Tag: Capua

14 Novembre 2017 0

Laurito e Zanicchi, “Due donne in fuga” al teatro Ricciardi di Capua

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CAPUA – La stagione 2017/2018 dello storico teatro Ricciardi sarà inaugurata giovedì 16 novembre, alle ore 21, con “Due donne in fuga”, uno spettacolo di Pierre Palmade e Cristophe Duthuron, nell’adattamento di Mario Scaletta e per la regia di Nicasio Anzelmo. Protagoniste assolute della serata Marisa Laurito e Iva Zanicchi: fuori discussione, dunque, notorietà ed esperienza artistica delle interpreti. La showgirl Laurito si lascia apprezzare da sempre per una straordinaria verve che cattura, in qualunque circostanza, la simpatia del pubblico. In parallelo si sa che la grande grinta e la passionalità dell’Aquila di Ligonchio sono all’origine dei suoi tanti successi. Entrambe s’incontrano stavolta per questa pièce “gradevole, intelligente, ricca di spunti ironici” che il regista Anzelmo ha già messo in scena in Italia, nel 2009, col titolo “Le fuggitive”, affidate alla forte interpretazione di Valeria Valeri e Milena Vukotic. Sul palcoscenico del Ricciardi, Marisa ed Iva danno volto e voce a due donne in fuga dai loro vissuti precedenti (“Margot da 30 anni di vita di casalinga, moglie e madre repressa, Claude dalla casa di riposo il Baobab, dove il figlio l’ha parcheggiata dopo la morte del marito”). Per caso si ritrovano insieme di notte su una strada mentre fanno l’autostop. Il luogo e l’ora aprono ovviamente i varchi ad equivoci da cui sgorgano divertenti malintesi. “Claude ha un temperamento forte e, nonostante l’età, non si lascia intimidire da Margot, più giovane” e inevitabilmente più sprovveduta. “E’ l’inizio di un’avventura che vede le due donne viaggiare in autostop, interpretando una commedia dalle battute felici che non sono mai fini a se stesse, ma servono a costruire con ironia i caratteri diversissimi” a dialettico confronto. “Mentre le due donne si avventurano nelle più varie situazioni (dalla strada provinciale al cimitero, dalla fattoria alla casa di estranei nella quale entrano come due ladre), dalle quali scaturiscono” frangenti e dialoghi divertentissimi, ogni scena aggiunge un tassello alla vita e alla psicologia delle due protagoniste mostrando allo spettatore il nascere di una vera amicizia. Si ride di gusto per l’ironia e l’arguzia delle battute e si sorride nel riconoscere, in Margot e Claude, alcuni aspetti della nostra vita, a volte pavida, altre più temeraria, in un perfetto equilibrio niente affatto retorico tra commedia e vita (vera)”. E così ciascuno di noi potrà ritrovare un po’ di se stesso nei personaggi che si raccontano fino in fondo, durante uno spettacolo tutto da vedere e che sa accarezzare il cuore. Info: 0823.96.38.74. Raffaele Raimondo

16 Marzo 2017 0

Pallamano A2: Il Cus Cassino Gaeta ’84 cede al Capua dopo un ottimo primo tempo

Di redazionecassino1

Non riesce ai ragazzi di coach Viola Antonio il successo in trasferta sul 40×20 della Pallamano Capua ed i gaetani devono arrendersi ai padroni di casa campani,complici anche le importanti assenze di capitan Capomaccio e Giannattasio per infortunio e quelle di Uranga e Bertolami per impegni personali.

I cussini partono subito bene ed hanno l’occasione di passare in vantaggio ma La Monica dai 7 metri non è freddo e su ribaltamento di fronte sono i padroni di casa a siglare la prima rete del match con Kristian Affinito.

La Monica però si fa subito perdonare del rigore sbagliato e ritrova l’immediato pareggio e da qui il match è punto a punto fino al 3-3, ma i gaetani accelerano,D’Ovidio compie interventi prodigiosi, La Monica e Valente si intendono a meraviglia e i ragazzi di Viola si portano sul +3 fino al 6-3 per poi rimanere in avanti fino all’8-5.

I capuani non ci stanno e complice una difesa troppo molle ed errori in attacco, i gaetani subiscono fino a far raggiungere il pareggio ai padroni di casa.

Il match è emozionante ed i gaetani rispondono rete su rete con un ispirato Pantanella che sul -1 sigla a 2″ dal suono della sirena il 13-13 prima di tornare negli spogliatoi per l’intervallo.

Al ritorno in campo le due compagini continuano a giocare a viso aperto e la perfetta parità rimane immutata fino al 18-18 siglato da La Monica (saranno ben 8 i suoi sigilli a referto).

Poi capitan Inella ed Affinito K. riportano i padroni di casa sul +2,Monti A. commette un fallo ingenue con conseguente sospensione di 2 minuti e da qui i ragazzi di coach Di Lella piazzano un passivo di 6-1 (26-18) che di fatto rompe gli equilibri e chiude in pratica il match a 9 minuti dal termine con un Cus Cassino Gaeta ’84 stremato dopo un ottimo primo tempo e decimato dalle assenze.

Il Capua gestisce l’ampio vantaggio e raggiunge anche il massimo passivo del match sul +7 ma una reazione d’orgoglio dei gaetani permette ai ragazzi di coach Viola di piazzare un buon 3-0 finale e diminuire il divario fino al -5 con la rete di Curcio allo scadere e con il tabellone luminoso che segnala il 32-27 per i giallorossi di Capua.

Nel prossimo turno capitan Capomaccio e compagni osserveranno il turno di riposo per fare ritorno in campo il prossimo 25 Marzo davanti al pubblico di Gaeta alle ore 17:00 sul 40×20 della struttura di Via Venezia.

Nel post partita coach Antonio Viola:”Sono soddisfatto ma soltanto a metà. Il primo tempo è stato molto positivo ed abbiamo giocato da vera squadra dove ognuno ha fatto il suo compito, in attacco riuscivamo ad andare a segno da tutte le posizioni e sfruttato le varie soluzioni e siamo stati compatti in difesa aiutando il nostro portiere. Nel secondo tempo invece troppo molli come atteggiamenti e anche a causa dei pochi cambi a disposizione,o meglio scelte tattiche, siamo calati e dopo la sospensione a Monti il 6-1 subito ci ha demoralizzato e non siamo riusciti più a recuperare. Ma sono molto fiducioso, stiamo lavorando molto bene e per il prossimo anno ce la giocheremo con tutti. Ora testa alla prossima sfida contro la Lazio. Colgo l’occasione per fare un grosso in bocca al lupo a capitan Capomaccio che dando sempre anima e cuore come sempre, dovrà rimanere fuori dai campi a lungo. Forza Roberto”.

Pallamano Capua – Cus Cassino Gaeta 32-27 (p.t. 13-13)

Capua: De Blasio Jacopo,Di Lella 2,Inella 2,Lagnese 1,Mauro,Minosa 2,Anffinito K. 6,De Blasio Manuel,Errico Alessandro 3,Izzo 7,Affinito Manuel,Vastano,Di Lillo,Errico Francesco 9. All: Di Lella. Vice: Faenza Gianfranco. Dirigente: Izzo Carmine.

Cus Cassino Gaeta ’84: D’Ovidio,Monti Roberto,Cappello,Carbone,Di Schino,La Monica 8,Macone 3,Valente 6,Monti Antonio 3,Curcio 1,Mitrano Davide,Pantanella 5,Uglietta 1,Pasqualitto. All: Viola Antonio. Dirigente: Di Liegro Luigi.

Arbitri: Sig. Daniele Testa e Gianluca Testa.

 

16 Dicembre 2016 0

Cus- Pallamano A2: A Gaeta arriva il Capua ed i ragazzi di coach Viola vogliono chiudere bene il 2016

Di redazionecassino1

Nella testa dei ragazzi del Cus Cassino Gaeta Handball ’84 c’è ancora ben impressa la sfida d’andata contro i campani del Capua e sabato sul 40×20 di Via Venezia i ragazzi di coach Viola faranno tutto il possibile per avere la loro rivincita contro la compagine campana. Prima gara del girone di ritorno con la testa che si riporta alla gara d’esordio stagionale ed assoluto cui i gaetani non hanno ancora dimenticato vista una direzione arbitrale a senso unico nella seconda frazione in terra campana ed un fallo su Uranga non sanzionato nemmeno minimamente che grida ancora allo scandalo, con il giocatore spagnolo che fu costretto ad abbandonare il campo dopo circa un quarto d’ora di gioco per infortunio. I gaetani arrivano dopo la pesante sconfitta preventibabile e subìta tra le mura amiche a cospetto dei forti abruzzesi della capolista Lions Teramo di coach Marcello Fonti ed anche i ragazzi di patron Vittorelli si presentano in riva al Golfo con la sconfitta subìta in casa del Pescara,quale ha agganciato in classifica proprio i capuani. Cus Cassino Gaeta’84 posizionato a quota 4 punti in classifica contro i 3 del Capua, già questa situazione di classifica può far presagire un match acceso e dalle mille emozioni;dunque gara imperdibile che andrà in scena Sabato 17 Dicembre alle ore 17:00 presso la struttura Geodetica di Via Venezia. A parlare nel prepartita è l’estremo difensore Antonio D’Ovidio:”La sfida contro il Capua è sempre vissuta in maniera particolare per noi,come se fosse un vero e proprio derby. All’andata eravamo partiti benissimo e ci eravamo portati anche sul +3 per diverso tempo, poi la loro aggressività ci ha messo out il nostro straniero e l’emozione e tutte la tensione della gara d’esordio hanno fatto il resto. In questi mesi siamo migliorati tecnicamente ma soprattutto mentalmente e sabato credo vincerà chi giocherà in maniera più aggressiva,con tanta fame di vittoria e soprattutto chi sarà capace di tenere i nervi ben saldi. Ci siamo allenati bene in settimana e dovremo puntare molto sulla difesa se vogliamo chiudere questo 2016 in maniera positivaa; siamo due società che si conoscono ormai a memoria e spero ne uscirà una partita sicuramente maschia,con molta tensione agonistica ma corretta fino in fondo. Forza ragazzi”. Tutti a disposizione per coach Antonio Viola visti i rientri di Giannattasio,Cappello e Valente. Unico indisponibile Bertolami. A dirigere l’incontro con fischio d’inizio previsto alle ore 17:00 saranno i signori Passeri e Rinaldi.

8 Agosto 2016 0

Capua – Sparano all’auto e feriscono alla mano una bimba di 3 anni

Di Antonio Nardelli

Capua –  Verso le 04.00 di questa mattina, nei pressi del cimitero di Capua, una bambina di 3 anni è stata attinta da un colpo di pistola alla mano sinistra mentre si trovava, insieme ai propri genitori, a bordo di un’autovettura in transito. Come riferito dalle vittime, gli autori dello sparo erano a bordo di una fiat panda di colore rosso, allontanatasi subito dopo.

La minore è stata trasportata dai propri genitori presso l’ospedale di S. Maria C.V.. Non in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua e personale della Sezione Rilievi del Nucleo Investigativo di Caserta. Indagini in corso.