Tag: chiave

1 Dicembre 2019 0

Lite dopo incidente stradale, 22enne di Ferentino colpisce automobilista con una chiave da meccanico. Arrestato

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true }); Ferentino – Un 22enne di Ferentino è stato arrestato dai carabinieri per il reato di lesioni gravi ai danni di un altro giovane del posto. Il ragazzo nel corso di un diverbio con l’altro, a seguito di un incidente stradale, lo ha colpito con una chiave, di quelle usate per smontare i bulloni dei pneumatici. La vittima, dopo il colpo ha dovuto far ricorso alle cure mediche presso l’ospedale Spaziani di Frosinone dove i medici gli hanno riscontrato un trauma cranico e una profonda lesione all’altezza dell’orecchio sinistro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato portato presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.
1 Marzo 2018 0

Tradito dalla chiave, 30enne di Cassino conservava in soffitta 400 grammi di cocaina

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Era già ai domiciliari per aver picchiato un ristoratore durante un banchetto di famiglia ma, con quella misura cautelare, evidentemente, riusciva meglio a controllare il deposito della sua azienda dello spaccio.

Gugliemo Morelli abita nel quartiere San Bartolomeo di Cassino e da tempo gli agenti del commissariato di polizia diretto dal vice questore Alessandro Tocco lo avevano sotto controllo. La perquisizione della soffitta del palazzo in cui vive con altri condomini, ha confermato i loro sospetti. All’interno, protetti da un massiccio lucchetto, grazie anche al fiuto dei due cani Neki ed Enduro della squadra cinofili di Nettuno, i poliziotti hanno trovato circa 400 grammi di cocaina, una pistola calibro 22 e la “cassa” dell’azienda dello spaccio, circa 9mila euro.

Quella roba, però, trovandosi nella mansarda, poteva essere ricondotta a chiunque abitasse nel palazzo. A tradire Morelli è stato il mazzo di chiavi di casa che conteneva anche quella che apriva il lucchetto. Per lui, quindi, è scattato l’arresto e si sono aperte le porte del carcere San Domenico di Cassino.

Ermanno Amedei

1 Novembre 2017 Off

“Ultimo Miglio”: la Polizia intensifica i controlli in chiave antiterrorismo

Di felice pensabene

Frosinone – Nelle giornate del 23 e 24 ottobre,  la Polizia di Stato, con il coordinamento nazionale della Direzione Centrale Anticrimine, ha effettuato la seconda fase  dell’operazione ad alto impatto, in chiave antiterrorismo, “Ultimo Miglio”, finalizzata al controllo dei veicoli per il trasporto collettivo di persone, furgoni e mezzi pesanti che entrano, oppure transitano, nei centri storici.

I risultati delle due operazioni – agosto e ottobre –  condotte a livello nazionale hanno riportato i seguenti risultati: 51.978 veicoli controllati, 52.017 persone identificate (di cui 9.650 stranieri e 12.188 con precedenti di polizia), 35 persone arrestate, 170 persone denunciate, 242 veicoli sequestrati, 2.312 contravvenzioni contestate.

In tale ambito, nella due giorni di  ottobre la Polizia di Stato di Frosinone  ha pianificato l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio con una mirata serie di posti di controllo effettuati nei pressi degli accessi al centro storico delle città, con l’impiego di personale della Questura, dei Commissariati e di equipaggi del “Reparto Prevenzione Crimine Lazio”.

Nel corso dell’attività, coordinata dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico dr. Flavio Genovesi, sono stati controllati 663 automezzi, identificate 181 persone ed elevate 7 contravvenzioni al Codice della Strada.

Sequestrati anche 2 veicoli.

18 Marzo 2017 0

La Virtus Cassino ospita la LUISS Roma, una gara da vivere in chiave playoff

Di felice pensabene

La  VIrtus Cassino in occasione della nona giornata del girone di ritorno della regular season del Campionato Nazionale di Serie B girone C, torna a calcare il parquet del PalaVirtus della Città Martire. Ospite dei cassinati sarà la compagine romana della LUISS Roma.

E sarà l’occasione per vedere confrontarsi la sesta della graduatoria del campionato cadetto, gli universitari romani, e la quinta in classifica, le “V” rossoblù.

Insomma una gara a tutti gli effetti dal forte sapore di match di alta classifica, i punti in palio dunque varranno doppio e la gara in questione sarà sicuramente il match con più appeal di tutta la nona giornata del girone C.

Le due formazioni infatti possono vantare un curriculum di tutto rispetto in questo campionato. I romani per lungo tempo hanno guidato la graduatoria del girone fin quando i favoriti per la vittoria finale hanno cominciato a delinearsi all’orizzonte e parliamo della super favorita Napoli e dell’astro nascente per la vittoria finale Barcellona accompagnati in questa cavalcata verso il miglior piazzamento possibile dalla sempre più forte Palestrina e dalla certezza di Valmontone.

I cassinati si sono ritagliati un posto di prestigio in graduatoria e sono lì a tiro di schioppo dai favoriti pronti ad approfittare di un eventuale passo falso dei pretendenti alla vittoria finale per meglio piazzarsi nella griglia playoff.

La gara di andata si disputò al PalaLuiss di Roma alla fine di novembre dello scorso anno e vide al termine di una gara fortemente contestata dai cassinati la vittoria di misura dei romani che in quel periodo guidavano la graduatoria del girone C.

Il tabellone al termine dei 40 minuti di gioco decretò la vittoria per gli universitari con il punteggio di 87° 83.

La LUISS Roma vinse al termine di una partita vibrante, tosta e combattuta, punto a punto fino all’ultimo secondo. E così consolidò il primo posto in classifica.

Ma la BPC Virtus Cassino protestò in modo veemente e proclamò il silenzio stampa a fine gara per evitare di incorrere in sanzioni disciplinari ovviamente riferite a commenti su una direzione arbitrale che risultò decisamente insufficiente.

Prevalse la LUISS Roma dunque ma la Virtus Cassino si confermò in tutto il suo splendido momento di forma guidando il match per larghi tratti e facendosi sopraffare solo dalla seconda metà del terzo quarto con il risultato finale che è risultato difficile da digerire per Luca Vettese ed i suoi ragazzi che pure fino ad allora avevano dimostrato di avere stomaco buono.

Una gara vibrante dicevamo.

E la vigilia aveva seminato curiosità tra gli addetti ai lavori e non solo presenti in buon numero sugli spalti del PalaLUISS romano. Cosa che puntualmente si ripeterà in occasione della gara di ritorno.

La gara sarà gestita da una coppia arbitrale pugliese stavolta. Il primo fischietto sarà il Signor Lillo Denny di Brindisi coadiuvato da Davide Nonna Donato della provincia di Bari , di Casamassima per l’esattezza.

La LUISS Roma è reduce dalla vittoria casalinga , agevole contro i siciliani di Patti . La BPC Virtus Cassino invece dalla vittoria esterna in casa della Stella Azzurra Viterbo. Vittoria anche questa con pochi patemi d’animo ottenuta con largo scarto , 86 a 66.

Procede a ritmi buoni in casa BPC il processo di inserimento degli acquisti del mercato invernale, Panzini e Petrucci. I due stanno procedendo a ritmi spediti nell’inserimento nelle rotazioni di coach Vettese e la squadra sta risentendo positivamente dei due innesti.

Dovrebbe essere della gara Gianluca Valesin, l’ala piccola rossoblù rimasto vittima di un infortunio al ginocchio destro un mese fa circa in occasione della gara contro i romani della VIS Nova.

Insomma sarà una gara bella e sicuramente equilibrata tra due squadre con roster profondi e ben rodati.

Entrambe le formazioni, nella storia cestistica dei campionati nazionali di recente hanno segnato pagine importanti frutto di sfide appassionate e coinvolgenti.

Da quando cioè hanno iniziato ad incrociare le armi, da quel mitico anno sportivo 2013-14, allorquando le due compagini lottarono strenuamente , erano nel campionato nazionale di serie C , DNC, per la conquista del diritto a calcare il palcoscenico del piano di sopra , la serie B .

La BPC Virtus Cassino conduce da allora per 5 a 2 negli scontri diretti frutto di due vittorie in serie C, la seconda delle quali regalò la promozione sul campo ai cassinati nella terza serie Nazionale con la vittoria nel campionato; due nello scorso anno sportivo e una vittoria l’11 aprile del 2015 tra le mura amiche ,nel campionato targato 2014-15 ; vittoria questa  che regalò ai benedettini cassinati il matematico pass per i playoffs di serie B da sesta in classifica.

 

 

 

 

12 Dicembre 2009 0

Stalking al femminile, insegue il suo ex e lo picchia con una chiave inglese

Di Comunicato Stampa

Telefonate minatorie e ingiuriose, un fiume di sms, ppostamenti e inseguimenti in auto, finanche aggressioni fisiche con percosse utilizzando anche una chiave inglese. Fatti, perpetrati da una donna, che costituiscono l’ultima frontiera dei cambiamenti della società in cui l’uomo la fa, o meglio la faceva, da padrone nel bene ma soprattutto nel male. Ieri, una donna è stata arrestata per stalking nei confronti del suo ex compagno. L’uomo, un imprenditore 40enne di Atri (Te), a maggio aveva troncato la relaziona con la donna, impiegata pubblica di pochi anni più giovane. Lei non aveva digerito quella decisione e dopo l’inefficacia di telefonate e sms, ha iniziato a pedinare il suo ex fidanzato fino a inseguirlo, bloccarlo con l’auto e, pensate, fino a picchiarlo cion una chiave inglese. Tutto fino a quando non è stata sporta una denuncia in segui alla quale sonom partite le indagini. Ieri è stataeseguita un’ordinanza di custodia cautelare di detenzione in carcere. La donna quindi è stata arrestata dalla polizia.

23 Luglio 2009 0

Guido con prudenza: “La chiave dell’auto dalla a Bob”

Di Ermanno Amedei

“La chiave dell’auto dalla a Bob” e ” Frena lo sballo accelera la vita” con questi slogan si apre anche quest’anno la sesta edizione di “Guido con Prudenza”. A partire dal fine settimana del 25-26 luglio fino a quello del 22-23 agosto e in più a Rimini nella serata del 24 agosto, verrà presentata la campagna di sicurezza stradale realizzata dalla Polizia stradale d’intesa con l’Ania (Fondazione dell’associazione delle compagnie di assicurazione) e il Silb (Associazione imprenditori locali da ballo) per sensibilizzare i giovani al rischio che corrono mettendosi alla guida dopo aver bevuto o aver assunto droga. La novità di questa edizione è l’animazione di giorno sulle spiagge. Per diffondere in modo più incisivo il messaggio di sicurezza stradale, un team di “Guido con prudenza” sarà presente, sulle spiagge delle località designate distribuendo materiale informativo e organizzando giochi sul codice della strada; al vincitore verrà consegnato un premio. Non mancheranno le pattuglie della polizia Stradale che saranno presenti, in particolar modo, a ridosso delle strade più utilizzate dai giovani per raggiungere le discoteche. Se all’uscita, i ragazzi fermati risulteranno sobri, riceveranno dagli stessi poliziotti un ingresso gratuito in discoteca per il weekend successivo. Anche per quest’anno, all’ingresso delle discoteche, hostess e steward – vestiti come Guido e Prudenza – distribuiscono una chiave in cartoncino al “guidatore designato” cioè a colui che si prende l’impegno di non bere per far si che il ritorno a casa sia sicuro. Se, alla fine della serata, il possessore della chiave risulta negativo all’alcol test viene premiato con dei gadget.

I luoghi dell’iniziativa Le discoteche interessate all’iniziativa sono quelle della riviera romagnola in particolare di Rimini, quelle di Brescia, del salento e del litorale pontino, zone sicuramente più esposte alle stragi del sabato sera.

I dati Le cifre delle stragi sulle strade fanno riflettere. Ogni giorno in Italia si verificano 633 incidenti stradali, con 893 feriti e 14 morti, per un totale di 5.131 persone che perdono la vita nell’arco di un anno (dati Istat). L’alcol e la droga sono tra le cause principali di questa strage: secondo una stima dell’Istituto superiore di sanità, gli incidenti provocati da conducenti in stato psicofisico alterato corrispondono al 30% del totale degli incidenti che avvengono nel nostro Paese. Inoltre, gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani. Nel 2007 nel nostro Paese si sono registrate 1.752 vittime di età compresa tra 18 e 34 anni e gli incidenti nelle notti del weekend, avvenuti tra le 22 e le 6 del mattino, hanno provocato ben 621 morti (dati Istat).