Tag: carabiniere

29 Marzo 2019 0

Encomio solenne al carabiniere che salvò la bambina nel centro commerciale a Cassino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ACQUAFONDATA – Durante la seduta straordinaria del Consiglio comunale di Acquafondata, mercoledì sera, il Sindaco ha inteso conferire un encomio solenne all’Appuntato TROTTA Luca, in servizio presso la locale Stazione Carabinieri.

La cerimonia si è svolta nella sala consiliare del suddetto Comune alla presenza del Prefetto di Frosinone Ignazio PORTELLI, del Questore Rosaria AMATO, del Comandante Provinciale Carabinieri di Frosinone Col. Fabio CAGNAZZO, del Comandante della Compagnia Carabinieri di Cassino Capitano Ivan MASTROMANNO, del Sindaco di Acquafondata Antonio DI MEO, del Sindaco di Viticuso EDOARDO Fabrizio, nonché i Comandanti delle Stazioni Carabinieri di Acquafondata e Vallerotonda, il Comandante della Stazione Carabinieri Forestale di Vallerotonda, una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Cassino ed una folta rappresentanza della cittadinanza.

Il riconoscimento al militare nasce dai fatti risalenti al 21 gennaio 2019, quando in Cassino, presso il Centro Commerciale “Panorama”, V. A., un bambino di circa tre anni, residente nella città Martire, a seguito di una caduta accidentale, seguita da un forte pianto, andava in apnea. I primi soccorsi venivano prestati dall’Appuntato TROTTA Luca, fuori servizio ed in compagnia della propria famiglia, il quale veniva richiamato dalle urla disperate dei genitori. Il militare interveniva in soccorso al bambino praticandogli un massaggio cardiaco esterno, in seguito dell’arresto respiratorio. Sul posto interveniva anche il personale della Sezione Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri e quello del 118, che trasportava il bimbo presso il Pronto soccorso dell’Ospedale civile di Cassino ove i sanitari lo tenevano in osservazione, fin quando non veniva dichiarato fuori pericolo, per poi essere seguito dai medici dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, per la patologia dei cosiddetti “spasmi affettivi” per gli eventi pregressi.

8 Marzo 2019 0

Si ribalta il trattore, 73enne salvato da carabiniere fuori servizio

Di admin

BROCCOSTELLA – Deve la sua vita ad un carabiniere fuori servizio che, alla vista del trattore ribaltato, è intervenuto per estrarlo da sotto al mezzo.

E’ accaduto questa mattina alle 10.30 circa quando a Broncostella in località Pecice, l’anziano residente a Sora, mentre manovrava un trattore Same Solarius 35 per effettuare lavori in un fondo di sua proprietà, è rimasto schiacciato dallo stesso mezzo agricolo che, per cause in corso di accertamento, improvvisamente si è ribaltato.

Accortosi di quanto accaduto ed intuita la gravità della situazione, l’appuntato scelto dei carabinieri effettivo presso la stazione di Isola Liri, sebbene libero dal servizio poiché in licenza di convalescenza per un pregresso intervento chirurgico, dalla propria abitazione ubicata in prossimità del luogo dell’incidente, è intervenuto senza esitazione in soccorso del pensionato che è stato estratto dal trattore e messo in sicurezza, scongiurando in tal modo ulteriori e più gravi conseguenze. Sul luogo dell’incidente sono arrivati anche i vigili del fuoco di Sora che hanno provveduto a spegnere un principio di incendio del mezzo agricolo, ed i sanitari del 118 che trasferivano il ferito presso l’ospedale di Sora, ove trovasi ricoverato, in codice rosso.

10 Dicembre 2018 0

Incontro di calcio Sora-Arce a Ceprano: ferito carabiniere nel dopopartita

Di admin

CEPRANO – Disordine ieri a Ceprano durante la partita tra il Sora e L’arce valevole per la 14esima giornata del campionato del girone B di Eccellenza.

Durante l’uscita i tifosi del Sora a quanto pare intenzionati a raggiungere quelli della tifoseria avversaria sarebbero venuti a contatto con le forse dell’ordine impegnate proprio nell’evitare scontri.

Un carabiniere di Ceprano è rimasto ferito e costretto alle cure ospedaliere di Frosinone.

Ermanno Amedei

18 Giugno 2018 0

Si finge carabiniere per truffare pontecorvese, denunciato 37enne

Di admin

PONTECORVO – I carabinieri della stazione di Pontecorvo hanno denunciato per truffa e sostituzione di persona, un 37enne residente a Taranto, già censito per analoghi reati.

Il giovane aveva pubblicato sul sito internet “subito.it” un annuncio relativo alla vendita di un telefono cellulare Samsung S6EDG, inducendo un 49enne pontecorvese al suo acquisto previo il versamento della somma di 150 euro su una carta postepay a lui intestata, senza però mai consegnare la merce.

Dalle indagini è emerso che in più occasioni, il denunciato, al fine di indurre maggiore credibilità alle vittime si qualificava quale appartenente all’Arma dei Carabinieri e in più occasioni postava foto di persone in divisa sul proprio profilo whatsapp.

24 Maggio 2018 0

Prende a pugni un carabiniere, straniero condannato ma non espulso: “E’ richiedente asilo”

Di admin

FROSINONE – Ha picchiato un carabiniere e si è scagliato con un palo della segnaletica contro il collega.

L’aggressione subita ieri dalla pattuglia della stazione di Frosinone Scalo è stata punita questa mattina nel corso del processo per direttissima al 20enne nigeriano con una condanna a 2 anni e 6 mesi di reclusione oltre al provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

Il giovane, che è domiciliato a Veroli presso una parrocchia, è stato rimesso in libertà e l’espulsione non è stata possibile perfezionarla perché il 20enne è un richiedente asilo politico. La pattuglia è arrivata ieri presso l’ufficio postale per una lite in corso tra lo straniero e il direttore di filiale.

Poco ha impiegato il richiedente asilo per scaricare la sua violenza sull’occhio del militare che è rimasto a terra fino all’arrivo dell’ambulanza e dei colleghi che lo hanno soccorso arrestando il giovane.

Ermanno Amedei

23 Maggio 2018 0

Colpisce un carabiniere intervenuto per lite in Ufficio Postale, fermato straniero

Di admin

FROSINONE – Semina il panico colpendo un carabiniere e aggredendone un secondo. E’ accaduto nella tarda mattinata di oggi, alle 12.30 circa presso l’ufficio postale in via Fosse Ardeatine.

Un cittadino straniero di colore ha litigato con il direttore di filiale e quando sul posto è arrivata la pattuglia della stazione di Frosinone Scalo, uno dei due militari è stato colpito al volto dallo straniero finendo a terra.

Armato di una spranga di ferro, ha tentato di aggredire anche l’altro militare ma sentendo altre sirene è scappato. Inseguito è stato fermato e portato in caserma mentre l’appuntato M.D.F. è stato portato al pronto soccorso di Frosinone.

20 Aprile 2018 0

Carabiniere preso a morsi a Sant’Apollinare, arrestato 33enne

Di admin

SANT’APOLLINARE – Morso mentre era in servizio a San’Apollinare. Sfortunato protagonista è un carabiniere della locale stazione che ieri pomeriggio è stato addentato ad una coscia, non da un cane, ma dal 33enne che, fuori di se, aveva iniziato a prendere a bastonate le auto in transito sulla Strada Provinciale Valle dei Santi.

Alcuni automobilisti segnalavano la presenza di un uomo in stato di alterazione psicofisica che, armato di un bastone in legno cercava di colpire gli automobilisti di passaggio. Giunta sul posto la pattuglia della Stazione di Sant’Apollinare, si è trovata il 33enne, posizionato in mezzo alla strada che rivolgeva ai militari frasi oltraggiose.

Nonostante gli inviti ad allontanarsi dei Carabinieri, questi continuava ad oltraggiarli ed una volta avvicinatisi per accompagnarlo fuori dalla carreggiata, l’uomo ha opposto resistenza aggredendo il capo equipaggio con calci e spintoni, distendendosi a terra e gridando di non volersi spostare. A questo punto i militari cercavano di allontanarlo dalla sede stradale ed in questo frangente il capo equipaggio è stato addentato alla coscia destra.

Tratto in arresto, al termine delle formalità di rito veniva tradotto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Cassino in attesa del rito per direttissimo.

10 Aprile 2018 0

Proposta indecente ad un carabiniere, sesso per chiudere occhio

Di admin

SORA – Tenta di corrompere un carabiniere proponendogli di fare sesso per evitare il controllo ma scatta l’arresto per istigazione alla corruzione. Protagonista è una 22enne nigeriana domiciliata ad Arpino presso una casa di accoglienza.

La ragazza, insieme ad un senegalese 18enne anche lui ospite di una centro accoglienza, sono stati notati in una zona nota per attività di spaccio a Sora.

Quando i militari si sono avvicinati, i due sono scappati in una boscaglia ma sono stati rintracciati poco dopo reagendo in modo diverso: il giovane ha scalciato il militare che lo inseguiva, la donna ha proposto all’altro militare un rapporto sessuale se l’avesse lasciata andare.

Entrambi i metodi sono fallite e i due sono stati arrestati.

Ermanno Amedei

15 Marzo 2018 0

Ruba nell’auto di un carabiniere a Velletri, il militare insegue il ladro e lo arresta

Di admin

VELLETRI – Ha rubato nell’auto sbagliata e l’errore gli è costato caro. Si tratta di un N.F. un 46enne di Velletri ma residente a Lariano già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo, a Velletri, ha scelto l’auto parcheggiata nel piazzale Michele Palmieri per rompere un finestrino e rubare oggetti preziosi nell’abitacolo.

Quell’auto, però, è di proprietà di un maresciallo dei carabinieri. Il sottufficiale, libero dal servizio, ha notato il malvivente mentre stava tornando al parcheggio in compagnia di un collega e, insieme, hanno inseguito il ladro fino a fermarlo e ad arrestarlo per furto aggravato.

Il malvivente aveva portato via dall’abitacolo numerosi oggetti e aveva anche danneggiato, non solo il finestrino, anche il navigatore che evidente voleva staccare per portar via. L’arrestato è stato processato per direttissima.

Ermanno Amedei

28 Febbraio 2018 0

Cisterna di Latina: Il carabiniere si è suicidato e ha ucciso anche le due bambine

Di redazione

Una tragedia familiare che lascia tanto tanto dolore. Luigi Capasso, appuntato dei carabinieri, 45enne, stamattina dopo aver raggiunto con colpi d’arma da fuoco la moglie si è barricato in casa. L’uomo era con le due figlie che purtroppo ha ucciso poche ore dopo. Lui si è tolto la vita pochi minuti fa dopo una lunga trattativa con le forze dell’ordine. La moglie, con la quale era in corso la separazione coniugale, è in condizioni gravissime ricoverata in un ospedale romano. Sgomento ed incredulità a Cisterna di Latina per il fatto terribile. Le forze speciali sono entrate nell’appartamento e hanno trovato il tragico scenario.