Tag: cassino

12 Ottobre 2019 0

Helena Janeczek premiata dagli studenti della rete per Letterature dal Fronte

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Alla presenza e con gli interventi di S.E.Rev.ma l’Abate di Montecassino, dom Donato Ogliari, del Sindaco di Cassino, dott. Enzo Salera, del Magnifico Rettore dell’Università di Cassino, prof. Giovanni Betta, si è tenuta , presso la Sala Restagno del Comune di Cassino, la manifestazione di assegnazione del Premio internazionale città di Cassino LETTERATURE DAL FRONTE, vinto quest’anno dalla scrittrice Helena Janeczek, per il libro “Le rondini di Montecassino”. La XIV edizione di questo premio 2018-2019, è stata dedicata alla letteratura italiana dal fronte, in concomitanza con il centenario della conclusione della Grande Guerra e il 75simo anniversario della seconda guerra mondiale , che come ha detto la scrittrice nel suo intervento “sono strettamente legate da un filo di continuità che fa della della guerra 39-45, la naturale conseguenza di quella del 14-18”.La dottoresa Clara Abatecola, Segretario Generale dell’Associazione LETTERATURE DAL FRONTE nel presentare Helena Janezcek ,l’ha definita una “scrittrice dal fronte” sottolineando come “tutti i suoi romanzi siano storie scaturite dalle più laceranti crisi dell’umanità”. Soprattutto il romanzo Le Rondini di Montecassino, quello maggiormente apprezzato quest’anno dagli studenti della Rete delle scuole di Cassino e dai loro colleghi del Liceo Francesco Petrarca di Trieste e della Scuola italiana statale di Atene (collegati in teleconferenza alla sala Restagno), “sia così aderente alle intenzioni del Premio, quasi ne fosse l’effetto, il prodotto partecipativo delle finalità” di LETTERATURE DAL FRONTE e ne rappresenti perciò il libro ideale. Nel presentare la scrittrice, Clara Abatecola ne ha sottolineato il valore dal punto di vista dello stile letterario innovativo nel tessere gli eventi, nel proporre un linguaggio plastico ed evocativo e soprattutto, essendo l’autrice di origine ebreo-polacca e di educazione tedesca, il Segretario Generale ha sottolineato come la sua scelta di diventare cittadina italiana e di scrivere nella nostra lingua, rappresenti un esempio della capacità di arricchimento della nostra cultura grazie all’apporto di altre culure. Helena Janezcek , che si è detta commossa ed emozionata dal tributo che gli hanno riservato gli studenti e la città di Cassino, è stata vincitrice, nel 2018, del prestigioso Premio Strega con il romanzo, “La ragazza con la Leica” successivo alle “Rondini di Montecassino,” che – come sottolineato dalla stessa autrice – in realtà ne ha motivato la ricerca e successiva scrittura. I saluti portati dal Sindaco di Cassino Enzo Salera e dal Magnifico Rettore Giovanni Betta, hanno riconosciuto il valore che ha assunto sul territorio, dopo quattordici anni di attività, il Premio internazionale Città di Cassino LETTERATURE DAL FRONTE:conoscere le crisi dell’umanità per costruire la pace. Il sindaco di Cassino ha detto che le iniziative del Premio meritano di essere sostenute perché rappresentative dello spirito culturale della città, mentre il Magnifico Rettore si è detto disponibile a collaborare con LETTERATURE DAL FRONTE e che per le prossime manifestazioni amerà vedere tra gli sponsor anche l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale. S.E l’Abate di Montecassino, dom Donato Ogliari, chiamato a consegnare il premio all’autrice, ha evocato la domanda di pace, come processo costruttivo dei gesti quotidiani ed ha dato rilievo al sottotitolo del Premio “conoscere le crisi dell’umanità per costruire la pace”. Con le sue parole ha spronato gli studenti ed le loro insegnanti a continuare nella ricerca del sapere, nell’esplorazione delle condizioni e situazioni di crisi di altri popoli, per apprezzare anche la loro ricerca di pace, dando al Premio internazionale città di Cassino LETTERATURE DAL FRONTE, un ruolo fondamentale di stimolo e sensibilizzazione. La manifestazione – coordinata dal prof. Pasquale Merino, dirigente de l’ITIS Majorana, attuale capofila della Rete delle scuole di Cassino che l’anno prossimo passerà al Liceo Carducci e alla sua dirigente Licia Pietrobuono – è iniziata con la presentazione di un breve filmato a sostegno della campagna di crowdfunding lanciata a favore delle iniziative di LETTERATURE DA FRONTE, da parte della prof.ssa Mariagrazia Mattei, del liceo scientifico Pellecchia. Per l’occasione, la prof.ssa Mattei ha guidato alcuni studenti della Rete nella produzione di questo breve, ma significativo filmato che riassume storie e proposte del Premio e che ha meritato applausi e consensi. Il coro dell’ASDOE, come è ormai diventata consuetudine nelle manifestazioni della premiazione di LETTERATURE DAL FRONTE, ha concluso la manifestazione con l’interpretazione di tre “brani dal fronte” : Ta pum Ta pun, Smeile e l’inno nazionale polacco “i papaveri rossi di Montecassino. Entusiasmo, commozione, amicizia e riconoscenza da parte di chi ha reso possibile questa giornata, sono stati i sentimenti che hanno reso questa mattinata unica.

11 Ottobre 2019 0

Match impegnativo per la Virtus Cassino contro Salerno

Di Comunicato Stampa

Altro test impegnativo, dunque, per la BPC Virtus Cassino, che nell’incontro valevole per la 3° giornata del campionato nazionale di Serie B Girone D, affronterà la favorita ‘numero 1’ alla vittoria della competizione cadetta, ovvero la Virtus Arechi Salerno. Patron Renzullo, per la stagione 2019/20, ha allestito una formazione di tutto rispetto, composta da elementi di grande affidabilità, già in maglia Virtus Arechi lo scorso anno, e da nuovi innesti che hanno implementato di gran lunga la qualità della compagine blaugrana. Una vittoria all’attivo per i ragazzi di coach Benedetto, che dopo aver superato tra le mura amiche il proibitivo ostacolo Nardò, hanno avuto modo di riposare settimana scorsa, dopo il rinvio della gara contro Sant’Antimo per la convocazione in nazionale 3×3 della guardia campana Provenzani. Ritornerà in campo, allora, Salerno, e lo farà con il suo ‘starting five’ classico: Carlo Cantone in cabina di regia, affiancato dalla coppia di guardie, Diomede-Potì, mentre ad agire sotto le plance ci saranno il duo Tortù-Visnjic. Dalla panchina, partiranno: Babacar Seye, Naddeo, Gallo, il giovane ed interessante prospetto Mark Czumbel, Di Domenico, Corvo Giuseppe, Corvo Mario, Gianmarco Leggio e Antonio Guariglia. Per presentare il prossimo match dei lupi virtussini, di seguito le parole del DS Manzari: “Affronteremo domenica la formazione più forte del campionato. Una squadra lunga, di grande esperienza e con un grande coach in panchina. Sarà una sfida davvero complicata. Abbiamo preparato la gara in settimana con grande attenzione, ma limitare la forza della compagine campana sarà davvero un’impresa ardua e difficile. Ci proveremo con tutte le nostre forze. I ragazzi si sono allenati bene. Abbiamo recuperato inoltre Fioravanti e Manzo, che speriamo possano essere a disposizione per il fine settimana al 100%, perchè sono per noi due rotazioni molto importanti. Ripeto, sarà una sfida impegnativa e molto fisica, ed avere tutti a disposizione nella migliore condizione possibile, sarà un fattore importante ai fini del risultato finale dell’incontro”. Appuntamento, allora, al PalaSport di Capriglia, frazione di Pellezzano, cittadina in provincia di Salerno, casa della Virtus Arechi, domenica 13 ottobre alle ore 18:00. Per gli appassionati e tifosi che vorranno seguire i propri beniamini in terra campana, è stato predisposto da parte della società di casa, ingresso gratuito per la visione del match. La partita sarà trasmessa, in alternativa, in diretta audio-streaming sul canale Spreaker della società, Virtus Cassino Radio (https://www.spreaker.com/show/lo-show-di-virtus-cassino); aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (www.facebook.com/VirtusCassino), Twitter (@VIRTUSTSB) ed Instagram (@virtuscassino). Differita dell’incontro sulle emittenti locali EXTRA TV (CANALE 94 del DIGITALE TERRESTRE) e MEDIACENTRO TV (CANALE 191 e 605 del DIGITALE TERRESTRE). Arbitreranno la gara i signori MARZO PIERLUIGI di LECCE (LE) e SCHENA COSIMO di CASTELLANA GROTTE (BA).

BPC VIRTUS CASSINO: Alberto Puccioni, Matteo Fioravanti, Alessio Vorzillo, Riccardo Callara, Marco Gambelli, Simone Manzo, Samuele Montagner, Alessandro Cecchetti, Riccardo Rovere, Michele Magini, Michele Pacitto, Alessio Punzi, Filippo Lauria, Simone Lasagni, Mauro Liburdi.

VIRTUS ARECHI SALERNO: Carlo Cantone, Manuel Diomede, Alessandro Potì, Lorenzo Tortù, Njegos Visnjic, Babacar Seye, Vincent Naddeo, Antonio Gallo, Mark Czumbel, Cristian Di Domenico, Giuseppe Corvo, Mario Corvo, Gianmarco Leggio, Antonio Guariglia.

10 Ottobre 2019 0

Alimenti non rintracciabili, Nas multa e sequestra merce in un ristorante di Cassino

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Merce senza tracciabilità è stata rinvenuta e sequestrata dai carabinieri del Nas di Latina durante un controlli all’interno di un ristorante in centro a Cassino.

I militari comandati dal capitano Felice Egidio hanno sequestrato oltre 20 chili di alimenti di vario genere tra prodotti carnei, vegetali e pasta alimentare fresca poiché rinvenuti privi della necessarie indicazioni relative alla tracciabilità e rintracciabilità.

Il ristoratore sarà sanzionato con l’erogazione di una contravvenzione pari  a 1.500 euro, mentre il valore degli alimenti sequestrati è di circa   500 euro.

9 Ottobre 2019 0

Passaggio di presidenza alla Fidapa BPW Italy di Cassino, la nuova presidente è Anna Maria Cacciami

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Passaggio di consegne al vertice della sezione Fidapa di Cassino, dove venerdì 4 ottobre si sono avvicendate la presidente uscente Silvia Gallozzi Volante e la nuova presidente Anna Maria Cacciami.

Una cerimonia che si è svolta alla presenza delle socie della Sezione, che nel 2020 celebrerà i 35 anni dalla sua costituzione. Nel ringraziare per il mandato ricevuto, la nuova presidente ha illustrato alcuni punti del programma che la sezione realizzerà nel biennio 2019/2021.

Con un’attenzione particolare nei confronti delle tematiche femminili, della parità di genere, lotta alle discriminazioni e contrasto alla violenza contro la donna; non mancheranno, inoltre, argomenti che riguarderanno il sociale, l’ambiente, il lavoro, la salute. Un programma per certi versi ricco di progetti ambiziosi, che con l’entusiasmo e il desiderio di operare per il “bene…essere” della donna e in generale della società tutta, il gruppo di socie della sezione di Cassino affronterà con rinnovata energia e decisione. Il direttivo, composto dalla vice presidente Elisabetta Lamberti, la segretaria Alberta Valente, la tesoriera Alessia Mentella e la past president Silvia Gallozzi Volante, punta a raggiungere quegli obiettivi che il movimento di opinione della Fidapa persegue da circa 90 anni in Italia, in Europa e nel mondo.

9 Ottobre 2019 0

Camion di finocchi distrutto da incendio sulla Cassino-Sora

Di Ermanno Amedei

ATINA – La cabina di un camion che trasportava ortaggi è andata completamente distrutta, questa mattina, mentre il mezzo viaggiava sulla superstrada Cassino Sora nel territorio di Atina.

Il camion che trasportava finocchi è stato avvolto dalle fiamme che si sono sprigionate nel motore del mezzo mentre lo stesso attraversava la galleria in direzione Cassino.

Non appena fuori dal tunnel l’autista ha fermato il camion ed è scappato mentre le fiamme si propagavano all’intero trattore stradale. Se il mezzo si fosse fermato nella galleria, l’incendio avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi.

 

9 Ottobre 2019 0

Cassino,taglio di alberi in via Pinchera riesplodono le polemiche. Edoardo Grossi plaude al provvedimento

Di felice pensabene

CASSINO – Non si placano le polemiche a Cassino per il taglio degli alberi. Dopo quelle relative al taglio alla scuola “Pio Di Meo”, ambientalisti, attivisti, normali cittadini e l’opposizione, tornano all’attacco del sindaco e dell’amministrazione comunale per il taglio degli alberi in via Riccardo da San Germano e via Pinchera. L’operazione è avvenuta nella giornata di domenica per cercare di evitare i disagi alla circolazione. Il sindaco aveva annunciato l’intervento già nel bel mezzo delle polemiche per il taglio delle piante alla “Pio Di Meo” spiegando che per la scuola, si era trattato di una operazione di messa in sicurezza per evitare brutti incidenti e che le operazioni erano fatte di concerto con la Protezione Civile. Pochi giorni fa alcuni turisti erano rimasti bloccati in via Pinchera per la caduta di una pianta. Da qui la decisione di tagliare alcuni degli alberi che potessero creare pericolo per residenti e passanti della strada panoramica. C’è anche da dire che proprio via Pinchera non cessa di essere una discarica a cielo aperto per i continui abbandoni di rifiuti ad ogni suo angolo da parte di soliti incivili. Un problema che si trascina da anni e che non sembra avere soluzione. Ieri, tuttavia non appena le foto degli alberi tagliati sono comparse sui social si è subito scatenato il tiro al bersaglio ed il coro delle polemiche. Scatenate le opposizioni consiliari sul provvedimento adottato dall’Amministrazione.

C’è, tuttavia, chi plaude all’iniziativa, come Edoardo Grossi, di Cassino e cassinate. Ambiente e territorio, che  scrive in un post: “È giusto che mi pronunci sulle iniziative che l’amministrazione attuale sta mettendo in atto e che mi trova assolutamente favorevole il taglio di alberi lungo via Pinchera  che erano diventati un pericolo per la pubblica incolumità “. Il sindaco risponde alle critiche evidenziando però che il provvedimento “un albero per ogni nuovo nato”, pur essendo una legge nazionale a Cassino non ha mai avuto applicazione per mancanza di un apposito regolamento. Ora, invece, si potrà fare.

8 Ottobre 2019 0

Cassino, insulti alla polizia su Faceook, identificati e denunciati i responsabili

Di Comunicato Stampa

CASSINO – Gli investigatori della Polizia del Commissariato di Cassino hanno accertato che un uomo aveva pubblicato su Facebook vari post nei quali lamentava il fatto che suo figlio fosse stato oggetto di un controllo da parte di una Volante, a suo dire avvenuto in maniera arbitraria e fuorilegge. Negli stessi post inoltre si proferivano minacce all’indirizzo dei poliziotti, si offendeva l’Istituzione che essi rappresentano e si offriva una somma di denaro quale ricompensa a chiunque gli avesse procurato foto e filmati ritraenti appartenenti alle Forze dell’Ordine di Cassino nell’atto di compiere azioni illegali. A questi post seguivano una serie di commenti da parte di altre persone ed in particolare un soggetto, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari, lo incitava ad ucciderli. Sono stati effettuati i dovuti accertamenti in merito all’attività svolta da parte del personale della Squadra Volante e, appurato che il controllo era avvenuto nel pieno rispetto delle procedure e delle norme di legge, è stato individuato tra i nominativi delle persone fermate un ragazzo che poteva essere il protagonista della vicenda. Si è passati poi alle investigazioni informatiche effettuate con la collaborazione della Sezione Polizia Postale di Frosinone all’esito delle quali sono stati individuati gli autori che, una volta invitati presso il Commissariato, sentiti in merito alla paternità dei commenti apparsi sui social, sono stati denunciati per oltraggio ed istigazione a delinquere.

7 Ottobre 2019 0

Incidente stradale a Cassino, centauro ferito

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Ha perso il controllo della sua motocicletta finendo per schiantarsi prima su auto parcheggiate e poi stramazzando al suolo.

Sarebbe questa la dinamica, ancora da appurare, dell’incidente avvenuto nel primo pomeriggio di oggi in via Di Biasio a Cassino ha visto coinvolto un giovane centauro rimasto ferito e, per questo, soccorso da una ambulanza del 118. Sul posto, per effettuare i rilievi e per veicolare il traffico, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Cassino.

La dinamica dell’incidente è ancora da stabilire e le ripercussioni sul traffico sono state notevoli.

4 Ottobre 2019 0

Rio Pioppeto a Cassino, esposto in procura per inquinamento

Di Antonio Nardelli

“Questa mattina ho depositato presso la procura della repubblica di Cassino un esposto in merito al superamento dei limiti della qualità delle acque del Fiume Rio Pioppeto in prossimità degli impianti di depurazione di Villa Santa Lucia. A seguito delle numerose segnalazioni pervenutemi nel mese di luglio scorso dai cittadini residenti riguardo odori nauseabondi e schiuma nel fiume, ho immediatamente richiesto l’intervento in loco dei tecnici dell’Arpa Lazio. Dalle analisi effettuate in data 3 ed 8 luglio infatti risultano diversi superamenti dei limiti imposti riguardanti le acque reflue, al fine di controllare e tutelare l’ambiente, ho ritenuto necessario attivarmi per il ripristino della legalità e salubrità delle tre matrici aria, acqua e terra. Voglio ringraziare personalmente tutti i cittadini e comitati del lavoro svolgono come sentinelle dei nostri territori, siete una risorsa preziosa”. È quanto comunica Ilaria Fontana, Portavoce alla camera dei deputati Capogruppo m5s commissione ambiente lavori pubblici e territorio.

4 Ottobre 2019 0

Cassino, durante lavori di scavo rinvenuto un ordigno bellico in via De Nicola

Di felice pensabene

CASSINO – Stavano effettuando alcuni scavi per la riparazione di una condotta fognaria e dal terreno è emerso un ordigno bellico di medie dimensioni. Non è la prima volta che durante i lavori si verifica il ritrovamento di ordigni risalenti al conflitto mondiale, in centro città.

Il ritrovamento è avvenuto questa mattina in pieno centro, in via E. De Nicola. L’ordigno è stato ritrovato in una strada privata dove alcuni operai stavo effettuando gli scavi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Cassino. La zona è stata transennata e messa in sicurezza, in attesa dell’arrivo degli artificieri, allertati dai militari dell’Arma.