Tag: cassino

18 Giugno 2019 0

Cassino, ubriaco si sdraia al centro di via Di Biasio rischiando di essere travolto dalle auto

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Poteva avere conseguenze ben diverse e molto più serie quanto è successo ieri pomeriggio in via Di Biasio, nella zona del rione Colosseo, a Cassino.

Un giovane straniero sotto l’effetto di alcool si è sdraiato in mezzo alla carreggiata, rischiando di essere investito dalle auto di passaggio. L’uomo intorno alle 16.30 è stato notato dai passati che hanno lanciato l’allarme. Via Di Biasio è una strada ad elevato volume di traffico, non soltanto durante le ore di punta, ma tutto il giorno, le conseguenze sarebbero state molto più tragiche senza il tempestivo intervento dei cittadini che hanno allertato le forze dell’ordine.

Immediato l’intervento, sul posto, degli agenti del Commissariato di Cassino, guidato dal vice questore Mascia e del 118. I soccorritori hanno trasferito lo straniero al Pronto soccorso.

17 Giugno 2019 0

Cassino, primo Consiglio comunale sabato intanto Salera prepara la squadra, circolano i primi nomi

Di redazionecassino1

CASSINO – Il primo Consiglio comunale dell’era Salera, convocato per sabato 22 giugno alle ore 10,30 e la probabile designazione di Barbara Di Rollo alla presidenza dell’Assise cittadina sembrerebbero le uniche certezze, al momento. Per quest’ultima decisone il condizionale è ancora d’obbligo, visto che l’elezione avverrà nel corso, proprio, della prima seduta. Ancora qualche giorno ci vorrà per conoscere  tutti e, ufficialmente, i nomi dei componenti la squadra di amministratori della Giunta Salera. Qualche nome, tuttavia, comincia a circolare, anche se è tutto da decidere. Pare che la poltrona dei servizi sociali debba essere attribuita a Luigi Maccaro o ad un esponente di Demos. Circolerebbero anche i nomi di Gennaro Fiorentino e Francesco Carlino nei settori importanti dei lavori pubblici per quest’ultimo, mentre all’urbanistica si pensa vada a Fiorentino, ma i ruoli potrebbero anche essere invertiti. Fra i destinati a far parte della compagine degli assessori circola anche il nome di Consales per il settore ambiente, da questo già ricoperto nell’amministrazione Petrarcone. Per la cultura sembra farsi largo la candidature di un esponente della lista “Salera sindaco”ed il nome al momento ‘papabile’ dovrebbe essere quello di Maria Concetta Tamburrini. Mancano, tuttavia, ancora i nomi di chi dovrà essere vice sindaco e chi avrà lo spinoso compito di guidare il settore della polizia municipale con i problemi di organico in cui versa. Una scelta che forse metterà a dura prova il titolare di quell’incarico, sicuramente difficile o se vogliamo meno facile. I punti che Salera ha posto all’ordine del giorno del primo Consiglio comunale saranno sette e avranno molti temi importanti come l’indicazione dei due vice presidenti del Consiglio comunale e la nomina dei presidenti delle commissioni. Indicazioni precise è possibile che vengano nei prossimi giorni, intanto il Primo cittadino continua a lavorare e a tessere la tela della sua nuova amministrazione.

F. Pensabene

 

17 Giugno 2019 0

Cassino, un black-out elettrico paralizza la città per diverse ore

Di redazionecassino1

CASSINO – Disagi quest’oggi in molte parti della Città a causa di un black-out di energia elettrica. L’inconveniente si è verificato questa mattina intorno alle ore 10.30 e ha riguardato molte zone del centro. Disagi agli utenti e alle attività commerciali di ristorazione, bar, ma anche a molti edifici con blocco di ascensori.ed a molti uffici  Il black-out è stato annunciato dal suono di molti allarmi e dalla mancanza della connessione ad internet.

Sembra si sia trattato di un guasto ad una centralina che fornisce energia elettrica a zone come viale Dante, via Arigni, via Verdi. Preoccupazione è stata manifestata dai residenti delle zone interessate per il protrarsi dei lavori di ripristino dell’energia elettrica. I lavori di riparazione sono iniziati subito dopo il black-out e si sono  conclusi solo pochi minuti fa.

Il danno che ha riguardato la centralina è risultato più serio del previsto ed ha tenuto impegnati gli uomini ed i tecnici Enel per diverse ore, fino alle ore 16.30 circa, quando l’energia elettrica è tornata nelle abitazioni e negli esercizi commerciali delle zone interssate.

F. Pensabene

14 Giugno 2019 0

Cassino, in meno di 72 ore Salera convoca il primo Consiglio comunale

Di redazionecassino1

CASSINO – È stato fissato per sabato 22 giugno alle ore 10.30 il primo Consiglio comunale che darà ufficialmente il via all’era Salera chiudendo definitivamente il periodo di commissariamento del Comune di Cassino. Il neo sindaco aveva dieci giorni di tempo per convocarlo dal giorno della sua proclamazione, ma sono bastate 72 ore per fare il quadro della situazione e convocare l’assise. Sette i punti all’ordine del giorno: convalida degli eletti, giuramento del sindaco, elezione del presidente del Consiglio comunale, elezione dei due vice presidenti del Consiglio comunale, comunicazioni del sindaco: nomina giunta comunale, nomina dei componenti della commissione elettorale, presa d’atto designazione capigruppo.

L’unica certezza appare essere quella di Barbara Di Rollo che andrà a ricoprire, quasi certamente, la Presidenza dell’Assise. Sulla giunta si deciderà nei prossimi giorni. Questa sera il sindaco farà il punto con la lista del Pd, poi vedrà nuovamente tutta la squadra e già nei primi giorni della prossima settimana l’Esecutivo potrebbe essere presentato. Per quanto attiene ai capigruppo, appare certo che Ranaldi guiderà quello del Pd ed Evangelista quello della Lega, per gli altri si sta discutendo. Sul fronte delle opposizioni, resta l’incognita Mario Abbruzzese sarà in Aula oppure presenterà le dimissioni per lasciare spazio a Carmine Di Mambro. Sul fronte della compagine che fa capo a Petrarcone sembrano ormai tramontate le possibilità per Armando Russo di subentrare a Petrarcone, l’ex sindaco è determinato a restare in carica.

 F. Pensabene

 

12 Giugno 2019 0

Cassino, timbrava il cartellino e andava a fare la spesa: condannata dipendente della Asl

Di admin

CASSINO – Processo concluso a Cassino per una dipendente della Azienda ASL di Frosinone che era stata “beccata” a fare la spesa durante l’orario di lavoro. Tale condotta si era più volte reiterata ed i Carabinieri di Cassino avevano filmato la dipendente che era uscita senza autorizzazione. Più volte la dipendente ASL si era inoltre recata presso la propria abitazione durante l’orario di lavoro. L’Azienda ASL si è costituita parte civile con l’Avv. Sandro Salera che ha chiesto, oltre alla condanna della dipendente, il risarcimento dei danni per l’Azienda Sanitaria di Frosinone. Il Tribunale di Cassino, Giudice Olga Manuel, accogliendo le richieste della Procura e dell’Avvocato Salera, ha condannato la dipendente alla pena di anni uno e mesi otto di reclusione e 600 euro di multa, oltre al risarcimento dei danni in favore della parte civile costituita ASL di Frosinone, danni da liquidarsi in separato giudizio, nonché alla rifusione delle spese di costituzione e giudizio sostenute dalla stessa, liquidate in 3.420 euro.

11 Giugno 2019 0

Cassino, Salera 21esimo sindaco e “Sala Di Biasio” divisa tra veterani ed i giovani delle new entry

Di redazionecassino1

CASSINO – Manca, ormai solo l’insediamento ufficiale del nuovo Consiglio comunale uscito dalle elezioni del 26 maggio scorso, tante le vecchie conoscenze, ma anche molte new entry tra cui un folto numero di giovani. Cassino, del resto, è da sempre città strategica per gli equilibri politici provinciali. Le recenti elezioni lo hanno dimostrato ampiamente. Nelle consultazioni del 26 maggio e nel ballottaggio la Città martire ha dimostrato di avere un peso paragonabile solo a quello di Frosinone. Questa tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale e l’elezione di Salera a sindaco ha portato cambiamenti rilevanti sia sul fronte dei vincitori che su quello delle opposizioni con una forte squadra di maggioranza di cui Salera potrà disporre in Aula con un totale quindici voti.

In particolare Salera potrà contare su sette consiglieri del Partito Democratico fra veterani e new entry. Tornano a sedere fra i banchi dell’Aula Di Biasio Barbara Di Rollo, Gino Ranaldi, Fausto Salera, Tommaso Marrocco, oltre ai ‘nuovi’: Fabio Vizzacchero, Daniele Longo, Arianna Volante. Sei i consiglieri della lista “Salera sindaco” fra cui alcuni ex come Edilio Terranova, Rosario Iemma e Riccardo Consales, oltre a quattro nuovi rappresentati da Maria Concetta Tamburrini, Gabriella Vacca, Paolo Iovine, infine per la lista Demos i due consiglieri, alla loro prima volta, che andranno ad occupare gli scranni sono Luigi Maccaro e Alessandra Umbaldo.

Fra i banchi dell’opposizione siederanno, invece, oltre a Renato De Sanctis che ha concluso con il neo sindaco un accordo di programma prima del ballottaggio e che ha ribadito la volontà di essere “sui banchi dell’opposizione e, per i cinque punti dell’accordo programmatico, cammineremo insieme”.

Nel campo degli sconfitti oltre a Mario Abbruzzese occuperanno i banchi di sala Di Biasio Franco Evangelista per la Lega, mentre è in bilico il secondo seggio, per Michelina Bevilacqua, sempre in quota Lega; Forza Italia avrà solo Francesca Calvani come rappresentante; la Lista Di Mambro sarà rappresentata dallo stesso Carmine Di Mambro che però potrebbe perdere il seggio a favore della Lega; Giuseppe Golini Petrarcone candidato sindaco sconfitto al primo turno; Massimiliano Mignanelli per Cassino nel cuore; Luca Fardelli eletto nelle fila di Bene Comune; infine Orgoglio Cassinese sarò rappresentata da Salvatore Fontana.

Non è escluso che la struttura del Consiglio comunale possa ancora variare nell’ipotesi che qualche componente sia chiamato ad entrare nella squadra degli assessori aprendo le porte a nuovi ingressi. Non rimane che attendere la squadra dei collaboratori che affiancheranno il neo sindaco.

F. Pensabene

11 Giugno 2019 0

Cassino, muore la madre del neo sindaco Enzo Salera

Di redazionecassino1

CASSINO – A poche ore dall’investitura ufficiale un grave lutto colpisce il neo sindaco Enzo Salera, si è spenta la madre poche ore fa.  Alla sua famiglia ed alla madre, in particolare, il neo sindaco aveva dedicato la vittoria durante la diretta televisiva per lo spoglio delle schede. Enzo Salera aveva affrontato il ballottaggio dividendosi fra la gente ed il capezzale della madre, la donna ha avuto il tempo di sapere dell’avvenuta elezione e questa mattina se n’è andata.

La donna è venuta a mancare nella sua abitazione e domani alle 16.30, ad Antridonati alla chiesa Santa Maria della Valle in località Selvone, si svolgeranno le esequie. Al neo sindaco la condoglianze della redazione de ilpuntoamezzogiorno.it.

10 Giugno 2019 0

Cassino, entra in casa della ex e la minaccia di morte: arrestato 47enne

Di admin

CASSINO – I carabinieri del Norm di Cassino hanno arrestato, nella flagranza dei reati di Stalking, violazione di domicilio e danneggiamento un 47enne del cassinate, (già censito per reati contro la persona ed il patrimonio).

I militari intervenuti a seguito di richiesta di aiuto della ex-coniuge, hanno bloccato l’uomo che mediante lo scardinamento di una finestra è entrato all’interno dell’abitazione assegnata alla donna, minacciando di morte sia la stessa che i loro due figli.

Tale episodio è l’ultimo di una serie reiterata di atti vessatori e persecutori che l’uomo ha messo in atto nei confronti dell’ex-coniuge nell’ultimo mese.

L’arrestato, espletate le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cassino.

10 Giugno 2019 0

Elezioni comunali, Enzo Salera è il nuovo sindaco di Cassino

Di admin

CASSINO – Enzo Salera è il nuovo sindaco di Cassino. Il ballottaggio tra lui e Mario Abbruzzese lo stabilisce in maniera chiara e netta ribaltando la classifica del primo turno che vedeva il candidato del centrodestra in vantaggio anche se di una manciata di voti.

Nella prima domenica afosa di questa estate, quasi 10mila cassinati hanno votato Salera (9.933 – 58,84) mentre lo sfidante di voti ne ha raccolti 6.947 (41,16%).

Esulta l’area di sinistra Cassinate che con Salera torna al palazzo civico dopo la parentesi del sindaco Carlo Maria D’Alessandro commissariato commissariato qualche mese fa.

Ermanno Amedei

9 Giugno 2019 0

Cassino al ballottaggio, affluenza alle ore 12 al 18,5% nella prima domenica estiva

Di redazionecassino1

CASSINO – Turno di ballottaggio per la scelta del sindaco di Cassino. Le urne si sono aperte alle ore 7 e lo resteranno fino alle 23. La percentuale di votanti alle 12 era del 18,5%, in lieve flessione rispetto al primo turno del 26 maggio che, alla stessa ora, è stata del 23,1%. Alla chiusura dei seggi in totale i cassinati che avevano votato erano stati oltre 22mila, su un totale di aventi diritti di oltre 31mila con una percentuale del 69, 60%. Due fattori, tuttavia, che ne avrebbero determinato il lieve calo nel rilevamento delle ore 12, la concomitanza con la prima vera giornata estiva e l’altra possibile causa il voto anche sulle preferenze dei candidati nel turno precedente. Se il trend dovesse rimanere questo la percentuale dovrebbe confermare quello del primo turno.

Ballottaggio che oggi vede la sfida, dopo una campagna elettorale più breve che Cassino ricordi, fra Mario Abbruzzese con 6.108 voti ed Enzo Salera con 6.062, ma dal peso politico pesante per entrambi gli schieramenti. La vittoria dell’uno o dell’altro sarà sicuramente influenzato dalle scelte dei sostenitori del terzo classificato, Giuseppe Golini Petrarcone, il 26 maggio scorso.

La politica provinciale guarda molto attentamente al risultato di oggi dei due schieramenti. Da un lato l’affermazione o la debacle del centrodestra guidato da Mario Abbruzzese, leader di FI, dopo la caduta libera alle Europee, aprirebbe nuove prospettive, mentre la vittoria o la sconfitta di Enzo Salera costringerebbe i Dem a rivedere quanto accaduto nelle scorse settimane. Per entrambi la vittoria o la sconfitta potrebbe avere un peso decisivo, quindi, su scenari ben al di fuori del territorio comunale.

Per ora bisognerà attendere i dati relativi all’affluenza del prossimo rilevamento alle ore 19 per comprendere il livello di interesse per questa sfida dei cittadini di Cassino. C’è da credere, tuttavia, che questi non diserteranno l’appuntamento per dare una nuova amministrazione e un nuovo sindaco che rilanci la Città.

F. Pensabene