Tag: bando

17 Ottobre 2018 1

Concorso fotografico di Bioarchitettura a cura di Inbar. Scadenza bando 20 ottobre

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

L’istituto nazionale di Bioarchitettura, sezione provinciale di Frosinone, noto come Inbar, ente morale senza fini di lucro, bandisce la prima edizione del concorso fotografico dal titolo “Costruire nel rispetto della natura e dell’uomo. La mia bioarchitettura? una fotografia per raccontarla”. Si tratta di un concorso fotografico amatoriale ed è possibile consultare il bando sul sito internet www.bioarchitetturafrosinone.it oppure sulla pagina Facebook bioarchitetturafrosinone. La scadenza del bando è fissata per il 20 ottobre 2018. Un appuntamento da non perdere, dunque, per gli amanti della fotografia e della bioarchitettura.

12 Ottobre 2018 0

Strisce blu: a Cassino in attesa del nuovo bando, l’Amministrazione fa cassa con i ‘grattini’

Di felice pensabene

CASSINO – Brutte notizie per gli automobilisti di Cassino sembra che a breve torneranno a pagare le strisce blu. In altri termini l’Amministrazione cerca di fare cassa introducendo di nuovo il pagamento dei parcheggi in città e solo nelle strisce blu, le gialle dovrebbero sparire. Lo farà con un metodo nuovo, attraverso dei ‘grattini da acquistare presso commercianti disponibili.

Una misura tampone in attesa di poter indire un nuovo bando per la gestione dei parcheggi e, soprattutto, che ci sia qualche ditta pronta ad assumersi quest’onere e a riassumere i trentacinque ausiliari del traffico che da mesi godono del sussidio di disoccupazione, ormai giunto agli sgoccioli. Un’iniziativa che però lascerà fuori proprio i trentacinque ausiliari, infatti i controlli e le sanzioni saranno di competenza della Polizia locale, grazie ai sette nuovi vigili in arrivo e che resteranno in servizio fino al 31 dicembre.

La gestione dei parcheggi da parte del Comune dovrà durare almeno fino a buona parte dei primi meai del 2019, in attesa anche delle somme che la TMP deve versare all’Ente, poi si vedrà. Certo è che prima del completamento della procedura di assegnazione e gestione alla società aggiudicatrice del servizio, passeranno, secondo i più ottimisti, dai quattro ai cinque mesi. Nel frattempo un po’ di introiti dovrebbero entrare nelle dissestate casse comunali. L’Ente ha previsto diecimila ‘grattini’ per la sosta di un’ora e duemila quelli per l’intera giornata, con una spesa di 995 euro IVA compresa.

Un vero salasso per gli automobilisti di Cassino e per i tanti che vengono dai comuni limitrofi tutti i giorni a lavorare in città. Non è dato sapere, però, il prezzo per ciascuno dei ‘grattini’. Ma non basta, c’è da chiedersi quanti ‘grattini’ dovrà acquistare  al mese chi è impegnato l’intera giornata o chi lavora qualche ora al giorno, come insegnanti, medici in visita domiciliare, artigiani impegnati per qualche ora nelle riparazioni e via discorrendo? Ogni ora dovranno ‘grattare’ la sosta a pagamento? Una misura, quella pensata dalla Giunta D’Alessandro, che non mancherà di creare molti problemi ai cittadini!

F. Pensabene

11 Maggio 2018 0

La moda uomo primavera-estate 2018 mette al bando i vestiti ultraslim

Di Ermanno Amedei

ATTUALITA’ – Nella moda uomo che vedremo per questa stagione primavera-estate 2018 troveremo una forte controtendenza relativamente ai modelli di vestiti che sono stati pensati dai principali stilisti e che andremo ad utilizzare durante i prossimi mesi caldi. Vengono messi al bando gli abiti ultraslim che hanno caratterizzato pantaloni, camicie e giacche negli ultimi anni, in favore di capi dalla vestibilità più comoda. Una notizia che verrà presa sicuramente in modo positivo da coloro che, a causa della loro pancetta, dovevano indossare tale abbigliamento con una sorta di apnea perenne.

La nuova moda per i mesi estivi vede uno stile e delle forme che sono importate dallo streetwear, più rilassate, che vedono la presenza di capi più ampi e che sfociano anche in misure oversize, abbinandole al resto del proprio outfit. Il nuovo abbigliamento uomo è in corso di evoluzione e cambiamento, ed oggi andremo a vedere quelle che sono le principali tendenze emerse dalle sfilate dalle principali case di moda e da quanto proposto dai professionisti del vestire uomo come Boggi Milano, che da decenni rappresenta un riferimento, grazie ai suoi negozi fisici e alle nuove esperienze di acquisto online, per l’uomo che vuole essere impeccabile in ogni genere di occasione.

Partiamo col vedere quali sono state le proposte dai big del settore della moda come Dior, Armani, Hugo Boss, Dolce&Gabbana, tutti allineati nel presentare pantaloni “regular fit”, dalla gamba più morbida, che vengono portati sotto una camicia in denim per un look molto confortevole. Un denim che risulta intramontabile e che viene valorizzato dalle proposte della Compagnia del Denim, che propone un tessuto autentico, che va dalle 6 alle 13 once, presentato con lavaggi slavati, sbiancati e arricchiti con rotture, scritte e sporcatore di vario genere. Per quanto riguarda invece il classico pantalone, troviamo dei modelli che presentano un addome più rotondo del normale, utili per coloro che hanno misure di cosce che faticavano ad entrare negli skinny, modelli che vengono portati anche per questa stagione con i tanto discussi risvoltini. Oppure potremo optare per pantaloni supercomodi in tessuto tecnico, nel caso in cui il proprio outfit prenda una direzione più sportiva, oppure soluzioni realizzate con materiali quali il fresco lana, cotone e tessuti leggeri in genere.

Guardando alle altre tendenze 2018 per la moda uomo primavera-estate, troviamo il ritorno del gilet, con la tendenza di indossarlo in una tonalità più chiara rispetto al completo. Le giacche invece, tornano nelle forme proporzionate al busto, con le spalle che cadono morbide, mai ravvicinate alla figura, con i rever ben visibili, anche se in nessun caso mai esasperati. Troveremo in questo periodo caldo anche tante giacche sfoderabili, mentre quella che si conferma ancora una volta un capo chiave nel guardaroba è la field jacket.

Per quanto concerne i colori maggiormente utilizzati  il “must have” è rappresentato dalle tinte pastello e il tono su tono, ma anche righe orizzontali, ma queste ultime solo su pantaloni, polo e t-shirt. Per coloro che  invece vogliono un outfit più formale, è essenziale saper abbinare nel modo corretto i colori, in modo da allestire un abbigliamento spezzato come ad esempio: blazer bordeaux, camicia azzurra, cravatta paisley bordeaux e pantalone chino beige. In fine un accenno per le scarpe che vedremo indossate nei prossimi mesi, le sneakers sono considerate ormai un passpartout, anche se spesso si abusa molto della loro ampia versatilità di utilizzo, ma la primavera sarà soprattutto la stagione delle loafer e dei mocassini.

13 Gennaio 2018 0

Frosinone, pubblicato il bando per la prenotazione dei nuovi loculi

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – “L’amministrazione Ottaviani, mediante l’ufficio ambiente-servizi cimiteriali, ha pubblicato il bando per la concessione, in prenotazione, dei nuovi loculi da realizzarsi nel civico cimitero del capoluogo”.

Lo si legge in una nota del comune di Frosinone.

“La giunta infatti, nel 2015, aveva disposto di autorizzare l’appalto di lavori di realizzazione di 1.528 nuovi loculi presso l’area di Colle Cottorino, articolandolo in due tranche distinte in 832 e 696 unità. La prima fase dei lavori, relativa alle 832 unità, è in via di ultimazione; sono state, quindi, attivate le procedure per la realizzazione degli ulteriori loculi. L’amministrazione intende così assegnare in concessione, per la durata di 30 anni, con il sistema della prenotazione, una parte dei 696 loculi in batteria, realizzati in zona C2 del vigente piano regolatore cimiteriale. Il corrispettivo totale da versare per la concessione è, attualmente, definito dalla deliberazione di giunta n. 552 del 9 dicembre 2015, che ha permesso l’applicazione di tariffe calmierate grazie all’introduzione dello strumento della prenotazione, assimilabile allo schema della vendita su carta che è applicabile per le residenze civili, permettendo, in tal modo, al singolo utente di abbattere i costi, evitando l’emergenza dell’ultimo minuto e, dall’altra parte, dando la possibilità all’amministrazione comunale di reperire le risorse anticipate per la realizzazione delle nuove infrastrutture cimiteriali. Nel bando, già disponibile all’indirizzo http://hosting.soluzionipa.it/frosinone/albo/albo_dettagli.php?id=29005, presso gli uffici ubicati in via de Carolis e quelli in via Fabi del settore ambiente, sono specificati i requisiti richiesti per la partecipazione, che va effettuata mediante la compilazione del modulo. La domanda, redatta su carta semplice secondo il modello da allegare, va indirizzata all’ufficio servizi cimiteriali del Comune di Frosinone e presentata a mano all’ufficio protocollo. È possibile presentare la documentazione anche tramite raccomandata A/R indirizzata a: Comune di Frosinone, Ufficio servizi cimiteriali, via Armando Fabi, 03100 Frosinone. L’assegnazione dei loculi avverrà tenendo conto, unicamente, dell’ordine cronologico di arrivo stabilito dal protocollo.

Per informazioni, o per prendere visione del bando e della modulistica, è anche possibile rivolgersi agli uffici siti nel cimitero (dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 12.30; 0775/1893360) o a quelli del settore ambiente, ubicati nell’ex Mtc, in via Fabi (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30, il lunedì e il mercoledì anche dalle 15.30 alle 17.30; 0775/2656231)”.

8 Novembre 2016 0

Domenica di sport e corsa con la Cassino Half Marathon, l’organizzatore: “Bando alle polemiche”

Di Ermanno Amedei

Dall’organizzazione della “Cassino Half Marathon” riceviamo e pubblichiamo.

Cassino – La pioggia non ha fermato gli atleti, la grande passione per lo sport dei runners della Cassino Half Marathon ha dato vita ad un grande evento nonostate le condizioni atmosferiche fin troppo sfavorevoli.

Il grande impegno che Pino Pecorella ha posto nell’organizzazione di questo nuovo appuntamento con l’atletica ed il podismo a Cassino, è stato ricompensato dai risultati e dalla grinta con cui tutti gli atleti, giunti da tutto il centro Italia, hanno partecipato.

Peccato che, oltre al maltempo, anche le polemiche abbiano offuscato la gioia dell’organizzatore per i numeri della manifestazione.

Gli attacchi venuti da più parti per il blocco delle strade attraversate dalla Maratona non erano, in realtà, diretti all’organizzazione dell’evento sportivo ma all’amministrazione comunale.

“A Cassino la gente non fa altro che lamentarsi del fatto che non si organizza mai nulla, che nessuno si impegni per portare gente in città. Poi – precisa l’organizzatore Pino Pecorella – quando qualcuno investe il proprio tempo ed i propri soldi per portare a Cassino atleti da ogni dove, con  le loro famiglie ed i loro team sportivi al seguito, ci si lamenta solo perchè di domenica non si può circolare in alcune strade e solo in alcuni precisi momenti.

Premesso che non è esattamente compito dell’organizzazione seguire tutte le fasi di blocco del traffico e su come gestire la situazione, voglio comunque precisare che il divieto al passaggio delle auto serve solo per tutelare gli atleti. Se non si predispongono blocchi sappiamo bene tutti cosa può accadere.

Riguardo ai disagi, beh mi dispiace se qualcuno non comprende e non apprezza gli sforzi  fatti, ma in città ci sono state altre manifestazione di questo genere e non ho mai visto sollevare tutto questo polverone. Non  capisco dove sta la differenza. Tra l’altro il cuore della città, Corso della Repubblica, è comunque già chiuso di domenica”.

Tornando alla gara, oltre 500 gli atleti che si sono iscritti ed hanno partecipato alla partenza dallo Sporting Club di  via San Bartolomeo.

Passiamo alle classifiche, iniziando dalla maratona da 21 km.

Le prime dieci posizioni della classifica generale sono le seguenti:

Al primo posto Mohammed Lamiri della Plus Ultra Trasacco, al secondo Gianni Mattacola della Polisportiva Fava, al terzo Gabriel Tomaro della Podistica Avis Campobasso, al quarto Diego Iacovone della Nuova Atletica Isernia, al quinto Maurizio Di Sandro della Free Runners Isernia, al sesto Rodolfo Limiiti della S.S. Lazio Atletica leggera, settimo posto per Ivan D’Amico dell’Aprocis runners team, all’ottavo Salvatore Molinari di Isernia, al nono Paola Di Tillo del Gruppo Sportivo Virtus e al decimo Sergio Lanzilli della Polisportiva Campobasso.

Per le diverse categorie: Ivano Rossi della Endurance Training per la sezione “Promesse” maschili; Chiara Colatosti della Polisportiva Fava per la Seniores Femminile; Paola Di Tillo nella over 35 donne; Giorgia Servidio di Formia per la Over 40 femminile; Antonietta D’Orsi prima nella Over 45; Stefania Galise per la over 50; Marcella Petrelli di Ostia per la Over 55; Ivana Maiuri nella over 60.

Per gli uomini: Gabriel Tomaro primo della Seniores maschile; Nestor Secondi della Amatori Fiat Cassino per la over 35; Mohammed Lamiri per la over 40; Salvatore Molinari per la Over 45; Gianni Mattacola è stato il primo della categoria over 50 maschile; Magno Roberto Parisi della Polisportiva Fava per la over 55; Valentino Panaccione del Cus Cassino per la over 60; Mario Venturino, sempre del Cus, per la over 65; negli over 70 Lorenzo Galletti della Poligolfo Formia ed  infine Giuseppe De Marco, sempre di Formia, per la Over 75.

Nella corsa podistica da 10 chilometri, invece, i primi dieci della classifica finale sono: al primo posto Marco Visci della Atletica Vomano Gran Sasso, poi Damiano Di Cicco di Intesatletica, Egidio Incocciati della Polisportiva Fava, Giovanni Giglio di Campobasso, Antonio Casale di Palestrina Running, Vittorio Capuano della Polisportiva Fava, Fabio Ventura di Atletica Ceprano, Alessandro Barrale di Atletica Ceccano, Giovanni Cavallaro della Amatori Fiat Cassino e Massimiliano Di Felice della Plus Ultra Trasacco.

Questi i vincitori, categoria per categoria, della gara da dieci chilometri.

Nella Juniores femminile al primo posto Silvia Frasolini della Ernica Run.

Promesse Maschile: primo posto Simone Campoli di Endurance Training; secondo e terzo posto per Armando De Gennaro e Marko De Rosa di Asd Mondragone in corsa; al quarto posto Enrico Altobelli di Asd Torrice Runners

Seniores femminile: prima Antonella Buccilli di Asd CorriAlvito; Alessandra Pagano dela Amatori Fiat Cassino al secondo posto; al terzo posto Isabella Martino della Asd Alvignano Running e quartra Francesca Nobile della Runners Elite Ceccano

SF 35: al primo posto Angela Di Fante della Asd Fondi Runners 2010; Valentina Garritano della Amatori Fiat Cassino al secondo e Stefania e Marianna Vellone di Asd Mondragone, rispettivamente al terzo e quarto posto.

Per la categoria Sf 40: prima è stata Liliana Mirabella della Asd Vallecorsa, Rosa Maria Mancini del Runners team Colleferro seconda e Emanuela Di Sotto di Amatori Fiat Cassino terza.

Per la sezione femminile over 45: Elvira Marinelli della Alvignano Running al primo posto, Maria Caprano di Amatori Fiat Cassino al secondo e al terzo Silvia Giovine della Fondi Runners.

Per le over 50: prima Brigitte Marcucci di Trasacco; Enza Mariella D’Aguanno della Polisportiva Ciociara Antonio Fava è arrivata seconda, mentre terza è stata Lidia De Marco della Alvignano Running.

Nella sezione femminile over 55: Alba Angiolilli della Running Pentria al primo posto e Lucia Masella di Colleferro al secondo.

Passando agli uomini: nella Seniores al primo posto Marco Visci di Vomano Gran Sasso, al secondo Damiano Di Cicco di Asd Intesatletica, terzo Massimiliano Di Felice per Asd Plus Ultra Trasacco.

Per la over 35: Vittorio Capuano della Polisportiva Fava, Fabio Ventura dell’Atletica Ceprano, terzo Alessandro Barrale di Atletica Ceccano.

Seniores over 40 maschile: Arcangelo Fornari di Fondi al primo posto; Luca Angelucci di Aprocis Runners Team al secondo e Mario Ragno al terzo.

Over 45: Giovanni Giglio di Campobasso al primo posto, Antonio Casale di Palestrina al secondo, Giovanni Cavallaro di Cassino al terzo.

Seniores over 50: primo Antonio Cozzolino della Polisportiva Fava, secondo Gino Colella della Amatori Fiat e terzo Luciano Ricciardi di Mondragone.

Nella sezione over 55: Egidio Incocciati della Pol. Fava al primo posto, Michele Tomao e Ercole Petraglia della Poligolfo Formia al secondo e terzo.

Categoria over 60: Antonio Di Ciaccio primo, Luigi Ciccolella secondo e Silvestro Velardo terzo.

Over 65: Primo posto per Antonio Miccolo di Formia, secondo posto per Alessandro Di Mambro di Liri Runners, e terzo per Franco Gallo della Fiat Cassino.

Infine la over 70 che ha visto arrivare primo e secondo, rispettivamente, Luigi Tuozzo e Raffaele De Paola della Amatori Fiat e Giuseppe Casale di Palestrina.

Per quanto riguarda le società sportive, sono state premiate: la Poligolfo Gaeta, con 45 punti, a cui è andato il trofeo dedicato a Pietro De Feo, seguita dalla Atletica Amatori Fiat Cassino con 30,5 punti e poi la Polisportiva Ciociara Fava e la Asd Mondragrone in corsa.

 

13 Aprile 2010 0

Confartigianato: al via il bando di apprendistato professionalizzante

Di Comunicato Stampa

“Sono occorsi incontri e solleciti ma alla fine ce l’abbiamo fatta”. E così lunedì, almeno a quanto riportato sulla stampa, è partito, con l’approvazione dell’avviso pubblico recante modalità attuative, adempimenti amministrativi e gestionali, l’attivazione in via sperimentale nel territorio frusinate di percorsi formativi in apprendistato professionalizzante. La provincia di Frosinone era una delle ultime del Lazio e proprio per questo Confartigianato, consapevole dell’importanza di questa misura per le proprie aziende artigiane associate, nelle scorse settimane aveva incontrato l’assessore provinciale Tersigni per far presente l’urgenza del provvedimento, poi più volte sollecitato e sottolineato anche in pubblici interventi. L’assessore Tersigni aveva promesso il proprio impegno, e così, seppure in ritardo, il bando è ad oggi attivo. L’avviso riguarda appunto la concessione di contributi economici finalizzati alla realizzazione di attività formative di breve durata a favore degli “apprendisti”, soggetti di età compresa tra i diciotto e i ventinove anni assunti con contratto di apprendistato professionalizzante a far data dal 1 ottobre 2007. In questa prima fase è prevista la sola erogazione di azioni formative relative al Modulo A (contenuti di base e trasversali) con uno stanziamento complessivo di fondi pari ad € 500.000,00 in un momento successivo, una volta valutata la funzionalità del sistema regionale nonché il reale soddisfacimento del fabbisogno formativo provinciale, verranno avviati i moduli B e C inerenti le competenze professionali specifiche per settori di attività. “È per noi sicuramente una buona notizia – ha detto Augusto Cestra, presidente di Confartigianato Frosinone – che attendevamo da mesi. Una spinta in più per la tutela e il rilancio dell’occupazione, una prerogativa che è sempre stata importante per le aziende artigianali”. “Confartigianato Imprese Frosinone”, ribadisce anche il segretario dell’associazione Basilio Conflitti, “occuperà un ruolo di primo piano nell’aderire al presente Avviso Pubblico, attraverso un’ampia opera di sensibilizzazione rivolta al sistema imprese della Provincia di Frosinone affinché contribuiscano, in maniera significativa e concreta, ad un’attività partecipata, per la condivisione e attuazione di programmi formativi per apprendisti”. Confartigianato, infatti, alla luce di un protocollo di intesa sottoscritto con l’ente di formazione D.M.D. Italia S.r.l. (Ente accrediato dalla Regione Lazio per realizzare corsi rivolti ad apprendisti), avvierà in maniera sistemica, sia per le imprese che i loro dipendenti, una esperienza lavorativa in apprendistato e nel contempo consentirà di adempiere facilmente agli obblighi formativi previsti.

5 Agosto 2009 0

Un bando da 650 mila euro per ottimizzare l’energia negli ospedali

Di Comunicato Stampa

E’ partito nei giorni scorsi il bando regionale, rivolto alle aziende specializzate nella gestione dell’energia, per l’efficientamento delle strutture ospedaliere che consentirà agli ospedali della Regione Lazio di incominciare a riqualificare il proprio patrimonio immobiliare sotto al profilo energetico. “Con lo stanziamento di 650 mila euro destinati alla diagnosi energetica e alla progettazione esecutiva degli interventi di riqualificazione energetica- – afferma Filiberto Zaratti, Assessore all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli della Regione Lazio – in 12 strutture ospedaliere identificate in tutto il Lazio, intendiamo stimolare l’innovazione nella gestione dell’energia in un settore, come quello del terziario, che ha un grande peso sul fronte dei consumi energetici della nostra Regione. Al bando possono partecipare i grandi distributori obbligati di energia elettrica e gas e le società operanti nel settore dei servizi energetici (E.S.Co) accreditate presso l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG). – continua Zaratti – Sviluppare questo tipo di interventi nelle aziende ospedaliere della nostra regione ha una doppia valenza. In primo luogo andiamo ad aggredire in senso positivo uno dei settori del terziario più energivoro, quello ospedaliero, che è in funzione a pieno regime 24 ore su 24, mentre al tempo stesso mettiamo in moto un meccanismo di risparmio virtuoso che alleggerirà i conti della sanità pubblica, consentendo di spostare risorse dal consumo dell’energia ai servizi al cittadino. Il piano di rientro regionale attribuisce agli ospedali almeno un 20% di risparmio dei consumi energetici e ciò significa che è possibile risparmiare almeno 13 milioni di euro l’anno, ma da una serie di analisi emerge che questa cifra può crescere”. “Per implementare con efficacia queste metodologie è necessario operare alcune scelte di carattere generale come: la piena applicazione della normativa che prevede l’individuazione degli energy manager, oggi spesso mancanti e con poco potere, rivitalizzandone il ruolo e coordinandoli, indirizzare i progetti per le nuove realizzazioni; la definizione di modalità definite perché tutto o parte del risparmio ottenuto possa essere speso dalle ASL per incrementare i servizi. – conclude Zaratti – Inoltre all’interno dei capitolati per i nuovi ospedali sono stati inseriti tutti gli elementi per aumentare l’uso efficiente dell’energia e si dovrebbero anche dare degli obiettivi di risparmio”. Il bando è attivo dal 28 luglio, data della pubblicazione sul Burl e rimarrà aperto per 90 giorni da questa data.

25 Maggio 2009 0

Gestione dei parcheggi a pagamento, nuovo bando di gara

Di Comunicato Stampa

“La nuova gestione del servizio di sosta a pagamento in città, in via di aggiudicazione, è il frutto di un bando ad evidenza europea approntato dall’Amministrazione Comunale nell’interesse della collettività e dell’occupazione. Infatti – spiega l’assessore alla Polizia Municipale e Parcheggi, Giulio Mastronardi – il bando che disciplina la nuova gestione del servizio, attraverso la previsione di restrizioni di tipo tecnico, è stato stilato seguendo due linee guida principali: l’abbassamento del costo del servizio per i cittadini ed il mantenimento dei livelli occupazionali. Pertanto, con la nuova gestione, i cittadini residenti nelle aree di sosta a pagamento potranno avere l’abbonamento mensile con 6 euro e quello annuale con 60 euro, mentre i cittadini residenti fuori dalle aree con sosta a pagamento potranno sottoscrivere gli stessi abbonamenti al costo, rispettivamente, di 8 euro e di 80 euro. I parcheggi coperti di piazza Garibaldi (FFSS) e via Di Biasio (Università), fruiti principalmente da pendolari e studenti, potranno essere utilizzati per tutta la giornata al costo di un solo euro. Inoltre i 35 giovani in servizio con la qualifica di ausiliario del traffico saranno tutti alle dipendenze della società affidataria. Com’è evidente si tratta di un risultato estremamente importante per la città e quindi per l’Amministrazione che è riuscita a sintetizzare le aspettative dei cittadini e del personale in servizio”.