Tag: cassino

31 Dicembre 2019 0

Ostriche per Natale a Cassino sequestrate dalla Guardia Costiera di Gaeta

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Ostriche per Natale sequestrate a Cassino. Nel corso dei controlli effettuati dagli uomini della guardia Costiera di Gaeta 19 dicembre presso un centro all’ingrosso di generi alimentari nel centro della città Martire sono stati rinvenuti circa 30 chili tra ostriche e mitili raccolti e conservati in modo non conforme.

Le ostriche erano distribuiti su contenitori artigianali per invogliare all’acquisto. L’intervento dei militari ha interrotto sul nascere l’illecito ed impedito che venissero commercializzati prodotti, che se conservati in quel modo, avrebbero potuto risultare nocivi per la salute.

21 Dicembre 2019 0

Maltempo a Cassino, il fiume Rapido mette paura e le previsioni meteo non fanno ben sperare

Di Ermanno Amedei

Cassino – Il fiume Rapido mette paura a Cassino. Le piogge di ieri ed oggi hanno fatto salire il livello del corso d’acqua bel oltre il limite di guardia e la paura di esondazioni è giustificata in diversi punti della città.

L’acqua lambisce il ciglio di via Madonna di Loreto e la pista ciclabile. Non si sta tranquilli neanche sul canale, quello che si riunisce al fiume passando dietro il carcere, attraversando via Sferracavalli.

Purtroppo nessuna speranza di miglioramento dalle previsioni meteo delle prossime ore che prevedono ancora pioggia forte fino a tutta la giornata di domani.

Ermanno Amedei 

17 Dicembre 2019 0

Cassino, lite tra anziana zia e nipote durante messa in ricordo della defunta nella chiesa di San Giovanni

Di Ermanno Amedei

Cassino – Un 30enne si sarebbe scagliato, oggi pomeriggio alle 18 circa, contro l’anziana zia prendendola a pedate e insulti costringendola alle cure ospedaliere.

Tutto sarebbe avvenuto nella chiesa di san Giovanni di Cassino dove i parenti di una anziana donna deceduta 8 giorni fa, si sono ritrovati nella celebrazione di una messa in suo ricordo.

Non si conoscono i motivi che hanno scatenato la furia dell’uomo, fatto sta che, secondo testimoni, all’avvicinarsi della ultrasettantenne per il rinnovo delle condoglianze, l’uomo l’’ha scacciata prima in malo modo per poi colpirla mentre lei si allontanava.

Attimi di tensione e l’intervento di altri parenti per fermare il 30enne e soccorrere la donna che è stata portata in ospedale a Cassino e refertata.

Ermanno Amedei

17 Dicembre 2019 0

Accoltellato a Cassino per un debito di droga, tre arresti per tentato omicidio

Di Ermanno Amedei

Cassino – Svelato il mistero delle coltellate inferte al 36enne di Cassino. Un’indagine tempestiva svolta dai carabinieri della compagnia di Cassino ha permesso di ricostruire l’accaduto sconfessando anche la versione fornita dalla stessa vittima che al momento è ricoverata all’Umberto I di Roma in prognosi riservata.

I militari comandati dal capitano Ivan Mastromanno e coordinati dal colonnello Fabio Cagnazzo, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di concorso in tentato omicidio aggravato Alessio Di Silvio, 31 anni, Noemi Del Nobile 20 anni entrambi residente a Cassino, e Francesca Di Silvio, 22 anni, sorella di Alessio e domiciliata a Minturno. I tre, secondo gli investigatori, in concorso tra loro, questa notte hanno ferito il 36enne all’interno della sua abitazione, accoltellandolo alla schiena.

Causa della lite sarebbe, secondo i carabinieri, un debito di droga contratto dalla vittima. L’autorità giudiziaria disponeva la custodia in carcere, eccetto per la Di Silvio, sottoposta ai domiciliari a Scauri. L’arma usata per cagionare le lesioni non è stata ancora rinvenuta.

17 Dicembre 2019 0

Ferite da coltello al torace, grave un 36enne di Cassino. Indagini in corso

Di Ermanno Amedei

Cassino – È in gravi condizioni il 36enne di Cassino B.P. arrivato in ospedale questa notte con ferite da taglio al torace. Nonostante fosse chiaro che tali ferite erano state causate da un accoltellamento, l’uomo ha continuato a sostenere di essersele procurate cadendo in casa.

I medici non convinti della dinamica da lui riportata hanno informato i carabinieri di Cassino. I militari comandati dal capitano Ivan Mastromanno e coordinati dal colonnello Fabio Cagnazzo, hanno avviato le indagini per risalire a cause e dinamiche di ciò che sembra essere un accoltellamento.

L’uomo è in prognosi riservata e si sta valutando il trasferimento presso un ospedale di Roma.

Ermanno Amedei

15 Dicembre 2019 0

Ausonia, scontro tra due auto sulla superstrada Cassino Formia, donna in gravi condizioni

Di Ermanno Amedei

Ausonia – Quattro feriti di cui uno grave è il bilancio di un incidente stradale avvenuto oggi pomeriggio sulla superstrada Cassino Formia nel territorio di Ausonia.

Poco prima delle 16 due auto si sono scontrate frontalmente, su una delle due vetture viaggiava una coppia dio Cassino. L’auto si è ribaltata e la donna, una 57ennne, è rimasta gravemente ferita e trasportata all’Umberto I di Roma dove è in prognosi riservata.

Feriti anche l’uomo che viaggiava con lei e i due giovani che, erano a bordo dell’altra auto.

13 Dicembre 2019 0

Animali in condizioni disumane a Cassino, intervengono polizia, polizia Provinciale e Asl

Di Antonio Nardelli

Salvati dai maltrattamenti un pony ed alcuni cani grazie alla collaborazione della Polizia di Stato, della Polizia Provinciale e del Servizio Veterinario della ASL.

Un’Associazione animalista ne ha segnalato la presenza agli agenti del Commissariato di Cassino che hanno trovato i poveri animali in condizioni disumane. Denunciati i responsabili per maltrattamenti di animali.

Nella giornata di ieri, personale della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Cassino, in collaborazione con il Servizio Veterinario della A.S.L. e con la Polizia Provinciale del Distaccamento di Cassino, si è recato nella zona del Lungofiume Madonna di Loreto, per verificare la denuncia sporta da un’associazione animalista operante sul territorio circa la presenza di animali, cani e cavalli, tenuti in condizioni non idonee. La denuncia, ha trovato purtroppo riscontro, essendo stati rinvenuti diversi cumuli di rifiuti, costituiti da lamiere, materiali ferrosi e plastici, parti di mobilio ed altro, quantificabili in circa 40 metri cubi, nonché alcune baracche fatiscenti, costituite da tubolari e lamiere, prive di pavimentazione e con la presenza di fango ed escrementi, adibite a ricovero di un cavallo del tipo pony e di alcuni cani. I responsabili, rintracciati dagli agenti intervenuti, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino, in concorso tra loro, per aver realizzato una discarica abusiva di rifiuti speciali, abuso edilizio per la realizzazione della struttura metallica ancorata al suolo e priva delle prescritte autorizzazioni del Comune di Cassino e maltrattamenti di animali, tenuti in maniera tale da cagionare agli stessi lesioni ed in condizioni di vita insopportabili per le loro caratteristiche etologiche. Tutta l’area è stata sottoposta a sequestro e gli animali sono stati recuperati ad affidati ad idonee strutture per garantire il loro benessere.

13 Dicembre 2019 0

Cassino – Torna a casa dopo il funerale del marito, disabile trova l’alloggio occupato

Di Antonio Nardelli

Brutta disavventura per una donna disabile di Cassino. Quanto accaduto supera la fantasia, è il caso di dirlo. La donna, in un momento di dolore come quello della perdita del caro congiunto, rientrando dalle esequie insieme ai figli ha trovato la propria abitazione nel quartiere di San Bartolomeo occupata.

E ad occuparla sarebbero state delle donne del posto che si sarebbero introddotte nell’abitazione. Sul posto è intervenuta la polizia ma ci sono volute diverse ore prima che la povera donna potesse rientrare a casa. La triste vicenda che ha riguardato la povera vedeva e che ha reso ancora più drammatico un momento così difficile lascia emergere una grave problematica che riguarda la città di Cassino.

L’emergenza abitativa e le diverse questioni ad essa collegata resta un problema che necessita di trovare una soluzione.

A questo proposito Rino Tarallo esponente di Asia Usb ha dichiarato “Nei mesi scorsi alcuni residenti del quartiere di San Bartolomeo hanno sollevato la una protesta contro la realizzazione di nuovi spazi abitativi per fare fronte all’emergenza abitativa. Non ci spieghiamo come i residenti preferiscano queste situazioni da far west che assolutamente non abbiamo mai appoggiato. Altro discorso sono le occupazioni di spazi lasciati al degrado e recuperati in questi anni che hanno dato casa a diverse nostre famiglie. ormai da anni denunciamo l’immobilismo di Ater e politica e ora è il momento di dare risposte credibili ed immediate per far fronte alla fame di case che in città registra una preoccupante impennata. Ribadiamo come l’unica soluzione praticabile sia la costruzione di nuove case popolari come già fatto presente al sindaco Salera e all’assessore Venturi. Oggi mi recherò a Roma dove insieme ai nostri compagni, come già da accordi presi con questa amministrazione, ci faremo parte attiva per far sì che Cassino, come Roma Capitale, si doti di strumenti e norme adatte a far fronte all’Emergenza abitativa”.

foto di archivio

12 Dicembre 2019 0

Cassino: Cosilam e Abbazia di Montecassino. Consegnato al reparto Pediatria il macchinario Cube

Di Comunicato Stampa

Consegnato questa mattina il nuovo macchinario donato dal Cosilam e dall’Abbazia di Montecassino al reparto di Pediatria dell’Ospedale “Santa Scolastica” di Cassino. L’acquisto del macchinario porta a conclusione il progetto biennale denominato “Music for Charity” che ha permesso di creare una comunità di donatori (formata da enti pubblici e aziende private) che hanno voluto realizzare due progetti per i bambini. Nello specifico il macchinario che è stato donato si chiama “Cube”. È un sistema compatto e completamente automatico in grado di effettuare dei primi accertamenti utilizzando il metodo della digito-puntura. Un metodo non invasivo che renderà più semplice effettuare i controlli sui bambini. “Quando un bambino sta poco bene ne risente tutta la famiglia – ha affermato il Presidente del Cosilam Marco Delle Cese – Partendo da questa considerazione credo sia importante che da parte di tutti noi ci sia un impegno costante per aiutare i più piccoli e alleviare al massimo la loro sofferenza. Con questo spirito il Consorzio ha avviato già da tempo delle specifiche progettualità incentrate proprio sul sociale. Iniziative che puntano a dare un contributo concreto a chi ogni giorno lavora in un settore importante e, altrettanto, delicato. Non si tratta di sostituirsi alle istituzioni, ma di affiancarle. Ci tengo a ringraziare il Padre Abate di Montecassino dom Donato Ogliari che ha subito aderito al nostro progetto, tutta la comunità di donatori che ha creduto in noi e alla Asl di Frosinone che ogni volta accoglie le nostre iniziative. Le energie sono importanti, ma i risultati arrivano solo con le sinergie. La giornata di oggi ne è la dimostrazione”. “Vedere un bambino sorridere riempie il cuore di gioia, per questo l’Abbazia di Montecassino non ha avuto dubbi nell’aderire a questo progetto sin dalla sua prima edizione – ha affermato il Padre Abate di Montecassino dom Donato Ogliari – Con un importante lavoro di squadra, insieme al Cosilam e a tutti coloro che si sono stretti attorno all’iniziativa, siamo riusciti a fornire due moderne apparecchiature al reparto di Pediatria dell’ospedale della nostra città: aver contribuito ad alleviare qualche sofferenza ai piccoli pazienti e alle loro famiglie ci è di sprone e ci dà forte motivazione per il futuro. Ci auspichiamo che iniziative di questo genere possano moltiplicarsi a testimonianza che il nostro tessuto sociale è sano e attento alle esigenze della comunità e può intervenire là dove le istituzioni per tanti motivi non riescono ad arrivare”. Presenti al momento della consegna, tra gli altri, il Direttore Sanitario dell’Ospedale “Santa Scolastica” di Cassino il dottor Mario Fabi e la Responsabile del Reparto di Pediatria dell’Ospedale “Santa Scolastica” di Cassino la dottoressa Marilena Raponi.

12 Dicembre 2019 0

Cassino, picchia il padre 80enne per estorcergli soldi con cui comprare droga, arrestato 50enne

Di Ermanno Amedei

Cassino – Ha maltrattato il padre ultraottantenne al fine di estorcergli il danaro per comprare la droga. Per questo, stamattina, gli agenti del commissariato di Cassino diretto dal vice questore Raffaele Mascia, hanno eseguito la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di un cinquantenne del posto per i reati continuati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

L’uomo, tossicodipendente, ha attuato nel corso del tempo reiterati episodi di maltrattamenti e minacce nei confronti del padre convivente ultraottantenne, al fine di estorcergli denaro per l’acquisto della droga; a causa delle aggressioni ricevute l’anziano è dovuto ricorrere anche alle cure mediche.

Grazie alle prove raccolte dagli uomini del Commissariato di Polizia, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cassino è stata emessa dal GIP lo scorso 25 ottobre la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla parte offesa, subito eseguita dagli agenti.

L’indagato, nonostante la misura cautelare, si è nuovamente recato presso la casa familiare, reiterando le richieste di denaro con fare minaccioso. Alla luce delle gravi violazioni il GIP, così come richiesto dal Sostituto Procuratore,  ha disposto la più grave misura della custodia cautelare in carcere.

Il maltrattante è stato condotto presso la Casa Circondariale di Cassino.