Tag: bimba

4 Aprile 2019 0

Poliziotti e pompieri per liberare bimba di otto mesi rimane chiusa in auto,

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Sono le 15.00 circa di ieri pomeriggio quando, sulla linea di emergenza 113 della Questura, giunge la segnalazione di un padre che, con voce concitata, chiede l’intervento della Polizia.

La figlia di 8 mesi, inavvertitamente, è rimasta chiusa in auto e nella concitazione nessuno riesce ad aprire l’autovettura.

La nota viene diramata prontamente alle Volanti presenti sul territorio: immediato e provvidenziale l’arrivo degli agenti sul posto.

La bimba manifesta segni di insofferenza, il pianto e poi il rigurgito di latte e attimi di apprensione.

Con grande professionalità, i poliziotti, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, nel frattempo allertati, infrangono il vetro dello sportello posteriore sinistro del veicolo, mettendo in salvo la piccola.

15 Febbraio 2019 0

Bimba di 22 mesi picchiata a Genzano, migliorano le condizioni

Di admin

GENZANO – “La situazione clinica è in lento miglioramento. I parametri cardio-respiratori sono stabili. La bambina è stata estubata, è cosciente e ha ripreso l’attività respiratoria spontanea”.

E’ con un sospiro di sollievo viene accolto il bollettino medico del Bambin Gesù di Roma dove, da mercoledì sera, è ricoverata la bambina di 22 mesi di Genzano picchiata e gravemente ferita dal nuovo compagno della madre.

“La paziente di 22 mesi giunta nella notte di mercoledì al Pronto Soccorso dell’Ospedale Bambino Gesù è ancora ricoverata nel reparto di rianimazione. La prognosi rimane riservata”.

Intanto l’uomo, un 25enne che da due mesi viveva con la madre della piccola, è stato arrestato per tentato omicidio.

Ermanno Amedei   

14 Febbraio 2019 0

Genzano, bimba di 22mesi picchiata dal nuovo compagno della madre. E’ grave

Di admin

GENZANO – Ha un trauma cranico ed è in rianimazione al Bambin Gesù di Roma la bambina di appena 22 mesi di Genzano picchiata dal nuovo compagno della madre.

Ieri sera la donna una 24 enne italiana con imbraccio la piccola è stata trovata in escandescenza davanti all’ospedale di Genzano. Non sapeva che il nosocomio fosse chiuso e trasferito nel nuovo ospedale dei Castelli.

La sua bambina aveva bisogno di cure immediate e, per questo, dopo essere stata trasportata nel nuovo nosocomio è stata trasferita a Roma.

Oltre ad alcune ecchimosi su tutto il corpo preoccupava il trauma cranico. Ascoltata dagli agenti del commissariato di Genzano la 24enne ha riferito di essersi allontanata da casa per portare medicine al padre malato lasciando la piccola in custodia al nuovo compagno, un 25enne anch’egli italiano e di averla trovata gravemente ferita sostenendo che l’uomo l’avesse picchiata.

Una versione poi confessata dal 25enne che è stato arrestato per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.

18 Gennaio 2019 0

Parto lampo a Falvaterra, bimba nasce nel salone di casa assistita dagli operatori 118

Di admin

FALVATERRA – Il tempo del parto era ormai quasi giunto ma alla 37enne di Falvaterra, ieri sera, è apparso chiaro che la figlia non avrebbe aspettato oltre.

Per questo è stata chiamata una ambulanza del 118 che è partita dalla postazione di Ceprano insieme ad un’auto medica ed è arrivata sul posto alle 23.30 circa. Gli operatori hanno capito che il parto non sarebbe avvenuto in ospedale.

La madre, infatti continuava a ripetere che non riusciva a trattenere. Per questo è stata stesa su una asciugamano lì, dove l’hanno trovata, nel salone di casa, e in pochi minuti ha messo al mondo la figlia dal peso di 3chili e 70 grammi. Gli operatori, gli infermieri Giulio e Jolanda, l’autista Elvira e il medico Valentina hanno provveduto a clampare il cordone ombellicale, tagliandolo e assicurando la piccola a coperte per mantenerla al caldo. Poi, entrambe in buone condizioni, sono state trasportate in ospedale a Frosinone.

Ermanno Amedei 

15 Dicembre 2018 0

Bimba cade dal balcone a Cassino, era stata lasciata sola in casa

Di admin

CASSINO – La bambina di sette anni caduta dal balcone di Casa in corso della Repubblica a Cassino è ricoverata in ospedale a Cassino sotto attenta osservazione medica.

La piccola appare vigile ma è necessario, con appositi esami, scongiurare la possibilità di eventuali trami interni.

Intanto si apprende che la bimba sia figlia di una donna straniera e che, al momento della caduta dal balcone, pare del tutto accidentale, fosse sola in casa in quanto la madre si era allontanata. Del caso se ne stanno occupando glia genti del commissariato di Cassino diretto dal vice Questore Raffaele Mascia.

Ermanno Amedei 

VIDEO – Bimba cade dal balcone a Cassino, la piccola è stata rianimata in ospedale

15 Dicembre 2018 0

VIDEO – Bimba cade dal balcone a Cassino, la piccola è stata rianimata in ospedale

Di admin

CASSINO – La bambina di sette anni caduta questa mattina dal balcone in corso della Repubblica a Cassino avrebbe sette anni (e non 5 come precedentemente riportato) e dopo i primi soccorsi effettuati direttamente sul marciapiedi dove è stata trovata, è stata trasportata in ospedale a Cassino e rianimata.

Le sue condizioni, quindi sarebbero gravi ma dopo un volo di diversi metri appare miracoloso che sia ancora in vita.

A darle speranza di sopravvivenza, quasi certamente sono stato un albero di Corso della Repubblica sui cui rami la piccola sarebbe caduta attutendone l’impatto con il marciapiedi.

Ermanno Amedei

 

15 Dicembre 2018 0

Bimba di 5 anni cade dal balcone a Cassino, attimi di terrore in Corso della Repubblica

Di admin

CASSINO – Una bambina di 5 anni è caduta dal balcone o finestra di casa in pieno centro a Cassino. Attimi e scene di panico questa mattina poco dopo le 12.30 quando la piccola è volata giù dal terzo piano finendo sul marciapiedi sottostante in Corso della Repubblica poco prima della clinica Serena.

Per primi a soccorrerla sono stati alcuni passanti, e successivamente gli operatori di una ambulanza del 118.

La bimba seppur grave è viva e ciò è stato possibile, a quanto si apprende, dal fatto che la caduta sia stata attutita dai rami degli alberi sottostanti al balcone.

Ermanno Amedei

Aggiornamento

7 Agosto 2018 1

Investita da auto davanti al nido a Velletri, grave bimba di 18 mesi

Di admin

VELLETRI – Una bambina di appena 18 mesi è stata investita da un’auto, questa mattina a Velletri, davanti al nido.

La piccola ha riportato ferite giudicate serie e, per questo, gli operatori del 118, dopo averla soccorsa, hanno chiesto l’intervento di una eliambulanza che è atterrata sul campo sportivo.

Alle 10.30 circa il velivolo di emergenza è decollato di nuovo con il piccolo a bordo diretto al Bambino Gesù di Roma. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Velletri.

aggiornamento

Ermanno Amedei

21 Aprile 2018 0

Cassino, bimba rischia di cadere dal secondo piano: denunciata la madre

Di admin

CASSINO – I bambini sono imprevedibili. Ben lo sa chi ne ha almeno uno e, lo sa anche la madre di una bambina di circa 2 anni e mezzo che, qualche giorno fa, è rimasta aggrappata al davanzale del secondo piano.

articolo precedente

Durante un momento di distrazione della mamma, la bambina è salita su un tavolo, di lì sul davanzale e poi, giù dalla finestra se non si fosse retta al marmo. Sotto i testimoni, ed in particolare un vigile del fuoco fuori servizio, si organizzavano per i soccorsi, la donna si è accorta di quanto stava accadendo e ha mesos in salvo la piccola. Un sospiro di sollievo per aver salvato la figlia ma, purtroppo, la disattenzione le è costata una denuncia per abbandono di minori,di anni 3.

Ermanno Amedei

16 Aprile 2018 1

Cassino, bimba rischia di cadere dal secondo piano: paura in via Arigni

Di admin

CASSINO – Una bambina di poco più di due anni ha rischiato di cadere nel vuoto. Testimoni hanno riferito che questa mattina, in via Arigni a Cassino, il corpicino della piccola  penzolava aggrappata al davanzale della finestra da cui era caduta dal secondo piano.

Si ignorano al momento, le cause che hanno fatto sì che la piccola, fosse in quella pericolosa situazione. Due giovani che hanno visto la scena si sarebbero procurati un telone nell’estremo tentativo, nel caso in cui la bambina fosse caduta, di alleviarle l’impatto con il suolo.

Per fortuna non è servito: le sue urla hanno attirato l’attenzione di chi era in casa che è riuscito a prenderla e a metterla in salvo.

Ermanno Amedei