nella trattazione di delittuosità in ambito familiare. Ne emergeva un quadro caratterizzato da violenze fisiche e psicologiche, reiterate ed inflitte con un odio irriducibile .  Comportamenti tenuti nei confronti della madre e della  sorella minore , consistenti in  :schiaffi ,pugni causanti  fratture zigomatiche ,insulti ma anche nel minare scientificamente la considerazione sociale ed in ambito lavorativo della madre intervenendo in detti contesti  con comportamenti “da indemoniata “

Testimonianze, riscontri telefonici e referti medici posti a supporto dell’attività di indagine hanno portato il g.i.p di Latina ad emettere la misura restrittiva da scontare in detenzione presso una casa di cura specializzata nel basso pontino, evidenziandosi comunque un disturbo della personalità, non conciliabile con il regime carcerario.

L’arrestata gia’ da minorenne era stata arrestata e condannata per analoghi comportamenti e su di lei grava la recidiva infra quinquennale.

26 Aprile 2019 0

Sora, arrestata una donna per furto

Di felice pensabene

SORA – La scorsa notte, il personale del Commissariato di P.S. di Sora ha tratto in arresto una trentanovenne sorana per il reato di furto.

Intorno alle ore 01,30 giungeva alla Sala Operativa una chiamata di una persona che riferiva di aver subito un furto all’interno di un locale di Viale San Domenico nel quale si era intrattenuta per trascorrere la serata.

La pattuglia della Volante giungeva prontamente sul posto e prendeva contatto con la derubata, una donna sorana, la quale riferiva che approfittando del fatto che la stessa era intenta a ballare qualcuno si era impossessato di una borsa e di un giubbino che aveva lasciato nei pressi di una cassa acustica. Il personale operante, dopo aver ascoltato alcuni presenti, ha ricostruito che poco prima una donna, conosciuta per i suoi numerosi precedenti, era all’interno del locale da ballo  nella zona dove erano gli oggetti rubati ed era poi uscita repentinamente per allontanarsi. Pertanto, i pattuglianti procedevano alla ricerca della stessa con esito fruttuoso, infatti la donna veniva poco dopo intercettata non lontano dal luogo del furto ed accompagnata in Commissariato ove, di seguito a perquisizione personale, venivano rinvenuti indosso alla stessa alcuni oggetti personali di proprietà della persona derubata. La donna, per quanto sopra, su disposizione del PM. di turno della Procura della Repubblica di Cassino, veniva tratta in arresto e posta ai domiciliari a disposizione dell’A.G..

24 Gennaio 2019 0

Frosinone, pusher 22enne con la giacca imbottita di cocaina arrestata dalla polizia

Di felice pensabene

FROSINONE – Gli uomini della Squadra Mobile della locale Questura, unitamente ai Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone, nell’ambito di attività di prevenzione e repressione del traffico e spaccio di sostanza stupefacente hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di  detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente M.G., 22enne del posto.

Il provvedimento restrittivo è scaturito all’esito di un’operazione di servizio che è scattata allorquando gli operanti, nell’ambito di un servizio congiunto finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, hanno fermato  un veicolo con a bordo tre persone.

Poiché la ragazza, passeggera dell’autovettura,  ha mostrato segni di agitazione,  nervosismo ed insofferenza al controllo, gli operanti hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare, rinvenendo nelle tasche esterne ed interne del giaccone della giovane tre involucri di cellophane contenenti grammi 300 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e due mazzetti di banconote di vario taglio per un importo di euro  1.165, ritenuto probabile provento dell’attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro.

L’attività si inquadra nel complesso delle attività di prevenzione e repressione che nella specifica materia Carabinieri e Polizia, in sinergia tra loro, da tempo stanno predisponendo ed attuando, al fine di arginare un fenomeno sempre più diffuso in questa Provincia, che, anche alla luce di recenti operazioni di polizia, è divenuta un crocevia per traffici di rilevante portata.

Al termine delle previste formalità di rito, l’arrestata è stata tradotta presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.

9 Novembre 2018 0

Sorpresa in stazione a Cassino con un chilo di droga, arrestata 22enne nigeriana

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Agenti del Commissariato di Cassino, in collaborazione con i Carabinieri della Stazione della Città Martire e con l’ausilio delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, nonché della Squadra Cinofili della Polizia di Stato di Nettuno, hanno effettuato controlli nelle aree residenziali dei quartieri di San Bartolomeo e di Via Volturno. Nel corso dell’attività, sono state identificate 82 persone e controllati 37 veicoli. Particolare attenzione è stata rivolta alle zone della Villa Comunale, al Parco Baden Powell ed alla Stazione Ferroviaria, ove è più elevata la presenza di persone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel Parco Baden Powell, è stato fermato un giovane del Ghana, sul quale pendeva un provvedimento di revoca dei benefici per la concessione dell’asilo; sequestrati 20 grammi di marijuana già pronti per lo spaccio. Infine, nel corso dei controlli presso la Stazione Ferroviaria, una 22enne nigeriana giunta a Cassino a bordo di un treno proveniente da Roma, alla vista degli operanti e del cane antidroga, ha tentato inutilmente di dileguarsi. Nel corso dell’immediata perquisizione, nello zaino della giovane, è stato rinvenuto un chilo di marijuana. La 22enne è stata pertanto tratta in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotta presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia Femminile, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

24 Ottobre 2018 0

Abbraccia un’anziana e la borseggia, arrestata una 60enne

Di Ermanno Amedei

FONTECHIARI – I carabinieri di Sora hanno arrestato per furto aggravato in concorso una 60enne di Aprilia, già censita per analoghi reati. La donna a Fontechiari, dopo aver avvicinato un’anziana 87enne appena uscita di casa, aveva iniziato a riempirla di complimenti in ordine al suo aspetto giovanile, adducendo quale scusa la sua professione di estetista, per poi abbracciarla con slancio. L’intento della donna era quello di entrare nelle grazie dell’anziana per poter poi con un gesto abile ed evidentemente consueto, sfilare la collana d’oro (vecchio ricordo di famiglia) dal collo dell’ignara vittima.

La borseggiatrice appena compiuta l’azione delittuosa con noncuranza ha salutato l’anziana per poi salire a bordo di un’autovettura guidata da un complice ed allontanarsi in tutta fretta. La fuga viene però interrotta dai militari operanti che nel territorio del comune di Vicalvi hanno bloccato l’autovettura e hanno proceduto al controllo degli occupanti appena segnalati quali autori del furto. Nel corso della perquisizione personale è stata rinvenuta, all’interno del reggiseno della donna, la refurtiva ed un’altra collana in oro giallo del peso di 15 grammi, di ignota provenienza, il tutto sottoposto a sequestro.

Ad espletate formalità di rito la donna è stata tratta in arresto e trattenuta presso la camera di sicurezza della Compagnia di Sora in attesa di rito direttissimo, mentre l’uomo considerato suo complice e già censito per furto, resistenza a P.U. e riciclaggio, veniva deferito in stato di libertà per analogo reato. Inoltre i due saranno proposti per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per 3 anni.

25 Luglio 2018 0

Esce dal supermercato senza pagare con un televisore e una spesa da 1400 euro, arrestata 50enne

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Pensava di passare inosservata uscendo dal supermercato interno al centro commerciale Panorama di Cassino, passando per una cassa chiusa, con un carrello carico di un televisore, elettrodomestici vari e generi alimentari: una spesa per circa 1400 euro.

La donna, una 50enne originaria pugliese ma residente all’estero, però, è stata notata dal servizio di sorveglianza che hanno provveduto a bloccarla e ha richiedere l’intervento dei carabinieri della compagnia di Cassino. Dal controllo è emerso che la merce non era stata pagata. La donna, quindi è stata arresta.