Tag: assicurazione

18 Dicembre 2018 0

Sull’A1 a Cassino senza assicurazione con coltello e timbro delle Dogane: denunciato 59enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO –  Operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino,  nel corso di  servizi  finalizzati alla prevenzione dei reati e alla vigilanza stradale nel tratto di competenza sull’Autostrada del Sole, nei pressi del casello di Cassino ,  procedevano al controllo  di una vettura Audi A3 con a bordo il solo proprietario, un 59enne nato e residente a Molfetta (BA).

Il veicolo risultava sprovvisto di copertura assicurativa e l’uomo  immediatamente mostrava, con atteggiamento nervoso, la necessità di voler accelerare le procedure di recupero del veicolo con carro attrezzi per andare via.

Tale comportamento insospettiva i poliziotti che decidevano di eseguire una perquisizione personale e veicolare: nel portaoggetti della portiera anteriore, lato guida, veniva rinvenuto un coltello a serramanico lungo 20 cm con lama di 9 cm.

Nel bagagliaio, invece, ben occultato si rinveniva un Timbro a secco portatile con stemma della Repubblica Italiana e dicitura “Dipartimento delle  Dogane  nr. 35”, del genere di quelli utilizzati per bollette doganali e altri documenti di trasporto relativi a prodotti sottoposti ad accise in uso in zone dogana; il fermato non ha dato una spiegazione plausibile.

L’arma rinvenuta ed il Timbro venivano sequestrati, mentre il 59enne veniva  deferito all’A.G. per porto abusivo di arma bianca e possesso ingiustificato di Pubblico Sigillo/Impronta della Repubblica Italiana.

Durante la stessa notte l’attività di controllo – con personale medico della Questura di Frosinone – sulle arterie stradali della provincia ha permesso la contestazione, a tre utenti, per guida sotto l’effetto di sostanze alcooliche e, ad una persona, per guida dopo aver fatto uso di sostanze stupefacenti.

 

 

7 Dicembre 2018 0

Otto auto dello stesso proprietario di Cassino senza assicurazione e immatricolate all’estero, denunciato 62enne

Di Ermanno Amedei

CASTROCIELO – Gli agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Sora, durante un servizio di controlli preventivi nel territorio di Castrocielo sulla Via Leuciana hanno notato la presenza di veicoli in sosta, la maggior parte dei quali privi di targhe. Tale circostanza ha richiamato la loro attenzione degli agenti che hanno proceduto ad una più attenta e specifica verifica: otto autovetture, prive di assicurazione, non erano state immatricolate in Italia. Si accertava inoltre che tali veicoli erano nella disponibilità di un 62enne, nato a Pontecorvo e residente a Cassino, socio di una società di servizi di Castrocielo. Le autovetture sono state tutte sequestrate ed affidate in giudiziale custodia al trasgressore che è stato contravvenzionato ed invitato presso gli uffici del Distaccamento Polstrada di Sora per i successivi accertamenti.

21 Giugno 2018 0

Niente assicurazione né revisione, agente stradale non superstizioso ferma e sanziona carro funebre

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Probabilmente era certo che protetto dalla superstizione nessuno lo avrebbe mai fermato per un controllo stradale. Ma il conducente di un carro funebre in transito sulla superstrada Sora Cassino si è dovuto ricredere quando l’agente della polizia stradale della sottosezione di Cassino gli ha mostrato la paletta dell’alt.

A quel punto tutte le sue certezze sono venute meno. All’agente diretto dall’ispettore Giovanni Cerilli, carro funebre o meno, quello era un veicolo da controllare e ha avuto fiuto dato che il mezzo era sprovvisto della copertura assicurativa e non aveva effettuato la prevista revisione periodica da ben oltre 5 anni.

Sono state così elevate sanzionato ai sensi del C.d.S. per un importo di circa 1.200 euro.

Ermanno Amedei

7 Giugno 2018 0

Frosinone, sequestrata auto senza assicurazione ed anche il carro attrezzi che è andato a caricarla

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Frosinone   fermano, nel centro cittadino, una Volkswagen, con la sola conducente a bordo.

Nel corso  del controllo emerge  che il veicolo è sprovvisto della copertura assicurativa  e la donna  ha la patente di guida scaduta.

Oltre  ad elevare le contravvenzioni,  i poliziotti   procedono anche  al sequestro dell’auto.

Nel frangente la signora  chiede  di contattare il soccorso stradale di sua fiducia:  anche il carro attrezzi è sprovvisto della prevista assicurazione.

Entrambi multati ai sensi del C.d.S. per un importo superiore a 1.700 euro.

19 Aprile 2018 0

Controlli ai pullman per gite scolastiche, trovato mezzo senza assicurazione né revisione

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – A primavera inoltrata si comincia con le gite. La Sezione di Polizia Stradale di Frosinone effettua controlli preventivi su autobus e autisti grazie all’iniziativa realizzata in collaborazione con il MIUR ed il Servizio Polizia Stradale del Dipartimento di P.S.

Nel corso di questa attività nelle primissime ore di stamane proprio una pattuglia della Sezione Polizia Stradale ha controllato 3 pullman turistici che avrebbero dovuto assicurare agli studenti un viaggio tranquillo e sicuro verso le mete previste.

Con sorpresa gli operatori hanno riscontrato che uno di questi mezzi era sprovvisto di assicurazione, di revisione, di estintore, di cassetta di pronto soccorso nonché l’autista non era in possesso della documentazione che regola i rapporti di lavoro.

Non essendoci gli estremi di sicurezza prescritti la partenza non è stata autorizzata, pertanto la Ditta ha dovuto provvedere alla sostituzione del pullman al fine di consentire il viaggio programmato ai ragazzi.

Elevate diverse contestazioni al Codice della Strada, la cui somma ammonta a circa 2000 euro.

La Polizia Stradale ancora una volta ribadisce che tale attività mira ad imprimere ai viaggi d’istruzione un maggior standard di sicurezza e serenità sia sui veicoli che sugli autisti e soprattutto sugli studenti.

16 Gennaio 2018 0

20enne di Piedimonte S. Germano, senza patente e senza assicurazione, coinvolto in un incidente sulla Casilina

Di Comunicato Stampa

Problemi per un ragazzo di 20 anni, residente a Piedimonte San Germano che si è reso responsabile del reato di “guida senza patente”, (lo stesso risulta già gravato da analoga vicenda penale nonché per il reato di furto). In particolare, il giovane, alla guida di un motociclo, con a bordo un compaesano di 22 anni rimaneva coinvolto in un sinistro stradale, sulla SR 06 Casilina, coinvolgendo un’altra autovettura condotta da una donna di cittadinanza marocchina. Nel corso dei rilievi planimetrici, i carabinieri operanti, accertavano che il suddetto era sprovvisto della patente di guida poiché mai conseguita ed il motociclo, risultato essere sprovvisto di polizza assicurativa obbligatoria verso terzi, veniva sottoposto a sequestro amministrativo. A causa delle ferite riportate, i due giovani e la donna venivano trasportati presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino ove i sanitari, dopo aver praticato le cure del caso, provvedevano alla loro dimissione.

15 Settembre 2017 0

Trasgressore da record, fermato 75enne con 765 multe da pagare, i vigili gli sequestrano la Panda

Di felice pensabene

ROMA  – Circolava con un veicolo veicolo privo di assicurazione, con ben due sequestri alle spalle e un numero impressionante di verbali da pagare: nonostante questo circolava tranquillamente nel centro di Roma come niente fosse.

Protagonista un uomo del reatino residente a Roma, fermato in via delle Botteghe Oscure da una pattuglia della Polizia Locale in servizio “Street Control”: insospettiti dalle condizioni di una vecchia utilitaria parcheggiata in divieto, gli agenti, appartenenti al GPIT, si sono fermati per accertare la situazione. I controlli a carico del proprietario – e del veicolo – sono stati sorprendenti: l’uomo, 75 anni, poi giunto sul posto poco dopo, è risultato avere la patente scaduta di validità da due anni con a carico una collezione di ben 765 verbali mai pagati: il veicolo, poi, rappresentava un vero pericolo ambulante, perchè era sprovvisto di assicurazione e revisione da tempo impecisato.

Alla contestazione dei nuovi verbali l’uomo ha addirittura protestato, dicendo “Invece di prendervela con i delinquenti ve la prendete con la gente onesta”.

Già sottoposto nel 2016 a due sequestri per la medesima infrazione, il veicolo è stato nuovamente sequestrato e affidato in depositeria. Le infrazioni contestate oggi, anche per aver circolato con il veicolo sequestrato, risultano pari a  4.772,00 Euro, che si sommeranno alle precedenti.

6 Agosto 2017 0

Residenze “fantasma” per truffare l’assicurazione, tre persone denunciate

Di felice pensabene

Isernia – Da mesi i Carabinieri sono impegnati in una vasta attività di indagine sul fenomeno delle false residenze in provincia di Isernia, che ha già portato a decine di denunce alla competente Autorità Giudiziaria. Nelle ultime ore è emerso un altro caso, questa volta a Pozzilli: una truffa che si aggirerebbe intorno ai centomila euro.

Tre persone, tutte originarie della provincia di Caserta, secondo quanto svelato dalle indagini dei Carabinieri della Stazione di Filignano, avevano prodotto false documentazioni attestanti la loro residenza presso il comune isernino, al fine di ottenere dalle compagnie assicurative dei veicoli a loro intestati, in totale dodici e il pagamento di tariffe di gran lunga inferiori a quelle dei luoghi di origine. I tre oltre al reato di truffa aggravata in concorso, dovranno anche rispondere di false attestazioni a Pubblico Ufficiale.

Precedentemente i Carabinieri avevano scoperto una decina di falsi residenti trasferiti in modo fittizio da un comune all’altro della provincia, nell’imminenza delle consultazioni elettorali, portando all’ipotesi in questa circostanza del reato di voto di scambio.

Giulia Guerra

5 Aprile 2017 0

Automobilista a Cassino senza patente, assicurazione e revisione. Sequestro dell’auto e denuncia

Di Ermanno Amedei

Cassino – Senza patente, senza assicurazione, senza revisione all’auto. Queste, tra le altre, le contestazioni fatte dagli agenti del commissariato di Cassino ad un 22enne egiziano fermato per un controllo. Gli uomini diretti dal vice questore Alessandro Tocco, hanno proceduto al sequestro amministrativo del mezzo e alla denuncia del giovane per uso di atto falso. Alla richiesta di documenti, infatti, il giovane ha mostrato una patente che riportava un nome diverso da quello del documento di riconoscimento, e della Carta di Soggiorno.

Nel corso dello stesso genere di controlli , gli agenti hanno fermato una 46anne, di nazionalità ucraina che a seguito di accertamenti da parte dell’Ufficio Immigrazione, risulta non in regola con le norme sul soggiorno e pertanto è stata espulsa con ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale.

Lo stesso Ufficio ha denunciato anche un cittadino cileno di 26anni  per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

Personale del Settore Anticrimine è intervenuto presso la sede di un istituto bancario della città in seguito a segnalazione di una dipendente per assegno bancario di dubbia provenienza.

Da verifiche fatte, il titolo bancario da contabilizzare risultava smarrimento.

L’assegno è stato sequestrato ed il titolare, un 64enne del luogo, è stato denunciato.

Ermanno Amedei

8 Marzo 2017 0

Simula una rapina per poter incassare l’assicurazione, denunciato 46 enne a Frosinone

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Ha denunciato di essere stato rapinato dell’incasso per poter  ottenere l’indennizzo dall’assicurazione.

Una iniziativa, quella compiuta da un 46 enne ciociaro, titolare di una agenzia assicurativa a Frosinone, che gli è costata la denuncia per simulazione di reato.

Il mese scorso l’uomo si era recato presso la Stazione Carabinieri di Supino per denunciare l’avvenuta rapina di cui era stato vittima all’uscita del suo ufficio dove, mentre si trovava a bordo della sua autovettura, era stato ostacolato da un’altra utilitaria dalla quale era sceso uno sconosciuto, con volto travisato da passamontagna, che minacciandolo con un coltello, lo avrebbe costretto a consegnargli l’incasso di 13mila euro contenuto in un borsello.

Nel successivo interrogatorio però, i Carabinieri del Norm, hanno colto più di una contraddizione nel racconto dell’uomo, il quale, incalzato dalle domande sempre più circostanziate, ha, infine, ceduto confessando di avere simulato la rapina per ottenere un indennizzo assicurativo, che però non aveva ancora richiesto.