Tag: cittadino

27 Marzo 2019 0

Cassino al voto: centrosinistra e centrodestra nel caos. Fardelli si dimette da segretario cittadino Pd

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Doveva essere un direttivo che riportasse unità nel Partito democratico di Cassino, quello che si è tenuto ieri sera nella sede Dem di via Arigni. Un direttivo aperto a tutti, iscritti, giovani e simpatizzanti, proprio con l’intento di una ritrovata unità. Avrebbe dovuto dirimere tutte le controversie interne, indicando un candidato a sindaco per Cassino alle prossime elezioni amministrative che fosse espressione unitaria del partito, sperando in un ripensamento di Petrarcone come candidato sindaco. Per l’occasione erano venuti in Città i vertici del partito, dal segretario regionale, il senatore Bruno Astorre, Mauro Buschini, componente della direzione nazionale Pd ed il segretario provinciale reggente, Domenico Alfieri, ma così non è stato. In realtà il direttivo di ieri ha sancito l’ennesima spaccatura ed accentuato le divisioni interne al circolo cittadino. Come se tutto questo non bastasse, si è consumata una frattura ancor più grande con le dimissioni del segretario cittadino, Marino Fardelli e la scelta di indire le primarie da tenersi probabilmente il 6 aprile. Una situazione caotica che vede tutta in salita la corsa del Pd alla formazione delle liste e della scelta del candidato sindaco che sia espressione per l’intero centrosinistra. Quali scenari e risultati potranno avere le primarie è tutto da scoprire, resta il fatto che i tempi sono estremamente ristretti per trovare una soluzione. La consultazione, del resto, non è detto che possa risolvere le contraddizioni interne e, soprattutto, l’elaborazione di un programma che riporti le necessità di Cassino e dei suoi cittadini al centro dell’azione amministrativa del dopo elezioni. Se il centro sinistra piange il centro destra, a sua volta, non naviga in buone acque, nè ha motivi per esultare. Anche qui il vero nodo resta solo la discussione sulle candidature alla poltrona di primo cittadino.

Il summit per cercare unità ha fatto registrare l’ennesima ‘fumata nera’. Altro che vertice decisivo. Il centrodestra terminato il summit pare viaggiare in direzione opposta all’unità. Al tavolo provinciale la Lega avrebbe dovuto scoprire le carte sul “misterioso” candidato sindaco da indicare sul tavolo delle trattative, ma in realtà si è registrato un altro nulla di fatto. Neppure il passo indietro di FI e la rinuncia alla scelta del candidato ha portato unità della coalizione. Si è continuato a discutere soprattutto del ruolo egemone del Carroccio e del suo peso politico nella coalizione.

Uno scenario che evidenzia l’ennesimo nulla di fatto fra gli schieramenti. A meno di sviluppi dei prossimi giorni o settimane l’unico dato certo è il caos totale, una guerra di tutti contro tutti.  Una mancanza di idee, di programmi e di soluzioni che rimettano al centro della competizione politica e della futura amministrazione il rilancio di Cassino, del territorio e l’interesse dei suoi cittadini. E la città di problemi ne a ha e non pochi. Se questi sono gli scenari certo nulla di buono si profila all’orizzonte per una Città lasciata allo sbando dalla litigiosità della precedente amministrazione di centrodestra dopo solo poco più di due anni dalla ‘conquista’ del palazzo di piazza De Gasperi nel 2016. La situazione e le prospettive, purtroppo, ancora una volta sono sotto gli occhi di tutti ed a farne le spese, come sempre, saranno i cittadini.

F. Pensabene

24 Gennaio 2019 0

Latina: la Squadra Volante arresta un cittadino italiano per maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni

Di felice pensabene

LATINA – La Polizia di Stato – Questura di Latina, nel corso dell’attività di prevenzione e controllo del territorio, verso le ore 14.30 circa di oggi 23 gennaio, un equipaggio della Squadra Volante è intervenuta in Via Vittorio Cervone, nei pressi della Stazione delle Autolinee, ove era in corso una violenta aggressione da parte di un uomo nei confronti di una donna. I poliziotti, a bordo della “pantera”, giungevano sul posto quando ancora era in corso e potevano notare un uomo che brutalmente stava malmenando, schiaffeggiandola ripetutamente, una giovane donna la quale non riusciva, nonostante vari tentativi, a divincolarsi per sfuggire a quel feroce attacco.

Interrotta immediatamente la selvaggia aggressione, i poliziotti identificavano l’uomo per S.O., classe 1993, di Latina, pregiudicato, il quale non volendo sentire ragione alcuna, inveiva contro di loro nel tentativo di darsi alla fuga. Tale iniziativa veniva immediatamente placata dalla pronta reazione degli agenti che provvedevano a bloccarlo, rendendolo inoffensivo.

La donna, M.L., classe 1996, riferiva di essere la sua compagna da circa un anno, di essere stata appena picchiata e di aver bisogno di cure mediche per le lesioni riportate. Riferiva altresì di subire maltrattamenti e violenze da tempo, ma di non averlo mai voluto denunciare per paura di ritorsioni, temendo per la propria incolumità. Nella mattinata odierna, per futili motivi il compagno l’aveva affrontata e la lite era degenerata in quanto lui cominciava ad inveire e poi a picchiarla con calci e pugni.

La furia dell’uomo le aveva provocato numerose contusioni ed ecchimosi al volto e al collo. Nell’aggressione aveva riportato varie tumefazioni ed abrasioni anche sul corpo, alle braccia ma, in particolare alla regione fronte-temporale e alla mano destra ove lamentava forti dolori.

Soccorsa dai sanitari del 118, veniva successivamente trasportata presso il locale nosocomio e refertata con una prognosi di 30 gg. per le lesioni riportate, in particolare alla mano destra ove presentava una frattura del terzo dito.

In sede di denuncia la donna riferiva che le percosse e le violenze si protraevano già da tempo e che a causa dei continui soprusi posti in essere dall’uomo, viveva in uno stato di soggezione e inferiorità psichica, manifestando timore e paura per la propria incolumità.

L’uomo, fermato e accompagnato presso gli uffici della Questura, è stato tratto in arresto per i reati di “maltrattamenti in famiglia aggravati in flagranza, lesioni, minacce nei confronti della donna nonchè resistenza a P.U.”. ed associato alla Casa Circondariale di Via Aspromonte, ove vi rimarrà a disposizione della competente  Autorità Giudiziaria.

 

25 Luglio 2018 0

Piedimonte S.Germano: Sarà lutto cittadino nel giorno delle esequie di Marchionne

Di Comunicato Stampa

La morte di Sergio Marchionne rappresenta un momento di importante riflessione e soprattutto merita doverosa attenzione e profondo rispetto soprattutto per il ruolo fondamentale che ha avuto nel settore automobilistico mondiale. Così il sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, ha deciso di proclamare il lutto cittadino in occasione del giorno delle esequie dell’ex amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne. “La prematura scomparsa di Sergio Marchionne lascia un vuoto all’interno della famiglia Fca e nella stessa comunità di Piedimonte San Germano che rappresento, in qualità di primo cittadino,” dichiara il Sindaco di Piedimonte San Germano, Avv. Gioacchino Ferdinandi. “La sua tenacia unita alla capacità di adottare una prospettiva ad ampio raggio si sono rivelate decisive nel raggiungere straordinari traguardi che hanno consentito al sito di Piedimonte San Germano di rinascere, di crescere, favorendo, in tal senso, un florido sviluppo economico ed occupazionale. Lo stabilimento Fca di Piedimonte San Germano ed il suo indotto è il motore trainante della locale economia, un sito all’avanguardia, grazie ai cospicui investimenti operati, che si impone nel panorama industriale della Provincia di Frosinone e del Lazio. Ritengo, pertanto, doveroso proclamare una giornata di lutto cittadino nel giorno in cui saranno celebrate le esequie di Sergio Marchionne ed ho ritenuto opportuno estendere la proposta a tutti i sindaci del Lazio Meridionale, essendo lo stabilimento Fca di Piedimonte San Germano una fonte di sviluppo per l’intero Basso Lazio”.

14 Giugno 2018 0

Arrestato dagli Agenti del Commissariato di Cisterna un cittadino bosniaco ricercato

Di felice pensabene

CISTERNA di LATINA –  Ieri, 13 giugno, gli uomini della Sezione Anticrimine del Commissariato di P.S. di Cisterna, in servizio di contrasto al fenomeno dei furti e delle rapine in edifici isolati nelle campagne tra Cisterna ed Aprilia, ha tratto in arresto, in Aprilia,  in esecuzione di O.C.C. emessa dall’A.G. di Roma, il cittadino bosniaco AHMETOVIC Tomas, classe ’73,  dovendo egli espiare la pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio.

Lo stesso annovera moltissimi precedenti specifici e fa parte di consorzio criminale dedito alla consumazione di furti in appartamenti e in ville isolate in tutta l’Italia centrale.

Il soggetto ha gravitato a lungo in Roma ed ha usato come base di partenza per le sue attività il campo nomadi di Casal Lumbroso in zona Primavalle.

Da ultimo si è reso protagonista di  crimini nella zona ricompresa tra Aprilia e Nettuno, trovando protezione in una comunità rom nell’hinterland Apriliano.

7 Marzo 2018 0

Cisterna di Latina, lutto cittadino e maxi schermo per i funerali di Alessia e Martina

Di Ermanno Amedei

CISTERNA DI LATINA – “Il Commissario Straordinario di Cisterna di Latina, dottoressa Monica Ferrara Minolfi, interpretando la volontà della comunità locale, ha proclamato il lutto cittadino”.

Lo si legge sul sito del Comune di Cisterna di Latina in merito ai funerali di Alessia e Martina Capasso previsti per venerdì mattina nella parrocchia di San Valentino alle 11.

“L’ordinanza, la n.18 del 7 marzo 2018, in considerazione del tragico fatto avvenuto lo scorso 28 febbraio, culminato con la morte delle due bambine, e ritenuto di dover esprimere in forma ufficiale il sentimento di cordoglio dell’intera collettività e delle istituzioni locali, dichiara di proclamare il lutto cittadino dalle ore 10,30 fino alla conclusione della cerimonia funebre. Dispone l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici degli Enti pubblici e privati compresi gli edifici scolastici di ogni ordine e grado, e di sospendere tutte le manifestazioni previste per venerdì. Invita tutti i cittadini e le organizzazioni sociali, culturali e produttive di Cisterna ad esprimere in forme decise autonomamente il dolore dei Cisternesi e l’abbraccio dell’intera comunità per la mamma e i familiari delle giovani vittime con l’invito alle attività commerciali di abbassare le proprie serrande in concomitanza della cerimonia funebre. Gli uffici comunali saranno chiusi al pubblico dalle ore 10,30 alle 12,30. L’istituto Caetani, di cui fa parte il plesso Antonio Bellardini di Collina dei Pini, ha comunicato che alle ore 10,30 terminerà le lezioni. Per le classi 2A scuola primaria e 3B scuola secondaria di primo grado frequentate da Martina e Alessia, il Comune provvederà al trasporto degli alunni al luogo del funerale previa autorizzazione dei genitori. Il Comune è tuttora impegnato nell’attività di supporto alla manifestazione per cui non si escludono ulteriori iniziative”.

Intanto un maxi schermo è previsto nel piazzale della parrocchia di San Valentino. Ne dà notizia l’Ufficio per le Comunicazioni sociali della Diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno. Nella nota si legge anche che su indicazione dei familiari all’interno della chiesa durante la celebrazione del rito non sarà consentita la ripresa audio video né interviste. La previsione di un grande afflusso di persone ha quindi consigliato l’utilizzo del maxi schermo per permettere a tutti di assistere al rito.

Foto tratta da Mediaset.it

25 Novembre 2017 0

Controlli a tutto campo della Polizia: cittadino di origini albanesi denunciato per ricettazione

Di felice pensabene

Frosinone – Controlli nel capoluogo delle Volanti, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio; effettuato anche un servizio antidroga, con unità cinofili della Questura di Napoli, in una scuola della provincia.

Sono proseguiti anche nella giornata di ieri e nella mattinata odierna i servizi di controllo del territorio con l’impiego del personale delle Volanti della Questura.

A coadiuvare gli agenti delle Volanti, nella mattinata di ieri, anche equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio che hanno pattugliato le maggiori arterie viarie della città, nonché i luoghi di aggregazione.

Particolare attenzione è stata rivolta ai frequentatori dei Giardinetti Pubblici, adiacenti la Stazione ferroviaria di Frosinone, nonché della Villa Comunale.

Nella mattinata di oggi, un’attività di Polizia antidroga è stata, invece, predisposta in una scuola della Provincia; in ausilio del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico anche unità cinofile della Questura di Napoli.

Nel bilancio dei servizi di Polizia, 108 le persone identificate; verificata anche la regolarità di 58 veicoli, nonché di altri 661 mezzi attraverso il “Sistema Mercurio”, in dotazione alle autovetture di servizio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio ed elevate 5 contravvenzioni al Codice della Strada.

Nel corso dei controlli sono stati proposti anche n. 2 fogli di via obbligatori dal comune di Frosinone, nei confronti di due campani che si aggiravano con fare sospetto tra le auto in sosta nel parcheggio del centro commerciale “Le Sorgenti”.

Sempre nella giornata di ieri, un cittadino di origini albanesi, dell’età di 35 anni, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria dalle Volanti per ricettazione, dopo che un minorenne aveva denunciato il furto del proprio cellulare, di ultima generazione, dimenticato sul tavolo di un bar della parte bassa di Frosinone.

A tradire il trentacinquenne, le chiamate effettuate, proprio con il telefono cellulare rubato, che hanno permesso agli investigatore di risalire a lui e di rinvenire nella sua abitazione l’apparecchio telefonico.

 

5 Novembre 2017 Off

Cittadino albanese con a carico un ordine di carcerazione fermato dalla Polstrada di Cassino

Di felice pensabene

Cassino – Questa notte una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, al casello autostradale di San Vittore, procedeva al controllo di una Ford Focus con tre persone a bordo.

Nelle fasi dell’identificazione le persone, tre cittadini albanesi,  appaiono alquanto nervosi tanto da insospettire gli operatori di polizia che decidono di effettuate  verifiche in banca dati.

Le ulteriori verifiche sull’identità delle persone fermate fanno emergere a carico di uno di loro, un trentacinquenne albanese residente in provincia di Caserta, un ordine di carcerazione, per una pena di  7 anni e 2 mesi di reclusione emesso dal Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli per i reati di furto aggravato, rapina e sequestro di persona.

Alla luce del provvedimento restrittivo, il trentacinquenne è stato associato presso la casa circondariale di Cassino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

 

22 Ottobre 2017 Off

Controlli antidroga della Polizia, cittadino senegalese denunciato per spaccio

Di felice pensabene

Cassino – Nella serata di ieri, personale del Commissariato di P.S Cassino, in collaborazione con le unità antidroga della Squadra Cinofili di Nettuno, ha denunciato in stato di libertà un cittadino senegalese, poiché trovato in possesso di 10 grammi di marijuana, già divisa in bustine pronte per essere spacciate e un bilancino di precisione.

Il tutto è avvenuto a San Giorgio a Liri all’interno di una cooperativa per l’accoglienza dei rifugiati.

Lo stesso personale, ha proceduto al controllo di una 25enne del cassinate, sorpresa alla guida della propria auto con 10 grammi di hashish che celava nel reggiseno.

La donna è stata segnalata alla Prefettura di Frosinone per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente con contestuale ritiro della patente di guida.

Un giovane di Galluccio è stato denunciato in stato di liberta per guida in stato di ebbrezza, in quanto sorpreso alla guida della propria autovettura  con un tasso alcolemico di 1,30g/l,  ovvero oltre il doppio del limite consentito.

I controlli, nella città di Cassino, si sono protratti fino a tarda serata, con particolare attenzione alle aree del centro cittadino dove è più alta la frequentazione da parte dei giovani per la “movida”.

L’attività di controllo è stata estesa agli esercizi commerciali, pub, e presso la stazione ferroviaria, dove sono stati recuperati alcuni grammi di sostanza stupefacente, abbandonata alla vista degli agenti.

20 Ottobre 2017 Off

Lite fra extracomunitari, arrestato dai carabineri un cittadino del Gambia

Di felice pensabene

Frosinone – Ieri sera a Frosinone, i Carabinieri del nucleo operativo, hanno arrestato per “resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale”, un 28enne cittadino del Gambia, incensurato. Al numero unico di emergenza “112” era giunta poco prima la segnalazione di una lite in atto sulla pubblica via ed immediatamente una pattuglia veniva inviata sul posto, in una via attigua alla Stazione Ferroviaria del capoluogo ciociaro dove, infatti, alcuni cittadini extracomunitari stavano discutendo animatamente. Uno di loro, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool, si dimostrava particolarmente violento e agitato ed i militari, per evitare che il soggetto si scagliasse contro gli altri astanti, cercavano di bloccarlo ma questi dimenandosi con strattoni e spinte, faceva cadere rovinosamente a terra uno degli operanti, cagionandogli varie lesioni. L’uomo, inserito nel programma di accoglienza dei migranti, veniva quindi condotto in caserma per gli accertamenti di rito e poi, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, collocato agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

foto repertorio

13 Ottobre 2017 0

Al via i lavori per rendere efficiente la rete idrica del centro cittadino. Rubinetti a secco lunedì, dalle 14-22

Di felice pensabene

Cassino -. Acea Ato 5 comunica che da lunedì prossimo, 16 ottobre, partiranno a Cassino, d’accordo con l’Amministrazione comunale, una serie di lavori per rendere efficiente la rete idrica del centro cittadino. Nel dettaglio i tecnici nel corso delle prossime settimane provvederanno a sostituire le 260 saracinesche presenti, ad oggi quasi tutte non funzionanti, con interventi calendarizzati con cadenza settimanale. Si tratta di lavori necessari e non procrastinabili che consentiranno di migliorare la regolazione del flusso idrico e soprattutto, in caso di guasti, di intervenire tempestivamente e in modo mirato, senza dover interrompere la fornitura idrica nell’intero centro cittadino per effettuare le riparazioni. Lunedì 16 ottobre, quindi, sarà necessario sospendere il flusso idrico nell’intero centro dalle ore 14.00 alle ore 22.00. Acea Ato 5 comunicherà, con il dovuto preavviso, la programmazione dei futuri interventi all’Amministrazione comunale, alla Prefettura e alla Sto, attraverso i canali ufficiali e ai cittadini con avvisi sul sito internet aziendale (www.acea.it), sulla stampa locale e affissioni nelle principali arterie cittadine coinvolte.