Tag: cliente

14 Ottobre 2019 0

Il dipendente si distrae e cliente ruba 300 euro dalla cassa, arrestato 45enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN GIORGIO A LIRI -I carabinieri di San Giorgio a Liri, hanno arrestato un 45enne del posto per furto aggravato. L’uomo, approfittando di un momento di distrazione dei dipendenti di un centro commerciale del luogo, ha sottratto da una delle casse la somma di 300 Euro in contatti per poi darsi alla fuga con la sua bicicletta.

Poco dopo si è recato presso lo stesso esercizio commerciale il Comandante della locale Stazione Carabinieri il quale, libero dal servizio, appurato quanto accaduto poco prima si è messo immediatamente alla ricerca del malfattore riuscendo a rintracciarlo poco dopo e recuperando l’intera somma restituendola all’avente diritto.

Il 45enne dichiarato in arresto e, come disposto dal Pubblico Ministero di turno, ristretto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Pontecorvo, in attesa del rito direttissimo.

13 Ottobre 2018 0

Spacciatore di Veroli arrestato grazie alla confessione di un cliente, sequestrato un etto di droga

Di Ermanno Amedei

VEROLI – All’1.30 di stanotte a Veroli in contrada Vittoria,  i Carabinieri del NORM della Compagnia di Sora hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 21enne di Frosinone, di fatto domiciliato a Veroli, disoccupato, già censito per rapina, ricettazione e porto abusivo d’armi.

Nel corso di un posto di controllo a Castelliri, i carabinieri hanno fermato e perquisito un 30enne del luogo il quale consegnava spontaneamente due dosi di crack del peso complessivo di 0.5 grammi, acquistate poco prima presso l’abitazione del 21enne. A seguito di tale confessione, i militari si sono appostati nei pressi dell’abitazione del presunto spacciatore, che aveva anche installato una telecamera nei pressi del portone blindato d’ingresso e dopo circa un’ora di attesa, l’arrestato è uscito di casa.

In quel momento lo stesso è stato bloccato dagli operanti i quali hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare, rinvenendo materiale per il confezionamento ed 685 euro, provento dello spaccio, nonchè, occultati all’interno di alcuni barattoli nel mobilio della zona giorno,  36 dosi di cocaina già confezionate del peso di 7.20 grammi;  22 dosi di crack del peso complessivo di 7 grammi e  14 dosi di hashish già confezionate del peso complessivo di 35 grammi, il tutto sottoposto a sequestro.

L’arrestato al termine delle formalità di rito, veniva posto agli arresti domiciliari, mentre l’acquirente sarà segnalato, quale assuntore, alla Prefettura di Frosinone.

2 Novembre 2017 Off

Cessione di droga nel parcheggio a Ceccano, sorpresi spacciatore e cliente

Di Ermanno Amedei

CECCANO – Una macchina ferma in un parcheggio di Ceccano (Fr), poco dopo la mezzanotte, con due persone a bordo, viene controllata dagli agenti della Squadra Volante della Questura, insospettiti dalla situazione. La pattuglia si avvicina ed il passeggero, credendo di non essere visto, lancia sull’asfalto 3 involucri di cocaina. L’atto non sfugge agli uomini in divisa, che prontamente recuperano le confezioni ed identificano i due. Il conducente 60enne, residente nel capoluogo, ha precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, mentre il suo “amico” , un 46enne di Ceccano, è “attenzionato” sulla banca dati Interforze per violazioni in materia di sostanze stupefacenti. Valutata la situazione, gli agenti decidono di procedere a perquisizione personale e veicolare. Il 60enne viene trovato in possesso di banconote di vario taglio per un valore complessivo che supera i duecento euro; nell’auto viene rinvenuta anche anfetamina. In un solo colpo la Squadra Volante ha “incastrato” cliente e spacciatore. Al primo viene contestata la detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente e pertanto segnalato al Prefetto, mentre per il secondo è scattata la denuncia.

14 Dicembre 2009 0

Si finge cliente e rapina il supermarket

Di Comunicato Stampa

Rapinato un supermercato di Arce (Fr). Il colpo è stato messo a segno nel tardo pomeriggio di sabato da un uomo che si è finto clinete. Il rapinatore infatti è entrato con un carrello, come se volesse fare la spesa, poi, al momento opportuno, quando la cassa era libera dai clienti, si è avvicinato al cassiere e, con un coltello, lo ha obbligato a consegnare parte dell’incasso della giornata. A quel punto non gli è rimasto altro da fare che guadagnare l’uscita e fuggire con un complice prima che arrivassero i carabinieri della stazione. Immediate le ricerche che, però, sono state infruttuoso. Il rapinatore e il complice sembrano essere scomparsi nel nulla.

2 Ottobre 2009 0

Assaltano la banca ma rapinano solo una cliente

Di Comunicato Stampa

Con passamontagna sulla testa e armati di taglierini, due 30enni, questa mattina poco dopo le 12, hanno fatto irruzione nella filiale della Unicredit Banca di Roma a Pontecorvo (Fr). Tutto sembrava andare secondo i loro piani fino a quando i dipendenti non hanno aperto le casse e hanno tirato fuori appena 50 euro. Cioè, se fossero campani, il bottino non sarebbe stato neanche sufficente per il rimborso della benzina e dell’autostrada. Un bottino troppo magro per accettarlo, quindi si sono guardati intorno e, adocchiata una cliente della banca, l’hanno obbligata a consegnare il portafogli che conteneva ben duemila euro. Certamente non quello che loro speravano dal colpo, ma comunque si sono accontentatio e sono fuggiti per le strade del centro. Addirittura, testimoni avrebbero sostenuto che fossero fuggiti con un’ambulanza. Un aspetto questo non confermato dai carabinieri della compagnia di Pontecoprvo che si sono messi sulle loro tracce. Gli uomini del capitano Pierfrancesco Di Carlo li hanno cercati a lungo ed hanno avviato anche un’indagine per tentare di risalire alle loro identità. Er. Am.

14 Marzo 2009 0

Il cliente non paga e i pusher vanno a riprendersi la droga

Di Comunicato Stampa

Sono arrivati a Pontecorvo con la chiara intenzione di recuperare la droga che non era stata loro pagata da un pontecorvese. Si tratta di due 23enne i di Chieti che mercoledì, sono stati arrestati dagga guardia di Finanza di Sora mentre, sulla superstrada Cassino Avezzano, stavano tornando in abruzzo. Nella loro Seat Ibiza i finanzieri hanno trovato 400 grammi di hashish divisa in 4 panetti. Pare che i due avessero venduto tempo fa la droga al pontecorvese il quale si rifiutava di pagarla sostenendo che non fosse di buona qualità. Per questo i due sono arrivati nella città fluviale per regolare i conti e hanno reciuperato così lo stupefacente. Sulla strada del ritorno, però, i due sono stati arrestati e ieri, il gip ha confermato l’arresto rimettendoli in libertà con l’obbligo di dimora a Chieti.