Tag: edizione

30 Settembre 2019 0

Ripartono i tornei Csi-Cassino edizione 2019-20, festeggiano le 25 candeline con un boom di iscrizioni

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Tutto pronto per i nuovi Campionati Csi-Cassino di calcio ad 11. L’attesa è finita, riprendono i tornei del sodalizio cassinate giunto ad un importante traguardo, quello delle 25 candeline e con alcune novità. La prima di queste il numero delle formazioni iscritte ai vari campionati dell’edizione 2019-20 saranno ben quarantasei, suddivise in tre gironi, a differenza degli anni scorsi. Sedici in Eccellenza, con il “Trofeo Città di Cassino” il più importante ed impegnativo che vedrà la vincitrice partecipare alle fasi regionali e in caso di vittoria anche a quelle nazionali il prossimo giugno. Secondo girone quello di Promozione, con il “Trofeo Telaro” anche qui a sedici formazioni a cui è stato aggiunto, in questa edizione, il girone “Amatori”, a cui verrà assegnato il “Trofeo CSI” composto di quindici squadre. Nel weekend scorso è tenuta la presentazione ufficiale dell’edizione del venticinquennale, sono state presentate le squadre e si è proceduto ai sorteggi per fissare il calendario delle gare. Due le fasi di ciascun torneo, come sempre una di andata ed una di ritorno. Fischio d’inizio sabato 5 ottobre, alcune gare invece lo avranno domenica 6 ottobre. Anche quest’anno, quindi, si riparte, tutto è pronto per una nuova avventura di patron Mario Scuro, la venticinquesima, un traguardo importante, pronto a regalare altre pagine gloriose dello sport più amato, nel rispetto, come ha ribadito, il presidente Scuro, dello spirito di sano agonismo che da sempre li ha contraddistinti in questo quarto di secolo. Perché lo sport è disciplina, sacrificio, fratellanza, ma soprattutto uguaglianza e rispetto per l’avversario. Ideali da sempre ispiratori dei tornei targati CSI Cassino e diretti magistralmente da Mario Scuro.

Non ci resta che augurare un ‘in bocca al lupo’ a tutti e buon divertimento anche per questa edizione 2019-2020!

22 Settembre 2019 0

Un successo la I edizione della “Notte bianca dello sport”, festa di sport e della Città

Di felice pensabene

CASSINO – “Ripartiamo dai giovani, dalla gente, dalle Associazioni sportive dilettantistiche, per ricominciare a pensare a quello che deve rappresentare per tutti noi la svolta”, questo lo slogan  con cui era stata presentata la “Notte Bianca dello Sport” di Cassino e che ha caratterizzato la kermesse di ieri per le vie e le piazze del centro. Un tripudio di atleti, grandi e piccoli, ha invaso la città fin dal pomeriggio. Tutte le associazioni sportive cittadine si sono presentate all’appuntamento. “La ‘Notte Bianca dello Sport’, alla sua prima edizione, nasce dalla sinergia con le associazioni e i commercianti. L’iniziativa voluta fortemente dall’assessore Tamburrini e dal presidente del Consiglio Di Rollo per valorizzare il lavoro delle Associazioni rappresenta sicuramente la strada giusta da percorrere per il rilancio di Cassino. Oltre quaranta le associazioni sportive dilettantistiche, e non, che hanno risposto all’appello, dal calcio, all’atletica, alla scherma, alla pallavolo, al basket, alle arti marziali, fino a notte inoltrata. Una giornata di sport e di aggregazione che ha visto tanti giovani atleti esibirsi in performance sportive di tutte le discipline per promuovere la cultura e gli ideali dello sport, supportati dai loro insegnanti, ma soprattutto incoraggiati e sostenuti da genitori e nonni.

Una festa di sport ma, anche se solo per poche ore, per riappropriarsi degli spazi e delle piazze della nostra città. Lo sport come beneficio per la salute di tutti e come valore essenziale che insegna a cooperare e a non arrendersi davanti ad una sconfitta.

Un salotto per la Città, per una volta lontano dal caos del traffico di auto e dai loro veleni, che ha valorizzato lo sport, ma anche le attività economiche che con la pratica sportiva hanno attinenza, dai ristoranti, all’abbigliamento ed alle attrezzature sportive. Una serata per valorizzare Cassino e quanti lavorano intorno allo sport e non solo.

F. Pensabene

6 Agosto 2019 0

Atina, successo per la sesta edizione del Gran Galà della danza con Emanuela Di Pasquale

Di Comunicato Stampa

Grande festa con la sesta edizione del Gran Galà della Danza organizzato dalla Campionessa italiana danze latino americane, categoria professionisti, Emanuela Di Pasquale. La manifestazione si è tenuta nei giorni scorsi all’interno del palazzetto dello sport di Atina. Trenta gli atleti del gruppo asd alma latina di Cassino protagonisti della serata. Coinvolti bambini, bambine, ragazzi, ragazze e adulti. Tra gli spettacoli più emozionanti sicuramente lo showdance Innuendo, un magnifico tributo ai Queen, in cui l’intero palazzetto è esploso alzandosi in piedi e applaudendo la performance dei ragazzi. Tanti e vari gli stili portati in scena, dall’Hip Hop alla salsa in linea, dal Charleston al flamenco per finire in attimi di danza moderna. Uno spettacolo super completo. Tanti ed intensi comunque i momenti che hanno coinvolto tutti i presenti. Commozione, poi, quando sono state lette le dediche che ogni atleta ha scritto per ringraziare i proprio genitori. A presentare la serata Melissa Polini. La fotografia è stata curata da Annibale Di Cuffa. L’appuntamento sarà per il prossimo anno con tante novità.

24 Luglio 2019 0

Al via da stasera la 34esima edizione di Atina Jazz Festival con il trio di Giorgio Ferrera

Di felice pensabene

ATINA – Tutto pronto per la 34esima edizione di Atina Jazz Festival che sarà presentato alle 20.30. Puntuale torna il grande evento ad Atina. Una manifestazione che ogni anno attira artisti di fama mondiale. L’evento si svolge in una cornice davvero suggestiva, la piazza del centro storico di Atina. Per gli appassionati di jazz e non solo, è un evento imperdibile dal 24 al 28 luglio. Ad aprire l’edizione 2019 sarà il trio di Giorgio Ferrera, il 24 luglio, nel Cortile di Palazzo Cantelmi, dove si esibiranno anche i Cosmic il 25 luglio, formazione guidata da Tommaso Folchetti, ed il trio di Virgilio Volante il 27 luglio. Il 26 luglio, in Piazza Marconi, sarà la volta di Gemma Sugrue con il quartetto irlandese guidato da Julien Colarossi. Tante le personalità artistiche d’eccellenza come Enrico Rava, domenica 28 luglio, con un tour dedicato ai suoi 80 anni; la grandissima bassista polacca King Glyk, stella emergente del panorama internazionale il 25 luglio; Luca Aquino sarà protagonista il 26 luglio con il suo accattivante jazz; il 27 luglio i BowLand, finalisti della scorsa edizione di X-Factor.

 

3 Aprile 2019 0

“Maratona di Primavera” al via la 29esima edizione. Nella Sala degli Abati sarà presentata il 9 aprile

Di felice pensabene
CASSINO – La tradizione si rinnova anche quest’anno, e sono ormai 29. Era il 1990 quando, per la prima volta, il Cus Cassino in sinergia con l’Abbazia e l’Università pensò di dar vita a un evento dedicato alle famiglie al centro di Cassino. Da allora, ogni anno, a Cassino il 25 aprile è sinonimo di maratona di primavera. Bambini, giovani e meno giovani, da qualche anno anche i disabili: tutti uniti per un giorno di festa. E forse non c’è modo migliore per festeggiare la Liberazione: vedere la gioia dei bimbi e degli adulti che in bici, o a piedi, percorrono i 6 km e poi si godono la villa comunale con canti, balli e giochi. L’edizione di quest’anno sarà presentata in conferenza stampa martedì prossimo 9 aprile, alle ore 11, nella sala degli Abati in piazza Corte. Saranno presenti, oltre al presidente del Cus Cassino Carmine Calce, il rettore dell’Unicas Giovanni Betta e il direttore generale dell’ateneo Antonio Capparelli. Sono stati inoltre invitati:  il commissario prefettizio del Comune di Cassino Benedetto Basile; il consigliere regionale presidente della commissione sport, turismo e spettacolo Pasquale Ciacciarelli, l’abate di Montecassino dom Donato Ogliari, Carmelo Ursino commissario straordinario di Laziodisu e Donato Formisano, presidente della Banca Popolare del Cassinate che come sempre, da anni, supporta l’iniziativa come main sponsor. Un contributo all’evento è dato anche, oltre che dal Cus Cassino e dall’Unicas, anche da: Comune di Cassino, Regione Lazio, Provincia di Frosinone, Disco Lazio, 80° Rav Roma, comunità Exodus, Montecassino, curia vescovile, Istituto “Medaglia d’Oro”, Andisu, Coni, Federazione italiana atletica leggera, delegazione Lazio del Cusi e il comitato promotore del Giro d’Italia che il 16 maggio vedrà Cassino come sede di partenza della sesta tappa. Il ritrovo, come sempre, è il 25 aprile alle ore 9 davanti la villa comunale. All’interno della maratona si inserisce anche il 16° trofeo Abbazia di Montecassino e il 3° trofeo “Diversamente uniti”: correre e camminare per fraternizzare. «Si tratta – spiega il professor Carmine Calce – di un modo per far sì che la maratona non sia solo sport, ma anche attenzione al sociale. Noi come Cus – ricorda – siamo molto sensibili a tale tematica». Sullo sfondo, oggi come 29 anni fa, lo slogan ideato nel 1990 per la prima edizione della maratona di primavera: “Facciamo fiorire la pace nel mondo”. Uno slogan che è oggi più attuale che mai. FOTO DI REPERTORIO
14 Marzo 2019 0

III edizione del Premio Letterario “Le storie nella storia”. Nella Sala degli Abati la premiazione

Di felice pensabene

CASSINO – Si svolgerà domani, 15 marzo, presso la Sala degli Abati del Palagio Badiale, con inizio alle ore 17, in piazza Corte a Cassino, la cerimonia di premiazione del Premio Letterario “Le storie nella storia”.

L’iniziativa promossa e curata dall’Associazione Agorà Theodicea, con il patrocinio del comune di Cassino, dell’Università di Cassino e L. M. ed il Centro Documentazione e Studi Cassinati, si inserisce nel 75° Anniversario della distruzione di Cassino.

Il premio, giunto alla III edizione, avrà come titolo “L’emigrazione degli italiani all’estero e la nostalgia del ritorno”. In particolare avrà come filo conduttore le esperienze ed i racconti dei protagonisti fra tragedia, sacrificio, ma anche la rinascita, le memorie, le storie di vita delle donne, degli uomini, delle famiglie del Cassinate. L’edizione 2019 ha visto la partecipazione di numerose scuole di Cassino e del cassinate e di circa ventotto elaborati degli studenti. Alla terza edizione si sono cimentati negli elaborati gli allievi del Liceo scientifico “G. Pellecchia”, il Liceo-Ginnasio “G. Carducci” ed il Liceo Socio-pedagogico “M.T. Varone” di Cassino oltre al Liceo Scientifico di Pontecorvo. Il Liceo artistico di Cassino, inoltre, ha realizzato una serie di pannelli commemorativi della distruzione di Cassino che saranno esposti nel corso  della cerimonia di premiazione.

La cerimonia della premiazione sarà preceduta da un’introduzione musicale del M° Michele D’Agostino, dal soprano Maristella Mariani e dal baritono M° Alessio Potestio. L’introduzione affidata al presidente dell’associazione Agorà, avv. Marco D’Agostino, vedrà la partecipazione del vescovo Mons. Gerardo Antonazzo e dell’abate di Montecassino, Dom Donato Ogliari.

F. Pensabene

 

12 Febbraio 2019 0

Frosinone, II edizione di “Artincentro” per lo sviluppo del centro storico

Di felice pensabene

FROSINONE – Si aprirà giovedì 14 febbraio alle 18 la seconda edizione di ArtInCentro, organizzata dall’associazione culturale ArtQube con il patrocinio del Comune di Frosinone -assessorato al centro storico. La manifestazione, in linea di continuità con gli investimenti economici e di programmazione dell’amministrazione Ottaviani per lo sviluppo del centro storico, esplorerà il mondo delle contaminazioni contemporanee, con una serie di mostre d’arte a piazzale Vittorio Veneto. Dal 14 al 25 febbraio, esporrà le proprie opere Rocco Lancia; dal 26 febbraio all’8 marzo, spazio a DonnArte. Dal 9 al 18 marzo, sarà protagonista Rocco Alonzi, mentre dal 19 al 27 marzo sarà la volta di Isabella De Vivo e Giulia Meschino. Dal 28 marzo al 7 aprile, Paolo Fiorini; dall’8 al 14 aprile, Silvia Capoccia. Ultimo appuntamento dal 18 al 30 giugno con Annalisa Copiz e Cinzia Mastroianni.

“Sono orgogliosa di presentare questa seconda edizione di ArtInCentro con artisti che hanno formazioni diversificate, in questa piazza che è ormai diventata il “salotto” culturale e musicale della Città. Ciò che li accomuna è il piacere di partecipare e rendere partecipi degli eventi promossi da ArtQube, dal Comune di Frosinone e dall’assessorato al centro storico. La cornice dove le opere saranno esposte è sempre nella parte storica del capoluogo ciociaro ed è inclusa nel progetto Frosinone Alta”, ha dichiarato l’assessore Rossella Testa. “Torna ArtInCentro, con una seconda edizione ancora più ricca. Abbiamo voluto cercare in primis artisti contemporanei ed emergenti con nuovi linguaggi espressivi. Pittori, scultori, illustratori, fotografi alle prime armi, che illustrano idee non convenzionali, o mondi di fantasia elaborati con tecniche diverse, con lo scopo di far riflettere o semplicemente indurre al bello estetico”, ha dichiarato il curatore, Rocco Lancia.

11 Dicembre 2018 0

Ausonia, la polizia incontra i giovani alla V edizione de “Un paese a misura di bambino”

Di felice pensabene

AUSONIA – La Polizia di Stato è presente nelle scuole e favorevolmente accoglie l’invito a partecipare a tutte quelle iniziative che hanno come protagonisti gli studenti, per veicolare il messaggio della legalità e del rispetto delle regole.

Dopo Aquino e Castrocielo, personale del Commissariato di Cassino ha incontrato la scolaresca dell’Istituto Comprensivo di Ausonia, nell’ambito del v edizione di “Un paese a misura di bambino”.

Nell’occasione al Sov. C. Erica Gasperini è stato conferito un attestato di merito a firma del Sindaco del paese, dr. Benedetto Cardillo, per l’impegno profuso   nell’ambito  delle politiche sociali a favore dei giovani del luogo.

Tematiche del bullismo e del cyberbullismo sono state analizzate, invece, con gli studenti dell’Istituto Superiore “San Benedetto” di Cassino.

Infine, la Polizia di Stato è intervenuta,  al progetto di lettura, promosso dall’Istituto Comprensivo “G. Di Biasio”,  dedicato al libro “Io, Emanuela agente della scorta di Paolo Borsellino”: lei è Emanuela Loi, prima donna vittima del dovere ed appartenente alla Polizia di Stato.

foto repertorio

21 Novembre 2018 0

Velletri, comune: A gennaio la prima edizione del festival delle Innovazioni delle Arti e delle Scienze

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – “Promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Velletri, il progetto del Festival è risultato primo tra tutti i Comuni che hanno partecipato al bando regionale per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale”.

E’ quanto si legge in una nota del comune di Velletri.

“Soddisfazione da parte dell’assessore alla Cultura Romina Trenta e del presidente della Commissione Cultura Giorgio Zaccagnini, che insieme alla struttura comunale hanno ideato il festival per esaltare le conoscenze e le buone pratiche che maturano sul territorio nei campi dell’Innovazione, delle Arti e delle Scienze. Nelle prossime settimane si definiranno i contenuti del Festival, con l’intenzione di svilupparlo gradualmente e renderlo un appuntamento con cadenza annuale, grazie al coinvolgimento mirato di esperti e specialisti che siano in grado di far accrescere la conoscenza sulle diverse materie che saranno di anno in anno indagate con specifici approfondimenti. L’ambito di riferimento di questa prima edizione che ha trovato il plauso della Regione Lazio, sarà il “Metodo”, inteso come strumento prezioso per arginare e superare la superficialità che oggi sembra prendere il sopravvento, alimentata soprattutto dalla rapidità con la quale si recepiscono le informazioni sulla rete. A tal proposito, personalità illustri del nostro territorio distintisi nell’ambito scientifico, artistico e dell’innovazione si alterneranno nell’illustrare il “metodo” applicato per raggiungere i propri obiettivi, fornendo in tal senso, con la la loro esperienza, un percorso da adottare anche e per le nuove generazioni. Nello specifico, a fare da cornice alla manifestazione sarà la Casa delle Culture e della Musica dove incontri, laboratori, mostre e conferenze si alterneranno in tre giornate, che permetteranno al pubblico di scegliere liberamente tra numerosi e diversi eventi interattivi e trasversali. Fondamentale sarà il coinvolgimento di tutte le strutture scolastiche presenti sul territorio, affinché i giovani possano interagire e confrontarsi con le personalità presenti e arricchire il loro bagaglio di conoscenze. A dare ulteriore slancio al Festival sarà l’evento conclusivo, già inserito in fase di progetto e che caratterizzerà l’ultima giornata, che vedrà la consegna del premio “Laura Soucek” istituito in onore della ricercatrice veliterna di fama internazionale, che grazie ai suoi studi e alla sua attività di ricerca contribuisce in maniera fondamentale alla lotta contro il cancro”.

5 Novembre 2018 0

II Edizione di “Frosinone sale in cattedra”: la polizia di stato schiera la “squadra della legalità”

Di felice pensabene

FROSINONE – Dopo il successo dello scorso anno, la Questura di Frosinone presenta per la seconda edizione del  progetto “Frosinone sale in cattedra”, ( nato dal protocollo “Insieme in campo”), l’ ormai consolidata  “squadra della legalità”, capitanata dal Primo Dirigente della Polizia di Stato dr.ssa Antonella Chiapparelli, esperta di ordine pubblico.

Al nastro di partenza, anche il Frosinone Calcio, l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, nonché l’Ufficio Scolastico Provinciale.

L’iniziativa, finalizzata a veicolare i valori della correttezza, della lealtà e del  rispetto delle regole, è rivolta agli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di 1^ grado della provincia.

Il kick off, per la nuova stagione della legalità, è stato battuto, questa mattina, ad Alatri – Tecchiena – , nell’Aula Magna dell’ Istituto “E.Danti”: a fare gli onori di casa il Dirigente Scolastico dr.ssa Raffaela Carrubba.

Dopo i saluti di del Dirigente Vicario dell’Ufficio Scolastico Provinciale dr. Pierino Malandrucco e dei Dirigenti del Frosinone Calcio Salvatore Gualtieri e  Giuseppe Capozzoli, ha aperto l’incontro il difensore   Edoardo Goldaniga.

A seguire l’intervento del preparatore atletico prof. Paolo Nava, sull’importanza di un’alimentazione corretta, e della dr.ssa Chiapparelli, che ha illustrato alla giovane platea, attenta e partecipe, le dinamiche dell’ordine pubblico nell’ottica della manifestazione sportiva: nello specifico la sicurezza negli stadi.  La sicurezza deve essere obiettivo comune di tutti, in cui ognuno,  nelle rispettive specificità, ne è elemento partecipante e attivo, lavorando in “squadra” come fa in campo una squadra di calcio .

A chiudere la dr.ssa Marika Gimini, “portavoce” di una nuova sezione, che riguarda il   “fair play”, inserito come new-entry, all’interno del format sperimentato lo scorso anno.